Torna indietro   BaroneRosso.it - Forum Modellismo > Categoria Aeromodellismo > Aeromodellismo Volo Elettrico


Rispondi
 
Strumenti discussione Visualizzazione
Vecchio 10 settembre 09, 19:08   #1 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di greg89
 
Data registr.: 06-10-2007
Residenza: Asti
Messaggi: 7.933
chiarezza su BEC switching e BEC linear

Innanzi tutto che cosa è un BEC?
BEC sta per Battery Elimination Circuit ed è esattamente quello che è. Un circuito che permette di eliminare una batteria ni-cd o ni-mh dedicata all'alimentazione della ricevente.
Infatti queste batterie hanno valori di voltaggio molto diversi a seconda se siano cariche o scariche, e creano non pochi problemi a tutti gli apparati che richiedono una quantità di tensione giusta e costante.

Che cosa fa un BEC?
è un circuito che può essere interno al regolatore brushless o brushed(riguardante a regolatori dotati di bec), oppure esterno(cioè un circuito separato dal regolatore essendo quest'ultimo OPTO, cioè dedito alla sola gestione del motore e non all'alimentazione della ricevente, necessità per cui anch'esso di alimentazione, come un servocomando), ma in entrambe i casi, il sopradetto circuito, sfrutta la fonte in entrata, anche se di maggiore voltaggio, per convertirla ad una tensione e amperaggio, talvolta selezionabili manualmente, che a noi sia sufficiente e\o vada bene per l'uso che ne dobbiamo fare.

Qual è la differenza tra il BEC linear e il BEC switching?

Semplicemente il modo in cui questi lavora..
Il lavoro del BEC linear è quello di prendere la tensione di ingresso (11.1V su una lipo 3S) e convertirla in uscita a 5V. Il problema è che deve smaltire i 6.1V in eccesso.. e per fare questo li converte in calore, il chè non è una buona cosa, essendo il nostro nemico maggiore..
Generalmente questi linear BEC sono progettati per garantie max 2-3 Amps..
però quello che i produttori non dicono è che questo è vero solo con un ingresso a 6V. Utilizzando un 3S (11.1V) in ingresso al BEC, esso comincia subito a scaldarsi, lavorando fuori dalla sua scala ideale...
In questo modo, i linear BEC raramente raggiungono il 50% di efficienza..

Il BEC switching, non si preoccupa della tensione in ingresso e può funzionare fino a circa 30 e + Volt in ingresso. Un regolatore switching prende piccole porzioni di energia, quello che gli serve, dalla sorgente di tensione di ingresso, e la sposta verso l'uscita. Ciò si ottiene con l'aiuto di un interruttore elettrico e di un controller che regola la velocità con cui l'energia viene trasferita verso l'uscita (da qui il termine "regolatore switching").

Le perdite di energia necessarie , e impossibili da eliminare, per spostare blocchi di energia, sono relativamente piccole, e il risultato è che un regolatore switching è in grado, in genere, di avere l' 85% e oltre di efficienza. Infatti il loro rendimento è meno dipendente dalla tensione di ingresso, sono in grado di alimentare fonti di asorbimento ben più alte dei cugini e con maggiore precisione e costanza.




un esempio:

Un egolatore Esky ha un BEC 5V e 2A lineare. il BEC dovrà fornire, ad esempio5V/1A, quindi:
11.1V * 1A = 11.1W tuttavia la tensione in uscita è solo 5V, quindi:
5V * 1A = 5W
in questo modo il BEC deve convertire 6.1W di potenza in eccesso, e lo fa scaldandosi... Questo gli dà un rendimento di appena 5W su 11.1W = 45%

Ora prendiamo in considerazione BEC switching (in questo caso esterno che potrebbe essere comodamente un circuito integrato in un regolatore di qualità) come l' Hobbywings 3A UBEC.
5V/1A, l'assorbimento di quest'ultimo, come nel caso precedente, ma la corrente assorbita alla batteria è di soli 0,50A (dati del tester, veri e misurati), in questo caso il BEC assorbirà una potenza di: 11.1V * 0.5A = 5.6W
ma con una potenza utile in uscita di 5V * 1A = 5W
risultato? il BEC ha solo da convertire 0.6W di potenza in riscaldamento e vien da sè un rendimento di 5W in uscita su 5.6W assorbiti = nonchè un' efficienza dell' 89%!!!


