Torna indietro   BaroneRosso.it - Forum Modellismo > Categoria Aeromodellismo > Aeromodellismo Volo a Scoppio


Rispondi
 
Strumenti discussione Visualizzazione
Vecchio 09 settembre 09, 14:07   #1 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di il_biplano
 
Data registr.: 20-06-2009
Residenza: S.Lucia di Piave (TV)-G.Piave Spresiano
Messaggi: 3.951
Il rodaggio ...questo sconosciuto

Per dare spazio alle varie opinioni ed esperienze, apro una discussione nella categoria dei motori a scoppio, che ha già destato sensazioni ed opinioni diverse.
Senza quindi "farcire" ulteriormente i topic di altre discussioni, dedichiamo lo spazio necessario all'approfondimento, lasciando così piena libertà di opinione anche a chi non si è voluto fin'ora esprimere per non essere OT in altri tread.

LE domande quindi sono:

Fate il rodaggio dei vostri motori nuovi?

Se si, come lo eseguite?

Il rodaggio serve anche per un motore ricondizionato? ovvero, quando si sostituiscono parti come pistoni, fasce, vavole, cilindro, bronzine o cuscinetti?
il_biplano non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 09 settembre 09, 14:48   #2 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di dannybon
 
Data registr.: 16-05-2006
Residenza: Firenze - Augusta
Messaggi: 1.148
Rispondo con umiltà!
Io ho avuto a che fare solo con 4 motori a scoppio, 2t glow.
Motori da auto e aerei, dal 2,5cc al 3,5cc, ho sempre fatto il rodaggio, sia da nuovi che da ricondizionati.
Il rodaggio l'ho sempre fatto ricco di olio sintetico ricinato e alcool. Non ho mai fatto rodaggio con nitrometano.
Rodaggio fatto:
1,5Litri di miscela 20/80 (olio/alcool) elica che avevo in casa (anche per quelli auto metto l'elica)

1)Primo mezzo litro:
impostazioni del carburatore di fabrica , motore al minimo, qualche sgasatella non + di mezza manetta. Faccio raffreddare tra un serbatoio e l'altro.

2)Secondo mezzo litro:
regolazione del carburatore ad orecchio, motore 1/4 aperto, qualche sgasatella un poco + di mezza manetta. Faccio raffreddare tra un serbatoio e l'altro.

3)Terzo mezzo litro:
Cerco di carburarlo il meglio possibile ad orecchio, motore a 1/4, sgasatelle frequenti a fondo corsa carburatore. Faccio raffreddare tra un serbatoio e l'altro.

Volo:
Miscela 18/82 o 18/80/2 nitro.Timoroso di uno spengimento in volo porto il motore in quota, magari con un modello da rodaggio. Modelletto in polistirolo tipo Mulo (sez. CNC trovate i file di questo magnifico modello da rodaggio).
Aspetto che il motore si assesti ( sento che mantiene la mie impostazioni)
Tolgo dal modello da rodaggio, pulisco con petrolio bianco, conservo o monto su modello serio.
P.S i motori delle auto li monto sulle auto girando senza carrozzeria per almeno mezzo litro dopo il passo 3.

Io faccio così! Ma sono un principiante non prendete quello che ho detto come oro colato.
p.p.s NON FACCIO MAI SPENGERE IL MOTORE PER FINE SERBATOIO, LO SPENGO IN PO PRIMA METTENDO IL DITO SUL VENTURI, HO PAURA CHE SPENGENDO PER MANCANZA POSSA GRIPPARE.

Ultima modifica di dannybon : 09 settembre 09 alle ore 14:51
dannybon non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 09 settembre 09, 15:44   #3 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di Cliff
 
Data registr.: 07-10-2005
Residenza: SGP Bologna
Messaggi: 119
Ciao, Aggiungo dei collegamenti dove sono riportate esperienze e procedure che potrebbero essere utili:
http://www.46squadron.it/peppe/rodaggio%2046.htm

http://perso.modulonet.fr/~nnovello/dinamico/alibaba/arti4t/pt1/pt1.htm

http://www.baronerosso.it/forum/luovo-di-colombo/8935-come-fare-un-buon-rodaggio-ai-motori-scoppio.html

http://mta4extreme.forumcommunity.net/?t=21031018

http://mobbymodellismo.it/database/pdf/manuali/pdf01.pdf
Files allegati
Tipo file: txt Rodaggio.txt‎ (12,0 KB, 845 visite)
Cliff non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 09 settembre 09, 19:17   #4 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di fradellaq
 
