Torna indietro   BaroneRosso.it - Forum Modellismo > Elettronica > Circuiti Elettronici


Rispondi
 
Strumenti discussione Visualizzazione
Vecchio 20 novembre 06, 09:28   #1 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di Harley
 
Data registr.: 16-01-2005
Residenza: Bari
Messaggi: 1.299
Alimentazione filo cnc, urgente!

Allora amici, la situazione è questa:
come filo da taglio utilizzo un filo al NiCr sui 96cm di lunghezza, la resistenza a freddo è di 22Ohm. Ho un trasformatore da 27/28v che mi sputa fuori 25,2V raddrizzati. Mettendo in serie l'amperometro ho notato che il filo assorbe 1,2A, ma la temperatura raggiunta non è sufficiente ad effettuare un taglio per irraggiamento. Come posso moltiplicare il voltaggio del trasformatore? Potete consigliarmi uno schema? Ripeto esce a 25 raddrizzati, dovrei portarlo intorno ai 40 per avere un margine per un taglio sicuro anche del polistirene estruso, che è più duro del polistirolo.
Grazie anticipatamente
__________________
Manlio a.k.a. Harley


Harley non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 20 novembre 06, 10:00   #2 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di saviothecnic
 
Data registr.: 06-04-2004
Residenza: Italia Confini Lazio Campania
Messaggi: 3.089
Invia un messaggio via ICQ a saviothecnic Invia un messaggio via MSN a saviothecnic
Citazione:
Originalmente inviato da Harley
Allora amici, la situazione è questa:
come filo da taglio utilizzo un filo al NiCr sui 96cm di lunghezza, la resistenza a freddo è di 22Ohm. Ho un trasformatore da 27/28v che mi sputa fuori 25,2V raddrizzati. Mettendo in serie l'amperometro ho notato che il filo assorbe 1,2A, ma la temperatura raggiunta non è sufficiente ad effettuare un taglio per irraggiamento. Come posso moltiplicare il voltaggio del trasformatore? Potete consigliarmi uno schema? Ripeto esce a 25 raddrizzati, dovrei portarlo intorno ai 40 per avere un margine per un taglio sicuro anche del polistirene estruso, che è più duro del polistirolo.
Grazie anticipatamente
Strano una volta radrizzata la tensiuone dovrebbe essere
1,41 volte superiore e non inferiore

Ma da quanti A o VA è il trasformatore che usi dicci i dati di targa.
Miracoli non se ne possono fare è possibile che in extremis
debba comprare un trasformatore piu grande
io solitamente mi facevo avvolgere dei 36V 10A se non ricrodo male
erano quasi se non oltre 500VA di potenza.
saviothecnic non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 20 novembre 06, 10:42   #3 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di Harley
 
Data registr.: 16-01-2005
Residenza: Bari
Messaggi: 1.299
Purtroppo non conosco i dati, non ci sono scritti. Se qualcuno mi dice come posso misurarli in qualche modo lo faccio subito. Intanto ecco una foto
__________________
Manlio a.k.a. Harley



Ultima modifica di Harley : 03 ottobre 07 alle ore 12:09
Harley non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 20 novembre 06, 21:27   #4 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di Harley
 
Data registr.: 16-01-2005
Residenza: Bari
Messaggi: 1.299
Ho sostituito il precedente ponte con uno più potente ed ho messo dopo il suddetto un condensatore elettrolitico da 4700uF/50v. Ora all'uscita misuro 42v continui che diventano 35 sotto carico. Praticamente ho migliorato la lettura ma non le prestazioni. Mi sa che mi tocca sborsare 40€ e comprare un trasformatore da 40v
__________________
Manlio a.k.a. Harley


Harley non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 21 novembre 06, 15:16   #5 (permalink)  Top
UserPlus
 
L'avatar di protomax
 
Data registr.: 21-02-2005
Residenza: TURIN 45N 7E
Messaggi: 1.951
Invia un messaggio via MSN a protomax
Citazione:
Originalmente inviato da Harley
Ho sostituito il precedente ponte con uno più potente ed ho messo dopo il suddetto un condensatore elettrolitico da 4700uF/50v. Ora all'uscita misuro 42v continui che diventano 35 sotto carico. Praticamente ho migliorato la lettura ma non le prestazioni. Mi sa che mi tocca sborsare 40€ e comprare un trasformatore da 40v
Lo so e' pericoloso perche si superano i 48V che per legge sono considerati bassa tensione ma puoi provare a cercare dei trasformatori di recupero 24+24 AC in pratica hanno due avvolgimenti da 24V separati ... o con un polo in comune... in questo caso se raddrizzi e livelli fai attenzione perche la tenione di condensatore vorra' almeno di 100V per stare tranquillo o vedi un botto dell'elettrolitico che non e' come una fiammata di Lipo ma e' un bel botto .

Altra soluzione e' trovare due trasformatori da 24V AC e mettere in serie i secondari.. uno lo hai gia te ne batsa unaltro ....

PS: se le tensioni dovessero essere troppo alte puoi provare a dare la 220V sull'ingresso trasfo 380... in proporzione invece che 24V otterai circa 14 sempre in AC.... raddrizzato e livellato fai contro che dovrai moltiplicare per 1.41 e poi togliere 2x0.7V se raddrizzi con punte !!!!
__________________
C'e' chi vola con l'elettronica e chi fa volare l'elettronica ... entrambi volano.
________________________________________________
ProtoMax proudly present: ProtoMeter 2
32bit ARM core + ZigBee Radio all in one Telemetry system
... Next on this forum
protomax non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 21 novembre 06, 18:23   #6 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di xitus
 
Data registr.: 19-05-2006
Residenza: Lucca
Messaggi: 326
Se sul trasformatore hai l'ingresso 0-110 potresti provare ad alimentare il trasformatore con 220v da qui.

