Torna indietro   BaroneRosso.it - Forum Modellismo > Categoria Automodellismo e Motomodellismo > Automodellismo Vintage


Rispondi
 
Strumenti discussione Visualizzazione
Vecchio 04 ottobre 20, 03:55   #1 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di LucaMMerc
 
Data registr.: 27-09-2020
Residenza: Torino
Messaggi: 12
Reel 45 Lancia Beta Montecarlo

Buongiorno a tutti,

di recente, un collega ed io stavamo scambiando quattro chiacchiere sul modellismo (i miei tentativi, altrove spiegati, di dare un senso ad un vecchio regalo rimesso in sesto di recente) ed è spuntato fuori che aveva in cantina, abbandonati ma in buono stato, un paio di radiocomandi giocattolo della sua infanzia/adolescenza (ci distanziano 14/15 anni). Ha deciso, pur di non farli stare nella polvere, di donarmeli affinchè provassi a rimetterli in sesto visto che lui ha altri interessi e hobby.

Tutta questa premessa per dire che da qualche giorno mi sono trovato tra le mani una Beta Montecarlo (scala non nota, direi intorno all' 1/24) con radiocomando 2 canali della Reel 45, marca fino ad ora a me sconosciuta (sono cresciuto negli anni '90) ma di cui sto leggendo qua e là sul web. Che ve ne pare? Io sono affascinato dal modo in cui, con mezzi principalmente analogici, si riuscisse a far funzionare anche solo un semplice modellino come questo.





Ad una prima prova scopro che motore e sterzo funzionano, anche se con uno "zero" totalmente sballato oltre le possibilità di regolazione dei due trim: l'auto resta sempre più o meno sterzata da un lato e solo con il trim acceleratore al massimo riesco ad arrivare ad uno "stop" motore, che altrimenti procede all'indietro quale che sia la posizione della levetta;l'auto ha anche due impostazioni di velocità, high & low, la prima non dà segni di vita del motore.
Aprendo il modello trovo un cavo dissaldato dall'interruttore high, che una volta ripristinato fa funzionare correttamente il motore alla velocità più alta. Nella zona anteriore del modello è invece presente una sorta di regolazione dello sterzo, per cui allentando sulla vite di fermo e spostando il supporto si può impostare il punto di partenza del servo dello sterzo, da regolare finemente col trim-potenziometro lineare sulla trasmittente (leva destra).




Causa tempistiche ristrette, non ho finito di smontare il modello: vorrei infatti capire se sotto alla sede dove è nascosto il motore, al posteriore, vi sia qualche regolazione meccanica o potenziometro in grado di settare la risposta del motore più correttamente e permettere al trim-potenziometro circolare una regolazione corrette. Peraltro, a radiocomando aperto e trim al massimo avevo cominciato a notare, con la levetta tutta avanti, qualche segno di vita del motore nel corretto verso di marcia, ma rimontando le plastiche della trasmittente questo miglioramento sembra scomparire, per cui ho nuovamente un motore che sta fermo con la leva in avanti, e va in retro con qualsiasi altra posizione della leva (poco avanti, fermo, tutta indietro).

Se avete consigli per il funzionamento del comando motore, o altre curiosità su marca e modello in questione, e tutto è ben accetto! Nel mentre spero vi piaccia rivedere un modello che, per quanto ludico, penso possa far salire la nostalgia di qualche utente più esperto di me....
LucaMMerc non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 11 ottobre 20, 00:27   #2 (permalink)  Top
Adv Moderator
 
L'avatar di ilmax
 
Data registr.: 01-01-2008
Residenza: Shizuoka
Messaggi: 3.546
Immagini: 4
Complimenti per il progetto di recupero di questo modello che sebbene ai suoi tempi fosse considerato un giocattolo il tempo ne nobilita l'impresa.
__________________

ilmax non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 13 ottobre 20, 07:02   #3 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 03-06-2010
Residenza: trieste
Messaggi: 1.713
ciao, prova anche aspruzzare qualche prodotto specifico per contatti sui potenziometri facile che si siano ossidati. Sai forse di che anno sia? Misembra che avessi pure io una macchina simile, era dei primi anni 80.
Comunque bel progetto, tenuta anche molto bene e un po di nostalgia mi mi e' salita.
__________________
blade nano cpx, associated T4.2, specr S2 10.5 losi 810 brushless, hilux 1.9 toyo, cj7 scaler, losi rally 1/24, Tamiya TA02, xray T4 2013 rally conversion, xray T4 2015, xray x10 pancar, scorcher x3, xray b4.2, revo conversion, losi lst2 conversion
falex71 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 13 ottobre 20, 08:15   #4 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di LucaMMerc
 
