Torna indietro   BaroneRosso.it - Forum Modellismo > Categoria Aeromodellismo > Aeromodellismo Progettazione e Costruzione > Contest - Aerodimentoso Cimento 2011


Rispondi
 
Strumenti discussione Visualizzazione
Vecchio 30 marzo 11, 11:39   #21 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di Oldman76
 
Data registr.: 02-09-2009
Residenza: Trivigliano-Anagni (FR)
Messaggi: 593
Bene Bene. I lavori proseguono! come promesso ecco le foto della fuso in fase di completamento, e quelle delle due semiali.
L'intradosso dell'ala è in depron da 3mm, sul quale ho incollato con uhu por le centine in depron da 6 mm. I longheroni sono 2, il più piccolo verso il BU è in depron da 6mm incollato alle centine e all'ala con la poliuretanica(e si vede pure quanto ha schiumato), il più lungo invece è sempre 6mm, ma è fatto con due pezzi di depron da 3 mm, con il verso della vena ortogonale l'uno all'altro(aumenta la rigidità) incollati insieme con epox 20 min mettendo in mezzo 2 strati di rowing in carbonio e incollandolo come l'altro con la poliuretanica. Già così l'ala è estremamente rigida, pur mancando la copertura dell'estradosso. In questo modo posso usare il tondino di carbonio solo per la parte centrale dell'ala, e servirà principalmente come telaio per il carrello. Infine ho iniziato a fibrare la naca motore con tesuto da 20gr e vernice acrilica trasparente, il risultato giudicatelo voi(devo ancora carteggiare) la resistenza della struttura è aumentata notevolmente, la superfice è dura come la resina ma non si crepa in caso di piccole flessioni. con questo sistema si può fibrare in casa dato che gli acrilici non sono tossici, e non si rschia di squagliare il depron. Gli aspetti negativi sono il tempo di essiccazione(24h/36H) e il costo.....ho fatto varie prove con vetrificanti da parquet, flatting per esterni, impregnanti...ma il top è questa roba quaBelle Arti Maimeri Vernice Vetrificante prezzi, prezzo Maimeri Vernice Vetrificante offerte vendite promozioni nei negozzi si trova dagli 8 agli 11 euro, il barattolo da 125 ml è veramente piccolo, con lo stesso prezzo ci prendi quasi un kg di resina. il risultato però è davvero notevole! se provate a usarlo ricordatevi di diluirlo con acqua in raporto 1 a 3 altrimenti oltre a durare poco appesantite inutilmente il modello. Inoltre diluito sono riuscito ad applicarlo anche con la pistola.
Icone allegate
[ AC 2011 ] GeeBee r3 full depron-foto283.jpg   [ AC 2011 ] GeeBee r3 full depron-foto282.jpg   [ AC 2011 ] GeeBee r3 full depron-foto281.jpg   [ AC 2011 ] GeeBee r3 full depron-foto280.jpg   [ AC 2011 ] GeeBee r3 full depron-foto279.jpg  

__________________
.......E Dio disse :"Depron!!" e gommolo fù.....
.......poi creò i compositi, e vide che era cosa buona e giusta!
Oldman76 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 30 marzo 11, 23:36   #22 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di Mycol
 
Data registr.: 13-04-2010
Residenza: Castel Guelfo di Bologna (Bo) ma sono Piacentino
Messaggi: 2.265
Citazione:
Originalmente inviato da Oldman76 Visualizza messaggio
Bene Bene. I lavori proseguono! come promesso ecco le foto della fuso in fase di completamento, e quelle delle due semiali.
L'intradosso dell'ala è in depron da 3mm, sul quale ho incollato con uhu por le centine in depron da 6 mm. I longheroni sono 2, il più piccolo verso il BU è in depron da 6mm incollato alle centine e all'ala con la poliuretanica(e si vede pure quanto ha schiumato), il più lungo invece è sempre 6mm, ma è fatto con due pezzi di depron da 3 mm, con il verso della vena ortogonale l'uno all'altro(aumenta la rigidità) incollati insieme con epox 20 min mettendo in mezzo 2 strati di rowing in carbonio e incollandolo come l'altro con la poliuretanica. Già così l'ala è estremamente rigida, pur mancando la copertura dell'estradosso. In questo modo posso usare il tondino di carbonio solo per la parte centrale dell'ala, e servirà principalmente come telaio per il carrello. Infine ho iniziato a fibrare la naca motore con tesuto da 20gr e vernice acrilica trasparente, il risultato giudicatelo voi(devo ancora carteggiare) la resistenza della struttura è aumentata notevolmente, la superfice è dura come la resina ma non si crepa in caso di piccole flessioni. con questo sistema si può fibrare in casa dato che gli acrilici non sono tossici, e non si rschia di squagliare il depron. Gli aspetti negativi sono il tempo di essiccazione(24h/36H) e il costo.....ho fatto varie prove con vetrificanti da parquet, flatting per esterni, impregnanti...ma il top è questa roba quaBelle Arti Maimeri Vernice Vetrificante prezzi, prezzo Maimeri Vernice Vetrificante offerte vendite promozioni nei negozzi si trova dagli 8 agli 11 euro, il barattolo da 125 ml è veramente piccolo, con lo stesso prezzo ci prendi quasi un kg di resina. il risultato però è davvero notevole! se provate a usarlo ricordatevi di diluirlo con acqua in raporto 1 a 3 altrimenti oltre a durare poco appesantite inutilmente il modello. Inoltre diluito sono riuscito ad applicarlo anche con la pistola.
Tra un pò piango giuro.. appena inizio con il Fast cat(o qualcosa del genere..) provo anche io il vetrificante..
__________________
Una volta tastato il cielo... Non vorrai più tornare sulla terra..
Mycol non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 08 aprile 11, 16:22   #23 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di Oldman76
 