Raddoppieresti il voltaggio sul secondario...

Attenzione però: potresti fondere il primario, io con diversi traformatori l'ho fatto e non ho mai bruciato nulla ma non mi prendo responsabilità per il tuo trasf.

P.S.
Se hai messo solamente un diodo hai limitato molto la potenza, devi mettere un ponte di diodi ovvero 4 diodi...
Io comunque non metterei alcun ponte visto che parliamo di carichi puramente resistivi, se proprio vuoi mettere il ponte aggiungi un bel condensatore elettrolitico così quando l'onda uscente dal ponte è a zero il condensatore "tappa" il buco di corrente.

Soluzione2: scorcia il filo NiCr
__________________
"Ho speso un mare di soldi in modelli, motori e radio.. Tutti gli altri li ho sperperati."
xitus non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 21 novembre 06, 18:27   #7 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di xitus
 
Data registr.: 19-05-2006
Residenza: Lucca
Messaggi: 326
Citazione:
Originalmente inviato da xitus
P.S.
Se hai messo solamente un diodo hai limitato molto la potenza, devi mettere un ponte di diodi ovvero 4 diodi...
Io comunque non metterei alcun ponte visto che parliamo di carichi puramente resistivi, se proprio vuoi mettere il ponte aggiungi un bel condensatore elettrolitico così quando l'onda uscente dal ponte è a zero il condensatore "tappa" il buco di corrente.
Mi autoquoto , ho visto solo ora la foto, il ponte è OK... ma il condensatore dovrebbe funzionare oltre che sulla lettura anche in pratica...
__________________
"Ho speso un mare di soldi in modelli, motori e radio.. Tutti gli altri li ho sperperati."
xitus non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 21 novembre 06, 18:37   #8 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di estense
 
Data registr.: 12-08-2004
Residenza: Ispra (VA)
Messaggi: 2.228
Citazione:
Io comunque non metterei alcun ponte visto che parliamo di carichi puramente resistivi
appunto. che bisogno c' é di raddrizzare la tensione ? le lampadine non si accendono sia in ac che in dc ?
__________________
Volare e' bello. Atterrare e' piu' bello

estense non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 21 novembre 06, 19:43   #9 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di Naraj
 
Data registr.: 25-07-2004
Residenza: Trieste
Messaggi: 5.431
Citazione:
Originalmente inviato da xitus
Se sul trasformatore hai l'ingresso 0-110 potresti provare ad alimentare il trasformatore con 220v da qui.

Raddoppieresti il voltaggio sul secondario...

Attenzione però: potresti fondere il primario, io con diversi traformatori l'ho fatto e non ho mai bruciato nulla ma non mi prendo responsabilità per il tuo trasf.
...............................
Sconsiglio vivamente di alimentare con 220V un avvolgimento predisposto per funzionare a 110V.
Il fatto che alcune volte non si brucia, non è un buon motivo per consigliarlo.

Naraj.
Naraj non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 21 novembre 06, 20:01   #10 (permalink)  Top
UserPlus
 
L'avatar di protomax
 
Data registr.: 21-02-2005
Residenza: TURIN 45N 7E
Messaggi: 1.951
Invia un messaggio via MSN a protomax
Citazione:
Originalmente inviato da Naraj
Sconsiglio vivamente di alimentare con 220V un avvolgimento predisposto per funzionare a 110V.
Il fatto che alcune volte non si brucia, non è un buon motivo per consigliarlo.

Naraj.
Concordo !!! la corrente nell'avvolgimento 110V alimentato a 220V e' fuori dalle caratteristiche e si potrebbe cuocere tutto.
__________________
C'e' chi vola con l'elettronica e chi fa volare l'elettronica ... entrambi volano.
________________________________________________
ProtoMax proudly present: ProtoMeter 2
32bit ARM core + ZigBee Radio all in one Telemetry system
... Next on this forum
protomax non è collegato   Rispondi citando
Rispondi

Bookmarks



Strumenti discussione
Visualizzazione

Regole di scrittura
Non puoi creare nuove discussioni
Non puoi rispondere alle discussioni
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks è Disattivato
Pingbacks è Disattivato
Refbacks è Disattivato


Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Commenti Ultimo Commento
filo x taglio filo a caldo paolone Aeromodellismo Progettazione e Costruzione 10 21 luglio 09 15:43
Temperatura del filo e alimentazione. Daniele CNC e Stampanti 3D 38 10 marzo 08 23:59
Alimentazione filo lelelodigiani CNC e Stampanti 3D 1 27 marzo 05 04:57
alimentazione filo archetto dvx81 Aeromodellismo Volo Elettrico 2 28 dicembre 04 10:31
Filo e tensione di alimentazione, un vero problema..... Daniele CNC e Stampanti 3D 3 05 aprile 04 11:06



Tutti gli orari sono GMT +1. Adesso sono le 22:25.


Basato su: vBulletin versione 3.8.11
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica. Copyright 1998/2019 - K-Bits P.I. 09395831002