Torna indietro   BaroneRosso.it - Forum Modellismo > Elettronica > CNC e Stampanti 3D


Rispondi
 
Strumenti discussione Visualizzazione
Vecchio 20 maggio 20, 23:24   #1 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 12-01-2017
Residenza: Roma
Messaggi: 30
Laser a diodo per il compensato

Ciao a tutti,
vorrei costruire una taglierina laser economica per il compensato di pioppo da 3 a 5mm.
Ho trovato questi laser da 15 - 20W su aliexpress, però non trovo recensioni utili circa la loro effettiva funzionalità per l'utilizzo previsto. Sono perlopiù commercializzati per lavori di incisione.
Qualcuno di voi ha avuto modo di provarli?
Grazie

https://fr.aliexpress.com/item/32913625780.html

https://fr.aliexpress.com/item/32913625780.html

https://fr.aliexpress.com/item/32891622630.html
Anelito non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 21 maggio 20, 01:41   #2 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 17-07-2016
Messaggi: 514
Ho dubbi FORTISSIMI che si possa arrivare a 15Watt con un laser a diodi. Di assorbimento può darsi, ma in emissione... Cerca in giro, la maggior parte delle discussioni mondiali vertono sul tema "I laser a diodo sono un pacco".
Per incidere (nel senso di disegnare) 5 watt sono pure troppi, per tagliare i laser a meno di 40watt e a CO2 (e messi a punto come si deve) non li vedo verosimili. E anche a 50 watt con tutti i raffreddamenti e gli specchi e i caxxi passare i 3mm diventa veramente un problema. Credimi, col traforo fai prima e meglio. Oppure considera una fresa CNC: piano piano ma il suo sporco lavoro lo fa.
seengapoor non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 21 maggio 20, 08:13   #3 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di runnerfly67
 
Data registr.: 26-12-2008
Residenza: PORDENONE
Messaggi: 3.765
Io ho un 5 watt, per tagliare 3mm di compensato pioppo ho dovuto fare 20 passaggi,chiaramente è stata una prova, è impensabile usarlo in questo modo, il problema è che i primi passaggi il taglio va abbastanza in profondità sono i passaggi successivi che hanno poca efficacia, forse a ogni millimetro bisognerebbe regolare il fuoco,con quelli da 15/20 watt 3/5mm li tagli senza problemi chiaramente regolando la velocità per ogni spessore di compensato, come dice seengapoor, la potenza non è reale ma se il 5 watt qualcosa fa il 20 watt sarà sicuramente più performante.
__________________
PER FARSI DEI NEMICI NON E' NECESSARIO DICHIARARE GUERRA. BASTA DIRE QUELLO CHE SI PENSA
(Martin Luther King)
runnerfly67 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 21 maggio 20, 08:46   #4 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 12-01-2017
Residenza: Roma
Messaggi: 30
Citazione:
Originalmente inviato da seengapoor Visualizza messaggio
Per incidere (nel senso di disegnare) 5 watt sono pure troppi, per tagliare i laser a meno di 40watt e a CO2 (e messi a punto come si deve) non li vedo verosimili. E anche a 50 watt con tutti i raffreddamenti e gli specchi e i caxxi passare i 3mm diventa veramente un problema.
Nel fablab locale, ahimè chiuso da un anno ormai, avevano una Trotec CO2 a 40W, opportunamente configurata tagliava il compensato di 5mm come burro. Il CO2 ovviamente è la soluzione migliore ma i costi iniziali e di manutenzione sono eccessivi per un privato.

Sono 15-20W in entrata, in uscita 5.5W di media, alcuni arrivano a 7W. Secondo i produttori dovrebbero tagliare fino a 3mm di compensato morbido in un paio di passate.
Con opportuno raffreddamento si ottengono migliori risultati?

Ultima modifica di Anelito : 21 maggio 20 alle ore 08:50
Anelito non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 21 maggio 20, 17:14   #5 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 17-07-2016
Messaggi: 514
Citazione:
Originalmente inviato da Anelito Visualizza messaggio
Nel fablab locale, ahimè chiuso da un anno ormai, avevano una Trotec CO2 a 40W...
Stai parlando di una macchina da 7000 euro (la più piccola) confrontata con un laser cinese da 150 euro...
Tutto si taglia, ma chiediti COME. Stai mettendo a confronto un bisturi con una motosega. Il laser LED ha sempre grossi problemi di collimazione: ossia è difficilissimo da focalizzare su un punto minimo, di solito illumina un bollino o una strisciolina o un quadratino. Quando brucia (perchè è questo che fa) incenerisce una striscia di materiale più o meno larga. Passando più volte, posto che riesci a focalizzalo sugli strati successivi, continua a scaldare anche la "trincea" di ceneri lasciata nella passata precedente, e con l'aria questa si trasforma in carbonella stile barbecue che allarga disordinatamente il solco. Avrai quindi tagli brutti, sporchissimi, e più larghi in cima che in fondo.
Un laser come si deve si focalizza su un area microscopica e SOLO LI' vaporizza tutto, legno e carbonella, e passa di sotto in un colpo solo, quindi le pareti del "canyon" di taglio sono perfettamente verticali.
Non è che tutti sono così "babbi" da buttar via diecimila euro se si potesse fare lo stesso con centocinquanta... Sulle potenze effettive passati una serata a googlare, a seconda della lunghezza s'onda (altro parametro importantissimo di cui non abbiamo parlato) c'è chi ha misurato UN DECIMO e anche meno all' uscita.


