Torna indietro   BaroneRosso.it - Forum Modellismo > Categoria Aeromodellismo > Aeromodellismo Alianti


Rispondi
 
Strumenti discussione Visualizzazione
Vecchio 11 settembre 06, 17:37   #1 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di stroncapaperi
 
Data registr.: 19-03-2006
Residenza: Cittadino del mondo sulle Colline del Chianti
Messaggi: 4.282
Immagini: 11
Invia un messaggio via MSN a stroncapaperi
Eliche ripiegabili

La metto qui perchè mi sembra più attinente ai motoalianti.
Come si fa a rapportare le misure delle eliche fisse a quelle ripiegabili???
A me hanno consigliato ad esempio una 14x7, che trovo tra le fisse ma non tra le ripiegabili (forse fra queste non esiste la misura?).
Nelle tabelle dei motori dove si legge elica n , n giri, n A, n Potenza, immagino che si parli di eliche fisse. Come rapportarsi sulle ripiegabili???

E ormai che ci sono, dove trovo un manuale, cartaceo o in bite, dove poter estrarre tutte queste formuline e notiziole, come ad esempio i rapporti fra coppia e potenza dei motori?
Motocalc ho visto, ma vorrei qualcosa di educativo, e non delle soluzioni messe li.
grazie
__________________
Ciao emme2, amico, compagno di voli, maestro e compagno di merende....
I Have no dream, ma mi piace u' pilù
stroncapaperi non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 11 settembre 06, 18:26   #2 (permalink)  Top
Moderatore
 
L'avatar di claudio v
 
Data registr.: 18-05-2006
Residenza: Torino
Messaggi: 4.598
Per le eliche cerca tra le Aeronaut, dovresti trovare proprio quella o qualcosa lì vicino: le si dovrebbe trovare da Modelber, costano abbastanza poco e vanno benissimo.
Se poi guardi alla topic F5J pagina 2

http://www.baronerosso.it/forum/show...t=25832&page=2

Trovi il diagramma fornito proprio dalla Aeronaut per le proprie eliche dove in ordinata c'è indicata la potenza assorbita (dall'elica, quindi quella in entrata al motore sarà più alta) e in ascissa i giri al minuto corrispondenti.

Non è proprio un trattato, ma i grafici sono molto eloquenti.
Se hai dubbi a decifrarlo, scrivimi o telefona
Ciao
Claudio V
claudio v non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 11 settembre 06, 18:42   #3 (permalink)  Top
UserPlus
 
L'avatar di CantZ506
 
Data registr.: 10-04-2004
Residenza: Brescia
Messaggi: 9.730
Citazione:
Originalmente inviato da claudio v
....
Non è proprio un trattato, ma i grafici sono molto eloquenti.
Se hai dubbi a decifrarlo, scrivimi o telefona
Ciao
Claudio V
Se per caso non avessi altro da fare, sarebbe utilissimo se scrivessi nn righe sull'utilizzo di quel grafico!
Provo ad immaginare come si usa:
-partendo dalla potenza disponibile, scelgo l'elica che mi consente un determinato numero di giri, che mi servono per ottenere una determinato velocità.
Oppure, partendo da quest'ultima, ed in base all'elica prescelta, trovo la potenza che mi occorre.
Ne avessi azzeccata una!
__________________
Ciao, Piero.

URL="www.educaunranocchio.org"]www.educaunranocchio.org[/URL]
[/SIZE]onlus per il recupero di ranocchi cafoni cerca volontari da inserire nel proprio organico[/CENTER]
CantZ506 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 11 settembre 06, 19:18   #4 (permalink)  Top
Moderatore
 
L'avatar di claudio v
 
Data registr.: 18-05-2006
Residenza: Torino
Messaggi: 4.598
Citazione:
Originalmente inviato da CantZ506
******:
-partendo dalla potenza disponibile, scelgo l'elica che mi consente un determinato numero di giri, che mi servono per ottenere una determinato velocità.
Oppure, partendo da quest'ultima, ed in base all'elica prescelta, trovo la potenza che mi occorre.
Ne avessi azzeccata una!
è più o meno così... quasi...

Diciamo che se sai quanta potenza esce dal gruppo motore-batterie a un certo numero di giri la cosa è molto semplice.
Incroci ascisse e ordinate con i giri e la potenza e vedi quale linea dell'elica incroci o a quale vai più vicino. stop

Il discorso è un po' più complesso se questi dati ti sfuggono, ma se usi motocalc per sfrondare un po' le misure che devi fare non è troppo complicato.

