Torna indietro   BaroneRosso.it - Forum Modellismo > Categoria Aeromodellismo > Aeromodellismo Categorie


Rispondi
 
Strumenti discussione Visualizzazione
Vecchio 19 aprile 19, 19:39   #171 (permalink)  Top
Moderatore
 
L'avatar di claudio v
 
Data registr.: 18-05-2006
Residenza: Torino
Messaggi: 4.359
Rapido aggiornamento di come procede la fusoliera Evo del picares

Preparati i 2 servi per la coda con relativo supporto da 2 grammi



supporto con servi pronto per intraduzione in trave coda forato






inserimento nel boom




servi montati e supporto fissato con 2 viti da 2mm





I comandi sarnno esterni come nell'AGO 18 di Eugenio

e per ora è tutto...

Auguro Buona Pasqua a tutti,

Autonomisty e non solo
claudio v non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 19 aprile 19, 20:51   #172 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di pave 52
 
Data registr.: 07-09-2010
Residenza: Rovereto (Trento)
Messaggi: 728
Molto bella e razionale la soluzione dei servi "emergenti" dal trave, un po' meno estetica quella dei comandi a vista, noi dovendo piazzare il servo nel verticale abbiamo scelto la soluzione "tutto in coda".
__________________
pave 52
pave 52 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 20 dicembre 19, 12:53   #173 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 01-02-2007
Residenza: Savona ( provincia )
Messaggi: 100
Pod in carbonio

Citazione:
Originalmente inviato da claudio v Visualizza messaggio
Grazie Antonio... il timone è venuto bene, il pod è perfettibile: quando lo vedrai dal vivo... capirai
Volevo realizzare un pod in carbonio pertanto ho modellato il master in estruso che per essere il primo è venuto piuttosto bene, poi l’ho avvolto accuratamente con nastro da pacchi ( quello marrone per intenderci ), applicate quattro mani di cera distaccante e in seguito tre strati di carbonio unidirezionale da 80 gr/mq + uno di vetro da 25 gr.
Dopo 24 h ho sciolto L’estruso con solvente alla nitro e rimosso facilmente il nastro...e qui la sorpresa : il manufatto cede con una leggera pressione delle dita....la forma l’ha mantenuta ma è bello “morbido “.Dopo una prima inc...mi è venuto da ridere. Possibile? mi sono detto,dove ho sbagliato....? Un tuo parere sarebbe gradito ( tra l’altro esternamente assomiglia molto al pod che hai realizzato per il Picares tranne che per il master )
__________________
DIBI
paolodebernardi non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 20 dicembre 19, 19:15   #174 (permalink)  Top
Moderatore
 
L'avatar di claudio v
 
Data registr.: 18-05-2006
Residenza: Torino
Messaggi: 4.359
Citazione:
Originalmente inviato da paolodebernardi Visualizza messaggio
Volevo realizzare un pod in carbonio pertanto ho modellato il master in estruso che per essere il primo è venuto piuttosto bene, poi l’ho avvolto accuratamente con nastro da pacchi ( quello marrone per intenderci ), applicate quattro mani di cera distaccante e in seguito tre strati di carbonio unidirezionale da 80 gr/mq + uno di vetro da 25 gr.
Dopo 24 h ho sciolto L’estruso con solvente alla nitro e rimosso facilmente il nastro...e qui la sorpresa : il manufatto cede con una leggera pressione delle dita....la forma l’ha mantenuta ma è bello “morbido “.Dopo una prima inc...mi è venuto da ridere. Possibile? mi sono detto,dove ho sbagliato....? Un tuo parere sarebbe gradito ( tra l’altro esternamente assomiglia molto al pod che hai realizzato per il Picares tranne che per il master )

Ciao Paolo, credo la tua fusoliera possa essere "molle" per alcuni motivi.
Nel mio Picares Evo, l'interno non era un master da rimuovere, ma una fusoliera in balsa e depron con ordinata in compensato di attacco ala che è stata poi rivestita: quindi la rigidezza è data anche da quel che resta dentro e non è un manufatto "vuoto" come il tuo, che è quindi più cedevole.