Se si hanno assorbimenti al limite di etichetta, dovuti a servi digiali o alto numero di servi seppur analogici ecc.. o si utilizzano più di 3S allora sì, sicuramente il BEC linear si surriscalderà, sballando sicuramente i dati in uscita(ecco spiegati misteri di servocomandi bruciati in un secondo e giroscopi morti da un volo all'altro) o peggio ancora fondendosi..magari in volo...

chi usa spektrum 2.4Ghz, deve prestare particolare attenzione, in quanto le riceventi spektrum, usano significativamente più corrente di un ricevitore normale e sono molto sensibili alla tensione. Se il tuo bec linear, sta cercando di fornire un sacco di corrente e si surriscalda, non riuscendo a fornire la giusta tensione, avviene il riavvio del ricevitore, con una perdita di segnale fino a 7 sec.!!!! (che poi quando mi è successo si è limitato a mezzo secondo) ma non è mai una bella cosa..



Con questo ho voluto fare un pò di chiarezza sull'argomento, spesso confuso e frainteso, creando anche, perchè no, una guida da linkare..
spero di essere stato utile. Greg89 by
explaination of BEC

Ultima modifica di greg89 : 10 settembre 09 alle ore 19:17
greg89 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 10 settembre 09, 19:24   #2 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di OrsoBruno
 
Data registr.: 26-02-2008
Residenza: Bologna
Messaggi: 1.641
Bravo!
Andrebbe messo In rilievo
OrsoBruno non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 10 settembre 09, 19:26   #3 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di lapo92
 
Data registr.: 28-07-2005
Residenza: Bologna - Lecco
Messaggi: 6.410
__________________
Lapo A Busi
Fai I-15688 - GPL ASW 20 + VDS/M adv
lapo92 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 10 settembre 09, 21:36   #4 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di cecchettox
 
Data registr.: 30-01-2007
Residenza: Sydney
Messaggi: 30
Invia un messaggio via MSN a cecchettox
Ti xe un fisso Greg
cecchettox non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 18 ottobre 09, 22:46   #5 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di io volo
 
Data registr.: 29-04-2007
Residenza: Guarene
Messaggi: 38
Smile

utilissima guida... almeno sul bec, ora è tutto chiaro..
io volo non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 21 ottobre 09, 07:28   #6 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di stefaros
 
Data registr.: 28-08-2008
Residenza: arezzo (nella verde e ridente Toscana)
Messaggi: 2.029
Quoto

Citazione:
Originalmente inviato da greg89 Visualizza messaggio
Innanzi tutto che cosa è un BEC?
BEC sta per Battery Elimination Circuit ed è esattamente quello che è. Un circuito che permette di eliminare una batteria ni-cd o ni-mh dedicata all'alimentazione della ricevente.
Infatti queste batterie hanno valori di voltaggio molto diversi a seconda se siano cariche o scariche, e creano non pochi problemi a tutti gli apparati che richiedono una quantità di tensione giusta e costante.

Che cosa fa un BEC?
è un circuito che può essere interno al regolatore brushless o brushed(riguardante a regolatori dotati di bec), oppure esterno(cioè un circuito separato dal regolatore essendo quest'ultimo OPTO, cioè dedito alla sola gestione del motore e non all'alimentazione della ricevente, necessità per cui anch'esso di alimentazione, come un servocomando), ma in entrambe i casi, il sopradetto circuito, sfrutta la fonte in entrata, anche se di maggiore voltaggio, per convertirla ad una tensione e amperaggio, talvolta selezionabili manualmente, che a noi sia sufficiente e\o vada bene per l'uso che ne dobbiamo fare.

