Torna indietro   BaroneRosso.it - Forum Modellismo > Categoria Navimodellismo > Navimodellismo a Vela


Rispondi
 
Strumenti discussione Visualizzazione
Vecchio 15 giugno 20, 22:05   #21 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 14-02-2006
Residenza: provincia VT
Messaggi: 1.947
Citazione:
Originalmente inviato da CarloRoma63 Visualizza messaggio
....... L'asse può essere sottilissimo, anche meno di 2 mm, e girare in un astuccio da 4mm di diametro. due boccoline di teflon garantiscono la tenuta anche sotto il livello dell'acqua (il mio Titanic ha tre assi fatti così e non entra una goccia neanche a lasciarlo in acqua per ore)

Carlo
Giusto per curiosità...
Ma si chiama Titanic in
modo eufemistico...o
hai fatto un modello del
vero Titanic...?
giocavik non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 15 giugno 20, 22:33   #22 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di Milione
 
Data registr.: 07-02-2014
Residenza: campiglia city,vicenza,veneto
Messaggi: 1.378
Citazione:
Originalmente inviato da martaco Visualizza messaggio
In realtá ho intitolato la discussione "Aggiunta fuoribordo" per motivi pratici; togliere un fuoribordo é senz'altro piú facile e meno invasivo per la barca che installare un motore interno. Ció che cerco é semplicemente un motorino con elica integrata "all-in-one" (magari sia di tipo A che , sia pure interno.

Piccolo leggero e poco invasivo

https://www.ebay.it/itm/2-Set-Double...sAAOSwXWZdViO2

Molto più invasivo ma praticamente invisibile(se la poppa dello scafo lo permette,così come gli spazi.interessante la versione con motore brushed..dai un occhiata..

https://www.ebay.it/itm/Water-Jet-Sy...oAAOSwLSZb~K7p

Nel primo caso l asse lo tagli alla misura che vuoi..nel secondo devi fare un apertura al fondo della barca ed eliminare la parte mobile

Edit:..scusa nel primo post chiedi per la retro..l idrogetto non va bene in tal caso
__________________
meglio un cam...pari che un gatto dispari

Emil

Ultima modifica di Milione : 15 giugno 20 alle ore 22:43
Milione non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 16 giugno 20, 16:21   #23 (permalink)  Top
Moderatore
 
L'avatar di claudio v
 
Data registr.: 18-05-2006
Residenza: Torino
Messaggi: 4.486
Citazione:
Originalmente inviato da martaco Visualizza messaggio
...
Tutto ció che vorrei é poter avere la possibilitá di portare la mia Dragon Force v65 fuori da situazioni di bonaccia o averne il controllo in caso di problemi di governabilitá.
Conoscete altri motori magari piú idonei a questo scopo? Non é la potenza che cerco, semplicemente un'elica che spinga un poco in avanti...
Giusto per dire qualcosa che esula completamente da quanto fin qui scritto...

Considererei che una barca a vela di quelle dimensioni così piccole (65 cm di lunghezza e circa 1300 grammi) non è un peso piuma già così com'è.

Se si attacca un'elichetta sotto alla dragonforce 65 e poco peso (cioè meno di 150 grammi tra tutto, incluse le batterie) ci sono speranze che con un po' d'aria vada ancora avanti... circa la metà di quello che potrebbe fare senza.
Ma ci sono buone probabilità che con poca aria non vada affatto.

Se gli si mette più di un paio di etti, la si penalizza fortemente oltre a sbilanciarla in tutte le condizioni.

Solo che stare sotto quei pesi per avere un minimo di potenza includendo motore, trasmissione, elica esc e batterie non mi sembra così facile e qualunque cosa aggiunta che sia "bagnata" in acqua è un bel freno.


Se il problema sono dubbi sulla manovrabilità... se perdi il comando del timone, anche con il motore non torni.
Il disalberamento mi sembra nemmeno da considerare a meno di non spezzare l'albero prima di montarlo.

Se il dubbio è sul poco vento, basta che tenerla vicina o andare in una darsena chiusa: vedrai che prima o poi la recuperi senza troppi problemi.
Inoltre, in acqua piatta e senza vento, spalettando a dx e sx con il timone con un buon ritmo... un barchino così si muove e ha già il suo motore ausiliario, provare per credere

A mio parere la soluzione non è nel fuoribordo, ma nell'andare dove ci siano altri con quel barchino dotati di un minimo di supporto logistico: vedendo che sei di Recco, ti consiglierei di andare nel porto della Fiera dove spessimo si trova il gruppo locale del DF65.

In questo modo, se sei principiante, avresti un supporto tecnico e anche logistico dato che spesso hanno un gommone in acqua per mettere le boette delle loro regatine e anche disponibile per eventuali problemi di recupero barche.

Il gruppo è simpatico, ospitale e disponibile con i nuovi arrivati e credo che troverai la soluzione ai tuoi problemi.
Se hai bisogno di contatti diretti, puoi mandarmi mp e così ti giro il recapito telefonico dell'amico Gigi.
Un saluto

Ultima modifica di claudio v : 16 giugno 20 alle ore 17:49
claudio v non è collegato   Rispondi citando
Rispondi

Bookmarks

Tags
barca a vela, fuoribordo, motore



Strumenti discussione
Visualizzazione

Regole di scrittura
Non puoi creare nuove discussioni
Non puoi rispondere alle discussioni
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks è Disattivato
Pingbacks è Disattivato
Refbacks è Disattivato


Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Commenti Ultimo Commento
fuoribordo elettrico pupone Compro 0 07 novembre 17 12:50
fuoribordo k&b fabiovitti Merc. Navimodellismo 2 23 aprile 16 18:33
motore fuoribordo Lele98 Motoscafi con Motore Elettrico 2 16 settembre 14 12:33
fuoribordo elettrico AlecsNova Motoscafi con Motore Elettrico 12 10 settembre 09 20:01
motore fuoribordo pepoli Motoscafi con Motore Elettrico 52 10 agosto 08 11:57



Tutti gli orari sono GMT +1. Adesso sono le 20:28.


Basato su: vBulletin versione 3.8.11
Copyright ©2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica. Copyright 1998/2019 - K-Bits P.I. 09395831002