Torna indietro   BaroneRosso.it - Forum Modellismo > Categoria Aeromodellismo > Aeromodellismo Volo a Scoppio


Rispondi
 
Strumenti discussione Visualizzazione
Vecchio 11 agosto 14, 15:41   #1 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 23-04-2001
Residenza: SASSARI
Messaggi: 574
Candela OS G5, morte delle centraline?

Sebbene l'argomento sia presente in altra discussione (OS GT 15 cc gasoline (new version), ritengo sia il caso di aprirne una specifica alla luce dei primi risultati che ho ricavato dall'uso di questa candela.
Come dicevo, ho ricevuto nei gg scorsi due candele e, pur trovandomi al mare, non ho potuto fare a meno di effettuare le prime prove.
Per iniziare l'ho installata su un OS AX25 glow di un amico che ho alimentato a benzina e, seppur nella fretta (ho mantenuto il serbatoio originale e temevo di rovinare i tubetti con la benzina stessa), mi sono reso conto che il motore andava bene e la candela non doveva essere costantemente alimentata. Oggi ho sottoposto la candela ad una prova più dura montandola sul mio saito GF-14, sostituendola, quindi, alla normale candela a scintilla. Le prime impressioni, dopo aver consumato un serbatoio di miscela al 5%, sono che, verosimilmente, tale candela potrebbe sostituire centralina, sensore e batteria. Si tratterebbe, in definitiva, di risparmiare, a parte tutto, almeno 150 g., non poca cosa, in un modello di limitate dimensioni. Si potrebbe utilizzare, se i primi dati verranno confermati, in tutti quei motori a benzina che sfruttano le candele 1/4-32 (piccoli Evolution e NGH), ma un grande orizzonte si aprirebbe a parer mio, nella trasformazione in benzina dei vari glow.
Naturalmente, come insegna 2M86, va verificato il problema della lubrificazione della testa di biella in termini di percentuale di olio ed ev. di sostituzione del cuscinetto, ma non vedo problemi insormontabili, visto che, la trasformazione a benzina del motore glow è uno sport ampiamente praticato.
Per quanto riguarda la prova di oggi, posso affermare che il numero di giri massimo si è ridotto di circa 200, ma ho notato una maggior stabilità del minimo e passaggi intermedi pari alla versione originale. La temperatura massima della testa non ha superato i 140°C. Come si può notare dal video, anche il solito glow driver mi sembra inutile.
Compatibilmente con il periodo di vacanze, cercherò di proseguire le prove; naturalmente attendo considerazioni e soprattutto, consigli. Grazie
Candela OS G5 - YouTube
miklarocca non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 11 agosto 14, 16:03   #2 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di aisalord
 
Data registr.: 28-10-2005
Residenza: Ancona (ma Romano doc...)
Messaggi: 897
Interessante!
Attendo notizie in merito.
__________________
Powered by Debian 8.2"Jessie"
"Una volta picchiavo i modelli, poi ho imparato a ragionarci." Gussalapita
aisalord non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 11 agosto 14, 16:34   #3 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di gabriele2476
 
Data registr.: 06-01-2011
Residenza: ancona
Messaggi: 741
Potresti mandare la foto della candela dopo l' uso! Grazie.
__________________
Bettilù
gabriele2476 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 11 agosto 14, 17:01   #4 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di filo77
 
Data registr.: 18-03-2010
Residenza: Krimini
Messaggi: 879
Citazione:
Originalmente inviato da miklarocca Visualizza messaggio
Sebbene l'argomento sia presente in altra discussione (OS GT 15 cc gasoline (new version), ritengo sia il caso di aprirne una specifica alla luce dei primi risultati che ho ricavato dall'uso di questa candela.
Come dicevo, ho ricevuto nei gg scorsi due candele e, pur trovandomi al mare, non ho potuto fare a meno di effettuare le prime prove.
Per iniziare l'ho installata su un OS AX25 glow di un amico che ho alimentato a benzina e, seppur nella fretta (ho mantenuto il serbatoio originale e temevo di rovinare i tubetti con la benzina stessa), mi sono reso conto che il motore andava bene e la candela non doveva essere costantemente alimentata. Oggi ho sottoposto la candela ad una prova più dura montandola sul mio saito GF-14, sostituendola, quindi, alla normale candela a scintilla. Le prime impressioni, dopo aver consumato un serbatoio di miscela al 5%, sono che, verosimilmente, tale candela potrebbe sostituire centralina, sensore e batteria. Si tratterebbe, in definitiva, di risparmiare, a parte tutto, almeno 150 g., non poca cosa, in un modello di limitate dimensioni. Si potrebbe utilizzare, se i primi dati verranno confermati, in tutti quei motori a benzina che sfruttano le candele 1/4-32 (piccoli Evolution e NGH), ma un grande orizzonte si aprirebbe a parer mio, nella trasformazione in benzina dei vari glow.
Naturalmente, come insegna 2M86, va verificato il problema della lubrificazione della testa di biella in termini di percentuale di olio ed ev. di sostituzione del cuscinetto, ma non vedo problemi insormontabili, visto che, la trasformazione a benzina del motore glow è uno sport ampiamente praticato.
Per quanto riguarda la prova di oggi, posso affermare che il numero di giri massimo si è ridotto di circa 200, ma ho notato una maggior stabilità del minimo e passaggi intermedi pari alla versione originale. La temperatura massima della testa non ha superato i 140°C. Come si può notare dal video, anche il solito glow driver mi sembra inutile.
Compatibilmente con il periodo di vacanze, cercherò di proseguire le prove; naturalmente attendo considerazioni e soprattutto, consigli. Grazie
Candela OS G5 - YouTube
Alcune domande al riguardo; hai mai verificato le temperature del tuo Saito GF-14 con l'utilizzo della candela spark? Inoltre hai ritoccato la carburazione per ottenere gli stessi giri tra spark e Glow G5?
Inoltre una piccola considerazione personale,le trasformazioni tra metanolo e benzina con riduzione di olio nella miscela saranno molto piu' semplici nei 2 tempi,per 2 motivi,il primo è dovuta al fatto che la bronzina della biella e il collo d'oca lavoreranno a temperature inferiori grazie alla miscela/aria sempre fresca che la lambira' il secondo sempre legato al primo una lubrificazione piu' costante,sui 4 tempi li si gioca il tutto infatti alcune case hanno sostituito la bronzina con un cuscinetto a rulli (vedi saito).
filo77 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 11 agosto 14, 21:39   #5 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di lockeid
 