Data registr.: 27-09-2020
Residenza: Torino
Messaggi: 12
Citazione:
Originalmente inviato da ilmax Visualizza messaggio
Complimenti per il progetto di recupero di questo modello che sebbene ai suoi tempi fosse considerato un giocattolo il tempo ne nobilita l'impresa.
Grazie ilmax, devo ammettere che ai miei occhi ha anche più fascino visto che mi precede di qualche annetto, e vedere qualcosa resistere agli anni così bene e capitarmi tra le mani mi fa sentire in dovere di provare a farlo funzionare
LucaMMerc non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 13 ottobre 20, 09:06   #5 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di LucaMMerc
 
Data registr.: 27-09-2020
Residenza: Torino
Messaggi: 12
Citazione:
Originalmente inviato da falex71 Visualizza messaggio
ciao, prova anche aspruzzare qualche prodotto specifico per contatti sui potenziometri facile che si siano ossidati. Sai forse di che anno sia? Misembra che avessi pure io una macchina simile, era dei primi anni 80.
Da bravo pollo non ho provato, con il padre della mia ragazza stiamo riguardando i contatti e cercando di capire se è partita qualche resistenza/condensatore.... Comunque il mio collega parlava anche lui del 79/80/81 come anno, non ricorda esattamente ma gli anni sono quelli, hai ragione
LucaMMerc non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 01 novembre 20, 19:14   #6 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di LucaMMerc
 
Data registr.: 27-09-2020
Residenza: Torino
Messaggi: 12
Aggiornamento: pulire la pista del potenziometro trimmer non è servito a molto, così come una pulizia generale. Entrando in un campo dove non ho competenze, dato che le mie conoscenze di elettronica si fermano alle prese 12v per impiantini moto e qualche mese di Arduino, riporto solo quello che mi è stato riferito dal padre della mia compagna, che ha inoltre strumenti adeguati a uno studio che non sia alla cieca (oscillatori etc).

Pare che il telecomando faccia funzionare il "servo" sterzo il modulazione PWR (pulse width modulation), cioè la classica modulazione per motorini che si utilizza ancora oggi, andando quindi a variare l'ampiezza degli impulsi per trasformare il comando della levetta in comando per il motorino.

Per quanto riguarda il comando "gas", dove risiede un problema, ha però visto che il tipo di modulazione sembrerebbe essere in PPM (pulse position modulation) per cui sta incontrando difficoltà a seguirne il funzionamento (mi è stato detto che, per studiarlo accuratamente, servirebbe un oscillatore a più vie, non solo singola). Non saprei dire perchè questa differente scelta di modulazione, leggendo qua e là mi è venuto il dubbio che fosse la via utilizzata dai primi comandi monocanale (ho visto modellini Reel dove si poteva comandare solo l'acceleratore, quindi ad 1 via) o per motivi di consumo energetico/stabilità, ma non sarei sicuro...

Spero di avere altri aggiornamenti a breve
LucaMMerc non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 01 novembre 20, 23:00   #7 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 14-02-2006
Residenza: provincia VT
Messaggi: 1.857
Per esprimere un parere personale...siamo fuori strada...
Dovresti fare le foto dei circuiti e postarle qui ( il più leggere possibile che non si fanno concorsi fotografici..) inoltre non dovrebbe essere difficile capire per prove ed errori da dove origina il problema...
Ad es se accendi la sola auto, lo fa tutto lo sbarellamento che descrivi..?..Se/quando accendi la tx, (e non si toccano i comandi) comporta differenze nel funzionamento dell'auto..?
giocavik non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 02 novembre 20, 09:44   #8 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di LucaMMerc
 
Data registr.: 27-09-2020
Residenza: Torino
Messaggi: 12
Citazione:
Originalmente inviato da giocavik Visualizza messaggio
Per esprimere un parere personale...siamo fuori strada...
Dovresti fare le foto dei circuiti e postarle qui ( il più leggere possibile che non si fanno concorsi fotografici..) inoltre non dovrebbe essere difficile capire per prove ed errori da dove origina il problema...
Ad es se accendi la sola auto, lo fa tutto lo sbarellamento che descrivi..?..Se/quando accendi la tx, (e non si toccano i comandi) comporta differenze nel funzionamento dell'auto..?
Grazie dei consigli, sulle foto dei circuit, ammetto di essermene dimenticato, hai pienamente ragione... Cerco di rimediare il prima possibile!