Qual è la differenza tra il BEC linear e il BEC switching?

Semplicemente il modo in cui questi lavora..
Il lavoro del BEC linear è quello di prendere la tensione di ingresso (11.1V su una lipo 3S) e convertirla in uscita a 5V. Il problema è che deve smaltire i 6.1V in eccesso.. e per fare questo li converte in calore, il chè non è una buona cosa, essendo il nostro nemico maggiore..
Generalmente questi linear BEC sono progettati per garantie max 2-3 Amps..
però quello che i produttori non dicono è che questo è vero solo con un ingresso a 6V. Utilizzando un 3S (11.1V) in ingresso al BEC, esso comincia subito a scaldarsi, lavorando fuori dalla sua scala ideale...
In questo modo, i linear BEC raramente raggiungono il 50% di efficienza..

Il BEC switching, non si preoccupa della tensione in ingresso e può funzionare fino a circa 30 e + Volt in ingresso. Un regolatore switching prende piccole porzioni di energia, quello che gli serve, dalla sorgente di tensione di ingresso, e la sposta verso l'uscita. Ciò si ottiene con l'aiuto di un interruttore elettrico e di un controller che regola la velocità con cui l'energia viene trasferita verso l'uscita (da qui il termine "regolatore switching").

Le perdite di energia necessarie , e impossibili da eliminare, per spostare blocchi di energia, sono relativamente piccole, e il risultato è che un regolatore switching è in grado, in genere, di avere l' 85% e oltre di efficienza. Infatti il loro rendimento è meno dipendente dalla tensione di ingresso, sono in grado di alimentare fonti di asorbimento ben più alte dei cugini e con maggiore precisione e costanza.




un esempio:

Un egolatore Esky ha un BEC 5V e 2A lineare. il BEC dovrà fornire, ad esempio5V/1A, quindi:
11.1V * 1A = 11.1W tuttavia la tensione in uscita è solo 5V, quindi:
5V * 1A = 5W
in questo modo il BEC deve convertire 6.1W di potenza in eccesso, e lo fa scaldandosi... Questo gli dà un rendimento di appena 5W su 11.1W = 45%

Ora prendiamo in considerazione BEC switching (in questo caso esterno che potrebbe essere comodamente un circuito integrato in un regolatore di qualità) come l' Hobbywings 3A UBEC.
5V/1A, l'assorbimento di quest'ultimo, come nel caso precedente, ma la corrente assorbita alla batteria è di soli 0,50A (dati del tester, veri e misurati), in questo caso il BEC assorbirà una potenza di: 11.1V * 0.5A = 5.6W
ma con una potenza utile in uscita di 5V * 1A = 5W
risultato? il BEC ha solo da convertire 0.6W di potenza in riscaldamento e vien da sè un rendimento di 5W in uscita su 5.6W assorbiti = nonchè un' efficienza dell' 89%!!!


Se si hanno assorbimenti al limite di etichetta, dovuti a servi digiali o alto numero di servi seppur analogici ecc.. o si utilizzano più di 3S allora sì, sicuramente il BEC linear si surriscalderà, sballando sicuramente i dati in uscita(ecco spiegati misteri di servocomandi bruciati in un secondo e giroscopi morti da un volo all'altro) o peggio ancora fondendosi..magari in volo...

chi usa spektrum 2.4Ghz, deve prestare particolare attenzione, in quanto le riceventi spektrum, usano significativamente più corrente di un ricevitore normale e sono molto sensibili alla tensione. Se il tuo bec linear, sta cercando di fornire un sacco di corrente e si surriscalda, non riuscendo a fornire la giusta tensione, avviene il riavvio del ricevitore, con una perdita di segnale fino a 7 sec.!!!! (che poi quando mi è successo si è limitato a mezzo secondo) ma non è mai una bella cosa..



