Torna indietro   BaroneRosso.it - Forum Modellismo > Categoria Aeromodellismo > Aeromodellismo Alianti


Rispondi
 
Strumenti discussione Visualizzazione
Vecchio 26 agosto 20, 14:33   #11 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di Ergonomix
 
Data registr.: 13-12-2014
Residenza: back in italy! Ivrea
Messaggi: 1.137
Citazione:
Originalmente inviato da AndreaL Visualizza messaggio
Piero si e' raccomandato di fare anche il water ballast... anche qui ci sto pensando e non evendolo mai fatto mi devo documentare su che soluzione usare eventualmente.


Andrea
prova magari a sentire il "Ciuccio" e i suoi accoliti, hanno già qualche esperienza sul water ballast.
__________________
viva il volo libero
Sempre e solo puro, se va giù è perché sono stato pirla, ed è giusto che vada giù. (cit Xoni)
Ergonomix non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 26 agosto 20, 19:16   #12 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di ciuccio67
 
Data registr.: 13-03-2018
Residenza: trentino
Messaggi: 2
beh io diciamo che per i primi ho seguito le indicazioni del grande tarter che da anni ormai sugli stingray il wb e un must.il kit si trova da richter tankverschluss il kit comprende tappo in alluminio con fori tubi raccordi festo e rubinetto.sconsiglio le bottiglie che danno loro perche anche se sulla carta dovrebbero reggere 8 bar poi pompando aria il pet sottile sotto pressione scoppia.bottiglie cocacola originale tiene botta.io ho realizzato un tappo alternativo in resina bicomponente e ha superato il test pressione.due giri di teflon sulla bottiglia e via che si fa,il resto sono i soliti accessori tubi raccordi rubinetti festo.devo dire che piero ha creato una seconda bottiglia dove carica solo aria,cio consente uno svuotamento totale del wb in volo.i malati dei mattoni volanti non stanno di certo a guardare
seguo anche io questi pazzi perche finora io alianti cosi robusti sinceramente fanno cose veramente fuori dal comune.
ilmodello del piero ragazzi e tutto a infusione ed e un passo importante perche la qualita la resistenza e le prestazioni sono al top.
buoni voli
ciuccio
ciuccio67 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 26 agosto 20, 20:43   #13 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di AndreaL
 
Data registr.: 31-12-2008
Residenza: Monaco di Baviera
Messaggi: 1.504
Ali

Grazie Ciuccio.
Verdo' piu' avanti come procedere.

Intanto andiamo avanti con la descrizione delle ali e del piano di coda.

Beh, l'ala dello Stingray e' una cosa che mi piace moltissimo.
Questo profilo sul bordo di uscita e' molto elegante ed e' quello che mi intriga di piu' sul modello.
Sotto una foto delle due ali


Sulla parte inferiore ho chiesto a Piero di lasciare delle strisce non verniciate, per evitare di mettere adesivi e aumentare la visibilita' in volo


La parte superiore e' monocolore e mettero' qualche adesivo per spezzare il bell'arancio


Tutte la parti mobili sono dotate di labbro, per migliorarne l'aerodinamica in fase di movimento ed evitare bruschi cambiamenti di profilo e spigoli o gap


Tutte la parti mobili sono incernierate sulla parte superiore. I comandi saranno sotto.

La ali sono tenute insieme da sto mattone



Interessante che il mattone non e' un semplice parallelepipedo ma e' conico cosi' da ridurre i giochi al minimo quando serrato nelle ali (bella idea; si deve essere precisi per fare un lavoro cosi, ma pare che Piero ci riesca!)

Sotto un particolare della zona che si accoppia col Karman
Una spina antirotazione posteriore e sul davanti un semplice ma efficace occhiello per tenere le ali insieme (molla, elastico, fascetta a piacere)


I bordi di uscita sono belli affilati, certo non sono come quelli del mio Spire della Valdimir Model, ma il modello deve reggere anche a un poco di colpi in Pendio, quindi un minimo di robustezza ci vuole. Insomma molto meglio di molte blasonate marche che si trovano in commercio (alcune delle quali ho in cantina!)

