Torna indietro   BaroneRosso.it - Forum Modellismo > Categoria altre specialità modellistiche. > Mezzi Corazzati


Rispondi
 
Strumenti discussione Visualizzazione
Vecchio 03 gennaio 06, 23:38   #1 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 03-01-2006
Messaggi: 8
Carro armato scala 1:12

Ho costruito un carro armato tipo Panzer IV in scala 1:12 in alluminio e ottone.
E' dotato di due motori elettrici (ricavati da altrettanti trapani a batteria) da 9,6 - 12 v.cc circa 20 A., alimentati da una batteria al Pb 12 v. 7,2 A.
Vorrei dotarlo di radiocomando ma mi sono arenato sul costo proibitivo dei regolatori di velocità e sul sistema di controllo della direzione di marcia (avevo pensato ad una miscelazione tipo v-tail che pilota i due regolator). Come posso fare, senza accendere un secondo mutuo sulla casa?
Ricapitolando ho bisogno di: 2 regolatorei di velocità (anche solo schemi elettrici) funzionanti a 12 v. cc minimo 20 A. dotati di marcia indietro.
ale2001 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 04 gennaio 06, 02:46   #2 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di dcolai
 
Data registr.: 21-03-2005
Messaggi: 76
Ciao,
credo che i regolatori dovrai comprarli ,a meno che tu non abbia un po di esperienza e ti costruisci i regolatori con delle PAL e finali a mosfet ,
potresti pero' comprarne uno solo e sterzare bloccando un cingolo per girare a dx o sx ed allora si risparmiano dei soldini,considera anche che con un solo regolatore non hai necessita' di una miscelazione "V"tail. Potresti inoltre usare un semplice reostato (di quelli che forniva Tamiya) costa veramente poco e permette la retromarcia,ha il solo inconveniente di consumare corrente, e se proprio ti va di lavorare,attitudine del modellista,
puoi addirittura usare un regolatore per aerei che credo costi un po' meno,ma non ha la retromarcia (sic!),pero' puoi ovviare all'inconveniente
usando uno switch attuato da un servo che inverta la connessione tra motore e regolatore.Insomma se voi il sistema per risparmiare c'e'.
ciao!
www.Tankrc.com
dcolai non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 04 gennaio 06, 14:29   #3 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 03-01-2006
Messaggi: 8
Rifare la parte meccanica???

Grazie per la risposta.
Bloccare un cingolo per effettuare la sterzata comporterebbe il rifacimento della perte meccanica (!!!) Tuttavia stavo pensando, dato che le difficoltà maggiori derivano dall'utilizzo di una batteria al Pb da 12 v., che potrei aggirare il problema costruendo un riduttore di tensione da 12 a 8,4 v. da situare a monte e poter così utilizzare i regolatori che si trovano in commercio e che costano una sessantina di euro (prezzo direi abbastanza abbordabile, tutto sommato) anche se in questo modo dovrei sostituire i motori. Rimane il dubbio sulla miscelazione v-tail: se in uscita anzichè i servi pongo i due regolatori funge? Secondo me si, ma prima di buttare soldi vorrei qualche conferma.

Grazie ancora e apresto
ale2001 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 04 gennaio 06, 17:41   #4 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di dcolai
 
Data registr.: 21-03-2005
Messaggi: 76
Ciao,
il sistema da te pensato funziona benissimo,puoi mettere direttamente i regolatori collegati alla ricevente , a lei (la ricevente) non importa se sono servi o regolatori, invia dolo un pacchetto di segnali, poi chi li utilizza non è piu' affar suo. Nei miei modelli uso sempre la miscelazione V tail, o meglio, uso la miscelazione piatto ciclico degli elicotteri a tre punti di comando a 120 gradi,essendo un vecchio elicotterista ho la radio che lo permette.
Il Panzer IV credo non avesse l'inversione del cingolo singolo,cioè non poteva girare sul proprio asse trasversale, ho curiosato dentro un IV
ed aveva solo i freni per i cingoli.
Adesso toglimi tu una curiosita',perche' hai fatto il modello in 1:12 ?
Ciao e buon lavoro.

www.tankrc.com
dcolai non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 04 gennaio 06, 17:49   #5 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di dcolai
 
Data registr.: 21-03-2005
Messaggi: 76
Scusa, dimenticavo, i regolatori in commercioin genere hanno una tensione
di funzionamento che puo' essere anche di 12V. Potresti anche mettere due batterie da 6V in parallelo, i riduttori da 12 a tensioni inferiori difficilmente potranno darti 20A di cui hai bisogno, dovresti mettere grosse alette di dissipazione e tener conto della resistenza termica in base alla potenza dissipata dai regolatori, e se dissipano calore vuol dire che assorbono corrente, quindi le/la batteria dura di meno , vedi tu.
dcolai non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 04 gennaio 06, 20:47   #6 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 03-01-2006
Messaggi: 8
Perchè scala 1:12