Data registr.: 02-09-2009
Residenza: Trivigliano-Anagni (FR)
Messaggi: 593
Ultimamente sto andando a rilento, ma ieri sera sono riuscito a unire le due semiali. l'unione è stata fatta con 2 longheroni in compensato da 2mm che si agganciano alle prime 3 centine a partire dal centro del'ala e al longnherone in depron, con un diedro di 2,5°. Il tutto è incollato con epox 5min(longheroni in compensato)e poliuretanica(le prime centine delle 2 semiali). Sull'intradosso in corrispondenza della giunzione ho applicato del tessuto da 25gr/mq in 2 strati impregnando il tutto con colla poliuretanica, per rinforzare l'unione in un punto soggetto ad apertura. Esteticamente fa schifo, ma tanto verrà coperto dalla bombatura del ventre della fusoliera. i listelli di balsa che si vedono alle estremità delle ali sono la predisposizione per il taglio degli alettoni. in pratica si tratta di inserire tra le centine 2 listelli paralleli, incollando quello che resterà attaccato all'ala, al longherone e all'intradosso, quello invece che rimmarrà attaccato aal'alettone solo all'intradosso(ovviamente anche all'estradosso, a copertura completata). Con questo sistema quando andrò a tagliare gli alettoni li troverò già pronti e con i bordi chiusi, e dovrò solo mettere le cerniere.
__________________
.......E Dio disse :"Depron!!" e gommolo fù.....
.......poi creò i compositi, e vide che era cosa buona e giusta!
Oldman76 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 14 aprile 11, 21:42   #24 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di gattodistrada
 
Data registr.: 19-01-2007
Residenza: Bergamo
Messaggi: 14.907
Invia un messaggio via MSN a gattodistrada
soggetto e materiali difficili, l'unione andava curata di piu, anche se rimarrà nascosta, sforzarsi a far bene rende il risultato finale migliore e sicuramente avresi risparmiato del peso un trucco per il futuro per stendere bene la fibra e', nel tuo caso, due o tre rotoli di cartone della carta igienica scocciati insieme, sul quale arrotoli il nastro di fibra D.V., spalmare con pennello poca resina sulla superfice ospitante,e poi stendere la fibra semplicemente srotolandola dal tubo di cartone, la poca resina fa in modo che le fibre riamgano aderenti e non si sfilacciano, sucessivamente la fibra non va mai spennellata ma tamponata con un pennello morbido, ed a necessita imbevuto sempre con poca resina per volta, poi molti usano una tessera stile bancomat per rimuovere l'eccesso facendola scorrere sulla fibra,ma alle volte capita che questa operazine tiri i fili della FDV, io preferisco usare della carta assorbente appoggiata sopra e semplicemente premuta con una spugna asciutta, cambiando la carta assorbente 2 o 3 volte si ottiene una buona rimozione della resina in eccesso, senza sformare il tessuto sottostante.

PS la FDV si taglia su una superfice rivida come il legno medio duro, tenedla ben ferma con una righello o una stecca in alluminio, con una lama nuova del cutter in una passata possibilemnte senza fermate

comunque fin'ora hai fatto un ottimo lavoro complimenti
__________________
Ciaooo da Fiorello.


https://www.facebook.com/fiorello.goletto

ad essere bravi piloti si arriva per gradi,se salti le tappe... trovi le talpe...

