Torna indietro   BaroneRosso.it - Forum Modellismo > Categoria Aeromodellismo > Aeromodellismo Alianti


Rispondi
 
Strumenti discussione Visualizzazione
Vecchio 15 maggio 09, 06:04   #1 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di aardvark
 
Data registr.: 04-08-2005
Residenza: Vignola (MO)
Messaggi: 1.515
Winglets (attenzione, argomento tecnico :) )

Se ne parla tanto, ma di dati sperimentali ho trovato poco a livello modellistico (a parte un articolo su Modellismo e qualche info sullo Spica di Anderson). Per i full-size invece M & H Soaring - Winglets può essere una buona fonte (Gallina, hai qualche info in più soprattutto sul comportamento in volo?) e qualcosa può essere utilizzato anche ai nostri Re, specialmente i concetti generali.
Per il dimensionamento sui nostri modelli invece.... quella è un'altra storia.
Qualcuno sa' indicarmi altre fonti?

P.S. gli articoli sono in inglese, purtroppo.
__________________
gratta, gratta, la termichina
FAI 15920
aardvark non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 15 maggio 09, 07:07   #2 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di SPERBER
 
Data registr.: 02-09-2007
Residenza: milano
Messaggi: 267
Sbagliare.... è un attimo

Ho letto parecchio, sopratutto gli articoli di Masak è ne ho tratto questa impressione: è molto difficile disegnare una winglet che migliori le caratteristiche generali di efficienza dell'aliante....facilissimo che le peggiori...è già buono che non gli faccia niente.
ti cerco gli articoli e te li mando.
__________________
un saluto da Paolo Stella
SCALED COMPOSITES onore ai nuovi pionieri del volo http://www.scaled.com/
SPERBER non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 15 maggio 09, 07:31   #3 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di SPERBER
 
Data registr.: 02-09-2007
Residenza: milano
Messaggi: 267
Welches Profil/Anstellwinkel im Wurzelbereich? - RC-Network
questo link spiega che l'ala va considerata come un tutt'uno non solo come varie sezioni con profili separati.
Guarda anche qua
Masak Winglet Design Considerations

HQ/Winglet - Profi
Files allegati
Tipo file: pdf Winglet_Design.pdf‎ (203,3 KB, 1151 visite)
__________________
un saluto da Paolo Stella
SCALED COMPOSITES onore ai nuovi pionieri del volo http://www.scaled.com/

Ultima modifica di SPERBER : 15 maggio 09 alle ore 07:38
SPERBER non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 18 maggio 09, 19:32   #4 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di aardvark
 
Data registr.: 04-08-2005
Residenza: Vignola (MO)
Messaggi: 1.515
Ciao. Ti ringrazio dei riferimenti, mo' provo a digerire qualcosa.... in effetti anch'io avevo avuto l'impressione che metterle senza studiarci un attimo potesse dare dei risultati non eccezionali. D'altra parte si potrebbero mettere in modo da regolarne a terra l'incidenza rispetto al flusso per vedere come funziona meglio (mi sembrava considerassero ottimale alpha0, ma il flusso diventa pure 3D.....)
Se riesco a trovare un po' di tempo....
__________________
gratta, gratta, la termichina
FAI 15920
aardvark non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 18 maggio 09, 20:30   #5 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di SPERBER
 
Data registr.: 02-09-2007
Residenza: milano
Messaggi: 267
Alfa

Citazione:
Originalmente inviato da aardvark Visualizza messaggio
Ciao. Ti ringrazio dei riferimenti, mo' provo a digerire qualcosa.... in effetti anch'io avevo avuto l'impressione che metterle senza studiarci un attimo potesse dare dei risultati non eccezionali. D'altra parte si potrebbero mettere in modo da regolarne a terra l'incidenza rispetto al flusso per vedere come funziona meglio (mi sembrava considerassero ottimale alpha0, ma il flusso diventa pure 3D.....)
Se riesco a trovare un po' di tempo....
.....piuttosto che alpha=0 mi pare che si cerchi di dare alla parte verticale un angolo di portanza nullo che nei profili che io sto usando è -3° (HQ winglet).
Io sono arrivato al punto di studiare un programma 3d (Rhinoceros)per disegnarle, ingaggiare un fresatore a controllo numerico e produrre un master.
Ora un mio amico sta facendo stampo e prototipo.... tutta da ridere vediamo che succede.