Data registr.: 30-01-2010
Messaggi: 3.630
Personalmente ho utilizzato motori glow trasformati a benzina e sono arrivato anche all'utilizzo del 10% di olio e vi posso garantire che a questa percentuale non vi sono problemi ed i 4 tempi, dopo lo smontaggio, sono risultati ben lubrificati.
A mio giudizio non dovete avere paura a far cadere un pò di olio in più nella miscela di benzina a differenza della vostra motosega.

Per Filo77 invece devo smentire la sua tesi in merito al fatto che i motori a benzina girano a temperature più basse....
Il fatto che vengano utilizzati cuscinetti a rullo sul bottone di manovella è proprio ad attribuirsi alle elevate temperature che si sviluppano sui benzina a differenza dei glowalcol.
Questo viene causato dal diverso rapporto stachiometrico che hanno i 2 carburanti ma evitiamo di dilungarci troppo su questa questione.
Per esempio prendo il mio elicottero trasformato a benzina....
Se prima ad alcol il tappo carter lavorava a circa 40/50° ora a benzina si raggiungono tranquillamente 80/90° ed in certi casi ancora di più.
Quindi cosa accade alla bronzina sul bottone di manovella?
A lungo andare abbiamo riscontrato (vedi 3D trex50 gasser) che la bronzina grippa oppure gira nella biella stessa causando danni irreversibili.
il cuscinetto a rulli eviterà questo prpblema.
Sull aereo (ST G61) stessa cosa anche se devo dire che il raffreddamento è di gran lunga superiore e quindi la distruzione della biella è molto meno probabile ma bisogna comunque far attenzione a far si che il motore sia ben ventilato.
Tra l'altro nei primi periodi che mandavo il g61 a benzina non utilizzavo la centralina ma alimentavo la candela con una batteria fissa.
Poi ho installato una di quelle centraline che accendono le candele solo al minimo sui 4 tempi.
Poi sono uscite in commercio queste nuove centraline RCexle ed anche qui tutto ok.
Insomma i motori alcol che vanno a benzina sono cosa fattibbile con qualche piccolo accorgimento ed invito tutti a ricordare quando ci fù lo scandalo del metanolo nel vino e l'alcol era divenuto cosa rara.
E che si faceva con i piccoli glowalcol?
Andavano a benzina ed alcuni con il distillato.
Saluti
lockeid non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 11 agosto 14, 23:11   #6 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 23-04-2001
Residenza: SASSARI
Messaggi: 574
Prime risposte a FILO77:come dicevo, dopo le prime impressioni c'è ancora moltissimo da vedere; intanto non ho verificato la temperatura del Saito in condizioni normali, lo farò a breve; per quanto riguarda la carburazione non ho notato variazioni degne di nota. Devo smentirlo per quanto riguarda le bielle: Saito mantiene le bronzine anche nei suoi benzina. A questo punto (ne ho discusso anche con l'amico 2M86), viene da pensare che utilizzino una lega particolare, oppure che una percentuale di olio pari o superiore al 5% possa evitare i grippaggi. Anche questo è da verificare. Comunque guardando in giro la regola è: cuscinetto a rulli in testa di biella olio al 2-3%; bronzina 5% e oltre. Sempre per parlare dell'uso delle candele G5, devo comunicare che oggi ho usato,per un breve periodo, la benzina nell'OS bicilindrico 160. Anche qui sembra tutto bene. Domani sarà il turno dell'FS 56. Valuterò giri e temperature, poi vi farò sapere.
Accluderò anche le foto della candela.
miklarocca non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 12 agosto 14, 10:12   #7 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di filo77
 