Con questo ho voluto fare un pò di chiarezza sull'argomento, spesso confuso e frainteso, creando anche, perchè no, una guida da linkare..
spero di essere stato utile. Greg89 by
explaination of BEC
Quoto,bel lavoro andrebbe messo in rilievo
stefaros non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 21 ottobre 09, 15:11   #7 (permalink)  Top
Rivenditore - B.C.M. Power & Tools
 
L'avatar di claudio476
 
Data registr.: 28-09-2004
Residenza: Veroli (Fr)
Messaggi: 2.722
Mi permetto una piccola aggiunta all'ottima spiegazione: se il bec si surriscalda e va in protezione termica, smette di funzionare...... con conseguente black-out della centralina!

Argomento discusso qualche tempo fa in relazione al caldo e a misteriosi incidenti....
__________________
www.quattrociocchi.it (aeromodellismo,fotografie,energie,varie ed eventuali..)
[Fusione Fredda, come spiegarla a mia nonna]

claudio476 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 21 ottobre 09, 19:41   #8 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di greg89
 
Data registr.: 06-10-2007
Residenza: Asti
Messaggi: 7.933
Citazione:
Originalmente inviato da claudio476 Visualizza messaggio
Mi permetto una piccola aggiunta all'ottima spiegazione: se il bec si surriscalda e va in protezione termica, smette di funzionare...... con conseguente black-out della centralina!

Argomento discusso qualche tempo fa in relazione al caldo e a misteriosi incidenti....
il regolatore per il motore va in protezione a causa calore... ma il bec no!!!.. nel primo caso salvaguarda il motore o se stesso, ma nel secondo caso, se "stacca" ci rimettono i comandi.. che senso ha salvare il bec, ma demolire il modello?

i bec non staccano mai, succede però che a causa delle alte temperature vi siano degli sbalzi di tensione, magari va a 2 poi subito a 8,poi torna a4 poi a 9... e così via.. a volte anche per alcuni secondi..
__________________
se ti metti a discutere con un idiota, non andare avanti.. ti porta al suo livello e ti batte con l'esperienza..
greg89 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 22 ottobre 09, 00:09   #9 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di gianmario
 
Data registr.: 05-05-2008
Residenza: Zelo Buon Persico
Messaggi: 875
Citazione:
Originalmente inviato da greg89 Visualizza messaggio
Innanzi tutto che cosa è un BEC?
BEC sta per Battery Elimination Circuit ed è esattamente quello che è. Un circuito che permette di eliminare una batteria ni-cd o ni-mh dedicata all'alimentazione della ricevente.
Infatti queste batterie hanno valori di voltaggio molto diversi a seconda se siano cariche o scariche, e creano non pochi problemi a tutti gli apparati che richiedono una quantità di tensione giusta e costante.

Che cosa fa un BEC?
è un circuito che può essere interno al regolatore brushless o brushed(riguardante a regolatori dotati di bec), oppure esterno(cioè un circuito separato dal regolatore essendo quest'ultimo OPTO, cioè dedito alla sola gestione del motore e non all'alimentazione della ricevente, necessità per cui anch'esso di alimentazione, come un servocomando), ma in entrambe i casi, il sopradetto circuito, sfrutta la fonte in entrata, anche se di maggiore voltaggio, per convertirla ad una tensione e amperaggio, talvolta selezionabili manualmente, che a noi sia sufficiente e\o vada bene per l'uso che ne dobbiamo fare.

Qual è la differenza tra il BEC linear e il BEC switching?

Semplicemente il modo in cui questi lavora..
Il lavoro del BEC linear è quello di prendere la tensione di ingresso (11.1V su una lipo 3S) e convertirla in uscita a 5V. Il problema è che deve smaltire i 6.1V in eccesso.. e per fare questo li converte in calore, il chè non è una buona cosa, essendo il nostro nemico maggiore..
Generalmente questi linear BEC sono progettati per garantie max 2-3 Amps..
però quello che i produttori non dicono è che questo è vero solo con un ingresso a 6V. Utilizzando un 3S (11.1V) in ingresso al BEC, esso comincia subito a scaldarsi, lavorando fuori dalla sua scala ideale...
In questo modo, i linear BEC raramente raggiungono il 50% di efficienza..