Data registr.: 31-05-2009
Residenza: Benevento
Messaggi: 3.545
Io lo faccio al banco sia perchè soggettivamente trovo che dopo il rodaggio il motore va meglio in tutti i sensi, sia perchè mi permette di prendere confidenza col motore ( non sono di quelli che in due minuti riescono a carburare il massimo il minimo , a capire come va il motore) ma ho bisogno di tempo per fare tutto con calma ed un poco alla volta, gustandomi ogni passaggio. Infine faccio il rodaggio perchè mi piace. Mi piace vedere e sentire questo nuovo motore che piano piano entra in sintonia con me, e mi sembra quasi che nasca un feeling.
E' dal 1960 che "gioco" con i motori facendo sempre il rodaggio e non ho mai avuto problemi ( SE IL MOTORE NON E' DIFETTOSO DI SUO......) Forse avrò consumato miscela inutilmente, ma per me va benissimo così. Ciao a tutti e buoni rodaggi a chi li vuole fare.
Francesco
fradellaq non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 09 settembre 09, 20:34   #5 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 16-12-2006
Messaggi: 6.384
Citazione:
Originalmente inviato da fradellaq Visualizza messaggio
Io lo faccio al banco sia perchè soggettivamente trovo che dopo il rodaggio il motore va meglio in tutti i sensi, sia perchè mi permette di prendere confidenza col motore ( non sono di quelli che in due minuti riescono a carburare il massimo il minimo , a capire come va il motore) ma ho bisogno di tempo per fare tutto con calma ed un poco alla volta, gustandomi ogni passaggio. Infine faccio il rodaggio perchè mi piace. Mi piace vedere e sentire questo nuovo motore che piano piano entra in sintonia con me, e mi sembra quasi che nasca un feeling.
E' dal 1960 che "gioco" con i motori facendo sempre il rodaggio e non ho mai avuto problemi ( SE IL MOTORE NON E' DIFETTOSO DI SUO......) Forse avrò consumato miscela inutilmente, ma per me va benissimo così. Ciao a tutti e buoni rodaggi a chi li vuole fare.
Francesco
Approvo l'equilibrio delle tue osservazioni e soprattutto il piacere con il quale metti a punto un tuo motore.
Posso peraltro assicurare tutti coloro che invece non provano le stesse soddisfazioni che difficilmente potranno lamentarsi del loro motore avendolo semplicemente rodato sul modello con un paio di serbatoi a terra (non di più se motori con fascia), seguendo le indicazioni del costruttore o, ancor più semplicemente, andando in volo con motore un po' grasso (e minimo alto, ovviamente...) e smagrendo progressivamente nei 3-4 voli successivi.
Vero anche che il volo con motore non ancora carburato è un non volo e quindi la messa a punto a terra è senz'altro da preferire.
Qualche pretesa in più è richiesta dal motore a benzina, ma anche qui un paio di lt a terra sono più che sufficienti per sciogliere le parti in movimento (e un minimo di "contenimento" nei primi voli...): il mio DA 50 non ha richiesto
nulla di più per funzionare al meglio.
Ancora una piccola aggiunta: ho molti motori 4t (OS e Yamada) e, pur usando dal 15 al 30 di nitro, non ho mai, dico mai, usato after run o lubrificanti protettivi e, malgrado ciò, non ho mai cambiato un cuscinetto o altro ad un mio motore (e alcuni OS hanno qualche centinaio di ore di funzionamento...)
toio!! non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 09 settembre 09, 20:49   #6 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di il_biplano
 
Data registr.: 20-06-2009
Residenza: S.Lucia di Piave (TV)-G.Piave Spresiano
Messaggi: 3.951
Concordo con dannybon, che effettivamente l'arresto del motore per mancanza di carburante, non è molto salutare, ma a volte imprevedibile,... sob!
E' pur vero che dal momento che cessa l'afflusso, il motore gira per pochi istanti, e quindi la lubrificazione era ancora presente, ma sempre meglio che si spenga per chiusura del venturi (glow) o arresto della corrente (benzina).

