Torna indietro   BaroneRosso.it - Forum Modellismo > Categoria Navimodellismo > Navimodellismo a Vela


Rispondi
 
Strumenti discussione Visualizzazione
Vecchio 13 ottobre 08, 14:27   #1 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 15-09-2008
Residenza: bologna
Messaggi: 36
revisione cat wrc21, chiedo aiuto

salve a tutti...per questo topic chiedo aiuto ai più esperti, ai progettisti, sempre ammesso che ce ne siano...
ho in mente, o per lo meno mi sono messo a studiare, il progetto di un catamarano a vela ovviamente rc
come molti sanno, non va molto il multiscafo, per svariati motivi e sul web di progetti se ne trovano pochi...il più carino che ho trovato è questo WRC21 (link: New Page 1 )

il progetto originale è di 2m, volevo sapere se era possibile ridurlo al 50%, esatto vorrei costriure un cat da 1m e quindi circa 757mm di larghezza...
chiedevo con motla timidezza un esame di fattibilità, in quanto sn un povero diplomato in elettronica e più di tanto non me ne intendo di progettazione navale...era possibile ridurlo? cosa mi comporta? insomma sono pronto a leggere ogni tipo di risposta...suggerimenti, critiche, anche magari qualcuno che abbia volgia fi mettersi con me a farlo...

aspettando speranzoso vostre notizie, vi auguro a tutti buon vonto...
(speranzoso, perchè so che i topic sui multihull,cioè sui multiscafi non vanno molto ...vero???)
kkk_mikele non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 16 ottobre 08, 12:25   #2 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di Zazzamita
 
Data registr.: 20-11-2007
Residenza: augusta
Messaggi: 108
Invia un messaggio via MSN a Zazzamita
Citazione:
Originalmente inviato da kkk_mikele Visualizza messaggio
salve a tutti...per questo topic chiedo aiuto ai più esperti, ai progettisti, sempre ammesso che ce ne siano...
ho in mente, o per lo meno mi sono messo a studiare, il progetto di un catamarano a vela ovviamente rc
come molti sanno, non va molto il multiscafo, per svariati motivi e sul web di progetti se ne trovano pochi...il più carino che ho trovato è questo WRC21 (link: New Page 1 )

il progetto originale è di 2m, volevo sapere se era possibile ridurlo al 50%, esatto vorrei costriure un cat da 1m e quindi circa 757mm di larghezza...
chiedevo con motla timidezza un esame di fattibilità, in quanto sn un povero diplomato in elettronica e più di tanto non me ne intendo di progettazione navale...era possibile ridurlo? cosa mi comporta? insomma sono pronto a leggere ogni tipo di risposta...suggerimenti, critiche, anche magari qualcuno che abbia volgia fi mettersi con me a farlo...