PS io una testa laser da 15Watt effettivi "libera" di puntare dappertutto preferirei non averla. Le retine se ne vanno con pochi milliwatt della frequenza giusta.
seengapoor non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 21 maggio 20, 20:23   #6 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di runnerfly67
 
Data registr.: 26-12-2008
Residenza: PORDENONE
Messaggi: 3.765
Quello che dici tu è tutto vero, però bisogna dire che ci si può fare del male con qualsiasi cosa che usiamo, ad esempio un sega a disco, basta porre la giusta attenzione, per quanto riguarda i laser co2, ci sono delle macchine cinesi da 40 watt con area utile 40x30cm che si riescono a prendere con 400 € e tagliano senza problemi 10mm di materiale, se uno si accontenta come prima esperienza non è male.
https://www.ebay.it/b/Laser-Co2-40W/92150/bn_7032120900
__________________
PER FARSI DEI NEMICI NON E' NECESSARIO DICHIARARE GUERRA. BASTA DIRE QUELLO CHE SI PENSA
(Martin Luther King)
runnerfly67 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 22 maggio 20, 01:20   #7 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 17-07-2016
Messaggi: 514
Citazione:
Originalmente inviato da runnerfly67 Visualizza messaggio
Quello che dici tu è tutto vero, però bisogna dire che ci si può fare del male con qualsiasi cosa che usiamo, ad esempio un sega a disco, basta porre la giusta attenzione, per quanto riguarda i laser co2, ci sono delle macchine cinesi da 40 watt con area utile 40x30cm che si riescono a prendere con 400 € e tagliano senza problemi 10mm di materiale, se uno si accontenta come prima esperienza non è male.
https://www.ebay.it/b/Laser-Co2-40W/92150/bn_7032120900
Scusa se insisto, ma ho seguito l'epopea delle laser cinesi perchè interessavano anche me. Il tubo laser è solo UNO dei componenti di una macchina del genere. Ci sono gli specchi, le tolleranze, il circuito di raffreddamento, quello di ventilazione, I SISTEMI DI SICUREZZA (i vari interlock), il software, il firmware, l'accidente che le pigli... Se sei un' esperto che sa cosa fare e soprattutto cosa NON fare ci passi un weekend a metterle a punto, sostituisci un tot di componenti e alla fine hai una macchina sempre meno sicura e meno affidabile di quelle "serie", ma che tagliare taglia quello che vuoi tu. Segui le millemila discussioni e le storie sia di successo che "de paura" di cui la Rete abbonda - una per tutte, collegare il laser senza il circuito di raffreddamento per "veder se va", una frazione di secondo e si fulmina e i tuoi 400 euro diventano subito 460 per un tubo nuovo.
Con le macchine da manifattura il termine "senza problemi" non esiste, e per avere "pochi problemi" devi cacciare migliaia di euro - altrimenti "vai a bottega" o segui un corso serio.
Il termine "giusta attenzione" è quello che mio figlio chirurgo d'urgenza ama di più, perchè è quello che gli porta più "clienti". Un laser CO2 è INVISIBILE e si comporta come un raggio di luce, se colpisce qualcosa di lucido, per esempio, rimbalza, e mentre una lama di sega di solito resta lì dove deve stare, un raggio di luce può andare a spasso. In più, essendo laser, anche se cinese, si allarga molto poco, e siccome non lo vedi ti può friggere una retina prima che tu abbia il tempo di dire "porcaputtana" - 40W, è vero, tagliano... Quindi NO, la macchina deve essere sicura soprattutto se NON ci metti la giusta attenzione: una pressa serve avere il doppio interruttore perchè altrimenti tutti "stanno attenti" e poi uno schiaccia l'avvio che ancora la mano è sotto.
Per tagliare grossi spessori si usano le tagliatrici ad acqua o le frese CNC, ci sarà un perchè - il che non vuol dire che non si possa ritagliare un cerchione in lega col Dremel, ma è uno sfizio, non una produzione. Per me non vale a candela. Imparare a progettare CAM non è uno scherzo, indipendentemente dalla macchina.
E' un po' il discorso delle stampanti 3D: se devo costruire particolari di qualche modello faccio prima e meglio usando legno e traforo, polistirolo e filo caldo, plastilina, gesso... Se ho bisogno di un tot di pezzi uguali e di scarsa qualità uso la mia cinesona Anet-clone- DIY, altrimenti dovrei rassegnarmi e rivolgermi a un service. A meno che il mio scopo sia soltanto divertirmi, e allora costruirò una termoformatrice per costruire uno stampo in cui colerò il gesso per fare una naca in fibra di vetro tutta gibollosa, se la ordino online spendo 12 euro ed è pure rifinita in gelcoat.