Personalmente utilizzo per il rodaggio il sistema che è già citato anche in alcuni di questi post, e comunque nei link gentilmente postati da Cliff.
Essendo un irriducibile ed inguaribile "maniaco" dei motori, tendo a premunirmi forse anche troppo, smontando il motore appena uscito di scatola, per pulirlo e lubrificarlo con olio "certo" in tutti i punti di lavoro: cuscinetti, bronzine, spinotto, accoppiamento ed eventuale distribuzione (4T).
Altro lavoro che eseguo, è l'asportazione dello spigolo vivo dalle estremità della fascia elastica, ovvero dove il segmento ha le sue estremità aperte di pochi decimi; con una pietra da filo, o abrasiva da 280/320, si toglie quello spigolo che appoggia sul cilindro, e che scorrendo, se dovesse presentare una bava accentuata, segnerebbe il velo d'olio, lasciando uno spiraglio ai gas combusti...
Preciso che questa è una procedura "maniacale", non da prendere ad esempio ! Non consiglierei a nessun principiante di smontare e mettersi a fare tali lavori, col rischio di trovarsi in mano due pezzi di segmento...
Alcuni lavori sui motori, sono il frutto già di piccole migliorìe, che il propietario vuole imprimere al proprio esemplare, ma che verranno probabilmente chiarite meglio in una altro topic aperto oggi, sulle elaborazioni.

Tornando al rodaggio...
Si presume che chi acquista un motore nuovo, sia in possesso delle relative istruzioni della casa, ma col diffondersi dei motori cinesi, e della loro rapida commercializzazione attraverso vie dirette, senza intermediari, spesso queste siano troppo succinte o poco comprensibili. Capita quindi sempre più spesso che molti utenti di questi motori si rivolgano ad una platea di modellisti più esperti per ricevere adeguati consigli.
La regola numero 1, sia un 4T o un 2T, glow o benzina, è l'olio in percentuale maggiore.
Questa solitamente è indicata, ma qualora vi fosse solo la percentuale per utilizzo normale, può bastare aumentare di 4-5 punti percentuali su miscele glow e di un paio di punti al max su quelle a base di benzina.
Se il motore è un 2T glow, il nitrometano non è necessario durante il rodaggio (in molti casi neanche dopo). E' invece più raccomandato il suo utilizzo con i motori 4T, dove la possibilità di scaldare la candela ogni 2 giri dell'albero, considerando anche le carburazioni più grasse del rodaggio, viene coadiuvata da questo additivo.
Buona norma, è un primo avviamento di soli 5 minuti, con carburazione molto grassa, ad un regime intermedio al range del motore in questione.
Lasciato raffreddare per bene, si passa ad eseguire i primi serbatoi, a regimi variabili...è da intendersi che il serbatoio va proporzionato alla cilindrata del motore; non ha senso un serbatoio da 1/2 litro per un 7,5cc !!!
In tutta la fase di rodaggio il motore non deve essere coperto o chiuso da carenature. Meglio se montato su un banco apposito.
L'elica utilizzata andra scelta nel mezzo del range di quelle suggerite; non la più grande, nemmeno la più piccola, ma nel caso di difficile reperibilità o per disponibilità in casa, tra le due meglio la più piccola.
Il motore si danneggia se gira a manetta, così come se viene lasciato girare a regime fisso per mezz'ora.
Il mio consiglio, preso dagli esperti, è di variare di tanto in tanto il regime, per esempio: un minuto a 4000/4500rpm e poi una tiratina a 6000/7000rpm di 20/30secondi.
Non abbiate fretta di arrivare a 12000rpm !!!
Al secondo serbatoio i regimi si alzano ancora e si possono anche dare delle smanettate brevi al max (sempre grasso).
Al terzo serbatoio, il motore è ormai meno vulnerabile alle "sminchiate" di utilizzo , quindi disponetevi già per variare il regime con tiratine al max.
A questo punto nulla in contrario al montaggio sul modello; se per caso avete fatto il rodaggio già qui, sarà utile carburare più correttamente il motore, restando comunque ancora leggermente grassini per almeno i primi 5-6 voli. Sopratutto i produttori di 4T e di motori a benzina, spesso riportano tempi di rodaggio (break-in) dell'ordine di 60-90 minuti, inclusi anche nella fase dei primi voli.
E' utile anche se non indispensabile, l'ausilio di un contagiri; la stagione migliore per i rodaggi, è quella intermedia. Sconsigliate (non proibite) le temperature troppo calde come quelle rigide invernali.

Lascio ai modellisti più esperti, le correzioni da fare a mie eresie o aggiunte alle mie mancanze.

