Torna indietro   BaroneRosso.it - Forum Modellismo > Categoria Aeromodellismo > Aeromodellismo


Rispondi
 
Strumenti discussione Visualizzazione
Vecchio 15 aprile 22, 08:30   #461 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di giocavik
 
Data registr.: 14-02-2006
Residenza: provincia VT
Messaggi: 3.672
Quel carburatore era famigerato..e argomento di conversazione e di articoli su riviste..
Ma sembra che il problema fosse la parte delle membrane, che richiedeva cura e manutenzione regolare, o che forse risentiva dello star fermo e dei residui di miscela..
Chissa' se hanno risolto..
giocavik non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 15 aprile 22, 13:14   #462 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di MAXZANI
 
Data registr.: 18-12-2009
Residenza: biella
Messaggi: 5.802
Citazione:
Originalmente inviato da giocavik Visualizza messaggio
Quel carburatore era famigerato..e argomento di conversazione e di articoli su riviste..
Ma sembra che il problema fosse la parte delle membrane, che richiedeva cura e manutenzione regolare, o che forse risentiva dello star fermo e dei residui di miscela..
Chissa' se hanno risolto..
L'alcool e' igroscopico e l'acqua che riesce ad assorbire, unitamente all'olio di ricino, qualche problema lo davano ma erano superabili con una buona manutenzione......
Il vero problema erano i passaggi interni di quel carburatore......adatti solo all'uso con la benzina che ha il doppio del potere calorifico dell'alcool per cui era portato a girare magro
con temperature elevate...
Pur aprendo completamente lo spillo del massimo non era possibile sentirlo girare grasso.....
__________________
Non e' mai troppo tardi per avere un'infanzia felice

www.aeroclubbiella.com
MAXZANI non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 17 aprile 22, 06:30   #463 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di giocavik
 
Data registr.: 14-02-2006
Residenza: provincia VT
Messaggi: 3.672
Il motorone non si potrebbe mandare a miscela/benzina..?..Cosi' sarebbero tutti piu' contenti..(?)
giocavik non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 17 aprile 22, 13:32   #464 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di giocavik
 
Data registr.: 14-02-2006
Residenza: provincia VT
Messaggi: 3.672
Buona Pasqua 2022 a tutti gli astanti/modellanti/baronanti...

X GranDecapo..non ti fidar di loro ma..rufola nel forziere che vediamo cosa ne sovviene..
giocavik non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 20 aprile 22, 19:52   #465 (permalink)  Top
Gran Decapo
 
L'avatar di Ehstìkatzi
 
Data registr.: 18-03-2007
Messaggi: 14.605
La scorsa settimana un traino quasi disastroso ha provocato un notevole incremento del diedro alare del mio vetusto e glorioso Standard Austria, un SHK di 15 metri di apertura, che usavo per le gare della formula Pelizza. Avevo paura che avessero ceduto i cassonetti in fusoliera o nell'ala, invece è risultato che si sono deformate le baionette. Non è che siano, come al solito, surdimensionate ma hanno svolto il loro compito anche in altre pericolose occasioni. Tutto sommato è meglio che si deformi la baionetta che le strutture di supporto. Sono incollate nel fodero in ottone fissato nel cassone alare e per toglierle ho dovuto ricorrere ad un lungo e notevole riscaldamento che ammorbidisse l'epossidica. Missione compiuta con successo procedendo con la dovuta attenzione per non incorrere in incendi.
La parte a sinistra è quella che era inserita nell'ala.