Anche a me piace giocare... Ma non con aggeggi che ti possono accecare a distanza.
Con 150 euro ti compri una fresa CNC da montare che credimi, segatura e rumore a parte fa il suo sporco lavoro - io la uso per tagliare gli ingranaggi in legno che a farli col traforo sono una rottura infinita. Con quella impari, ti diverti e al massimo ti gratti una falange.
seengapoor non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 22 maggio 20, 20:33   #8 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di runnerfly67
 
Data registr.: 26-12-2008
Residenza: PORDENONE
Messaggi: 3.765
Sinceramente mi sembra troppo drammatica la tua opinione, c'è una pagina facebook (LASER CO2 CNC CINESE A LIVELLO AMATORIALE) dove moltissimi utenti fanno uso di queste macchine per muovere i primi passi con il taglio laser, a parte le problematiche legate alla messa a punto"del resto per 400 euro non si può pretendere tanto" altri problemi non ce ne sono,se proprio uno non vuole rischiare basta puntare una telecamera sulla macchina e uscire dalla stanza,se gli dai un'occhiata puoi vedere lavori meravigliosi da veri professionisti.
__________________
PER FARSI DEI NEMICI NON E' NECESSARIO DICHIARARE GUERRA. BASTA DIRE QUELLO CHE SI PENSA
(Martin Luther King)
runnerfly67 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 22 maggio 20, 21:55   #9 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 17-07-2016
Messaggi: 514
Citazione:
Originalmente inviato da runnerfly67 Visualizza messaggio
Sinceramente mi sembra troppo drammatica la tua opinione, ...
Su Internet vedi i lavori riusciti, di quelli venuti male o degli incidenti non se ne parla. Ripeto, che si POSSA fare, che qualcuno particolarmente preparato e appassionato RIESCA a farlo dice poco. C'è un tipo che costruisce case con piscine sotterranee scavandole a mano nel tufo con una piccola paletta metallica, non vuol dire che sia un buon metodo per farsi la seconda casa...
Alcune macchine utensili sono "micidiali" di natura, come la toupie detta anche "la Grande Amputatrice", altre ridicolmente sicure come il seghetto da traforo, altre ancora, come i laser, in cui la sicurezza si paga più della funzione principale. Il tubo costa meno di 100 euro, non è tecnologia spaziale: tutto il resto lo spendi per risparmiare tempo, materiali, incazzature, e per non cavarti un occhio. E' una scelta: per troppi, anche professionisti, la sicurezza è solo una spesa in più, per altri è parte integrante e irrinunciabile del lavoro. Con 400 euro ti porti a casa una signora fresa CNC che ti fa gli stessi lavori del laser e pure meglio, anche se in altro modo e con più segatura, e rischi moltissimo di meno: la mia cinesaccia faidatè taglia e sagoma ingranaggi nel legno da 20mm senza sbagliare di un capello, certo ci mette 30 passate ma io nel frattempo faccio altre cose.
Alla laser da 400 euro ci avevo fatto un pensierino anch'io, poi ho letto un po' di storie, e fosse solo per gli sbattimenti di dover trovare aiuto nelle "community" di espertissimi che suggeriscono 1000 cose opposte tra loro mi son detto "ma chi me lo fa fare"...
seengapoor non è collegato   Rispondi citando
Rispondi

Bookmarks



Strumenti discussione
Visualizzazione

Regole di scrittura
Non puoi creare nuove discussioni
Non puoi rispondere alle discussioni
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks è Disattivato
Pingbacks è Disattivato
Refbacks è Disattivato


Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Commenti Ultimo Commento
Taglio del compensato a laser gdm1993 Aeromodellismo Progettazione e Costruzione 4 14 luglio 14 17:50
laser a diodo ermete CNC e Stampanti 3D 17 14 marzo 14 11:53
Walkera 5#4 DIODO o non DIODO? sanchez79 Elimodellismo Motore Elettrico 8 07 novembre 06 09:40



Tutti gli orari sono GMT +1. Adesso sono le 03:14.


Basato su: vBulletin versione 3.8.11
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica. Copyright 1998/2019 - K-Bits P.I. 09395831002