Infine l'elevatore.
Perno da 12mm in carbonio e posteriore da 3mm in acciaio... bello robusto!


Prossimamente descrizione sacche e frattaglie interne.
A presto,

Andrea
AndreaL non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 29 agosto 20, 20:37   #14 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di AndreaL
 
Data registr.: 31-12-2008
Residenza: Monaco di Baviera
Messaggi: 1.504
Sacche

Le sacche che fornisce Piero sono ben fatte.
Io ho preso sia per la ali che per la fusoliera
Potete scegliere tra una diversa varieta' di colori esterni, mentre gli inetrni sono ben imbottiti per proteggere il tutto.
La cosa carina e' che l'elevatore e la baionetta hanno due sacche separate che e' possibile incernierare alle sacche delle ali, cosi da tenere tutto insieme e facilitarne il trasporto.
Sotto due foto.
A presto,

Andrea









AndreaL non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 29 agosto 20, 21:49   #15 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di Manubrio
 
Data registr.: 23-06-2012
Residenza: folgaria
Messaggi: 1.846
Citazione:
Originalmente inviato da AndreaL Visualizza messaggio
Ciao a tutti,
giusto per aggiungere un poco di carne sulla griglia, dopo che avevo visto un tread aperto dal Grande Capo su RC Network su uno Stingray prodotto in Italia, mi sono deciso a contattare il Sig. Piero Brussolo per avere informazioni sul suo Stingray da 3.5m.
E' finita che ieri ho ritirato il tutto
Ma andiamo in ordine.

Qui il tread da dove il tutto e' partito:
https://www.rc-network.de/threads/st...-3-5-m.684887/
Potete trovare molte immagini e spiegazioni da pare di Piero sul suo prodotto e sulla sua tecnica di produzione.
Potete trovare anche i contatti di Piero, nel caso siate interessati a piu' dettagli (info@modelleriabrussolo.com)

Qui di seguito trovate anche qualche immagine in piu' e qualche video che da l'idea di che tipo di prodotto si parla.
https://it-it.facebook.com/pg/Wikipi...=page_internal

E' un prodotto relativamente nuovo e in giro non si trova molto, quindi ho deciso di fare un build log.
Magari qualcuno lo trovera' utile, sia per avere un poco piu' informazioni sul prodotto che un po' di guida nella sua costruzione (intendiamoci...non ho la pretesa di insegnare a nessuno...anzi)

Mi ci vorra' un poco per metterlo insieme perche' ho altri lavori in corso, ma piano piano si procedera', molto probabilmente nel corso dell'autunno.

Il prodotto:
- tutto fibra
- tanto carbonio (quasi tutto)
- Kevlar e vetro nella parte anteriore della fuso per ovvie ragioni di trasmissibilita' radio
- una bella baionetta quadra in carbonio
- elevatore tutto mobile su cuscinetti a sfere
- varie frattaglie da incollare all'interno per piazzare servi e impianto radio
- una precisione di realizzazione, che alla prima occhiata sembra veramente eccellente
- verniciatura fuori da stampo che copre tutte le giunture di realizzazione
- nel mio caso un colore un poco particolare che ha fatto un po' impazzire Piero..ma alla fine ci e' riuscito
- delle belle sacche per fuso, ali ed elevatore

Beh le cose da dire sono molte e nei prossimi giorni mettero' delle foto del kit piu' dettagliate con un poco di descrizione (sono ancora in viaggio quindi adesso faccio fatica).
Intanto un'anteprima sotto.
A presto,

Andrea



ottimo acquisto. Gran bella realizzazione, con mezzi e tecniche non disponibili ai comuni mortali
Manubrio non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 30 agosto 20, 13:20   #16 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di AndreaL
 
Data registr.: 31-12-2008
Residenza: Monaco di Baviera
Messaggi: 1.504
Le Frattaglie

