Torna indietro   BaroneRosso.it - Forum Modellismo > Discussioni generali > Modellismo


Rispondi
 
Strumenti discussione Visualizzazione
Vecchio 29 giugno 07, 11:49   #1 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 29-06-2007
Messaggi: 16
Trasformatore filo a caldo

Ciao a tutti, sono nuovo del forum e anche un po' "straniero" visto che ho cominciato a fare modelli perchè studio design e non solo per divertimento (quindi ho sempre delle scadenze )

Vengo al dunque, ho cercato qui sul forum come costruire un filo a caldo, ho dei dubbi sulla parte elettrica.

Sono andato in un negozio e ho chiesto l'occorrente (filo al nichel cromo ovviamente non c'è, prenderò l'acciaio armonico), il trasformatore gli ho chiesto un 12v 100w e lu mi ha chiesto 70 euri!!! Così non va bene, cambio strategia.

Cerco su ebay e trovo questo:
http://cgi.ebay.it/ALIMENTATORE-TRAS...QQcmdZViewItem

Visto che di elettronica ne so quanto mia nonna, secondo voi può andare o ha qualche gabola strana?

Grazie a tutti
net-surfer non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 29 giugno 07, 12:51   #2 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di fly71
 
Data registr.: 06-09-2006
Residenza: Pisa
Messaggi: 126
Ciao , un consiglio che posso dare non prendere quel trasformatore su ebay, io mi sono costruito un alimentatore con un trasformatore e un circuito presentato sulla rivista "MODELLISMO" di Settembre-Ottobre 2004 la cosa buona di questo circuito e che tramite un potenziometro puoi regolare la corrente per alimentare il filo, questa caratteristica è buona perchè un filo ha bisogno di una corrente e tensione a seconda del tipo di materiale ( nichel - cromo, acciao , costantana, monel) della sezione e della lunghezza , se non hai mai costruito un circuito partendo da basetta e componenti , beh! all'inizio può essere un pò dura però se hai un amico che ne capisc eun pò di elettronica non è molto difficile, pe rquando riguarda il costo di tutto il materiale, non ricordo bene , cmq con una 15 euro prendi tutti componenti, poi ti serve un amperometro a lancetta 10-12 euro, e infine un trasformatore da 4 -5 Amp , secondario 18Volt minimo, su quyest'ultimo non so i prezzi perchè ne avevo recuperato uno a costo zero.
se la cosa ti interessa questa è la e-mail del signore che ha presentato l'articolo, molto gentile e disponibile ti pùò inviare l'articolo completo
Sig, Giuliani Giuliano julcat@tiscali.it
fly71 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 29 giugno 07, 13:04   #3 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 29-06-2007
Messaggi: 16
Grazie per la risp.

Ho paura di essere troppo ignorante in materia e di avere troppo poco tempo per imparare

Il trasformatore su ebay quindi non funziona o funziona male?
Il filo potrei ipotizzarlo costante e regolarne la lunghezza in modo tale da ottenere la temp. giousta.
net-surfer non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 29 giugno 07, 20:34   #4 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di fly71
 
Data registr.: 06-09-2006
Residenza: Pisa
Messaggi: 126
Uhm... poi provare quell'alimentatore che c'è su ebay m aho il sospetto che quello non vada bene al tuo caso , anche se ha più uscite di tensioni e quindi scegliere quale tensione sia più ottimale pe ril tuo filo e ma penso che siano basse per far scaldare il filo, premetto che non sono un elettrotecnico ma quell'alimentatore ha una protezione per il cortocircuito quindi c'è il rischio che non vada bene, perchè quando colleghi il filo e come s emetti in corto l'alimentatore e lui va in protezione e blocca la corente...bisogna vedere che soglia di protezione ha, cioè la resistenza ohmica di soglia sotto la quale va in protezione, per un filo a caldo di una lunghezza di un metro la su aresistenza va dai 5 ai 10 Ohm non credo che quella protezione sia tarata pe rvalori più bassi, quindi rischi di comprare un alimentatore che poi non vada bene per il tuo uso e poi quello non ha all'interno un trasformatore ma è un alimentaore di tipo swinthing, se non vuoi complicarti la vita cerca di procurarti un trasformatore con uscita sui 20 25 volt e 2-3 Amp e un dimer per luci ad incandescenza quegli aggeggi che regolano luminosità, colleghi il dimer alla rete elettrica e il trsformatore al dimer , cosi regolando il dimer hai all'uscita del trsformatore un tensione che regoli a tuo piacimento.
L'articolo di questa soluzione come alimentatore di filo a caldo si trova o negli articoli di questo sito o di www.************.net ( spero che i moderatori non bannano un sito concorente......) cmq guardando lo schema la cosa è molto intuitiva e facile
fly71 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 29 giugno 07, 21:03   #5 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 29-06-2007
Messaggi: 16
Ok, allora ci provo con questi:

http://cgi.ebay.it/TRASFORMATORE-DAL...QQcmdZViewItem

http://cgi.ebay.it/trasformatore-220...QQcmdZViewItem

Il primo mi sembra corrispondere ai requisiti e costa cmq la metà di quanto mi hanno chiesto in negozio....

Il secondo ha il wattaggio basso?? Costa poco però.

In realtà il filo a caldo io pensavo di farlo da meno di 1m, 50cm per quello che ci devo fare sono già abbastaza.
net-surfer non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 03 luglio 07, 09:31   #6 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 29-06-2007
Messaggi: 16
Mmmmh, ho ancora qualche dubbio...

Il trasformatore può essere anche di quelli toroidali senza scatolotta con uscita in alternata? (mi è sembrato di capire di sì...)

Contavo di usare acciaio armonico da 0.2 lunghezza 50cm, facendo due calcoli mi viene una resistenza di circa 2 ohm, intensità circa 8 ampere e potenza di circa 120w.

Basteranno per 50cm di filo 120w? Se no posso usare il filo da 0.5, ma così la potenza sviluppata mi risulterebbe 700w! Se non ho sbagliato i conti ovviamente
net-surfer non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 03 luglio 07, 10:50   #7 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di fly71
 
Data registr.: 06-09-2006
Residenza: Pisa
Messaggi: 126
Non sò come ti sono usciti fuori quei 700W ma mi sembrano un pò esagerati...ti possò dire che io ho untrasformatore da 400W e pesa quasi 5 kili immagino che uno da 700W pesa il doppio un pò scomoda portarsi dietro per fare il filo a caldo... scherzo, comunque hai fatto un erore nella proporzione della potenza assorbita dal filo, anche 8 Amper sotto troppi, ti scrivo due righe dall'articolo della rivista.

""In base al metallo usato, per scaldare un filo di nichelcromo da 0,5 mm alla temperatura di 140°C che è quelal di taglio ci vogliono 2A.
La tensione necessaria dipende dalla lunghezza del filo, ovvero dalla sua resistenza. Supponiamo di avere un archetto da 120 cm. la resistenza del filo sarà di circa 7 Ohm (5,8x1,2) e la tensione necessaria sarà: (AxOhm)=2x7=14 Volt. La corrente necessaria è direttamente proporzionale alla sezione del filo, cosi per scaldare sempre lo stesso filo ma con 0,7mm di diametro bisogna fare la proporzione fra l edue sezioni, che corrisponde a 0,196 mm quadrati x filo da 0,5mm e 0.385 mm quadrati pe rfilo da 0,7 mm.
Quindi: 0,196:2 (A) = 0,385:x (A) -> x=3,9 A.
La tensione necessaria , per 120 cm sarà usando le tabelle
2,99x1,2 =3,58 Ohm
3,9x3,58 =14 Volt
questo dimostra che la corrente dipende dalla sezione del filo e la tensione solo dalla lunghezza del filo.

questo è uno specchietto dei vari materiali e loro resistenze in Ohm per metro di filo


