Torna indietro   BaroneRosso.it - Forum Modellismo > Elettronica > Radiocomandi


Rispondi
 
Strumenti discussione Visualizzazione
Vecchio 10 marzo 17, 18:58   #61 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 02-01-2014
Residenza: Piemonte
Messaggi: 7
Citazione:
Originalmente inviato da marcodef Visualizza messaggio
Non mi riferisco a statistiche ma alla “tradizione”.
...
Grazie della spiegazione, ora è tutto piu' chiaro.
alTraforo non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 10 marzo 17, 22:15   #62 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di LONGFLYER
 
Data registr.: 06-09-2008
Messaggi: 11.388
Smile

Citazione:
Originalmente inviato da marcodef Visualizza messaggio
Non mi riferisco a statistiche ma alla “tradizione”.
In particolare guardo al mondo degli aliantisti. Gli aliantisti sono una razza particolare, in genere modellisti di vecchia data, sniffavano polvere di balsa ma si sono evoluti verso sostanze piu’ chimiche come resine e polveri di fibra vetro e carbonio, volano con modelli costosi che richiedono molte ore di lavoro per costruirli e altrettante per metterli a punto. L’aliantista usa la radio di cui si fida, puo’ essa essere la marca con cui ha cominciato, e se questa non lo ha mai tradito continuera’ cosi’, magari passando ai modelli più evoluti nel tempo. A volte guardano anche a “quelli bravi”, soprattutto nei campi di gara, se qui in America quelli bravi usavano Airtronics, quello e’, se in Europa era Futaba.. quella e’… Se quello bravo deve lasciare Aitronics perche’ sta fallendo ( e la sua ultima radio per aeromodelli risale a 10 anni fa), prova futaba e non gli piace, allora tutti gli altri lo seguiranno e diranno che Futaba non va bene… lo stesso valeva in Europa per Spektrum…L’aliantista in genere non bada a spese, ma si vuole fidare di quello che usa.
Gli aliantisti sono pochi!

Ora, se io fossi un produttore di radiocomandi guarderei agli scenari di oggi e i possibili utilizzatori, ci sono diverse categorie:

Il principiante
Il principiante di solito entra in un negozio di modellismo, si fa consigliare un easy glider per imparare e si compra una radio di fascia bassa che il negoziante gli consiglia. Il principiante compra tutto nuovo, non spenderà una follia per la radio ma difficilmente comprerà cinese. In genere gli saranno consigliati marchi storici, che hanno una buona assistenza (per il negozio fisico questo e’ fondamentale). Da noi sarebbe una Futaba, una Multiplex o una Graupner.. in America e’ una Spektrum (perche Horizon Hobby e l’indiscusso leader qui). Una buona parte dei principianti abbandonerà, perché volendo fare tutto da solo inevitabilmente distruggerà il modello, e al massimo riproverà una seconda volta e poi basta. Di questi ce ne sono molti e per me che vendo radio sono sicuramente una categoria interessante. Quelli che invece cominceranno andando ad un campo volo (probabilmente consigliato dal negoziante), riusciranno a divertirsi e magari evolveranno, evolvendo avranno necessità di funzioni, canali etc. in piu’, ma se la loro radio non li ha traditi, in genere continueranno con quella marca.

Il vecchio esperto
Questo e’ il piu’ difficile da vincere come cliente, ha le sue idee, e sta con quello che conosce e di cui si fida, cosi’ come far cambiare a qualcuno la marca del suo rasoio, altrettanto e’ molto difficile conquistare il vecchio esperto.

Il competitivo
Quetso e’ quello che fa le gare, guarda spesso a “quelli bravi” ma ha esigenze vere, e’ molto informato e sceglie con cognizione di causa. Per la radio non bada a spese. Spesso e’ sponsorizzato, nel senso che essendo un cliente sicuro riesce ad ottenere sconti da un produttore o l’altro…
Molti di questi fanno le gare con le macchinine, alla fine non sono pochi e possono aiutare a conquistare nuovi clienti che compreranno la stessa radio per emulazione.

Lo sborone
Questi comprano quello che costa di piu’, e ce l’hanno piu’ lungo, sempre! Lo sborone cambia la radio ogni anno, compra solo Apple e fa finanziamenti per la macchina., non scatta foto se non ha una reflex ed e’ sempre all’ultima moda, non solo per il vestiario. Lo sborone e’ un ottimo cliente ma non e’ un cliente ‘loyal”, cambiera’ marca una volta si e una no.

Il dronista
Non c’e’ nulla da fare, per ogni aeromodellista, oggi, ci sono almeno 15 dronisti, sara’ il progresso o una moda ma e’ cosi’. Basta guardare ai siti che vendono materiale per modellismo: in tutta America ce ne sono 3 e mezzo che vendono alianti, ne ho contati oltre 200 che vendono materiale per droni FPV, piu’ tutti i DJI ed equivalenti.
I dronisti fpv sono smanettoni che leggono i forum e i vari wiki e github, postano video su youtube, sono informatissimi e non hanno alcuna tradizione pregressa. Godono di poter modificare la radio, montano antenne a guadagno elevato etc.. sono tanti, tantissimi. Non sono MAI entrati in un negozio di modellismo, non costruiscono ma stampano 3d..