Per quanto riguarda il comportamento, a trasmittente spenta la macchina non dà reazioni di alcun tipo, solamente all'accensione della tx il motore prende ad andare a marcia indietro (a comandi in posizione neutrale degli stick) ed è proprio in questa condizione che ho notato che, con acceleratore al massimo, si riesce a fermare il modello...
Non ho solo verificato se persiste a tx spenta quell'interferenza che fa procedere il motore, da spento, in caso di sterzata a destra... Non è una prova che mi è venuta in mente essendomi "fermato" al più grosso problema dell'acceleratore fuori scala.
LucaMMerc non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 05 novembre 20, 00:56   #9 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 14-02-2006
Residenza: provincia VT
Messaggi: 1.857
Quindi , orientativamente sembra che possa dipendere dalla tx..
Dalle foto di sopra si vede che, sebbene l'auto sembri nuova (..oltreche' bellissima..) l'interno e' sporchino e impolverato, e sul circuito di bordo sembra come se ci sia della sabbia..per cui, con le mani di fata e un pennello a setola un po' lunga, (sui 5 cm) e un po' sottile (non piu' del 20mm) gli darei una bella spolverata su entrambe le facce del circuito e un'occhiata per eventuali ponti di ossidazione tra le piste (parte inferiore) che, se ci fossero, andrebbero tolte con uno stuzzicadenti e un po' di grazia..Stesso trattamento per il circuito della trasmittente, facendo caso a eventuali screpolature dello stagno delle saldature.
Non so se su quel modello ci puo' essere il centraggio dello sterzo nella parte di sotto la scocca (in genere e' una levetta con una molla interna di richiamo..), ma dall'ultima foto, sopra il numero 14 c'e' qcosa che sembra un sistema di regolazione di qualcosa..presumibilmente lo sterzo, ma non si puo' escludere che sia il motore.
La regolazione dovrebbe essere il sopra di plastica che dovrebbe ruotare allentando la vite a croce che si vede chiaramente nello slot di plastica nera..o ancor meglio, ci potrebbe essere regolazione anche tramite quelle levette metalliche forate che non si sa se sono contatti a saldare non utilizzati o per regolare qcosa..probabilmente sotto c'e' un potenziometro o reostato.Prima di allentare e maneggiare la vite proverei di vedere se ruota la perte di metallo solidale ale due alette forate (..dopo aver segnato con un pennarello o matita, la posizione di partenza)
Altra cosa che si nota e' l'antenna della tx, che sulla immagine della scatola mostrano realizzata da stilo telescopico..mentre quella in dotazione sembra un cavo (di acciaio?) e dalle foto non si capisce se modifica artigianale o di fabbrica..
Comunque, alle perse, in linea di principio non dovrebbe essere complicatissimo trovare un'altra trasmittente giocattolosa che la faccia funzionare..basta azzeccare la frequenza che deve essere indicata da qche parte sotto l'auto, o dietro la tx o sulla scatola..

Ultima modifica di giocavik : 05 novembre 20 alle ore 01:05
giocavik non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 05 novembre 20, 01:54   #10 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 14-02-2006
Residenza: provincia VT
Messaggi: 1.857
Comunque, prima di smanettare con roba avvitata o fissata, cercherei di ristabilire la trasmittente.
La rotellina sotto il comando del gas e' il trim...Si immagina che hai provato a fermare la retromarcia regolandolo..(?)..Se da quello non si riesce, il sintomo e' di una resistenza mancante (..o in eccesso ma e' piu' probabile che manchi..) per cui o ce n'e' una saldata male da qualche parte o e' un (cattivo) contatto sul potenziometro del trim o della leva del gas..
Una spruzzata nei potenziometri dei comandi non guasterebbe, con prodotti appositi o, se ci si arriva senza dover smontare e modificare, con cotton fioc sulle piste (..sempre delicatezza..)
(..personalmente uso l'olio al silicone di Lidl, che sebbene non eccezionalissimo e' un buon compromesso tra prezzo e prestazioni, e a differenza di oli al silicone piu' 'seri' tende ad asciugare/scomparire..che in questi utilizzi non e' del tutto negativo..)

Ultima modifica di giocavik : 05 novembre 20 alle ore 02:00
giocavik non è collegato   Rispondi citando
Rispondi

Bookmarks

Tags
'70, '80, reel, restauro, trim



Strumenti discussione
Visualizzazione

Regole di scrittura
Non puoi creare nuove discussioni
Non puoi rispondere alle discussioni
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks è Disattivato
Pingbacks è Disattivato
Refbacks è Disattivato


Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Commenti Ultimo Commento
vintage Reel 45 Porsche 928s 1980 berluskaiser Circuiti Elettronici 12 10 dicembre 18 10:21
sg vcs montecarlo maux 1954 Presentiamoci 2 11 novembre 16 20:32
Istruzioni Subaru Wrc '05 Montecarlo Tamiya coniux Automodellismo 2 16 febbraio 15 19:41
Pista Baruccana ( la Montecarlo delle Off-Road ) Ashas Automodellismo Mot. Scoppio Off-Road 9 22 giugno 10 23:21
come migliorare una reel toy putro Automodellismo Mot. Elettrico On-Road 2 06 aprile 09 16:26



Tutti gli orari sono GMT +1. Adesso sono le 09:38.


Basato su: vBulletin versione 3.8.11
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica. Copyright 1998/2019 - K-Bits P.I. 09395831002