Torna indietro   BaroneRosso.it - Forum Modellismo > Elettronica > Batterie e Caricabatterie


Rispondi
 
Strumenti discussione Visualizzazione
Vecchio 03 marzo 11, 10:14   #1 (permalink)  Top
STENO
Guest
 
Messaggi: n/a
Mi fate un po' di chiarezza sugli alimentatori?

Premetto che ho cercato e letto parecchi post ma complice la mia ignoranza (TOTALE) ho delle serie difficoltà a capire..

Vorrei capire cosa succede se un carichino che accetta come input 12V e 3A viene alimentato da:

1) Alimentatore 12V 5A
2) Alimentatore 12V 1,5A

Cioè quello che cerco di capire è se ci butto dentro i Volt corretti ma un amperaggio diverso succede:

Nel caso 1) semplicemente il caricabatteria "ciuccerà" meno ampere di quelli che l'alimentatore può erogare o se si brucia il CB

Nel caso 2) semplicemente il CB cercherà di ciucciare di più di quello che l'alimentatore può dare per cui il risultato è che ci impiegherà di più a caricare la batteria o se ti brucia l'alimentatore.

Il dubbio mi è sorto perchè ho visto che i CB possono essere collegati a una batteria tipo da scooter volendo (con le pinzette a coccodirllo) che magari ha un amperaggio molto superiore a quello scritto sul CB ma stesso voltaggio...

Grazie mille in anticipo.
Steno
  Rispondi citando
Vecchio 03 marzo 11, 11:03   #2 (permalink)  Top
UserPlus
 
L'avatar di liftbag
 
Data registr.: 10-03-2010
Messaggi: 12.100
Immagini: 10
Citazione:
Originalmente inviato da STENO Visualizza messaggio
Premetto che ho cercato e letto parecchi post ma complice la mia ignoranza (TOTALE) ho delle serie difficoltà a capire..

Vorrei capire cosa succede se un carichino che accetta come input 12V e 3A viene alimentato da:

1) Alimentatore 12V 5A
2) Alimentatore 12V 1,5A

Cioè quello che cerco di capire è se ci butto dentro i Volt corretti ma un amperaggio diverso succede:

Nel caso 1) semplicemente il caricabatteria "ciuccerà" meno ampere di quelli che l'alimentatore può erogare o se si brucia il CB

Nel caso 2) semplicemente il CB cercherà di ciucciare di più di quello che l'alimentatore può dare per cui il risultato è che ci impiegherà di più a caricare la batteria o se ti brucia l'alimentatore.

Il dubbio mi è sorto perchè ho visto che i CB possono essere collegati a una batteria tipo da scooter volendo (con le pinzette a coccodirllo) che magari ha un amperaggio molto superiore a quello scritto sul CB ma stesso voltaggio...

Grazie mille in anticipo.
Steno
Il CB si prende la corrente necessaria da solo. L'importante è che la sorgente sia in grado di erogare la massima corrente che il caricabatterie è in grado di prelevare.
Quindi se utilizzi un alimentatore da 12V 20A come faccio io non hai problemi.
Mentre avrai problemi con uno che ne fornisce 1,5 al massimo, soltanto quando il caricabatterie richiederà correnti superiori a 1,5A, cosa che potrebbe mandare in blocco l'alimentatore, oppure fargli abbassare la tensione fino al punto al quale è il caricabatterie che va in blocco.

Ultima modifica di liftbag : 03 marzo 11 alle ore 11:11
liftbag non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 03 marzo 11, 11:10   #3 (permalink)  Top
UserPlus
 
L'avatar di FrancoC.
 
Data registr.: 16-01-2003
Residenza: Rimini
Messaggi: 11.860
Citazione:
L'alimentatore si prende la corrente necessaria da solo.
Forse ti volevi riferire al CB .....
FrancoC. non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 03 marzo 11, 11:10   #4 (permalink)  Top
UserPlus
 
L'avatar di liftbag
 
Data registr.: 10-03-2010
Messaggi: 12.100
Immagini: 10
Citazione:
Originalmente inviato da FrancoC. Visualizza messaggio
Forse ti volevi riferire al CB .....
Si esatto, grazie per la precisazione

Ho fatto appena in tempo a modificare.
liftbag non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 03 marzo 11, 11:16   #5 (permalink)  Top
STENO
Guest
 
Messaggi: n/a
Quindi ragazzi ricapitolando (e scusate ma così sono tranquillo di non fare stupidate):

OK : usare un alimentatore con Amperaggio superiore a quello richiesto. Risulterà sovradimensionato ma nessun problema.
NO: usare un alimentatore "sottodimensionato" perchè rischio di bruciare alimentatore o di mandare in blocco il CB giusto?