Il BEC switching, non si preoccupa della tensione in ingresso e può funzionare fino a circa 30 e + Volt in ingresso. Un regolatore switching prende piccole porzioni di energia, quello che gli serve, dalla sorgente di tensione di ingresso, e la sposta verso l'uscita. Ciò si ottiene con l'aiuto di un interruttore elettrico e di un controller che regola la velocità con cui l'energia viene trasferita verso l'uscita (da qui il termine "regolatore switching").

Le perdite di energia necessarie , e impossibili da eliminare, per spostare blocchi di energia, sono relativamente piccole, e il risultato è che un regolatore switching è in grado, in genere, di avere l' 85% e oltre di efficienza. Infatti il loro rendimento è meno dipendente dalla tensione di ingresso, sono in grado di alimentare fonti di asorbimento ben più alte dei cugini e con maggiore precisione e costanza.




un esempio:

Un egolatore Esky ha un BEC 5V e 2A lineare. il BEC dovrà fornire, ad esempio5V/1A, quindi:
11.1V * 1A = 11.1W tuttavia la tensione in uscita è solo 5V, quindi:
5V * 1A = 5W
in questo modo il BEC deve convertire 6.1W di potenza in eccesso, e lo fa scaldandosi... Questo gli dà un rendimento di appena 5W su 11.1W = 45%

Ora prendiamo in considerazione BEC switching (in questo caso esterno che potrebbe essere comodamente un circuito integrato in un regolatore di qualità) come l' Hobbywings 3A UBEC.
5V/1A, l'assorbimento di quest'ultimo, come nel caso precedente, ma la corrente assorbita alla batteria è di soli 0,50A (dati del tester, veri e misurati), in questo caso il BEC assorbirà una potenza di: 11.1V * 0.5A = 5.6W
ma con una potenza utile in uscita di 5V * 1A = 5W
risultato? il BEC ha solo da convertire 0.6W di potenza in riscaldamento e vien da sè un rendimento di 5W in uscita su 5.6W assorbiti = nonchè un' efficienza dell' 89%!!!


Se si hanno assorbimenti al limite di etichetta, dovuti a servi digiali o alto numero di servi seppur analogici ecc.. o si utilizzano più di 3S allora sì, sicuramente il BEC linear si surriscalderà, sballando sicuramente i dati in uscita(ecco spiegati misteri di servocomandi bruciati in un secondo e giroscopi morti da un volo all'altro) o peggio ancora fondendosi..magari in volo...

chi usa spektrum 2.4Ghz, deve prestare particolare attenzione, in quanto le riceventi spektrum, usano significativamente più corrente di un ricevitore normale e sono molto sensibili alla tensione. Se il tuo bec linear, sta cercando di fornire un sacco di corrente e si surriscalda, non riuscendo a fornire la giusta tensione, avviene il riavvio del ricevitore, con una perdita di segnale fino a 7 sec.!!!! (che poi quando mi è successo si è limitato a mezzo secondo) ma non è mai una bella cosa..



Con questo ho voluto fare un pò di chiarezza sull'argomento, spesso confuso e frainteso, creando anche, perchè no, una guida da linkare..
spero di essere stato utile. Greg89 by
explaination of BEC
Ciao , scusami ma nel tuo esempio sul circuito switching c'è una cosa che non torna : come puoi assorbire un ampere dai servi se misuri solo 0,5 A sul tester dalla batteria ? In realtà lo strumento non è in grado di fare una misura veritiera in quanto misura solo la corrente media assorbita che varia in funzione della frequenza generata dal circuito. Per ottenere una bassa dissipazione di calore è necessario che il circuito di stabilizzazione venga sempre alimentato con una tensione media di poco superiore a quella di uscita : a questo provvede il circuito switching che trasforma la tensione continua della batteria in una tensione rettangolare in modo che il valore medio sia molto più basso di quello della batteria.( variando l'ampiezza : più alta la tensione della batteria più diminuisce ) Quindi il consumo di corrente dalla batteria è comunque sempre 1 A è solo la dissipazione dello stabilizzatore che cambia.....

