Torna indietro   BaroneRosso.it - Forum Modellismo > Categoria Aeromodellismo > Aeromodellismo Progettazione e Costruzione


Rispondi
 
Strumenti discussione Visualizzazione
Vecchio 31 luglio 07, 21:30   #1 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di damgiu
 
Data registr.: 27-08-2003
Residenza: Torino
Messaggi: 4.773
Immagini: 14
Utilizzo fodera dei vestiti come rivestimento

Ciao a tutti

dopo essermi stufato dei termoretraibili, con tutti i loro difetti, ho deciso di riprovare il rivestimento con un materiale che una volta si chiamava seta giapponese. Adesso è possibile sostituirla con la fodera dei vestiti, in particolare un tipo chiamato BEMBERG o misto BEMBERG. Le pezze sono alte 140 cm per lunghezza a piacere, l'ho pagata 3 € al metro quadro e pesa poco meno di 60g mq.

La tecnica di stesura è semplice, si stende il pezzo di fodera su un giornale
e si bagna con un spruzzetto, senza inzupparla troppo. Si posa bagnata sulla struttura da rivestire e si stende, in modo da eliminare le grinze. Quando è bella stesa e ancora bagnata si passa il turapori lungo i contorni, senza toccare la parte senza struttura e si attende che si asciughi. Controllare sempre che sia stesa sulle parti aperte. Quando è asciutta si bagna di nuovo con lo spruzzetto la zona non a contatto con le strutture, si lascia asciugare e si danno 2-3 mani di turapori su tutto. Alla fine rimarrà tesa come un tamburo dando anche un bell'effetto tela e pronta per la verniciatura.

Bagnare il tessuto e stenderlo sulla struttura, probabilmente farà storcere il naso a qualcuno, ,ma per adesso svergolature non ne ho viste. Se non volete rischiare potete mettere la struttura sottopeso durante l'asciugatura, o non bagnare affatto il tessuto, fate le prove e vedete cosa succede.

In allegato le foto delle varie fasi dell'applicazione. Il turapori lo uso molto diluito.
Ho lasciato un pezzo d'ala un intero pomeriggio al sole cocente e non ha mostrato segni di cendimento.
Icone allegate
Utilizzo fodera dei vestiti come rivestimento-dscf0597.jpg   Utilizzo fodera dei vestiti come rivestimento-dscf0599.jpg   Utilizzo fodera dei vestiti come rivestimento-dscf0600.jpg   Utilizzo fodera dei vestiti come rivestimento-dscf0601.jpg  
__________________
Giuseppe D'AMICO

Gruppo VST- Volare su Tetti
damgiu non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 31 luglio 07, 21:32   #2 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di damgiu
 
Data registr.: 27-08-2003
Residenza: Torino
Messaggi: 4.773
Immagini: 14
Seconda parte delle foto. A chi vuole provare ad usare qualcosa di diverso auguro buon lavoro.
Icone allegate
Utilizzo fodera dei vestiti come rivestimento-dscf0602.jpg   Utilizzo fodera dei vestiti come rivestimento-dscf0603.jpg  
__________________
Giuseppe D'AMICO

Gruppo VST- Volare su Tetti
damgiu non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 31 luglio 07, 21:37   #3 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di daniele 1973
 
Data registr.: 19-02-2006
Residenza: caserta
Messaggi: 2.158
daniele

mi complimento per l'idea , e per i risultati ottenuti.ma non ho capito una cosa ,quando dici bagnare con lo spruzino,intendi con acqua? e poi il turapori che utilizzi è a base nitro? ciao grazie
daniele 1973 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 31 luglio 07, 21:39   #4 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di boss
 
Data registr.: 21-11-2004
Residenza: Trento
Messaggi: 699
ciao
sono anni che uso questo sistema, anzi a dire il vero, al contrario di te, mi sono stufato della puzza di solvente e della necessaria verniciatura e ho deciso di passare ai termorestringenti

comunque a parte gli scherzi, il sistema è molto buono, la robustezza eccezionale e la verniciatura, volendo, viene quasi a specchio

io davo sulla struttura la colla uhu diluita con diluente nitro e una volta asciutta procedevo come hai detto tu, ma invece del turapori passavo semplicemente il diluente che scioglieva la colla sottostante quel poco che bastava per attaccare il tessuto alla balsa

anche per me vale quanto hai detto, svergolature non ne ho viste, certo però che non ho rivestito dei mini modelli...


buon lavoro!
boss non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 31 luglio 07, 21:45   #5 (permalink)  Top
eclips
Guest
 
Messaggi: n/a
Arrow

ottimo!
anche un mio amico ha "sperimentato" ha riutilizzato delle vecchie camicie di seta sulla fusliera e sulle ali di un pt 19 con discreti risultati.....

Ultima modifica di eclips : 22 agosto 09 alle ore 17:07
  Rispondi citando
Vecchio 31 luglio 07, 21:57   #6 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di damgiu
 
Data registr.: 27-08-2003
Residenza: Torino
Messaggi: 4.773
Immagini: 14
Citazione:
Originalmente inviato da daniele 1973
mi complimento per l'idea , e per i risultati ottenuti.ma non ho capito una cosa ,quando dici bagnare con lo spruzino,intendi con acqua? e poi il turapori che utilizzi è a base nitro? ciao grazie
Grazie per i complimenti, l'idea non è mia, ma vecchia di anni l'ho solo riesumata.
Hai capito bene quando parlo di bagnare, uso comunissima acqua e il turapori è a base nitro molto diluito.

