Torna indietro   BaroneRosso.it - Forum Modellismo > Categoria Aeromodellismo > Aeromodellismo Alianti


Rispondi
 
Strumenti discussione Visualizzazione
Vecchio 19 novembre 11, 21:51   #1 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di UAV drone
 
Data registr.: 17-02-2010
Residenza: su Real Flight
Messaggi: 728
QUASAR di Vacalebre

Oggi 19/11 dopo lunghi anni di sonno su uno scaffale e dopo lunghi mesi di lavori di trasformazione, è ritornato nell'azzurro dei cieli un glorioso Quasar, aliante da velocità in pendio disegnato dal noto Vacalebre e costruito da un mio amico intorno al 1980, e da quest'ultimo portato agli onori di un primo posto in un Campionato Italiano di quegli anni (non sappiamo essere più precisi).
Adesso è motorizzato, il che ne stravolge la natura, ne vilipende la purezza, ma quantomeno ne permette una seconda, meritata, vita degna di tale nome, pur se nelle mani di un indegno pilota.
UAV drone non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 20 novembre 11, 14:04   #2 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di ranabatics
 
Data registr.: 10-04-2006
Residenza: Vinci (Firenze)
Messaggi: 529
Smile Tutto qua ???

Citazione:
Originalmente inviato da UAV drone Visualizza messaggio
Oggi 19/11 dopo lunghi anni di sonno su uno scaffale e dopo lunghi mesi di lavori di trasformazione, è ritornato nell'azzurro dei cieli un glorioso Quasar, aliante da velocità in pendio disegnato dal noto Vacalebre e costruito da un mio amico intorno al 1980, e da quest'ultimo portato agli onori di un primo posto in un Campionato Italiano di quegli anni (non sappiamo essere più precisi).
Adesso è motorizzato, il che ne stravolge la natura, ne vilipende la purezza, ma quantomeno ne permette una seconda, meritata, vita degna di tale nome, pur se nelle mani di un indegno pilota.
Ehi Drone,
non ci dici nient'altro ?
E le foto, le specifiche del motore e del peso finale, qualche considerazione sul volo e su dove verrà "adoperato" ???

Dai, facci vedere com'è rinato questo Quasar !!!

PS: l'ho ammirato tanto, negli anni '80, sulle pagine di una nota rivista di settore, che se ritrovassi un trittico o magari una fusoliera, mi metterei a farne uno nuovo !
__________________
Francesco Tommasini
www.asgae.it
ranabatics non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 20 novembre 11, 15:02   #3 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di walter pozzecco
 
Data registr.: 21-09-2009
Residenza: Trieste
Messaggi: 1.460
Grande il Quasar di Vacalebre,lo vidi in una gara di f3f in un pendio vicino a Verona,non ricordo il nome,in quei anni (80) era bellissimo e volava in un modo super,era (anzi E') un modello elegantissimo,basti pensare che la maggior parte dei modelli in pendio erano i vari Vor 250, l'aquila della scorpio ,l'irundo ecc.ecc. modelletti rispetto al quasar, sono molto felice che il modello in questione sia di nuovo in circolazione. Ciao Walter
walter pozzecco non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 20 novembre 11, 16:06   #4 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di walter pozzecco
 
Data registr.: 21-09-2009
Residenza: Trieste
Messaggi: 1.460
Ho fatto mente locale ed il pendio dove vidi volare il quasar è Carano. Ciao Walter
walter pozzecco non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 20 novembre 11, 17:06   #5 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di milan
 
Data registr.: 11-01-2009
Residenza: bologna
Messaggi: 6.170
Citazione:
Originalmente inviato da walter pozzecco Visualizza messaggio
Grande il Quasar di Vacalebre,lo vidi in una gara di f3f in un pendio vicino a Verona,non ricordo il nome,in quei anni (80) era bellissimo e volava in un modo super,era (anzi E') un modello elegantissimo,basti pensare che la maggior parte dei modelli in pendio erano i vari Vor 250, l'aquila della scorpio ,l'irundo ecc.ecc. modelletti rispetto al quasar, sono molto felice che il modello in questione sia di nuovo in circolazione. Ciao Walter
Direi che nelle gare di C.I. i modelli che hai elencato non si presentavano nemmeno, la maggioranza erano autocostruiti, i primi tutto fibra, qualche ala mobile (cobra) e qualche profilo variabile.
Tutti veloci ma sopratutto adatti a volare anche con poca dinamica.
I carichi alari erano intorno a 35 Gr/dmq senza zavorra.
Vacalebre era un bravo competitore ed ebbe la bella idea di produrre un suo modello, io ne ho avuto uno (non so che fine abbia fatto) di cui ECO model pubblico' la recensione, volava molto bene ed era pronto e facile ai comandi.