aspettando speranzoso vostre notizie, vi auguro a tutti buon vonto...
(speranzoso, perchè so che i topic sui multihull,cioè sui multiscafi non vanno molto ...vero???)
Ciao Mikele, io sono appassionatissimo di tutto cio che concerne i multiscafi, con una particolare preferenza per i trimarani. Come hai potuto verificare, qui da noi non è praticato questo particolare ramo del navimodellismo a vela, tranne che in rari casi. Disegni in rete ce ne sono pochissimi e mi sono dovuto arrangiare da solo. Il disegno in tuo possesso è già una buona base di partenza ma incompleto, e non basta solamente "guardarlo" ma "leggerlo"
attentamente.
é stato concepito per chi ha determinate esperienze di costruzione, in modo tale che chiunque si ci voglia cimentare, deciderà come costruirlo,quale tecnica adottare e decidere come "scalarlo".
Se si osserva il progetto-bozza, ci si rende conto che non sono citati nemmeno il centro velico, distribuzione dei pesi, e quote varie,..... per non parlare dei particolari costruttivi degli scafi e del piano velico.
Comunque, armandosi di una buona dose di pazienza, è fattibile e se decidi di realizzarlo dimezzando le misure allora incontrerai meno rogne costruttive perchè dalla scelta delle dimensioni dipenderà tutto.
Ti consiglio di stamparti su fogli A4 tutte le ordinate della grandezza che più ti soddisfa, evidenziando la linea di galleggiamento che ti servirà per il giusto allineamento in fase di montaggio, e ricorda che sono le sezioni facenti riferimento ai galleggianti "finiti" con le dimensioni di massima; quindi ad ogni ordinata dovrai togliere lo spessore dell rivestimento che adotterai, e non sottovalutare mai questa fase.
Dopo averle trasferite su compensato, dividi le ordinate a metà nel senso della mezzeria........perchè uno dei metodi più consigliabili è quello di realizzare due metà per galleggiante, per essere certi della simmetria e per evitare il più possibile svergolamenti.
Su un bel piano d'appoggio perfettamente in piano, traccia una linea guida che sara l'ipotetica linea di galleggiamento e su questa metti le semi ordinate alla giusta distanza l'una dall'altra, fissandole bene al piano con viti autofilettanti e perfettamente ortogonali al piano d'appoggio.
Riempi lo spazio tra le ordinate con polistirolo e sgrossa con molta attenzione, oppure rivesti con listelli di balsa e dopo essere arrivati alla forma corretta sei pronto a resinare. Al momento di staccare le metà dal banco, accertati che la resina è perfettamente secca, meglio far passare una settimana, proprio per evitare deformazioni, a volte impercettibili a occhio ma che potrebbero saltare fuori quando si ricongiungeranno i due semi scafi.
Ho cercato di essere il più sintetico possibile per non essere troppo dispersivo ma spero di averti dato i consigli che cercavi e di esserti stato utile.
Zazzamita non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 16 ottobre 08, 14:41   #3 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 15-09-2008
Residenza: bologna
Messaggi: 36
no.. scusa ci siamo fraintesi...
io non dico di essere un mago del modellismo, ma non è la mia prima esperienza, non cercavo delle spiegazioni su come si costruiva,ma come avevo già chiesto, cercavo qualcuno in grado di "finirmi" i disegni..cioè mi spiego, io li studio i disegni e certo non mi era sfuggito che mancavano tutte le cose che hai elencato te, ma non le ritenevo ancora così importanti, e certe cose me le so svillupare anche da solo, mi riferisco ai profili di timone e deriva, e giusta forme delle vele,in base all'esperienza che ho messo su qualcosa solo so fare...
il problema rimane tutto il resto..lo scafo e la posizione di vele albero ecc..
alla linea di galleggiamento, cercavo una persona che mi correggesse eventuali errori della bozza di progetto che ho trovato..dirmi se c'era qualche macro errore per il quale si riteneva un brutto progetto...
quindi cercavo aiuto per finire i disegni...avere una certezza sullo scafo, anzi scafi che vorrei costruire...

posso dirti che pensavo di realizzarli (gli scafi) facendo il maschio, o già lo stampo femmina, in alluminio fresato (avendo forse qualche aggangio e le dimensioni ridotte che desidero), potrebbe essere una bella avventura...
io non sono certo un di qui modellisti che vuol il risultato perfetto, io sn un modellista rustico, io ci provo con i mezzi a mia disposizione, studio, progetto e ci provo..
ma capirai che un disegno corretto dovrò pur averlo..non trovi???
te saresti in grado di aiutarmi..???
kkk_mikele non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 28 ottobre 08, 08:30   #4 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di Zazzamita
 
Data registr.: 20-11-2007
Residenza: augusta
Messaggi: 108
Invia un messaggio via MSN a Zazzamita
Ciao Mikele, un'altro consiglio che posso darti è di usare il disegno in questione per ricavarne un modello "sperimentale", usando un parallelepipedo di polistirolo che contenga le misure di massima, magari aiutandosi con delle dime di cartoncino per i volumi. Essendo tenero, con raspe, lime e carta vetro, arrivi velocemente alla forma pressochè definitiva e nel giro di 2 mezze giornate ti ritrovi i due galleggianti...... e considerando che dovrai fare prove vincolate in acqua, ti consiglierei di impermealizzare in modo oserei dire........ "rustico" con comune nastro d'imballaggio o se vuoi con sola resina epoxy. Con due tubi d'alluminio ricavi i bracci e potrebbero andar bene i manici di certe scope.
Prevedi una regolazione della distanza tra i due flotter, perchè è uno degli aspetti più importanti per una buona navigazione di un multiscafo, da cui dipende anche la reattività delle manovre. Da non dimenticare che tutti i multiscafi sono famosi per le non proprio rare scuffie e delle ingavonate di prua. Fai un albero con una vecchia canna da pesca e delle vele improvvisate con il polipropilene, anche qui prevedendo una regolazione del piede d'albero per avanzare o arretrare il centro velico. In questo modo avrai una bozza di modello con cui fare dei test in acqua e correggere dei possibili difetti e farsi un'idea di come naviga.
Magari questo metodo farà storcere il naso ai puristi della progettazione con sofisticati software, ma se vuoi completare un disegno, in questo caso di un catamarano, devi avere un modello tridimensionale con cui prendere confidenza e segnare sul disegno tutti i punti fondamentali, distribuendo i pesi "attivi" come batterie, servi, centralina.
Fatte tutte le prove possibili, potresti utilizzare uno dei due flotter per la costruzione di un master, stuccando e rifinendolo ad ok, da cui produrrai due scafi gemelli e alla fine del lavoro le soddisfazioni saranno garantite.
In giro per il web troverai solamente una manciata di progettini simpatici ma ancor meno dettagliati di quello che abbiamo gia........ tutto in free download: per citarne uno, il cat Tornado, con la particolarità di avere due derive con bulbo per minimizzare le scuffie; esteticamente molto particolare per via della finitura a specchio con fasciame a vista.
Zazzamita non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 28 ottobre 08, 17:16   #5 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di ddm.mail
 