Il dronista usa la taranis, punto.

In USA spektrum sta facendo una campagna per poter guadagnarsi una fetta di questo mercato, ma non ci riesce.

Ora secondo voi chi vende di piu’?
Come non quotare eppure c'e' qualcuno che ancora pensa di esser speciale perché è il cliente tipo per ilnsettore RC da molto tempo.

Complimenti per la razionalità
__________________
"If flying were the language of man,
soaring would be its poetry."
LONGFLYER non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 11 marzo 17, 08:14   #63 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di akrobaticone
 
Data registr.: 25-03-2003
Residenza: Varese
Messaggi: 1.226
Marcodef ha fotografato in maniera ineccepibile il mondo (radio)modellistico
Aggiungerei una categoria trasversale del "ho sempre usato la marca XYZ e anche se ho distrutto 10 modelli continuerò ad usarla perchè resta la migliore"
A volte si è portati a pensare che la qualità sia assolutamente proporzionale al prezzo
in parte è vero, ma quanto incide il marchio ( brand usando un odioso inglesismo)?
A proposito di statistiche
Gli ultimi incidenti a cui ho assistito
1 Radio Graupner ha smesso di funzionare il modulo di trasmissione
2 falso contatto spinetta alettoni
3 spinette alettoni invertite
4 interferenza di pollici(stallo al decollo)
5 problema meccanico al rinvio dell'elevatore( il sottoscritto....sigh)

Per la cronaca Le taranis nel mio gruppo sono 9


Ultima cosa
la 2,4 Ghz ha migliorato tantissimo l'affidabilità, ma è molto più sensibile al posizionamento delle antenne e ai materiali delle fusoliere (carbonio, metallo etc..)
Inoltre i cavetti delle antennine non devono avere pieghe o fare giri strani
A volte si da la colpa alla radio, ma siamo sicuri di aver curato al meglio l'installazione dell'impianto e delle parti meccaniche?


OT/
Marcodef volavi al Boletto?
/OT
__________________
-----------------------------------------------------
"Il buon aeromodellista atterra dove può" M.B.
www.gavonline.it
akrobaticone non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 11 marzo 17, 11:24   #64 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di Minestrone
 
Data registr.: 13-09-2012
Messaggi: 4.498
J-#,)-),

Inviato dal mio CHC-U01 utilizzando Tapatalk
Minestrone non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 14 marzo 17, 07:41   #65 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di Minestrone
 
Data registr.: 13-09-2012
Messaggi: 4.498
Citazione:
Originalmente inviato da Minestrone Visualizza messaggio
J-#,)-),

Inviato dal mio CHC-U01 utilizzando Tapatalk
Scusate, telefono in tasca non bloccato.

Inviato dal mio CHC-U01 utilizzando Tapatalk
Minestrone non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 14 marzo 17, 09:57   #66 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di runnerfly67
 
Data registr.: 26-12-2008
Residenza: PORDENONE
Messaggi: 4.025
Citazione:
Originalmente inviato da marcodef Visualizza messaggio
Io ho sempre usato futaba di fascia alta, e la hitec aurora per un po'.

Considero il SW della Hitec il piu' semplice in assoluto, molto intiutivo e programmare un modello e' davvero semplice e veloce. Ma ha diversi limiti.

Presi la Taranis per curiosita', ma quando sono entrato nella logica di programmazione mi sono innamorato, secondo me e' davvero "tanta roba".
Io mi sono costruito templates dei vari tipi di modelli, ed ora e' semplicissimo programmarne uno, e poi sul campo ho una schermata di variabili globali con cui cambio tutte le impostazioni senza perdere un secondo, ammetto che ci ho lavorato un po' all'inizio, ma ora non tornerei mai indietro. La mia esperienza sull'affidabilita' con Frsky e' eccellente, e da due anni che la uso anche sui modelli piu' "importanti" senza rimpianti. Ammetto pero' che sono uno "smanettone" e il processo di imparare la logica di OpenTX mi ha divertito molto. Inoltre offre una scelta infinita di riceventi e accessori, a prezzi molto molto competitivi. Vivo ora in USA e la vedo molto diffusa, forse qui vince ancora spektrum, ma non di molto. Per assurdo qui Futaba non ha una buona reputazione, gli aliantisti usano quasi tutti Airtronics (che pero' non esiste piu', cosi' come weatronic e JR), sui campi gara si vedono sempre piu' taranis.. sara' dura per i costruttori blasonati farne concorrenza, forse Jeti resitera' avendo una offerta davvero di qualita' superiore, futaba resiste perche' ha (america a parte) una grandissima tradizione, ma i tempi stanno cambiando.
Cosa significa che jr airtronics e weatronic non esistono più? Io sapevo solo di weatronic.
__________________
PER FARSI DEI NEMICI NON E' NECESSARIO DICHIARARE GUERRA. BASTA DIRE QUELLO CHE SI PENSA
(Martin Luther King)
runnerfly67 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 14 marzo 17, 15:51   #67 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di marcodef
 
