Torna indietro   BaroneRosso.it - Forum Modellismo > Elettronica > Batterie e Caricabatterie


Rispondi
 
Strumenti discussione Visualizzazione
Vecchio 31 agosto 20, 21:15   #1 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di marcodef
 
Data registr.: 05-04-2007
Messaggi: 936
antiscintalla: si, no... perche'?

Stavo pensavo di dotare i miei modelli elettrici da sei celle in su di un sistema antiscintilla...

A dire il vero non li ho usati da moltissimo tempo, e non ho mai avuto problemi se non quello di dover sostuire il connettore sul positivo ogni due stagioni (non volo molto ahime').

ci sono molte opinioni discordanti in merito, idee? dubbi? ansie? perplessita'?

forse sono solo fisime da lockdown e la cosa migliore sarebbe andare avanti cosi' come ho sempre fatto, ovvero e senza nulla... consigli?

grazie,

marco
marcodef non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 31 agosto 20, 21:17   #2 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 29-12-2017
Residenza: romagna
Messaggi: 145
Ciao.
Sarà sono la mia fisima ma voto a favore per l'antispark.
I connettori ringraziano e i condensatore pure...
starwars è collegato   Rispondi citando
Vecchio 31 agosto 20, 22:08   #3 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di runnerfly67
 
Data registr.: 26-12-2008
Residenza: PORDENONE
Messaggi: 3.944
Quali sono le motivazioni discordanti ?
io in elettronica non sono un granchè ,lo chiedo perché ho appena acquistato gli xt90 antispark.
__________________
PER FARSI DEI NEMICI NON E' NECESSARIO DICHIARARE GUERRA. BASTA DIRE QUELLO CHE SI PENSA
(Martin Luther King)
runnerfly67 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 31 agosto 20, 23:25   #4 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di marcodef
 
Data registr.: 05-04-2007
Messaggi: 936
Citazione:
Originalmente inviato da runnerfly67 Visualizza messaggio
Quali sono le motivazioni discordanti ?
io in elettronica non sono un granchè ,lo chiedo perché ho appena acquistato gli xt90 antispark.
Ci sono diversi post, sopratutto su RCG, dove gli ingegneri di Castle Creations ne sconsigliano l'uso perche' i sistemi antispark potrebbero falsare la inizializzazione del regolatore, soprattutto perche' esso potrebbe leggere un numero di celle inferiore a quelle realmente utilizzate.
Altra motivazione che viene riportata e' quella per cui finche' c'e' scintilla si puo' essere certi che i condensatori funzionano...

Altri dicono che i condensatori si rovinano piu' in fretta con la scintilla.

Altri ancora sostengono che si potrebbero rovinare le batterie perche' la corrente iniziale sarebbe molto superiore a quella consentita secondo i C di scarica. Ma questi poi sono gli stessi che seguono QAnon, voterebbero Trump, il Covid non esiste, no vax, 5G e' un complotto mondiale, scie chimiche e la terra e' piatta...

ora esistono degli ESC con una sorta di antispark incorporato, sono soprattutto gli HV che vanno fino a 12 celle in serie.

secondo me l'unico vero inconveniente e' quello di rovinare a lungo andare i connettori.

detto questo conosco diverse persone che usano gli XT90 antispark con soddisfazione.



secondo me la cosa piu' sbagliata e' quella di usare resistenze grandi, in molti consigliano di usare 100 ohm o giu di li'.
Io userei 5,6 ohm fino a 6 celle e magari 10 ohm oltre le sei celle, dipendentemente anche dalla capacita' dei condensatori.

buoni voli,

marco
marcodef non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 01 settembre 20, 06:59   #5 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di Clabe
 
Data registr.: 16-08-2007
Residenza: Perugia
Messaggi: 2.192
Citazione:
Originalmente inviato da marcodef Visualizza messaggio
Ci sono diversi post, sopratutto su RCG, dove gli ingegneri di Castle Creations ne sconsigliano l'uso perche' i sistemi antispark potrebbero falsare la inizializzazione del regolatore, soprattutto perche' esso potrebbe leggere un numero di celle inferiore a quelle realmente utilizzate.
Altra motivazione che viene riportata e' quella per cui finche' c'e' scintilla si puo' essere certi che i condensatori funzionano...