buona lettura. Paolo.
__________________
un saluto da Paolo Stella
SCALED COMPOSITES onore ai nuovi pionieri del volo http://www.scaled.com/
SPERBER non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 18 maggio 09, 20:32   #6 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di aardvark
 
Data registr.: 04-08-2005
Residenza: Vignola (MO)
Messaggi: 1.515
Citazione:
Originalmente inviato da SPERBER Visualizza messaggio
.....piuttosto che alpha=0 mi pare che si cerchi di dare alla parte verticale un angolo di portanza nullo che nei profili che io sto usando è -3° (HQ winglet).
Io sono arrivato al punto di studiare un programma 3d (Rhinoceros)per disegnarle, ingaggiare un fresatore a controllo numerico e produrre un master.
Ora un mio amico sta facendo stampo e prototipo.... tutta da ridere vediamo che succede.

buona lettura. Paolo.
con Alpha0 intendevo proprio l'angolo di portanza nulla.
Inizio a leggere
__________________
gratta, gratta, la termichina
FAI 15920
aardvark non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 20 maggio 09, 10:28   #7 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di mauri1645
 
Data registr.: 23-01-2008
Residenza: palermo
Messaggi: 248
Citazione:
Originalmente inviato da SPERBER Visualizza messaggio
.....piuttosto che alpha=0 mi pare che si cerchi di dare alla parte verticale un angolo di portanza nullo che nei profili che io sto usando è -3° (HQ winglet).
Io sono arrivato al punto di studiare un programma 3d (Rhinoceros)per disegnarle, ingaggiare un fresatore a controllo numerico e produrre un master.
Ora un mio amico sta facendo stampo e prototipo.... tutta da ridere vediamo che succede.

buona lettura. Paolo.
Scusate se mi intrometto...non sono un esperto...tutt'altro...anche se i miei studi universitari erano in questa direzione...anni fa lessi sulla rivista americana Quiet flyer,che adesso non si chiama piu cosi,un articolo sulle winglets,se lo trovo lo scansiono e lo posto,pero non credo aggiungesse poi molto al materiale che citate voi che è abbastanza avanzato,forse qualcosa dal punto di vista aeromodellistico,nel volo veleggiato l'aliante si trova molto spesso ad essere in virata per cercare di rimanere nel core della termica per cui difficilmente le winglets lavoreranno con angolo di portanza nullo o quasi,solo nei tratti rettilinei dove conta piu minimizzare,specialmente negli alianti moderni,la resistenza di forma e di profilo,queste si troveranno in condizioni di portanza pressocchè nulla,infatti un buon successo le winglets lo hanno avuto negli airliner commerciali che volano sostanzialmente dritti e dove sono stati verificati risparmi di carburante fino al 5%,pero è un fatto che la quasi totalità degli alianti moderni è dotata di winglets,forse perchè ormai la tendenza è quella di progettare piu che buoni termicatori delle macchine efficienti ed in grado di stare il meno possibile nelle zone di discendenza...Quabeck porto anni fa un dg 600 in val di fassa per sperimentare alcuni tipi di winglets..non so lo stato dell'arte dei suoi lavori..il suo sito è in tedesco!
mauri1645 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 20 maggio 09, 11:39   #8 (permalink)  Top
Sospeso
 
L'avatar di batman
 
Data registr.: 21-01-2005
Residenza: La Civile e Ospitale Emilia
Messaggi: 8.427
Domanda da 100 milioni da un ignorante che però si è letto cose interessanti sulle alette nelle derive delle America's Cup:
Ma a noi sevono veramente le Winglets per "risalire il vento" (vedi triangolo velico vettoriale) o servono solo (come penso) come schermi di estremità per evitare lo scorrimento del flusso dall' intradosso all' estradosso???????
Penso che appunto vadano bene per aerei di linea ma in manovra il poco vantaggio che possono dare a livello di spinta vettoriale viene consumato dall' aumento di resistenza dovuto al variare relativo dell' incidenza, forse una diversa sagomatura del profilo all' estremità farebbe diminuire lo scorrimento (utilizzando anche un' "unghia" sagomata) senza creare ulteriori problemi.
batman non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 20 maggio 09, 12:25   #9 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di mauri1645
 