Data registr.: 28-09-2008
Residenza: Modena
Messaggi: 44
Multi

Non sono riuscito a trovare i progetti del TORNADO di cui parlavate; potrei sapere dove cercare, almeno per avere una idea delle forme...
Credo che l'idea di scafi di prova in poliprop sia valida. Anche solo per avere "subito" tra le mani qualcosa di tangibile in 3D.
Penso che ne farò tesoro..
ddm.mail non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 28 ottobre 08, 19:16   #6 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di Zazzamita
 
Data registr.: 20-11-2007
Residenza: augusta
Messaggi: 108
Invia un messaggio via MSN a Zazzamita
Se riesco ad inserire il link o qualche immagine cercherò di accontentarti........ ti ricordo che devi eliminare un po di messaggi perchè non hai più spazio per riceverne di nuovi
Zazzamita non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 28 ottobre 08, 19:28   #7 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di ciccio59
 
Data registr.: 11-01-2007
Residenza: Roma
Messaggi: 381
Citazione:
Originalmente inviato da ddm.mail Visualizza messaggio
Non sono riuscito a trovare i progetti del TORNADO di cui parlavate; potrei sapere dove cercare, almeno per avere una idea delle forme...
Credo che l'idea di scafi di prova in poliprop sia valida. Anche solo per avere "subito" tra le mani qualcosa di tangibile in 3D.
Penso che ne farò tesoro..
Ciao, dai una occhiata qui:
http://www.baronerosso.it/forum/1088362-post2.html
e qui:
http://www.baronerosso.it/forum/615358-post9.html
Buon vento...
__________________
"La cosa importante è di non smettere mai di interrogarsi..." Albert Einstein
ciccio59 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 28 ottobre 08, 20:22   #8 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di Zazzamita
 
Data registr.: 20-11-2007
Residenza: augusta
Messaggi: 108
Invia un messaggio via MSN a Zazzamita
Grande Ciccio!!!! i "pollici veloci" anche con la tastiera......un grande!!!
Zazzamita non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 03 novembre 08, 19:38   #9 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 15-09-2008
Residenza: bologna
Messaggi: 36
dopo qualche tempo ho ricontrollato la discussione da me aperta e con un pò di stupore devo dire ho trovato delle risposte, e sono contento di ciò.
ma non vorrei sembrare pigro, ma in effetti un pò lo sono, cmq l'idea del catamarano di prova non mi allettava tanto...per quanto i vostri metodi sono rapidi, mi sembra una perdita di tempo dovere fare un modello di un modello, mi capite...e poi non ho le competenze di aggiustare un progetto anche una volta che vedo il modello in acqua...cercavo semplicemente una persona capace di correggere i macro errori del progetto (sempre che ce ne siano)...

e poi avevo intenzione di costruire un catamarano con i controcoglioni, scusatemi l'espressione...
partendo da uno stampo fatto a cnc ricavato poi lo stampo femmina e laminato a sua volta per ottenere due scafi perfettamente identici
kkk_mikele non è collegato   Rispondi citando
Rispondi

Bookmarks



Strumenti discussione
Visualizzazione

Regole di scrittura
Non puoi creare nuove discussioni
Non puoi rispondere alle discussioni
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks è Disattivato
Pingbacks è Disattivato
Refbacks è Disattivato


Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Commenti Ultimo Commento
chiedo aiuto reparto corse Elimodellismo Principianti 8 28 agosto 08 12:37
DS Cat ovvero PSS Cat ovvero Pushy Cat Ehstìkatzi Aeromodellismo Alianti 22 01 luglio 08 11:49
Chiedo aiuto.........!!!!! staudacher76 Aeromodellismo Progettazione e Costruzione 5 09 aprile 07 08:51
Revisione batteria mephisto Batterie e Caricabatterie 2 20 luglio 06 11:34



Tutti gli orari sono GMT +1. Adesso sono le 22:19.


Basato su: vBulletin versione 3.8.11
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica. Copyright 1998/2019 - K-Bits P.I. 09395831002