Ultima modifica di gianmario : 22 ottobre 09 alle ore 00:15
gianmario non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 22 ottobre 09, 08:49   #10 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di greg89
 
Data registr.: 06-10-2007
Residenza: Asti
Messaggi: 7.933
Citazione:
Originalmente inviato da gianmario Visualizza messaggio
Ciao , scusami ma nel tuo esempio sul circuito switching c'è una cosa che non torna : come puoi assorbire un ampere dai servi se misuri solo 0,5 A sul tester dalla batteria ? In realtà lo strumento non è in grado di fare una misura veritiera in quanto misura solo la corrente media assorbita che varia in funzione della frequenza generata dal circuito. Per ottenere una bassa dissipazione di calore è necessario che il circuito di stabilizzazione venga sempre alimentato con una tensione media di poco superiore a quella di uscita : a questo provvede il circuito switching che trasforma la tensione continua della batteria in una tensione rettangolare in modo che il valore medio sia molto più basso di quello della batteria.( variando l'ampiezza : più alta la tensione della batteria più diminuisce ) Quindi il consumo di corrente dalla batteria è comunque sempre 1 A è solo la dissipazione dello stabilizzatore che cambia.....
nel caso del BEC switching (nonostante me ne serva 1 di Ampere) assorbo solo 0.5A dalla batteria perchè è una 11.1V, se fosse stata 7,4V, avrei avuto un 'assorbimento di A maggiore.. se il bec switching assorbisse sempre la stessa quantità di corrente, indipendentemente dai Volt di entrata, i calcoli dei Watt sarebbero sempre uguali al bec linear, e dove sarebbe la convenienza?
per il resto dei paroloni... non so risponderti, in quanto conosco si l'elettronica ma non a questi livelli.. da come l'hai detta tu, sembra che da linear a switching non cambi nulla.. dicci in parole semplici dove sta la reale differenza!
resta il fatto che, quanto a bec linear e bec switching, fino a 1 mese fa non ne sapevo nulla, ho poi trovato questa guida (explaination of BEC) e l'ho tradotta un pochetto, arrivando a capirne qualcosa in più... ma tu adesso smonti tutto il castello...
__________________
se ti metti a discutere con un idiota, non andare avanti.. ti porta al suo livello e ti batte con l'esperienza..
greg89 non è collegato   Rispondi citando
Rispondi

Bookmarks



Strumenti discussione
Visualizzazione

Regole di scrittura
Non puoi creare nuove discussioni
Non puoi rispondere alle discussioni
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks è Disattivato
Pingbacks è Disattivato
Refbacks è Disattivato


Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Commenti Ultimo Commento
REgolatore Bec non bec...ubec...mmmm Gattodimarmo Aeromodellismo Volo Elettrico 4 27 maggio 09 12:14
Esc con bec + bec esterno: come fare? jewels Elimodellismo Motore Elettrico 1 25 aprile 09 17:26
Regolatore brushless HP-TITAN 80 PSW3 (Switching BEC) V3 jetric Circuiti Elettronici 0 02 marzo 08 17:16
Cularis: BEC o non BEC ???? Andrea666 Aeromodellismo Volo Elettrico 1 02 novembre 07 11:06
Bec o non bec su alti amperaggi???? sandrocacciola Aeromodellismo Volo Elettrico 5 04 gennaio 07 10:01



Tutti gli orari sono GMT +1. Adesso sono le 22:04.


Basato su: vBulletin versione 3.8.11
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica. Copyright 1998/2019 - K-Bits P.I. 09395831002