Diam. mm. 0.4 0.5 0.6 0.7 0.8

Rame 0.139 0.089 0.062 0.046 0.035
Acciaio 1- 1.8 0.7-1.1 0.5-0.8 0.3-0.6 0.3-0.5
Monel 3.86 2.47 1.72 1.28 0.97
Costantana 3.95 2.53 1.76 1.30 0.99
Nichecromo 9.03 5.78 4.03 2.99 2.27
""
conserva questo specchietto può esserti utile in futuro per capire che tipo di filo stai usando, basta leggere con un tester la resistenza su un metro di filo, coem puoi vedere i fili in acciaio sono quelli che hanno un valore variabile perchè dipende dal tipo di acciaio codesto è uan lega di ferro e piccole percentuali di carbonio, manganese, cromo
Per il trasformatore vedi se riesci a trovarlo in zona, nel caso malfunzionamenti è in garanzia, con e-bay hai le spese di spedizione e poi la garanzia è un casino.
fly71 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 03 luglio 07, 11:25   #8 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 29-06-2007
Messaggi: 16
I 700 mi sono usciti perchè ipotizzo un filo di 50cm, mentre l'articolo parla di 120cm, io però non me ne faccio nulla di tutto quel filo.
Quindi diminuisce la resistenza e se lascio 0.5 come sezione e lo stesso voltaggio l'intensità diventa spropositata.

A questo punto quindi forse dovrei usare meno di 14v, così posso tenere la sezione da 0.5 con wattagio umano.
net-surfer non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 03 luglio 07, 13:01   #9 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di fly71
 
Data registr.: 06-09-2006
Residenza: Pisa
Messaggi: 126
Caro net.... ho il sospetto che tu non abbia capito molto di quello che ho scritto sull'ultimo post, quello era solo un esempio per farti capire cosa succede e coem varia la corrente e la tensione al variare della lunghezza e dello spessore, usa un 0,5 pe rportarlo a alla temperatura di circa 140°C basteranno 2-3 A, usando il trasformatore e dimer in un certo senso regoli al tensione, in pratica quando colleghi il filo al trasformatore, regoli il dimer fino al punto che il filo si scaldi ma non deve diventare incandescente, insomma fai delel prove con un pezzo di polistirolo , quando vedi che lo taglia bene senza problemi, a quel punto hai trovato l'alimetazione giusta per quel filo di quella lunghezza e diametro, se cambi filo devi regolarare dinuovo il dimer per aver ela temperatura giusta, questa soluzione del dimer e trasformatore è una soluzione poco fine, se uno non si vuole imbatttere in qualcos adi più sfizioso e migliore come il circuito che uso io e altri simili a quello
fly71 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 03 luglio 07, 13:17   #10 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 29-06-2007
Messaggi: 16
Certo ho capito, però non volevo nemmeno fare le cose a caso (quindi trovarmi con un voltaggio assurdo e tenere sempre il dimmer quasi al min. che se per sbglio lo apro brucio il trasformatore, oppure ancora peggio che il dimmer al massimo non da abbastanza tensione).

La cosa che ancora non mi è chiara è se posso usare un trasformatore di quelli senza scatolotto che per quello che mi han detto lasciano la corrente in alternata (e costano meno se non erro), oppure se ho bisogno per forza di trasformare l'alternata in continua.
net-surfer non è collegato   Rispondi citando
Rispondi

Bookmarks



Strumenti discussione
Visualizzazione

Regole di scrittura
Non puoi creare nuove discussioni
Non puoi rispondere alle discussioni
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks è Disattivato
Pingbacks è Disattivato
Refbacks è Disattivato


Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Commenti Ultimo Commento
filo x taglio filo a caldo paolone Aeromodellismo Progettazione e Costruzione 10 21 luglio 09 15:43
consiglio trasformatore per filo TGA bat1263 CNC e Stampanti 3D 20 31 luglio 07 20:08
Filo a caldo franck Aeromodellismo Progettazione e Costruzione 232 19 dicembre 06 12:40
trasformatore per alim. filo hazzardo CNC e Stampanti 3D 1 31 maggio 06 04:02
filo a caldo dede63 Aeromodellismo 10 16 marzo 03 23:47



Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 06:45.


Basato su: vBulletin versione 3.8.11
Copyright ©2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica. Copyright 1998/2019 - K-Bits P.I. 09395831002