Ora l'ultimissima domanda GIURO: molti usano quelli dei portatili, altri dicono che non vanno bene perchè non sono stabilizzati. Dove sta la verità? E' veramente pericoloso oppure sarebbe meglio ma tutto sommato può funzionare?
  Rispondi citando
Vecchio 03 marzo 11, 11:51   #6 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 14-11-2010
Messaggi: 23
Citazione:
Originalmente inviato da STENO Visualizza messaggio
Quindi ragazzi ricapitolando (e scusate ma così sono tranquillo di non fare stupidate):

OK : usare un alimentatore con Amperaggio superiore a quello richiesto. Risulterà sovradimensionato ma nessun problema.
NO: usare un alimentatore "sottodimensionato" perchè rischio di bruciare alimentatore o di mandare in blocco il CB giusto?

Ora l'ultimissima domanda GIURO: molti usano quelli dei portatili, altri dicono che non vanno bene perchè non sono stabilizzati. Dove sta la verità? E' veramente pericoloso oppure sarebbe meglio ma tutto sommato può funzionare?
Qui posso risponderti io. Va benissimo per la prima affermazione (OK: usare... etc), con una considerazione: più grande è l'alimentatore, maggiore sarà la disponibilità di corrente, meno l'alimentatore si scalderà. Questo discorso , attenzione, è limitato agli alimentatori a trasformatore abbassatore (quelli pesanti, per capirci) perché essendo presente il trasformatore, che è una macchina elettrica che ha il suo punto debole - come tutte, del resto - nell'isolamento, meno scalda meglio è.
Il discorso in sostanza non vale per gli alimentatori switching, che non hanno un trasformatore abbassatore bensì elevatore (di generazione più attuale, presnti ormai in quasi tutte le apparecchiature elettroniche), che però funziona diversamente (per approfondire c'è il fido google), ha poche spire e problemi di riscaldamento pari quasi a zero. Ha altri problemi, ma non c'è spazio per approfondire.

Gli alimentatori dei portatili non sono veri e propri alimentatori, bensì caricabatterie. Vanno a caricare, infatti, le batterie presenti sul laptop. Il processo di carica di una batteria Li-Po, ad esempio, è un algoritmo che prevede una prima fase di carica a corrente costante e tensione variabile, una successiva a corrente variabile (che arriva quasi a zero, ho detto quasi, a carica ultimata) e tensione costante.
Quindi, come è facile intuire, quello che viene chiamato alimentatore ma in realtà è un cb, non fornirà tensione e corrente sempre costanti, come invece si richiede a una sorgente di alimentazione che va ad alimentare qualsiasi apparecchiatura elettronica. Per cui alimentare un cb con l'alimentatore di un portatile, che in realtà è un cb, vuol dire fornire valori "sballati" di tensione e corrente al caricabatterie di cui in oggetto. Tra l'altro, si starà alimentando un cb con un altro cb.. e non suona per niente bene

Altro discorso è alimentare il caricabatterie in oggetto con alimentatori da desktop: quelli si che sono veri e propri alimentatori (visto che nei desktop non vi è alcuna batteria, se non qualcuna tampone, che però viene ricaricata dalla motherboard). Sono multiuscita, per cui se se ne ha in casa qualcuno è possibile scegliere l'uscita più adatta per alimentatre il caricabatterie.

Spero di essere stato chiaro
nidirex non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 03 marzo 11, 12:02   #7 (permalink)  Top
STENO
Guest
 
Messaggi: n/a
Chiarissimo e ringrazio...

