Discussione: Eliche ripiegabili
Visualizza messaggio singolo
Vecchio 11 settembre 06, 19:18   #4 (permalink)  Top
claudio v
Moderatore
 
L'avatar di claudio v
 
Data registr.: 18-05-2006
Residenza: Torino
Messaggi: 4.598
Citazione:
Originalmente inviato da CantZ506
******:
-partendo dalla potenza disponibile, scelgo l'elica che mi consente un determinato numero di giri, che mi servono per ottenere una determinato velocità.
Oppure, partendo da quest'ultima, ed in base all'elica prescelta, trovo la potenza che mi occorre.
Ne avessi azzeccata una!
è più o meno così... quasi...

Diciamo che se sai quanta potenza esce dal gruppo motore-batterie a un certo numero di giri la cosa è molto semplice.
Incroci ascisse e ordinate con i giri e la potenza e vedi quale linea dell'elica incroci o a quale vai più vicino. stop

Il discorso è un po' più complesso se questi dati ti sfuggono, ma se usi motocalc per sfrondare un po' le misure che devi fare non è troppo complicato.

Se tu sai più o meno quanto rende la tua accoppiata motore-batterie ti puoi ricavare la potenza in uscita sull'asse, cioè quella che arriva all'elica moltiplicando il rendimento del motore (da 0,7 a 0,9 circa se non esageri con gli Amp!!) per i Watt che escono dalle batterie (Volt per Ampere misurati).

Puoi procedere come segue:
1) diciamo che hai almeno a disposizione un contagiri e una pinza amperometrica e un volmetro, altrimenti non puoi fare niente
2) Decidi quanta potenza vuoi assorbire e fai una simulazione con motocalc per vedere l'elica più probabile tra quelle che hai a disposizione.


3)monti l'elica, misuri i watt in uscita dalla batterie e i giri.
La prima verifica è la potenza in entrata e i giri misurati rispetto ai calcoli di Motocalc
A questo punto confronti i giri dell'elica con i valori che hai nel grafico e ti fai un'idea della potenza assorbita dall'elica.
La differenza tra la potenza assobita dall'elica e qualella in uscita dalle batterie ti darà un'idea del rendimento preciso dell'insieme da confrontare con il rendimento previsto da Motocalc.

Naturalmente a questo punto avrai le idee più chiare: se vorrai avere più potenza (occhio a non esagerare) dovrai frenare un po' di più il motore, con un'elica più grande( + dia, + passo o entrambi), il contrario per ridurre la potenza se il rendimento che risulta è troppo basso.

Se invece insieme al motore ti viene fornita una curva giri Watt a un certo voltaggio, o dei valori di riferimento volt-giri ampere o volt giri Watt, per farti un esempio 100 watt a 5000 giri, basta che vai a cercare sul grafico un'elica che si avvicini a quel rapporto w/giri e sei a posto.

Naturalmente per ottimizzare il tutto devi anche capire dove trovi i migliori rendimenti, ma questo è un passo ancora successivo.
Si potrebbe scrivere dei trattati a riguardo, come dicevo... ora devo scappare che sono già in ritardo
Ciao
Claudio V

Ultima modifica di claudio v : 07 luglio 09 alle ore 15:07
claudio v non è collegato   Rispondi citando