Data registr.: 18-03-2010
Residenza: Krimini
Messaggi: 879
Citazione:
Originalmente inviato da miklarocca Visualizza messaggio
Prime risposte a FILO77:come dicevo, dopo le prime impressioni c'è ancora moltissimo da vedere; intanto non ho verificato la temperatura del Saito in condizioni normali, lo farò a breve; per quanto riguarda la carburazione non ho notato variazioni degne di nota. Devo smentirlo per quanto riguarda le bielle: Saito mantiene le bronzine anche nei suoi benzina. A questo punto (ne ho discusso anche con l'amico 2M86), viene da pensare che utilizzino una lega particolare, oppure che una percentuale di olio pari o superiore al 5% possa evitare i grippaggi. Anche questo è da verificare. Comunque guardando in giro la regola è: cuscinetto a rulli in testa di biella olio al 2-3%; bronzina 5% e oltre. Sempre per parlare dell'uso delle candele G5, devo comunicare che oggi ho usato,per un breve periodo, la benzina nell'OS bicilindrico 160. Anche qui sembra tutto bene. Domani sarà il turno dell'FS 56. Valuterò giri e temperature, poi vi farò sapere.
Accluderò anche le foto della candela.
Hai assolutamente ragione detto enorme str.......
Mi sembravano i saito che utilizzavano bielle con i cuscinetti invece sono gli OS
Icone allegate
Candela OS G5, morte delle centraline?-biella-os.jpg  
filo77 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 12 agosto 14, 10:16   #8 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di filo77
 
Data registr.: 18-03-2010
Residenza: Krimini
Messaggi: 879
Citazione:
Originalmente inviato da lockeid Visualizza messaggio

Per Filo77 invece devo smentire la sua tesi in merito al fatto che i motori a benzina girano a temperature più basse....
Mai detto questo al massimo l'opposto
filo77 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 12 agosto 14, 19:21   #9 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di Nettuno
 
Data registr.: 17-08-2012
Residenza: Littoria
Messaggi: 1.024
Citazione:
Originalmente inviato da miklarocca Visualizza messaggio
Prime risposte a FILO77:come dicevo, dopo le prime impressioni c'è ancora moltissimo da vedere; intanto non ho verificato la temperatura del Saito in condizioni normali, lo farò a breve; per quanto riguarda la carburazione non ho notato variazioni degne di nota. Devo smentirlo per quanto riguarda le bielle: Saito mantiene le bronzine anche nei suoi benzina. A questo punto (ne ho discusso anche con l'amico 2M86), viene da pensare che utilizzino una lega particolare, oppure che una percentuale di olio pari o superiore al 5% possa evitare i grippaggi. Anche questo è da verificare. Comunque guardando in giro la regola è: cuscinetto a rulli in testa di biella olio al 2-3%; bronzina 5% e oltre. Sempre per parlare dell'uso delle candele G5, devo comunicare che oggi ho usato,per un breve periodo, la benzina nell'OS bicilindrico 160. Anche qui sembra tutto bene. Domani sarà il turno dell'FS 56. Valuterò giri e temperature, poi vi farò sapere.
Accluderò anche le foto della candela.
Interessantissima sperimentazione.! Vi seguiro' con grande interesse.. Ho diversi 4t che mi piacerebbe convertire.. Tienici aggiornati
__________________
EXTRA 300s( 70 OS 4t)- CORSAIR - P47 la mucca(91 OS 4t) - CAP 10b(stupendamente realistico-Saito benza fg 20 4t )- SBACH 300 Goldwing(120 OS 4t)- YAK 55(Saito benza FG36)
Nettuno non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 12 agosto 14, 21:15   #10 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di gabriele2476
 
Data registr.: 06-01-2011
Residenza: ancona
Messaggi: 741
Quanto si perde in potenza usando la benzina? Rispetto al glow. Si ha la stessa resa con la candela a scintilla o meglio a incandescenza o non cambia nulla.?
__________________
Bettilù
gabriele2476 non è collegato   Rispondi citando
Rispondi

Bookmarks



Strumenti discussione
Visualizzazione

Regole di scrittura
Non puoi creare nuove discussioni
Non puoi rispondere alle discussioni
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks è Disattivato
Pingbacks è Disattivato
Refbacks è Disattivato


Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Commenti Ultimo Commento
centraline weatronic paolomene Radiocomandi 8 27 settembre 09 14:08
Candela standard o candela turbo???? Miciumau Automodellismo Mot. Scoppio On-Road 13 17 aprile 09 15:59



Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 11:21.


Basato su: vBulletin versione 3.8.11
Copyright ©2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica. Copyright 1998/2019 - K-Bits P.I. 09395831002