Data registr.: 23-01-2008
Residenza: palermo
Messaggi: 248
Citazione:
Originalmente inviato da batman Visualizza messaggio
Domanda da 100 milioni da un ignorante che però si è letto cose interessanti sulle alette nelle derive delle America's Cup:
Ma a noi sevono veramente le Winglets per "risalire il vento" (vedi triangolo velico vettoriale) o servono solo (come penso) come schermi di estremità per evitare lo scorrimento del flusso dall' intradosso all' estradosso???????
Penso che appunto vadano bene per aerei di linea ma in manovra il poco vantaggio che possono dare a livello di spinta vettoriale viene consumato dall' aumento di resistenza dovuto al variare relativo dell' incidenza, forse una diversa sagomatura del profilo all' estremità farebbe diminuire lo scorrimento (utilizzando anche un' "unghia" sagomata) senza creare ulteriori problemi.
Per quel che ne so io...ma posso sbagliarmi...le winglets nascono proprio dall'esigenza di limitare la resistenza indotta che diventa importante nel volo a basse velocità,qual'è il volo in manovra per esempio,nelle fasi di volo piu veloci la resistenza indotta diventa meno importante rispetto ad altri tipi di resistenza e quindi le winglets dovrebbero qui essere progettate per dare il meno possibile "fastidio" ad alte velocità...con le corde degli aeromodelli a meno che non parliamo di maximodelli tipo scala 1:2 o simili le winglets forse sono solo fonte di ulteriore resistenza...
mauri1645 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 20 maggio 09, 12:29   #10 (permalink)  Top
Sospeso
 
L'avatar di batman
 
Data registr.: 21-01-2005
Residenza: La Civile e Ospitale Emilia
Messaggi: 8.427
Citazione:
Originalmente inviato da mauri1645 Visualizza messaggio
Per quel che ne so io...ma posso sbagliarmi...le winglets nascono proprio dall'esigenza di limitare la resistenza indotta che diventa importante nel volo a basse velocità,qual'è il volo in manovra per esempio,nelle fasi di volo piu veloci la resistenza indotta diventa meno importante rispetto ad altri tipi di resistenza e quindi le winglets dovrebbero qui essere progettate per dare il meno possibile "fastidio" ad alte velocità...con le corde degli aeromodelli a meno che non parliamo di maximodelli tipo scala 1:2 o simili le winglets forse sono solo fonte di ulteriore resistenza...
Allora servono più che altro da schermo, mi par di capire....
Lo scorrimento del flusso è quello che crea la resistenza indotta.....
Ma sono abbastanza ignorante nel campo.
Aspettiamo che ingegneri e professoroni coi controcazzi ci illuminino...
Non che le Winglets mi dispiacciano (tranne quando si rompono in atterraggio) ma almeno sapere che ci si tira dietro qualcosa di utile.....

la teoria delle alette delle derive parla naturalmente di scorrimento del flusso, in soldoni se orienti l' aletta in un certo modo con un certto angolo il flusso che scorre e crea i vortici viene indirizzato sulla Winglet in modo da eliminare il vortice e addirittura INCREMENTARE la spinta in avanti (come fa una vela di bolina).
Questo dovrebbe??? valere sugli aerei???

Ultima modifica di batman : 20 maggio 09 alle ore 12:34
batman non è collegato   Rispondi citando
Rispondi

Bookmarks



Strumenti discussione
Visualizzazione

Regole di scrittura
Non puoi creare nuove discussioni
Non puoi rispondere alle discussioni
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks è Disattivato
Pingbacks è Disattivato
Refbacks è Disattivato


Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Commenti Ultimo Commento
Winglets mac70 Aeromodellismo Progettazione e Costruzione 9 28 agosto 08 12:00
Tracking pale (Argomento ritrito!!!) Castor Elimodellismo in Generale 13 04 ottobre 06 01:25
Winglets sardinian Aeromodellismo Progettazione e Costruzione 6 22 giugno 05 14:26
Argomento del giorno Poni Aeromodellismo Principianti 25 27 aprile 05 19:28



Tutti gli orari sono GMT +1. Adesso sono le 11:25.


Basato su: vBulletin versione 3.8.11
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica. Copyright 1998/2019 - K-Bits P.I. 09395831002