Umberto
milan non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 20 novembre 11, 20:06   #6 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di UAV drone
 
Data registr.: 17-02-2010
Residenza: su Real Flight
Messaggi: 728
Citazione:
Originalmente inviato da ranabatics Visualizza messaggio
Ehi Drone, non ci dici nient'altro ?
E le foto, le specifiche del motore e del peso finale, qualche considerazione sul volo e su dove verrà "adoperato" ???
Dai, facci vedere com'è rinato questo Quasar !!!
PS: l'ho ammirato tanto, negli anni '80, sulle pagine di una nota rivista di settore, che se ritrovassi un trittico o magari una fusoliera, mi metterei a farne uno nuovo
Eh eh... prima di tediare l'uditorio con dettagli tecnici volevo vedere se l'argomento suscitava un minimo di interesse !
Cominciamo col tedio (l'hai voluto tu !):
Modello ereditato: apertura 250 cm. lunghezza 119 cm. corda 23 alla radice 18 all'estremità; profilo sconosciuto; gli alettoni partono dalla metà ala e arrivano all'estremità; sono costruiti in modo che abbiano soltanto escursione verso l'alto; no flaps; si frena alzando gli alettoni; baionetta in ferro; quattro rivetti sul karmann per tenere in posizione le ali; fissaggi ali con molla passante; direzionale comandato con cavi pull-pull; profondità tutto mobile, comandato con asta in balsa.
Lavori effettuati da me: segato il musetto, incollata ordinata motore - con UHU Plus naturalmente !, creata naca per ventilazione, arretrata basetta porta servi, sostituiti in fusoliera i due Futaba d'epoca (solo perché troppo ingombranti) con due Hitec HS85MG, mantenuti nelle ali i due altri Futaba d'epoca, rifatta tiranteria servi - piani di coda, ripassata generale, varie piccole fibrature, pulizia, riverniciatura, applicazione strisce oracover sotto le ali per aumentare visibilità.
Difficoltà insite nel progetto: il problema era ricavare spazio sufficiente per alloggiare motore e batteria; pur arretrando al massimo la basetta e montando servi piccoli, il montaggio di un brushless necessariamente potente poneva dei seri vincoli alla dimensione della batteria, oltretutto essa stessa necessariamente "capace"; ho voluto / dovuto attendere la fine dei lavori di falegnameria per misurare con certezza lo spazio a disposizione; solo allora ho ordinato una batteria che entrasse nel corto alloggiamento; ho messo per sicurezza una (debole) semi-paratia fra la cassa rotante ed il pacco; il motore prescelto, che avevo già in casa e che si è ormai "passato" vari modelli, richiedeva 4 celle: gli unici pacchi 4S abbastanza corti che ho trovato vanno dai 104 ai 107 mm, e purtroppo per questi problemi di spazio ho dovuto scendere a più di un compromesso: 1 - amperaggio limitato; 2 - rinuncia alla doppia alimentazione; 3 - posizionamento del regolatore sotto ai servi, in posizione poco ventilata.
Allestimento: AXI 2826/12 da 730kv, albero 5 mm., grammi 181; pale Robbe in carbonio 13"x8"; ESC Multiplex 70 A con BEC; rx Multiplex 2.4 gHz. M-Link DR-6 Light; servi in fusoliera 2 HS85MG; servi alari Futaba d'epoca sconoscesi modello; pacco 4S 2200 mAh, 50C-100C (!), carica 10 C (!!) marca Win-Max, dimensioni 105x33x32 misurate, peso 275 grammi misurato, acquistato presso "Winning-models" (e-commerce Italiano con punto vendita, provincia di Pavia). Peso in ODV kg. 2,5.