Se devo essere sincero non so di preciso perchè ho scelto la scala 1:12. Avevo visto su internet dei modelli di Tigre in scala 1:6 ma erano delle dimensioni e del peso di una utilitaria, decisamente eccessivi! Probabilmente la ragione della mia scelta risiede in questo: ho costruito il modello (in ottone e alluminio) ricavando le misure da un kit in scala 1:35 della Tamiya e moltiplicandole x 3: un caso, quindi; moltiplicando x 2 veniva troppo piccolo, x 4 troppo grande... Comunque, per essere la mia opera prima, devo dire che è venuto abbastanza bene: ti invierò qualche foto sul sito www. Il pezzo più laborioso sono stati i cingoli: li ho fatti si può dire uno ad uno: 200 pezzi! Puoi tranquillamente darmi del matto. Però funzionano e sono di ottone. Per tornare al centro della questione: e se sostituisco anche i motori con degli speed 500 da 7.2 volt e utilizzo una batteria al piombo da 6 volt 10 A (ho visto che ce ne sono in commercio)? Insisto con le Pb perchè a parità di amperaggio costano molto meno delle Ni Cd, anche se pesano. Il sistema sarebbe così composto: due motori speed 500, (o 600?) due regolatori di velocità, una miscelazione v-tail e una batteria al Pb da 6 v. 10 A (avendo cura, in fase di pilotaggio di evitare la rotazione del carro sul suo asse verticale, per maggior realismo).

Ciao.
ale2001 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 04 gennaio 06, 23:58   #7 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di dcolai
 
Data registr.: 21-03-2005
Messaggi: 76
1:10, il prossimo fallo in 1:10, tutte le misure di una scala 1:35 per portarle in 1.10 basta che moltiplichi per 2,33 et voila'.La scala poi è relativa, basta che ti piaccia (e che funzioni).Bravo!
Dimenticavo ,uso anche io le Pb come batterie per i tuoi stessi motivi, pero' pensavo che il prossimo sara' con un motore a scoppio ,vedremo.
ciao
dcolai non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 08 gennaio 06, 19:14   #8 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di AlexxZeta
 
Data registr.: 27-03-2005
Residenza: Firenze
Messaggi: 14.280
Invia un messaggio via ICQ a AlexxZeta Invia un messaggio via MSN a AlexxZeta Invia un messaggio via Yahoo a AlexxZeta
Meraviglioso.
E' sempre stato un mio sogno,fin da quando ero bambino.
Un carro armato di lunghezza 1,2MT circa, per cui direi che secondo tali dimensioni la scala dovrebbe essere 1\8.
Alimentazione con motori elettrici ( a scoppio sarebbe troppo bello, ma poi non saprei come impostare i rapporti di marcia, suppongo dovrebbe avere delle super ridotte! ), batteria naturalmente al piombo, per quanto i motori elettrici soffrano dell'ingente carico, un carro armato dovrebbe comunque avere dei rapporti corti e ciò garantisce una certa potenza,utile non solo ai cingoli per superare gli ostacoli, ma anche per portarsi dietro due belle batterie al piombo da diversi ampere che assicurano longevità nel movimento.
Inoltre direi di installarvi a bordo una videocamera con un bel proiettore all'infrarosso, poi..Il carro armato è pronto per partire.
Lo farei uscire dal mio garage, naturalmente sopra ci metto un bell'impianto radio da 4 WATT con amplificatore, e me lo seguo dalla TV
Per quanto riguarda la trasmittente, nessun problema, una bella antenna sul tetto accanto a quelle di cui già dispongo,magari tarata sulla 35MHZ che possa garantirmi copertura per diversi KM!! ehehhehe
E per le missioni più ardue,se serve un ripetitore, magari lanciamo un piccolo pallone aerostatico con tanto di impianto radio a 1km di quota per riflettere il segnale in zone "negative", un pò come accadeva quando modulavo via radio,avevamo dei ripetitori che ci consentivano di raggiungere notevoli distanze.
Beh, io direi che un'idea simile sarebbe per me..LA REALIZZAZIONE DI UN SOGNO.
Non mi tiro affatto indietro per quanto riguarda l'impegno economico che dovrebbe essere sostenuto, piuttosto ho delle esitazioni se penso a quanto lavoro,dal punto di vista pratico\tecnico,andrebbe fatto e come è ben noto io non ho una gran manualità, per cui potrei soltanto dare dei consigli tecnici, magari dal punto di vista della radio frequenza, ma avrei necessariamente bisogno di un assistente competente e soprattutto,come me,animato dallo stesso desiderio.
Il carro armato è un essere molto affascinante, ed interessante, su questo pensoin molti saranno daccordo con me, tuttavia, penso il cuore di questa idea sia il potere controllare un mezzo a distanza per poter ESPLORARE..E' una cosa veramente fantastica, non trovo le parole per descriverla..
Non pretendetemi per pazzo, quì su questo forum, in molti descrivono emozioni e desideri, ma questo mio progetto, forse un giorno,grazie alla tecnologia futura, sarà reso possibile con meno difficoltà tecnico\pratiche.
Nel frattempo datevi da fare con la realizzazione dei vostri bolidi e postate le foto non appena avete finito. Nel frattempo credo che mi ordinerò dall'america un TANK scala 1\9 completo pronto all'uso, ne ho trovato uno di 109CM..hihihii
AlexxZeta non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 08 gennaio 06, 20:34   #9 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di dcolai
 