Se tu sai più o meno quanto rende la tua accoppiata motore-batterie ti puoi ricavare la potenza in uscita sull'asse, cioè quella che arriva all'elica moltiplicando il rendimento del motore (da 0,7 a 0,9 circa se non esageri con gli Amp!!) per i Watt che escono dalle batterie (Volt per Ampere misurati).

Puoi procedere come segue:
1) diciamo che hai almeno a disposizione un contagiri e una pinza amperometrica e un volmetro, altrimenti non puoi fare niente
2) Decidi quanta potenza vuoi assorbire e fai una simulazione con motocalc per vedere l'elica più probabile tra quelle che hai a disposizione.


3)monti l'elica, misuri i watt in uscita dalla batterie e i giri.
La prima verifica è la potenza in entrata e i giri misurati rispetto ai calcoli di Motocalc
A questo punto confronti i giri dell'elica con i valori che hai nel grafico e ti fai un'idea della potenza assorbita dall'elica.
La differenza tra la potenza assobita dall'elica e qualella in uscita dalle batterie ti darà un'idea del rendimento preciso dell'insieme da confrontare con il rendimento previsto da Motocalc.

Naturalmente a questo punto avrai le idee più chiare: se vorrai avere più potenza (occhio a non esagerare) dovrai frenare un po' di più il motore, con un'elica più grande( + dia, + passo o entrambi), il contrario per ridurre la potenza se il rendimento che risulta è troppo basso.

Se invece insieme al motore ti viene fornita una curva giri Watt a un certo voltaggio, o dei valori di riferimento volt-giri ampere o volt giri Watt, per farti un esempio 100 watt a 5000 giri, basta che vai a cercare sul grafico un'elica che si avvicini a quel rapporto w/giri e sei a posto.

Naturalmente per ottimizzare il tutto devi anche capire dove trovi i migliori rendimenti, ma questo è un passo ancora successivo.
Si potrebbe scrivere dei trattati a riguardo, come dicevo... ora devo scappare che sono già in ritardo
Ciao
Claudio V

Ultima modifica di claudio v : 07 luglio 09 alle ore 15:07
claudio v non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 11 settembre 06, 19:39   #5 (permalink)  Top
UserPlus
 
L'avatar di CantZ506
 
Data registr.: 10-04-2004
Residenza: Brescia
Messaggi: 9.730
Grazie.
__________________
Ciao, Piero.

URL="www.educaunranocchio.org"]www.educaunranocchio.org[/URL]
[/SIZE]onlus per il recupero di ranocchi cafoni cerca volontari da inserire nel proprio organico[/CENTER]
CantZ506 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 12 settembre 06, 00:02   #6 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di stroncapaperi
 
Data registr.: 19-03-2006
Residenza: Cittadino del mondo sulle Colline del Chianti
Messaggi: 4.282
Immagini: 11
Invia un messaggio via MSN a stroncapaperi
grazie cercherò di andare a fondo della cosa....
Non ho ancora capito però, se tra ripiegabili o fisse sia la stessa cosa.
In pratica, in un elica con un ogiva da 42mm, non può essere uguale ad una fissa con le stesse misure, o sbaglio?
__________________
Ciao emme2, amico, compagno di voli, maestro e compagno di merende....
I Have no dream, ma mi piace u' pilù
stroncapaperi non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 12 settembre 06, 09:14   #7 (permalink)  Top
Moderatore
 
L'avatar di claudio v
 
Data registr.: 18-05-2006
Residenza: Torino
Messaggi: 4.598
Citazione:
Originalmente inviato da stroncapaperi
....
Non ho ancora capito però, se tra ripiegabili o fisse sia la stessa cosa.
In pratica, in un elica con un ogiva da 42mm, non può essere uguale ad una fissa con le stesse misure, o sbaglio?
Contando che la parte attaccata all'asse ha una velocità ridicola e in più dietro si trova la fusoliera, con buona approssimazione si può dire a livello teorico che cambia molto poco...
Tieni conto che non tutte le eliche sono uguali e a parità di potenza assobita possono avere comportamenti diversi.
Nei parametri da tenere in considerazione ci sono la svergolatura, la larghezza della pala, lo spessore, il profilo etc.
Ora le eliche moderne sono abbastanza standardizzate e simili tra loro, comunque differenze se ne trovano ancora, soprattutto a basso numero di giri.
Ricordo un'episodio in cui provando a banco un'elica cam carbon sembrava rivoluzionaria: basso consumo, giri buoni e... in volo uno schifo... almeno nel range in cui volevamo usarla noi (circa 3500rpm); a 6000 rpm probabilmente andava benissimo, era un'elica fatta per girare più forte....