Altri dicono che i condensatori si rovinano piu' in fretta con la scintilla.

Altri ancora sostengono che si potrebbero rovinare le batterie perche' la corrente iniziale sarebbe molto superiore a quella consentita secondo i C di scarica. Ma questi poi sono gli stessi che seguono QAnon, voterebbero Trump, il Covid non esiste, no vax, 5G e' un complotto mondiale, scie chimiche e la terra e' piatta...

ora esistono degli ESC con una sorta di antispark incorporato, sono soprattutto gli HV che vanno fino a 12 celle in serie.

secondo me l'unico vero inconveniente e' quello di rovinare a lungo andare i connettori.

detto questo conosco diverse persone che usano gli XT90 antispark con soddisfazione.



secondo me la cosa piu' sbagliata e' quella di usare resistenze grandi, in molti consigliano di usare 100 ohm o giu di li'.
Io userei 5,6 ohm fino a 6 celle e magari 10 ohm oltre le sei celle, dipendentemente anche dalla capacita' dei condensatori.

buoni voli,

marco
Sicuramente i connettori XT90 funzionano ma il vantaggio di usare una resistenza per il primo contatto é quello di caricare i condensatori del regolatore piú lentamente e non all'improvviso. Nel secondo caso ci é capitato che sono esplosi!
Ricapitolando:
XT90 piú pratici
2 banane con resistenza per primo contatto piú sicure
Noi usavamo resistenze da 18ohm 5W e prima di infilare il connettore femmina, facevamo contatto per 1sec sulla resistenza per caricare i condensatori. La cosa veniva usata per i pacchi a 6 celle mentre per quelli a 3 non serve.
Claudio
__________________
"Il tempo non conta... conta quello che fai,
se lo fai bene!"
Clabe non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 01 settembre 20, 08:13   #6 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di Archi
 
Data registr.: 16-12-2004
Residenza: Genova
Messaggi: 2.011
Io porrei una paio di punti.


1. La precarica dei condensatori (fare in modo cioè che i condensatori si carichino tramite una resistenza) è una cosa sana ed è utilizzata in tutti i sistemi elettrici di potenza (compresi i veicoli elettrici). Attaccando secca la batteria sui condensatori infatti, si provoca una sovratensione momentanea (dovuta alla serie tra la capacità e l'induttanza dispersa del circuito) tale da poter danneggiare (a lungo andare) i condensatori.


2. Le batterie sono perfettamente in grado di fornire uno spunto di corrente molto alto, quando sono in quiete dispongono di un'enorme quantità di cariche già pronte sugli elettrodi e quindi (almeno negli istanti iniziali) tendono a comportarsi come un condensatore.


3. A seconda di come è stato programmato l'esc, una precarica troppo lunga potrebbe falsare le letture e quindi la calibrazione iniziale del micro. Questo dipende fortemente dal produttore dell'esc.


Detto questo ne consegue che fare la precarica è una cosa sana, a patto che questa sia rapida. Il tempo di precarica dipende dal prodotto R*C dove R è la resistenza di precarica e C la capacità totale dei condensatori dell'esc.


I connettori antispark proprio per come funzionano devono avere una R molto bassa, perchè la precarica si deve compiere durante l'atto di collegare la batteria. Le soluzioni artigianali vanno bene, a patto di non allungare troppo i tempi, altrimenti c'è il rischio che la precarica possa far fallire l'inizializzazione dell'esc.


Infine 2 note, la prima è di fare attenzione alla potenza della resistenza di precarica. Anche se per poco tempo questa dovrà dissipare una potenza notevole e se fosse troppo sottodimensionata potrebbe rompersi. La seconda va agli esc dotati di antispark, questi hanno un vero circuito di precarica (come gli impianti elettrici seri), questo però vuole anche dire che hanno uno o più mosfet posti in serie all'alimentazione generale. Il fatto di avere un componente in più in una posizione così critica, a molti può far storcere il naso, ma lì è questione di gusti e dipende
da chi acquista.


Detto questo, io personalmente sono a favore dei connettori antispark (anche se ad essere onesto non li uso). Sono anche favorevole alle soluzioni artigianali, a patto però di non allungare troppo la precarica.