Ecco l'ultima parte del materiale fornito col kit...le frattaglie!
Due grande ordinate da incollare insieme e incolare dopo alla fusoliera nella zona dopo posteriore alla cappottina
Una serie di legnetti col quale fare il fissaggio del servo della deriva; questo dovrebbe risultare removibile via quattro viti (il supporto si avvita sull'ordinata che deve essere incollata in fuso)
Una serie di legni coi quali costruire il supporto per la basetta porta eletronica
Un'ordinata da incollare sulla parte anteriore (dove poi si aggancia la cappottina)


In piu' una serie di squadrette da incollare sulle parte mobili, la squadretta per il pull-pull della deriva da mettere sul servo e con gia' le dimensioni di quella incollata sulla deriva stessa; un paio di supporti per i sub-D delle ali (nel caso si vogliano usare questi connettori...forse io usero' una soluzione diversa)
Il filo da 2mm e il suo tubino in ottone che dovrebbero essere usati per il bloccaggio della cappottina in posizione


Con questo la descrizione del kit e' finita.
Adesso si dovrebbe cominciare a lavorare, ma.... devo aspettare un poco per finire (o meglio portare avanti) alcuni lavori che ho in corso, quindi ci aggiorneremo un poco piu' avanti.
A presto,

Andrea
AndreaL non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 20 settembre 20, 14:28   #17 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di runnerfly67
 
Data registr.: 26-12-2008
Residenza: PORDENONE
Messaggi: 4.643
Bel modello come del resto tutti i tuoi aerei sia in kit che da disegno.
__________________
PER FARSI DEI NEMICI NON E' NECESSARIO DICHIARARE GUERRA. BASTA DIRE QUELLO CHE SI PENSA
(Martin Luther King)
runnerfly67 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 20 settembre 20, 16:27   #18 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di aerofast
 
Data registr.: 20-03-2015
Residenza: Assisi, in quel di Perugia
Messaggi: 1.184
Scusate la mia domanda da perfetto ignorante e probabilmente ovvia per tutti: questi sarebbero quei veleggiatori o motoveleggiatori da velocità che ogni tanto vedo superare anche 400km/h???

Per questo tanto carbonio???
aerofast non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 20 settembre 20, 18:05   #19 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 10-12-2011
Residenza: Firenze
Messaggi: 126
Salve, nell'ultima foto di Andrea L si vede l'interno della fusoliera con i "lembi" di fibra rivolti verso l'interno. Chiedo a wikipiero la procedura a grandi linee per realizzarla. Grazie mille
geo005 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 20 settembre 20, 20:39   #20 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 01-12-2009
Residenza: Desenzano
Messaggi: 261
Citazione:
Originalmente inviato da aerofast Visualizza messaggio
Scusate la mia domanda da perfetto ignorante e probabilmente ovvia per tutti: questi sarebbero quei veleggiatori o motoveleggiatori da velocità che ogni tanto vedo superare anche 400km/h???

Per questo tanto carbonio???
non esattamente: questo è un modello acrobatico da pendio, pesante, robusto e anche veloce, ma forse 400 Km/h sono un po' ottimistici. I veleggiatori da velocità (se intendi quelli da dinamic soaring) credo che possano superare agevolmente i 500 Km/h.
wikipiero non è collegato   Rispondi citando
Rispondi

Bookmarks



Strumenti discussione
Visualizzazione

Regole di scrittura
Non puoi creare nuove discussioni
Non puoi rispondere alle discussioni
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks è Disattivato
Pingbacks è Disattivato
Refbacks è Disattivato


Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Commenti Ultimo Commento
domanda per PIERO MUZIO........... losisi Aeromodellismo Volo a Scoppio 8 22 aprile 20 21:43
Volando per piero grifonevolante Incontri Modellistici 3 29 aprile 19 14:18
Piero Cuccolo ci ha lasciati grifonevolante Aeromodellismo 5 26 aprile 17 23:46
Arrivederci Piero! marzipane Aeromodellismo 19 25 aprile 17 16:30
Modelli Piero Cuccolo DavideR. Aeromodellismo 9 13 novembre 13 20:00



Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 17:57.


Basato su: vBulletin versione 3.8.11
Copyright ©2000 - 2023, Jelsoft Enterprises Ltd.
E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica. Copyright 1998/2019 - K-Bits P.I. 09395831002