Diego
il_biplano non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 09 settembre 09, 21:13   #7 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 07-08-2009
Residenza: padova
Messaggi: 185
ciao a tutti io vengo dal mondo della meccanica e da poco mi sono buttato nell'aeromodellismo, io il rodaggio lo faccio così molto semplicemente: due,tre serbatoi al minimo dei giri, il più grasso possibile e senza nitro. Ho sentito che lo facevano così diversi anni fa, quando venivano rifatti i motori invece di buttar via direttamente le macchine.
stefanof1984 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 09 settembre 09, 22:10   #8 (permalink)  Top
User super Plus
 
L'avatar di fai4602
 
Data registr.: 22-07-2003
Residenza: La Piccola Patria del Friuli
Messaggi: 20.726
Per come lo intendo io è scritto qui :

http://www.baronerosso.it/forum/luovo-di-colombo/8935-come-fare-un-buon-rodaggio-ai-motori-scoppio.html
__________________
Mi son responsabile de quel che scrivo no de quel che ti te lesi.

L'aeromodellismo insegna la pazienza perché nell' aeromodellismo la fretta è portatrice di guai.

Al'è inutil insegnà al mus.....si piard timp e in plui si infastidis la bestie !

fai4602 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 09 settembre 09, 22:31   #9 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di il_biplano
 
Data registr.: 20-06-2009
Residenza: S.Lucia di Piave (TV)-G.Piave Spresiano
Messaggi: 3.951
Citazione:
Originalmente inviato da fai4602 Visualizza messaggio
...e non penserai mica che non me lo fossi letto !!???

Da spiegare però che l'assenza dello scarico vale solo per i 2T; il funzionamento di un 4T privo di scarico è ALTAMENTE deleterio.
Infatti mentre come spiegato da FAI, lo scarico nei 2T provoca una contropressione (non entriamo nel campo degli scarichi accordati) che riduce la potenza massima raggiungibile, nel 4T è almeno importante che vi sia un pezzo di collettore (o tubo) che aiuta i gas combusti a continuare la loro strada facendo da estrattore ed aiutando la miscela fresca nella fase di incrocio (o sovrapposizione) ad affluire dalla valvola di aspirazione. Tale fenomeno comporta una leggera perdita ma benefica fuoriuscita di miscela fresca dallo scarico, che aiuta il raffreddamento della valvola stessa.
Senza collettore, la bruciatura della vavlvola di scarico è quasi garantita !

Per il discorso fatto nel mio post precedente, allego foto che documenta l'arrivo del mio ASP.180 di due settimane fa...la sera stessa se ne stava così sopra il tavolo della cucina; massima pulizia in queste fasi.
Icone allegate
Il rodaggio ...questo sconosciuto-image-001.jpg  
il_biplano non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 09 settembre 09, 22:51   #10 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di babboio
 
Data registr.: 09-01-2008
Residenza: jesi
Messaggi: 667
semplicissimo!!!

il mio rodaggio tipo è questo: faccio il pieno con la miscela che userò poi in futuro con il motore (15olio,5nitro per i 2 tempi e 16olio,15nitro per i 4 tempi). metto in moto e ingrasso lo spillo del massimo fino a far borbottare il motore, con l'acceleratore al massimo, ogni tanto smagrisco. vado avanti per poco più di mezzo serbatoio. spengo, faccio rifornimento, accendo, carburo il tutto e volo. mai avuto un problema di motore e mai una spenta.
__________________
www.babboio.jimdo.com
Leggi e scarica il "quaderno dell'aeromodellista" nell'angolo di slim del mio sito...
babboio non è collegato   Rispondi citando
Rispondi

Bookmarks



Strumenti discussione
Visualizzazione

Regole di scrittura
Non puoi creare nuove discussioni
Non puoi rispondere alle discussioni
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks è Disattivato
Pingbacks è Disattivato
Refbacks è Disattivato


Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Commenti Ultimo Commento
Timing...questo sconosciuto! ask21 Aeromodellismo Volo Elettrico 6 20 dicembre 07 21:54
il flutter questo sconosciuto..... 41fabio73 Aeromodellismo Alianti 5 07 dicembre 06 15:54
questo sconosciuto roblau Elimodellismo Motore Elettrico 2 14 febbraio 06 23:51
Carrello...questo sconosciuto Fithos Aeromodellismo Principianti 3 11 maggio 05 14:52
Hacker questo sconosciuto.... Immelman Aeromodellismo Volo Elettrico 18 13 aprile 05 15:26



Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 02:08.


Basato su: vBulletin versione 3.8.11
Copyright ©2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica. Copyright 1998/2019 - K-Bits P.I. 09395831002