Ultima modifica di gattodistrada : 14 aprile 11 alle ore 21:45
gattodistrada non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 15 aprile 11, 11:35   #25 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di Oldman76
 
Data registr.: 02-09-2009
Residenza: Trivigliano-Anagni (FR)
Messaggi: 593
Ciao Gattodistrada
Rivedendo ieri sera l'unione delle semiali....non vedo l'ora di coprirla per non vederla +.E' stato un esperimento, non avevo mai provato a fibrare con la poliuretanica, dal punto di vista meccanico niente da dire, ma la finitura è un vero disastro, perchè la colla gonfia a contatto con l'aria(come se non lo avessi saputo,) spostando il tessuto, più cerchi di stenderlo, più si accartoccia. E' una lotta impari!! Volevo provare un alternativa, dato che la poliestere disintegra il depron e l'epossidica ho difficoltà a trovarla, ma credo che per particolarai a vista non ci siano altri metodi. Visto che mi sembri molto ferrato in materia, vorrei chiederti un paio di cose. Una volta ultimato il modello mi è saltata in mente l'idea di usare la fusoliera e le ali come master per creare uno stampo, al fine di rifarlo in fibra(usando la poliestere stavolta) credi che sia fattibile?
__________________
.......E Dio disse :"Depron!!" e gommolo fù.....
.......poi creò i compositi, e vide che era cosa buona e giusta!
Oldman76 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 15 aprile 11, 11:47   #26 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di gattodistrada
 
Data registr.: 19-01-2007
Residenza: Bergamo
Messaggi: 14.907
Invia un messaggio via MSN a gattodistrada
Citazione:
Originalmente inviato da Oldman76 Visualizza messaggio
Ciao Gattodistrada
Rivedendo ieri sera l'unione delle semiali....non vedo l'ora di coprirla per non vederla +.E' stato un esperimento, non avevo mai provato a fibrare con la poliuretanica, dal punto di vista meccanico niente da dire, ma la finitura è un vero disastro, perchè la colla gonfia a contatto con l'aria(come se non lo avessi saputo,) spostando il tessuto, più cerchi di stenderlo, più si accartoccia. E' una lotta impari!! Volevo provare un alternativa, dato che la poliestere disintegra il depron e l'epossidica ho difficoltà a trovarla, ma credo che per particolarai a vista non ci siano altri metodi. Visto che mi sembri molto ferrato in materia, vorrei chiederti un paio di cose. Una volta ultimato il modello mi è saltata in mente l'idea di usare la fusoliera e le ali come master per creare uno stampo, al fine di rifarlo in fibra(usando la poliestere stavolta) credi che sia fattibile?
no la poliestere come hai detto tu mangia i polistiroli... e la epoxy scalda e rischi che deforma il depron. uno stampo sono molti strati di fibra.

visto che hai usato la poliuretanica per fibrare, la prossima volta stendigli sopra uno o due giri di pellicola domopak. ovviamente fissandola se possibile bene in modo che non gonfi, e che sia bella tesa e senza grinze. nei primi 10-15 minuti con un panno imbevuto di alcool rosa pulisci le debordazioni
__________________
Ciaooo da Fiorello.


https://www.facebook.com/fiorello.goletto

ad essere bravi piloti si arriva per gradi,se salti le tappe... trovi le talpe...
gattodistrada non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 15 aprile 11, 12:58   #27 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di Oldman76
 
Data registr.: 02-09-2009
Residenza: Trivigliano-Anagni (FR)
Messaggi: 593
quello che intendevo era usare la poliestere sullo stampo, ottenuto dal master in depron, l'idea era di costruire due casse in ferro della lunghezza dei pezzi da realizzare, in questo caso della fusoliera, riempire la cassa di gesso e immergervi (previa chiusura e stuccatura di tutti i fori) un lato della fusoliera fino alla sezione media longitudinale. In questo modo, una volta asciugato il gesso dovrei poterla sfilare senza problemi, ottenendo lo stampo di metà fusoliera. dopo si tratterebbe di applicare un impregnante sul gesso in modo da impermeabilizzare la superfice e renderal pronta per accogliere il tessuto e la resina. Si tratterebbe di fare un calco in poche parole. Non avendo esperienza nella produzione di uno stampo, non sò se è il sistema migliore, se il materiale è giusto, e se il risultato sarrebbe soddisfacente o no.
__________________
.......E Dio disse :"Depron!!" e gommolo fù.....
.......poi creò i compositi, e vide che era cosa buona e giusta!
Oldman76 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 15 aprile 11, 18:37   #28 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di gattodistrada
 