Poi sulla mia ho laminato il tessuto all'interno + 3 strati da 45 grm2 di unidirezionale a pezzi avendo cura di incrociare il più possibile le fibre e sovrapporli + il tessuto di vetro da 80gm2 con orientamento circa 0-90.

In questo modo ho fatto un laminato con fibre orientate in tutte le direzioni e non in prevalenza in asse con la fusoliera.
Non so come hai orientato l'unidirezionale: se lo avessi orientato parallelo alla lunghezza, in senso trasversale non avrebbe fibre che lavorano e quindi quella potrebbe essere un'altra causa.

Qui sotto il mio post dove decrivevo la costruzione
Citazione:
Originalmente inviato da claudio v Visualizza messaggio
proseguono i lavoretti sulla fusoliera della versione EVO.

Laminato vetro da 40+ carbonio unidirezionale da 45 (pezze sovrapposte parzialmente e raddoppiate in corrispondenza di fondo e apertura capottina + vetro da 80 sulla fuso in balsa e depron



Lisciata e tagliata capottina




Dopo aver letto il tuo post mi sono ricordato di un problema analogo in cui mi ero imbattuto qualche anno fa.
Così sono andato a rivedere cosa avevo fatto sul mio Serghey di fine 2017 in cui anche io avevo anche io avuto qualche problema di morbidezza...

Ero stato tirchio nel mettere materiale per star leggero e... carteggiando la fusoliera era venuta un po' troppo fine.
Così gli ho laminato sopra un paio di strati di vetro in più risolvendo il problema: penso tu possa fare lo stesso e "recupererare" la tua fuso.

Citazione:
Originalmente inviato da claudio v Visualizza messaggio
Avanzamento lavori:
laminato il pod sul master inizialmente con 1 strati da 80, + qualche rinforzino in carbonio per migliorare la rigidezza + un 80 + un 40 esterno di finitura.

Ho cercato la massima leggerezza... ma un po' troppo

Carteggiandolo è affiorato in più punti il carbonio e si è fatto un buco

Come temevo, a meno di usare uno stampo femmina... troppo poco vetro per tenere,
Probabilmente è rimasto il carbonio e un tessuto da 80 in alcuni punti e il pod, per quanto piccolo e tondo, non teneva.
Allora ho aggiunto 2 vetri da 110 twill e un altro da 40.
Forse bastava uno solo, ma non avevo voglia di rischiare di dover laminare una terza volta qualcosa.

Alla fine il pod +il pezzo di tubo attaccato completo di ordinata portamotore e capottina con battuta interna pesano 100 grammi. Manca la pinnetta che regge l'ala e la finitura e suppongo arriverò a circa 130 grammi odv. Non eccelso ma più che concorrenziale con le realizzazioni commerciali e soprattutto fatto su misura per il mio modello

qualche immagine:

pod in laminazione su scaletto di allineamento composto da un profilato di alluminio, un'assicella e qualche spessore di allineamento




laminazione degli strati aggiuntivi




.....
Se invece volessi rifare il master, ti consiglierei invece del nastro da pacchi (che è già distaccante da solo, quindi non abbisogna della cera), di mettere la pellicola trasparente per alimenti.

Una volta aperta la capottina, spaccando con il cacciavite e aiutandoti con qualche goccia di solvente, potrai facilmente rimuovere l'espanso all'interno a pezzettoni senza doverlo sciogliere completamente: farai prima intossicandoti meno
Buon lavoro e ..
Ciaoooo
claudio v non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 20 dicembre 19, 19:55   #175 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 01-02-2007
Residenza: Savona ( provincia )
Messaggi: 100
Pod tutto da ridere

Grazie per le dritte Claudio . Il carbonio unidirezionale l’ho applicato così : primo strato longitudinale, secondo trasversale, terzo longitud. il vetro trasversale....ma ora mi sorge il dubbio di essere stato un avaro ( da buon ligure ) con la resina oppure di aver sbagliato resina, ma non credo, è made in Sorvolando Comp. per laminazione.
Proverò a fare come dici tu...altrimenti ricomincio daccapo !
Ciao
__________________
DIBI
paolodebernardi non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 20 dicembre 19, 21:30   #176 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di gawain
 