Mi fa molto piacere leggere che anche altri utenti utilizzino questo sistema, con procedimenti anche diversi dal mio, tutto fa esperienza.

Avanti con critiche,suggerimenti ed esperienze.
__________________
Giuseppe D'AMICO

Gruppo VST- Volare su Tetti
damgiu non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 31 luglio 07, 22:25   #7 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di brigher
 
Data registr.: 13-06-2006
Messaggi: 1.700
Uso un sistema simile per ricoprire i modelli più grandi, (per i piccoli preferisco il termoretraibile!) anche se in verità non conoscevo il tessuto che tu adoperi, usando invece una fodera di cui non conosco il nome.

Il mio procedimento di applicazione è lievemente diverso, in quanto preferisco non bagnare il tessuto con acqua ma spennellarlo direttamente con il turapori molto diluito e applicare subito dopo il rivestimento sulla struttura, avendo cura di adagiarlo dalla stessa parte in cui ho steso il turapori. Poi procedo allo stesso modo di come fai tu evitando comunque di bagnare il tessuto con l’acqua ma continuando a stendere diverse mani di turapori diluito, ovviamente attendendo la completa essiccazione (e tenditura del tessuto) fra l’una e l’altra applicazione.

P.S. Anche io in passato ho usato il metodo di bagnare con acqua il rivestimento, quando usavo la carta modellspan, e con ottimi risultati!!
brigher non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 31 luglio 07, 23:37   #8 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di andycar
 
Data registr.: 20-01-2006
Residenza: Altopascio
Messaggi: 2.369
Immagini: 20
Citazione:
Originalmente inviato da damgiu
Grazie per i complimenti, l'idea non è mia, ma vecchia di anni l'ho solo riesumata.
Hai capito bene quando parlo di bagnare, uso comunissima acqua e il turapori è a base nitro molto diluito.

Mi fa molto piacere leggere che anche altri utenti utilizzino questo sistema, con procedimenti anche diversi dal mio, tutto fa esperienza.

Avanti con critiche,suggerimenti ed esperienze.
Usavo questo sistema 30 anni fa per i combat in VVC.
Ma rivestivo a secco, poi bagnavo e una volta asciutto tendicarta o turapori alla nitro.
Più pesante della carta, ma molto più robusto.
__________________
Io???
Io volo in giardino!!! (Cioè... ci volavo da giovane.)
http://www.youtube.com/results?searc...ype=&aq=-1&oq=
andycar non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 31 luglio 07, 23:52   #9 (permalink)  Top
UserPlus
 
L'avatar di ranox
 
Data registr.: 07-05-2004
Residenza: Roma
Messaggi: 12.597
Immagini: 4
Se vi riesce, o se passate in qualche aeroporto.. fatevi dare / rimediate la seta dei paracadute dismessi per raggiunti termini.
Poi colla, turapori, acqua.. quello che volete.. va tutto bene, ma la robustezza, la impermeabilità e la bellezza della seta non hanno paragoni
Sembra un consiglio del nonno ( e io non son poi tanto vecchio) ma a volte la strada vecchia è ancora valida e spesso insuperata dalle diavolerie moderme

Un saluto
Roberto
Roma
__________________
WWW.AAVIP.IT
ranox non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 01 agosto 07, 08:46   #10 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di paologiusy
 
Data registr.: 21-02-2006
Messaggi: 11.325
Citazione:
Originalmente inviato da eclips
ottimo!
anche un mio amico ha "sperimentato" ha riutilizzato delle vecchie camicie di seta sulla fusliera e sulle ali di un pt 19 con discreti risultati.....
Io quello lo conosco .......

Eclips, mi sa che ci vediamo presto, mi hanno chiuso il campo dove volo

Per Damgiu: grazie del thread e delle foto, molto interessanti.

Per Damgiu e Ranox:

Il sistema è consigliabile anche eventualmente per irrobustire un'ala interamente rivestita in balsa ? Quanto si perderebbe in termini di peso rispetto alla modelspan ad es. su un ala di 2 mt ?
__________________
________________________________________
Pensare e' gratis. Non farlo puo' costare carissimo

paologiusy non è collegato   Rispondi citando
Rispondi

Bookmarks



Strumenti discussione
Visualizzazione

Regole di scrittura
Non puoi creare nuove discussioni
Non puoi rispondere alle discussioni
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks è Disattivato
Pingbacks è Disattivato
Refbacks è Disattivato


Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Commenti Ultimo Commento
rivestimento ala verniciabile toti Aeromodellismo Progettazione e Costruzione 2 10 maggio 09 08:47
rivestimento scafo help.revolver Motoscafi con Motore Elettrico 11 03 dicembre 05 17:53
rivestimento modello help.revolver Aeromodellismo Alianti 2 10 ottobre 05 22:14
Rivestimento Covertex Igor Aeromodellismo Progettazione e Costruzione 5 05 settembre 05 15:05
EPP : come si fodera uno TZAGI in EPP ? angelo55 Aeromodellismo Volo Elettrico 6 18 ottobre 04 13:20



Tutti gli orari sono GMT +1. Adesso sono le 02:34.


Basato su: vBulletin versione 3.8.11
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica. Copyright 1998/2019 - K-Bits P.I. 09395831002