Data registr.: 19-01-2007
Residenza: Bergamo
Messaggi: 14.907
Invia un messaggio via MSN a gattodistrada
Citazione:
Originalmente inviato da Oldman76 Visualizza messaggio
quello che intendevo era usare la poliestere sullo stampo, ottenuto dal master in depron, l'idea era di costruire due casse in ferro della lunghezza dei pezzi da realizzare, in questo caso della fusoliera, riempire la cassa di gesso e immergervi (previa chiusura e stuccatura di tutti i fori) un lato della fusoliera fino alla sezione media longitudinale. In questo modo, una volta asciugato il gesso dovrei poterla sfilare senza problemi, ottenendo lo stampo di metà fusoliera. dopo si tratterebbe di applicare un impregnante sul gesso in modo da impermeabilizzare la superfice e renderal pronta per accogliere il tessuto e la resina. Si tratterebbe di fare un calco in poche parole. Non avendo esperienza nella produzione di uno stampo, non sò se è il sistema migliore, se il materiale è giusto, e se il risultato sarrebbe soddisfacente o no.
un consiglio?? lascia stare

materiale errato, risultato pessimo, nessuna speranza di estrarre l'originale integro, una volta finito il master le stampate risulterebbero pessime, in quanto e' impossibile lucidare bene il gesso o qualsiasi altra cosa gli applichi sopra, in piu' diviene delicato (il gesso si rompe e crepa)

i master sono perfetti dall'inizio, e quando dico perfetti intendo perfetti.
sgli stampi si fanno in composito (resina fibra e riempitivi vari, quali sabbia misto a resina, e strati multipli di FDV, inoltre ci vuole un gelcoat iniziale caricato (in grado di resistere a graffi e usura, che costa un botto al kg) e tanta tanta pratica
__________________
Ciaooo da Fiorello.


https://www.facebook.com/fiorello.goletto

ad essere bravi piloti si arriva per gradi,se salti le tappe... trovi le talpe...
gattodistrada non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 15 aprile 11, 21:46   #29 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di MrZipi
 
Data registr.: 22-02-2008
Residenza: Torino
Messaggi: 1.894
però non ci avevo pensato a "fibrare" con la poliuretanica..

Comunque se vuoi irrobustire il modello con un po di fibra, usa della resina per laminare e con un pennello dai una spennellata leggera di resina sulla parte da fibrare, ci applichi la FDV sopra e con il pennello "asciutto" ci passo sopra in modo da far bagnare la FDV e far trasudare la resina in eccesso dall'altra parte della FDV, cioè dalla tua parte, così se ne hai messa troppa riesci a toglierla con il pennello oppure riescia distribuirla meglio sulle parti più asciutte.

Questo è il metodo di Cecco modificato da me.. Lui per essere più preciso stende la resina sulla FDV, appoggiandosi su un piano coperto di carta da forno. Quando la resina ha bagnato la fibra la si stende sul modello..
Pregi: Usi il giusto peso di resina in modo molto preciso.
Contro: Bestemmi in 4 lingue almeno a far aderire la resina al modello.. è solo una questione di pazienza...
__________________

Mr.Zipì on YouTube
MrZipi non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 17 aprile 11, 22:53   #30 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di Oldman76
 
Data registr.: 02-09-2009
Residenza: Trivigliano-Anagni (FR)
Messaggi: 593
supporti dei carelli costruiti e installti!
ogni gambale contiene 2 tubi di carbonio da 4mm che si uniscono 1cm sopra il vano ruota, il tutto a sandwich tra 2 parti di depron 6mm che danno la forma dei carrelli. la carenatura delle rutoe verrà fatta sovrapponendo strati di depron e rifinendo con tampone abrasivo. I due tubi dei carrelli si cuniscono a 2 tondini pieni sempre in carbonio posizionati all'interno dell'ala, il tutto è tenuto insiene da una legatura con rowing e resina epossidica. Qualche prova di assemblaggio, sopratutto perchè ero curioso di vedere che effetto faceva. E per finire controllo del peso, allo stato attuale la bilancia segna 468gr, se ontinuo così il traguardo dl kg è raggiungibile!
__________________
.......E Dio disse :"Depron!!" e gommolo fù.....
.......poi creò i compositi, e vide che era cosa buona e giusta!
Oldman76 non è collegato   Rispondi citando
Rispondi

Bookmarks



Strumenti discussione
Visualizzazione

Regole di scrittura
Non puoi creare nuove discussioni
Non puoi rispondere alle discussioni
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks è Disattivato
Pingbacks è Disattivato
Refbacks è Disattivato


Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Commenti Ultimo Commento
Trofeo Bergonzoni 2011 - Cremona 12-13 Marzo 2011 mklucas Automodellismo Mot. Scoppio On-Road 13 29 marzo 11 23:01
Geebee da depron a balsa kikki Aeromodellismo Progettazione e Costruzione 18 29 giugno 09 10:45



Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 01:48.


Basato su: vBulletin versione 3.8.11
Copyright ©2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica. Copyright 1998/2019 - K-Bits P.I. 09395831002