Data registr.: 18-04-2008
Residenza: milano
Messaggi: 370
Citazione:
Originalmente inviato da paolodebernardi Visualizza messaggio
Grazie per le dritte Claudio . Il carbonio unidirezionale l’ho applicato così : primo strato longitudinale, secondo trasversale, terzo longitud. il vetro trasversale....ma ora mi sorge il dubbio di essere stato un avaro ( da buon ligure ) con la resina oppure di aver sbagliato resina, ma non credo, è made in Sorvolando Comp. per laminazione.
Proverò a fare come dici tu...altrimenti ricomincio daccapo !
Ciao
Io per f3k fino a un po' di tempo fa mettevo tessuto di vetro da 80 unidirezionale di carbonio da 100 longitudinale e vetro da 80. Poi in seguito ho sostituito il vetro interno con kevlar da 60 e il vetro esterno con tessuto di carbonio da 60... In pratica secondo me è importante che ci sia un tessuto dentro e uno fuori magari anche a 45gradi
.... Poi a quel punto tra i due tessuti puoi tranquillamente mettere unidirezionale longitudinale... È più facile che incrociare strati di ud
gawain non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 21 dicembre 19, 13:37   #177 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di Edima
 
Data registr.: 19-12-2009
Residenza: Turriaco (GO)
Messaggi: 1.089
Faccio un passo indietro e mi riferisco al post 171, ma davvero i rinvii tra servi e timoni sono esterni? non ci posso credere! Pensa che io annego persino le teste delle viti! Sarà esagerato però.....
Icone allegate
Picares LangOhr per Autonomy-F5J-imgp9073.jpg   Picares LangOhr per Autonomy-F5J-imgp9075.jpg  
Edima non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 21 dicembre 19, 15:30   #178 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 01-02-2007
Residenza: Savona ( provincia )
Messaggi: 100
Pod

Grazie per il tuo contributo....questa mattina il “manufatto” è molto più rigido di ieri, proverò a rinforzarlo con vetro per non dover buttare via tutto e ricominciare daccapo !
__________________
DIBI
paolodebernardi non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 21 dicembre 19, 16:03   #179 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di gawain
 
Data registr.: 18-04-2008
Residenza: milano
Messaggi: 370
Citazione:
Originalmente inviato da paolodebernardi Visualizza messaggio
Grazie per il tuo contributo....questa mattina il “manufatto” è molto più rigido di ieri, proverò a rinforzarlo con vetro per non dover buttare via tutto e ricominciare daccapo !
Io il vetro lo metterei dentro, magari dopo che hai fatto le varie aperture, dovrebbe essere fattibile. Perché secondo me il problema principale è avere come strato più interno UD longitudinale
gawain non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 21 dicembre 19, 17:26   #180 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di pave 52
 
Data registr.: 07-09-2010
Residenza: Rovereto (Trento)
Messaggi: 728
Citazione:
Originalmente inviato da Edima Visualizza messaggio
Faccio un passo indietro e mi riferisco al post 171, ma davvero i rinvii tra servi e timoni sono esterni? non ci posso credere! Pensa che io annego persino le teste delle viti! Sarà esagerato però.....
Ciao Edi, ma il direzionale del tuo modello è a doppia parte mobile? Mi sembradi intravedere due linee di cerniera.
__________________
pave 52
pave 52 non è collegato   Rispondi citando
Rispondi

Bookmarks



Strumenti discussione
Visualizzazione

Regole di scrittura
Non puoi creare nuove discussioni
Non puoi rispondere alle discussioni
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks è Disattivato
Pingbacks è Disattivato
Refbacks è Disattivato


Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Commenti Ultimo Commento
INSIDE F5J - modello da costruire per avvicinarsi all'F5J Autonomy? TermicOne Aeromodellismo Categorie 492 09 gennaio 20 18:34
Una nuova categoria dopo Autonomy, F5J, FXJ, F5J con altimetro, 2M Electro J!!! Pampa Aeromodellismo Categorie 29 11 gennaio 14 15:36
AUTONOMY F5J per il 2008 e AUTONOMY by E-MAIL (postale) claudio v Aeromodellismo Categorie 17 17 dicembre 07 09:00



Tutti gli orari sono GMT +1. Adesso sono le 07:16.


Basato su: vBulletin versione 3.8.11
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica. Copyright 1998/2019 - K-Bits P.I. 09395831002