Bene, ora che ho confuso ancora un po' le carte vi saluto
Ciao
Claudio V

Ultima modifica di claudio v : 12 settembre 06 alle ore 09:19
claudio v non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 12 settembre 06, 09:32   #8 (permalink)  Top
Moderatore
 
L'avatar di claudio v
 
Data registr.: 18-05-2006
Residenza: Torino
Messaggi: 4.598
Dimenticavo ancora una cosa: un altro paramtro importantissimo per scegliere l'elica è quello... di dargli abbastanza passo.
Un trazione della ma... a una velocità a cui non vola il nostro modello non serve a nulla (tranne che astallare e non salire oltre che a cuocere tutto )...
Sulla teoria delle eliche quadrate ho già postato in altre topic... molti non sono convinti, comunque tutte le eliche ad alto rendimento che abbiamo usato/realizzato per record vari (quota, distanza, durata) o in F5B erano + o meno quadrate e hanno funzionato + che bene... per rimanere in rendimenti accettabili non siamo mai scesi sotto rapporti 3 a 2 circa (ad esempio 12 x 8, 11 x 7 etc.).
Le monopale sono buone perchè permettono di estremizzare la quadratura mantenedo diametri più elevati (quindi maggior allungamento e dia della pala = + rendimento), purtroppo sono più complesse da mettere a punto e non sempre si arriva a guadagnare molto...

Chiaramente in molti casi (motori con poca coppia e alto numero di giri) l'uso del riduttore per indispensabile per poter usare quelle eliche... ma quello che si perde da una parte si recupera con gli interessi dal'altra, sempre!

Ciao
claudio v non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 12 settembre 06, 23:40   #9 (permalink)  Top
UserPlus
 
L'avatar di twentynine
 
Data registr.: 14-04-2005
Residenza: Verona
Messaggi: 8.623
a spanne so che si toglie un po' di diametro e si aumenta un po' di passo.

10x4,7 normale =+o- 9/5 ripiegabile
9x6normale =+o-8/6 ripiegabile

ma credo sia molto a spanne...
__________________
RC PLANES ARE NOT DRONES
twentynine non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 13 settembre 06, 01:21   #10 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di stroncapaperi
 
Data registr.: 19-03-2006
Residenza: Cittadino del mondo sulle Colline del Chianti
Messaggi: 4.282
Immagini: 11
Invia un messaggio via MSN a stroncapaperi
Piano piano leggendo comincio a fare luce.....
Quello che non ho ancora capito, è come si stabilisce il range ottimale per un motore. Alcuni motori di targa hanno potenze variabili dai 300 ai 600 watt. Nelle tabelle delle eliche consigliate, difficilmente le potenze arrivano oltre i 400W. Cosa ne devo dedurre? Che solo in via teorica possono sviluppare 600W?
__________________
Ciao emme2, amico, compagno di voli, maestro e compagno di merende....
I Have no dream, ma mi piace u' pilù
stroncapaperi non è collegato   Rispondi citando
Rispondi

Bookmarks



Strumenti discussione
Visualizzazione

Regole di scrittura
Non puoi creare nuove discussioni
Non puoi rispondere alle discussioni
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks è Disattivato
Pingbacks è Disattivato
Refbacks è Disattivato


Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Commenti Ultimo Commento
Eliche kitaro Aeromodellismo Principianti 4 20 aprile 07 23:11
Eliche!!! breaker Aeromodellismo 1 16 aprile 07 14:44
Eliche APC mod E Robby Naish Aeromodellismo Principianti 5 21 marzo 07 20:22
Eliche? Fedegas Aeromodellismo Principianti 19 18 maggio 05 10:55
Ripiegabili e non dracoxs Aeromodellismo Principianti 12 21 febbraio 05 14:20



Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 12:28.


Basato su: vBulletin versione 3.8.11
Copyright ©2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica. Copyright 1998/2019 - K-Bits P.I. 09395831002