Ciao.
Archi non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 03 settembre 20, 00:12   #7 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di marcodef
 
Data registr.: 05-04-2007
Messaggi: 936
credo che lo montero'

nel mio caso si tratta di una batteria 6s esc da 90A.

usero' una resistenza da 5,6 ohm che dovrebbe garantire la precarica in circa 150ms.
Per la potenza della resistenza vedro' cosa ho in lab, ma considerando che gli XT90 antispark ne montano una da meno di 1W non credo che sia troppo critica, dovrebbe reggere 4 A, in realta' molto meno visto che la corrente decadra' esponenzialmente, per pochissimo tempo e avra' poi tutto il tempo di raffreddarsi.

Non credo che l'antiscitilla sia necessario per salvaguardare i condensatori, visto che l'esc e' progettato per non averlo.
I condensatori panasonic della serie FC (quelli ho che sulla maggior parte dei regolatori) sopportano inrush currents dei oltre 100A per 10000 cicli al giorno per quattro anni, credo che una corrente anche superiore per qualche volte alla settimana non dovrebbe limitare la vita realistica dei nostri sistemi.
Non credo neanche che la precarica sia usata per evitare le sovratensioni dovute all'induttanza dei cavi, almeno in questa appplicazione, a meno di non aver allungato troppo i cavi alla batteria: i condensatori sono li' proprio per questo dal momento che L e C si compensano.

alla fine, dall'idea che mi sono fatto, e' un discorso di salvaguardia dei connettori e basta.

buoni voli e grazie a tutti

marco
marcodef non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 05 settembre 20, 13:24   #8 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di Archi
 
Data registr.: 16-12-2004
Residenza: Genova
Messaggi: 2.011
Citazione:
Originalmente inviato da marcodef Visualizza messaggio
credo che lo montero'

nel mio caso si tratta di una batteria 6s esc da 90A.

usero' una resistenza da 5,6 ohm che dovrebbe garantire la precarica in circa 150ms.
Per la potenza della resistenza vedro' cosa ho in lab, ma considerando che gli XT90 antispark ne montano una da meno di 1W non credo che sia troppo critica, dovrebbe reggere 4 A, in realta' molto meno visto che la corrente decadra' esponenzialmente, per pochissimo tempo e avra' poi tutto il tempo di raffreddarsi.

Non credo che l'antiscitilla sia necessario per salvaguardare i condensatori, visto che l'esc e' progettato per non averlo.
I condensatori panasonic della serie FC (quelli ho che sulla maggior parte dei regolatori) sopportano inrush currents dei oltre 100A per 10000 cicli al giorno per quattro anni, credo che una corrente anche superiore per qualche volte alla settimana non dovrebbe limitare la vita realistica dei nostri sistemi.
Non credo neanche che la precarica sia usata per evitare le sovratensioni dovute all'induttanza dei cavi, almeno in questa appplicazione, a meno di non aver allungato troppo i cavi alla batteria: i condensatori sono li' proprio per questo dal momento che L e C si compensano.

alla fine, dall'idea che mi sono fatto, e' un discorso di salvaguardia dei connettori e basta.

buoni voli e grazie a tutti

marco

La sovratensione non dipende dai cavi del motore (o dal motore stesso) che non è ancora alimentato.
Io parlavo dell'induttanza dispersa del circuito di alimentazione e della batteria che si trova in serie alla capacità da precaricare. In questo caso L e C non si compensano.


Per quanto riguarda la resistenza è possibile fare una stima dell'energia dissipata da essa ma probabilmente puoi limitarti a vedere quanto si è scaldata dopo la precarica. Alla peggio la resistenza si romperà e dovrai metterne una più potente.


Ciao.
Archi non è collegato   Rispondi citando
Rispondi

Bookmarks



Strumenti discussione
Visualizzazione

Regole di scrittura
Non puoi creare nuove discussioni
Non puoi rispondere alle discussioni
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks è Disattivato
Pingbacks è Disattivato
Refbacks è Disattivato


Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Commenti Ultimo Commento
Perchè la meccanica non è quasi più importante??? perchè sono ormai tutte uguali? enry74 Elimodellismo in Generale 123 01 gennaio 11 19:35



Tutti gli orari sono GMT +1. Adesso sono le 08:55.


Basato su: vBulletin versione 3.8.11
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica. Copyright 1998/2019 - K-Bits P.I. 09395831002