Data registr.: 05-04-2007
Messaggi: 941
Citazione:
Originalmente inviato da runnerfly67 Visualizza messaggio
Cosa significa che jr airtronics e weatronic non esistono più? Io sapevo solo di weatronic.
JR PROPO ha annunciato che non sviluppera' piu' niente per RC, ma continuera' a supportare la linea di prodotti che ha. In pratica manterranno lo sviluppo solo per la parte dedicata agli elicotteri industriali. questo annuncio risale ad agosto dell'anno scorso, chiaramente significa che non gli conviene piu' il mercato RC. Oggi vorrei proprio vedere chi compra una JR nuova... e questo dove portera'?

Airtronics, anch'essa ha chiuso. ma questa e' una manovra commerciale, la ditta importava le radio Sanwa negli stati uniti e le distribuiva col proprio marchio. Tecnicamente Sanwa dovrebbe vendere direttamente, pero': se guardo i mercatini dell'usato qui sembra che tutti le svendano di fretta. La SD10G era diffussima in America, ed era una gran bella radio, affidabilissima e molto ragionevole come prezzo, ma e' una radio che ha 10 anni, non telemetrica e non piu' a passo coi tempi. Stanno sparendo e non mi sembra che Sanwa sia all'inseguimento del mercato...
marcodef non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 14 marzo 17, 15:53   #68 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di marcodef
 
Data registr.: 05-04-2007
Messaggi: 941
Citazione:
Originalmente inviato da akrobaticone Visualizza messaggio

OT/
Marcodef volavi al Boletto?
/OT

OT/
ohhh yes! e mi manca un sacco, mi vedo sempre con gli amici del bulet quando torno in Italia, ma e' troppo che non ci salgo..
\OT
marcodef non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 20 marzo 17, 17:51   #69 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di AlexTG
 
Data registr.: 02-04-2007
Residenza: Genova
Messaggi: 2.779
Secondo me il software Futaba è tutto fuorché logico ed intuitivo.
Lo motivo solo con un esempio: mettere due interruttori a comandare lo spegnimento del motore, su un aereo. Cioè SOLO se entrambi sono su ON, deve funzionare lo stick del gas, altrimenti se anche uno solo dei due è su OFF, lo stick del gas può fare quel che vuole ma il motore deve stare fermo. Sicurezza. Ho dovuto usare 2 mixer, non ho trovato altro modo. Sugli elicotteri invece è banale, usando le condizioni di volo.
Quindi per me che sono programmatore da una vita, sarebbe stato naturale Taranis.
Invece no, uso convintamente Futaba da sempre, perché penso che sia più affidabile come trasmissione e questo vince su tutto il resto. L'osservazione dei problemi (altrui) pare darmi ragione. Ora come ora dovessi iniziare da zero l'unica alternativa che preferirei a Futaba è Jeti perché mi piace di più come design (lo schermo va messo in alto, possibile non capirlo?) e mi pare altrettanto robusta come trasmissione.
Ovviamente tutto parere personale quindi opinabile, il mondo è vario e ci sta chi la pensa completamente in modo diverso.
AlexTG non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 20 marzo 17, 18:28   #70 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di italo.driussi
 
Data registr.: 02-07-2004
Residenza: Ronchi dei Legionari (GO)
Messaggi: 5.042
Io sulle mie t18sz ed ex t14mz t9zap

int a AND int b attiva dualrate o mix
corsa lato a=0, lato b=0 offset - 100 (o il valore minimo del gas, lo uso sempre per connettere le batterie)
__________________
Solo Aeromodelli -
Autogiro Elicotteri Multirotori No grazie
italo.driussi è collegato   Rispondi citando
Rispondi

Bookmarks



Strumenti discussione
Visualizzazione

Regole di scrittura
Non puoi creare nuove discussioni
Non puoi rispondere alle discussioni
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks è Disattivato
Pingbacks è Disattivato
Refbacks è Disattivato


Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Commenti Ultimo Commento
FrSky Taranis plus Tommyxx Merc. Motori ed Elettronica 2 23 gennaio 16 08:36
Taranis Plus Frsky lupo-77 Compro 1 17 dicembre 15 06:46
frsky taranis plus pelisampei Radiocomandi 16 24 dicembre 14 11:17
TARANIS in blocco dopo i primi 5 minuti di vita!!!! colavitti Radiocomandi 4 07 luglio 14 13:38



Tutti gli orari sono GMT +1. Adesso sono le 17:55.


Basato su: vBulletin versione 3.8.11
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica. Copyright 1998/2019 - K-Bits P.I. 09395831002