Data registr.: 21-03-2005
Messaggi: 76
Urka,
Ho capito, sei dello stato maggiore Esercito!!
Bene , credevo che la tua fosse solo una passione temporanea,invece...
I rapporti con il motore a scoppio puoi calcolarli agevolmente semplicemente dividendo corona e pignone, il risultato è il rapporto tra i due e cosi' via per la cascata totale degli ingranaggi. Il numero dei giri del motore li trovi scritti nelle caratteristiche dei motori stessi quindi tutto il resto vien da se.Per il fatto di averlo in tv, accontentati di quei sistemini che vendono i cinesi ,non è legale trasmettere 4W in banda vestigiale,mai sentito Escopost? sono guai seri.La realizzazione di una scala 1:10 devo confessare è impegnativa,ma non proibitiva , se poi lo compri è piu' facile,credo. Pero' se non lo fai tu, mi spieghi che soddisfazione ne trai?
E' un po come comprare un'aereo ed affidarlo ad un bravo modellista che lo faccia volare. Tu parli della tua manualita', bene fammi conoscere qualcuno che per la prima volta fa qualcosa di soddisfacente, se non sbagli non potrai migliorarti ,ma non solo nel modellismo che ci accomuna un po' tutti , ma nella vita di tutti i giorni, e poi ascolta, la tecnologia va avanti anche grazie a noi modellisti !
dcolai non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 08 gennaio 06, 21:01   #10 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di AlexxZeta
 
Data registr.: 27-03-2005
Residenza: Firenze
Messaggi: 14.280
Invia un messaggio via ICQ a AlexxZeta Invia un messaggio via MSN a AlexxZeta Invia un messaggio via Yahoo a AlexxZeta
Citazione:
Originalmente inviato da dcolai
Urka,
Ho capito, sei dello stato maggiore Esercito!!
Bene , credevo che la tua fosse solo una passione temporanea,invece...
Non semplicemente una passione. Per me è VITA.

Citazione:
Originalmente inviato da dcolai

Per il fatto di averlo in tv, accontentati di quei sistemini che vendono i cinesi ,non è legale trasmettere 4W in banda vestigiale,mai sentito Escopost? sono guai seri.
Lo so..Ma 100mw sono assolutamente insufficienti, comunque i cinesi vendono sistemi fino a 3Watt con linearino integrato (nel loro paese credo che siano consentiti)..solo che magari utilizzando un amplificatore lineare di potenza maggiore, si può arrivare più in là, per cui in ogni caso mi attrezzerei.. La realizzazione,più si sale di wattaggio,diventa complessa a causa del ROS e di altri fattori che richiederebbero ulteriori accorgimenti e tarature..Comunque tutto a mio rischio e pericolo; ma in linea di massima è un rischio piuttosto basso,fidati
Chi lo sente un 4watt ad 1,2 giga?
Ai tempi della cb ti facevano il mazzo solo se disturbavi in maniera particolare,entravi nella tv ecc.ecc..Non possono controllare tutto lo spettro dell'etere 24 ore su 24..!
Interessante il calcolo dei rapporti,basandosi sui giri motore...
Beh, direi che il massimo sarebbe utilizzare un 2 tempi benzina 23cc di quelli che solitamente vengono montati sulle moto seghe...FANTASTICI! Ho 5 di quei motori in casa, 4 su automodelli ed 1 su un elicottero e mai 1 volta che mi abbiano detto "oggi non mi avvio"...1 strappo e via!
Mettici un serbatoio da 2 litri,miscela al 3%, ed hai circa 2 ore di autonomia...! Precisi,spaccati,come un orologio

...Ma non dimentichiamoci che un mezzo del genere ha fascino anche per la sua silenziosità negli spostamenti per cui..magari ne realizziamo anche uno elettrico
AlexxZeta non è collegato   Rispondi citando
Rispondi

Bookmarks



Strumenti discussione
Visualizzazione

Regole di scrittura
Non puoi creare nuove discussioni
Non puoi rispondere alle discussioni
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks è Disattivato
Pingbacks è Disattivato
Refbacks è Disattivato


Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Commenti Ultimo Commento
Carro armato tigre risolto il problema albip51d Modellismo 1 12 ottobre 07 10:57
aito per carro a vela rc napoorsocapo Modellismo 6 13 settembre 07 17:57
Scala 1:5 James.00 Automodellismo Mot. Scoppio On-Road 12 16 gennaio 07 22:14



Tutti gli orari sono GMT +1. Adesso sono le 18:37.


Basato su: vBulletin versione 3.8.11
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica. Copyright 1998/2019 - K-Bits P.I. 09395831002