Volo: finora solo il collaudo... un solo volo da pochi minuti per via della nebbia incombente, della necessità di mettere un poco di peso in punta, della necessità di trimmaggio e mixaggio di fino, e soprattutto per via della paura di restare senza batteria data la modestia dell'amperaggio disponibile e non conoscendo l'assorbimento di questa configurazione motore/elica/modello. Comunque: decollo + circa 4/5 risalite in quota mi hanno lasciato un residuo del 72% nel pacco. Per quello che ho potuto vedere, il Quasar è sincero e riesce a veleggiare anche a ridotta velocità (niente vento ieri) e non mi ha dato l'ansia che mi avevano prospettato gli amici che lo videro volare - smotorizzato - tanti anni fa.
Atterraggio semplice e prevedibile, con un tocco di spoiler, a velocità bassa, in breve spazio. La motorizzazione è azzeccata: parte di mano con 2/3 di gas, dando tutta manetta sale a 45°.

Basta così ? Vi risparmio le foto, per oggi: non ne ho fatte ! Alla prossima giornata di volo ne scatterò qualcuna.
Saluti !

Ultima modifica di UAV drone : 20 novembre 11 alle ore 20:14
UAV drone non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 20 novembre 11, 21:37   #7 (permalink)  Top
dpl
User
 
Data registr.: 14-03-2005
Messaggi: 4.056
quasar motorizzato?
orrore.
dpl
dpl non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 20 novembre 11, 21:44   #8 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di UAV drone
 
Data registr.: 17-02-2010
Residenza: su Real Flight
Messaggi: 728
Citazione:
Originalmente inviato da dpl Visualizza messaggio
quasar motorizzato?
orrore.
dpl
Non ti dò torto: fa orrore.
Come infatti avevo premesso aprendo il thread; dandone però una giustificazione "umanitaria" :
"Adesso è motorizzato, il che ne stravolge la natura, ne vilipende la purezza, ma quantomeno ne permette una seconda, meritata, vita degna di tale nome, ...."
UAV drone non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 20 novembre 11, 22:01   #9 (permalink)  Top
dpl
User
 
Data registr.: 14-03-2005
Messaggi: 4.056
Citazione:
Originalmente inviato da UAV drone Visualizza messaggio
Non ti dò torto: fa orrore.
Come infatti avevo premesso aprendo il thread; dandone però una giustificazione "umanitaria" :
"Adesso è motorizzato, il che ne stravolge la natura, ne vilipende la purezza, ma quantomeno ne permette una seconda, meritata, vita degna di tale nome, ...."
per carità, non chiedo ragione, ma...
speravo che al quasar mai toccasse.
lo ricordo puro e veloce e mi piace ricordarlo così.

comunque non sarà stato lavoro da poco, con quella esile fuso a sezione cilindrica, far entrare tanto di motore...
e per questo ti faccio i comlimenti.

dpl.
dpl non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 20 novembre 11, 22:03   #10 (permalink)  Top
dpl
User
 
Data registr.: 14-03-2005
Messaggi: 4.056
Citazione:
Originalmente inviato da dpl Visualizza messaggio
per carità, non chiedo ragione, ma...
speravo che al quasar mai toccasse.
lo ricordo puro e veloce e mi piace ricordarlo così.

comunque non sarà stato lavoro da poco, con quella esile fuso a sezione cilindrica, far entrare tanto di motore...
e per questo ti faccio i comlimenti.

dpl.
PS: leggi complimenti
dpl non è collegato   Rispondi citando
Rispondi

Bookmarks



Strumenti discussione
Visualizzazione

Regole di scrittura
Non puoi creare nuove discussioni
Non puoi rispondere alle discussioni
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks è Disattivato
Pingbacks è Disattivato
Refbacks è Disattivato


Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Commenti Ultimo Commento
Quasar biplanetto 3D fabionet31 Aeromodellismo Volo 3D 2 07 febbraio 07 11:56
Mi è arrivato il QUASAR ! fabionet31 Aeromodellismo Volo Elettrico 1 29 maggio 05 20:02



Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 17:17.


Basato su: vBulletin versione 3.8.11
Copyright ©2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica. Copyright 1998/2019 - K-Bits P.I. 09395831002