Vedrò di documentarmi meglio su internet perchè c'è parecchio materiale sul come "cannibalizzare" l'alimentatore di un desk-top....
Se dovessi avere una situazione di emergenza userò quello del portatile ma come mi avete chiarito probabilmente non è la miglior soluzione possibile...
  Rispondi citando
Vecchio 03 marzo 11, 12:08   #8 (permalink)  Top
Adv Moderator
 
L'avatar di cecco
 
Data registr.: 11-04-2006
Residenza: Roma
Messaggi: 7.583
Dissento un tantino da quanto afferma nidirex sugli alimentatori dei portatili........ quelli che ho visto forniscono tensione costante e il circuito CB è nel portatile o addirittura nel paccobatterie....... per il resto fatti l'alimentatore con quello di un PC e vivi tranquillo
__________________
.


Non si è mai troppo vecchi per imparare, non si è mai troppo giovani per insegnare.....
cecco non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 03 marzo 11, 12:16   #9 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 14-11-2010
Messaggi: 23
Citazione:
Originalmente inviato da cecco Visualizza messaggio
Dissento un tantino da quanto afferma nidirex sugli alimentatori dei portatili........ quelli che ho visto forniscono tensione costante e il circuito CB è nel portatile o addirittura nel paccobatterie....... per il resto fatti l'alimentatore con quello di un PC e vivi tranquillo
Si, hai ragione, forse non ho tenuto conto del fatto che quello che viene chiamato "alimentatore" in un laptop, quindi la parte esterna al laptop che va infilata nella presa di corrente, è solo una parte del caricabatterie del laptop stesso. Me ne sono accorto solo dopo aver scritto.

Quindi il discorso che ho fatto vale solo per chiarirsi le idee in generale su come funziona la carica in un laptop, effettivamente un "alimentatore" di un laptop potrebbe essere usato per alimentare un caricabatterie. Occorre solo prestare attenzione al valore di corrente erogata (e al valore di tensione richiesta, ovviamente, che mi pare sia quasi sempre di 12V, ovvero 12equalcosa), e di quella richiesta dal cb che si vuole utilizzare.

Certo, utilizzando un alimentatore vero e proprio, con corrente massima erogabile uguale o superiore alla massima corrente di funzionamento del cb vuol dire assicurarsi un funzionamento in ogni condizione, però effettivamente per situazioni di emergenza se i valori di tensione e corrente sono compatibili può essere usato.

Pardon.
nidirex non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 03 marzo 11, 12:26   #10 (permalink)  Top
STENO
Guest
 
Messaggi: n/a
A tal riguardo leggevo da qualche parte che in realtà 12V dichiarati corrsipondono a tipo 9V.... parlavano di un "-3V" sul negativo o qualcosa di simile....
Insomma si consigliava un alimentatore da 15V...

Boh alla fine ragazzi io ci dovrò caricare delle 3S 2.200 mah e non avendo nessuna fretta potrei anche caricarle a mezzo C a casa così le batterie ringrazieranno pure.
Sul campo (in caso) mi porto la batteria di un vecchio scooter 7A o 9A non ricordo bene con la quale 3 cariche dovrei farle....

Grazie mille a tutti!
Questo forum è grandioso, pieno di persone preparate MA SOPRATTUTTO disponibili anche nei confronti di chi, come me, fa perdere tempo con domande banali. Purtroppo avvicinarsi a questo hobby non è semplice e spesso vengono dubbi anche sulle cose più basilari...
  Rispondi citando
Rispondi

Bookmarks



Strumenti discussione
Visualizzazione

Regole di scrittura
Non puoi creare nuove discussioni
Non puoi rispondere alle discussioni
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks è Disattivato
Pingbacks è Disattivato
Refbacks è Disattivato


Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Commenti Ultimo Commento
MM2001 un pò di chiarezza... marco78 CNC e Stampanti 3D 49 13 dicembre 12 12:28
chiarezza mini-z neorf Automodellismo Mot. Elettrico On-Road 6 05 febbraio 10 00:38
fate 3D? bene.. fate un video Emidio Elimodellismo Acrobazia 6 23 aprile 07 17:03
Mi fate un poco di chiarezza albip51d Aeromodellismo Volo 3D 1 28 febbraio 07 13:45
Sempre sugli alimentatori. favonio Batterie e Caricabatterie 1 20 marzo 06 23:59



Tutti gli orari sono GMT +1. Adesso sono le 00:31.


Basato su: vBulletin versione 3.8.11
Copyright ©2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica. Copyright 1998/2019 - K-Bits P.I. 09395831002