Ehstìkatzi non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 21 aprile 22, 09:16   #466 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di steno62
 
Data registr.: 28-06-2018
Residenza: varese
Messaggi: 114
Citazione:
Originalmente inviato da Ehstìkatzi Visualizza messaggio
La scorsa settimana un traino quasi disastroso ha provocato un notevole incremento del diedro alare del mio vetusto e glorioso Standard Austria, un SHK di 15 metri di apertura, che usavo per le gare della formula Pelizza. Avevo paura che avessero ceduto i cassonetti in fusoliera o nell'ala, invece è risultato che si sono deformate le baionette. Non è che siano, come al solito, surdimensionate ma hanno svolto il loro compito anche in altre pericolose occasioni. Tutto sommato è meglio che si deformi la baionetta che le strutture di supporto. Sono incollate nel fodero in ottone fissato nel cassone alare e per toglierle ho dovuto ricorrere ad un lungo e notevole riscaldamento che ammorbidisse l'epossidica. Missione compiuta con successo procedendo con la dovuta attenzione per non incorrere in incendi.
La parte a sinistra è quella che era inserita nell'ala.

come 15 metri?

stefano
steno62 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 21 aprile 22, 10:04   #467 (permalink)  Top
Gran Decapo
 
L'avatar di Ehstìkatzi
 
Data registr.: 18-03-2007
Messaggi: 14.605
Citazione:
Originalmente inviato da steno62 Visualizza messaggio
come 15 metri?

stefano
Scala 1:1
Ehstìkatzi non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 22 aprile 22, 08:31   #468 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di steno62
 
Data registr.: 28-06-2018
Residenza: varese
Messaggi: 114
questa cosa del 1:1 non l'ho mai capita...quindi sei un pilota di alianti reali? o è l'aliante RC a grandezza naturale?
stefano
steno62 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 22 aprile 22, 08:48   #469 (permalink)  Top
Gran Decapo
 
L'avatar di Ehstìkatzi
 
Data registr.: 18-03-2007
Messaggi: 14.605
Citazione:
Originalmente inviato da steno62 Visualizza messaggio
questa cosa del 1:1 non l'ho mai capita...quindi sei un pilota di alianti reali? o è l'aliante RC a grandezza naturale?
stefano
Mi sembra chiaro che si parla di un modello in scala 1:3,5 di un aliante classe Standard. Austria e SHK condividono la stessa fusoliera, ma hanno apertura alare diversa, 15 m per l'Austria e 18 per l'SHK. Ho pensato di precisare perché il più conosciuto e riprodotto è l'SHK.
Ehstìkatzi non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 22 aprile 22, 08:58   #470 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di steno62
 
Data registr.: 28-06-2018
Residenza: varese
Messaggi: 114
Citazione:
Originalmente inviato da Ehstìkatzi Visualizza messaggio
Mi sembra chiaro che si parla di un modello in scala 1:3,5 di un aliante classe Standard. Austria e SHK condividono la stessa fusoliera, ma hanno apertura alare diversa, 15 m per l'Austria e 18 per l'SHK. Ho pensato di precisare perché il più conosciuto e riprodotto è l'SHK.
perdona la mia ignoranza, anche se mi ero avvicinato alla soluzione
Stefano
steno62 non è collegato   Rispondi citando
Rispondi

Bookmarks



Strumenti discussione
Visualizzazione

Regole di scrittura
Non puoi creare nuove discussioni
Non puoi rispondere alle discussioni
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks è Disattivato
Pingbacks è Disattivato
Refbacks è Disattivato


Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Commenti Ultimo Commento
Campo volo Marina di Campo - Isola d'Elba - agosto 2017 Giovanni_Barni Elimodellismo in Generale 0 11 agosto 17 23:32
Campo volo Marina di Campo - Isola D'Elba corra Aeromodellismo 12 11 agosto 17 13:01
Campo Gaudio, Cremona manubrio Aeromodellismo Alianti 9 23 aprile 12 23:49
Campo Gaudio Ehstìkatzi Incontri Modellistici 64 24 giugno 09 20:54
magno cum gaudio... aardvark Aeromodellismo Alianti 1 10 agosto 08 20:24



Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 07:29.


Basato su: vBulletin versione 3.8.11
Copyright ©2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica. Copyright 1998/2019 - K-Bits P.I. 09395831002