Torna indietro   BaroneRosso.it - Forum Modellismo > Categoria Aeromodellismo > Aeromodellismo Volo Vincolato, Volo Libero ed OldTimer


Rispondi
 
Strumenti discussione Visualizzazione
Vecchio 08 settembre 15, 16:03   #1 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di federicocanella
 
Data registr.: 20-04-2009
Residenza: Padova
Messaggi: 331
Invia un messaggio via MSN a federicocanella
Vincolato Rc

Buongiorno a tutti!
Chi è del settore u-control avrà sicuramente sentito parlare di vincolato RC e di Mauro Capodaglio che mi è capitato di conoscere per lavoro.
Una parola tira l'altra e ci siamo ritrovati a discutere sulle sue ultime realizzazioni, tra cui il vincolato rc monocavo, e delle idee di evoluzione di questo progetto chiamato VVC-RC.

VVC-RC: modello vincolato ad un pilone mediante un singolo cavo e avente le superfici mobili azionate tramite radiocomando (Con questo sistema è possibile far volare due modelli contemporaneamente).

Dopo qualche tempo scopriamo di avere delle amicizie in comune e così lo invito al campo di volo dove sono"basato", in questa occasione ho modo di provare il FUNF (modello blu trasparente che vedete in foto) e fu subito amore.
Il primo approcio è stato particolare, volare RC con un modellino di tali dimensioni è quasi banale ma vincolandolo ad un perno si crea uno stile particolare che ti fa sentire maggiormente tutta la sua velocità, il motore regolabile aiuta a prenderci la mano al punto che già al secondo volo ho tentato con successo di effettuare un hovering.




Ho sempre pilotato modelli RC ma da piccolo, 3/4 anni, mi divertivo a far volare gli aeroplani giocattolo attaccando all'estremità di un'ala un filo e li facevo volare a mo di "lazo" tipo quelli dei cowboys, questo a causa di vecchie foto e filmini presenti a casa dei nonni paterni.

Passa poco tempo e Mauro mi viene a trovare con un nuovo modellino l'MC1( vecchio progetto di un vincolato scuola) e una manopola RC che permetteva di pilotare tramite radiocomando un classico vincolato con doppio cavo.

Manopola RC: dispositivo radiocomandato posto sul pilone di vincolo che trasmette i comandi al modello tramite due cavi come nel sistema U-Control.
Nel solito campetto di prova effettuiamo alcuni test che ci scoraggiano a causa dell'auto centraggio dato dal doppio cavo della manopola, pensandoci su ci è venuto in mente il modo per non avere questo disturbo e così Mauro ruota di 90° la manopola rc facendo lavorare i due cavi paralleli al terreno.
Questa intuizione ci ha permesso di arrivare a completare tutti i voli di prova con successo e di avere il pieno controllo del modello, purtroppo questo sistema non è adatto al volo acrobatico.
Il lato positivo è che permette di far volare un vincolato classico anche a chi non può farlo per problemi fisici, età o a chi piace vedere volare il proprio modello dall'esterno.

Il mio sogno di pilotare un vincolato non si era ancora esaudito e parlando con Mauro mi è venuta in mente quella che potrebbe essere una possibile evoluzione del VVC: la Radiomanopola!!!!!!

Radiomanopola: trasmittente RC per automodelli, alla quale sono fissati i due cavi del sistema U-Control, che viene usata come una comune manopola. Tramite il grilletto si aziona via radio il motore ed eventualmente il direzionale abbinandolo allo sterzo.

Come farla? Semplice, un banale radiocomando a pistola a 2ch da automodello!!!!!!!!!! Si attacca un cavo sopra e un cavo sotto e con il grilletto si comanda il motore elettrico!!!!!
Anche questa volta Mauro ripone fiducia nel mio intuito e si mette a lavorare, il giorno successivo ci troviamo e collaudiamo il nuovo sistema.
E'stata una sorpresa e il mio sono si avvicina, Il primo volo lo esegue Mauro che conosce il pilotaggio VVC, come atterra mi invita a provare.
Che dire, grazie alla possibilità di regolare il motore ho preso la mano in pochissimi giri e mi sono ritrovato a provare ad effettuare alcune figure acrobatiche, hovering compreso!!!!!!!!!



Ci tengo a dire che, grazie alla manopola RC, altri quattro ragazzi oltre a me sono riusciti a provare questa disciplina ed un paio di "diversamente giovani" hanno avuto modo di tornare indietro nel tempo.

Ringrazio:
- Mauro per fiducia ed occasioni che mi ha dato
- Tutti gli amici del club G.A.F.T. che da sempre mi stimolano e mi regalano imput.


Saluti a tutti!

P.S.
Al momento ho al mio attivo meno di 15 voli di vincolato ma come potete vedere sto prendendo velocemente mano
Icone allegate
Vincolato Rc-funf.jpg   Vincolato Rc-sistemi.jpg  
__________________
www.flightlipu.blogspot.it
federicocanella non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 11 settembre 15, 18:26   #2 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di Tofuso Lamoto
 
Data registr.: 19-03-2014
Residenza: Kampala
Messaggi: 787
Io correttamente lo chiamerei come in USA RC-tethered, cioè RC - vincolato e non il contrario.
A parte che ( parere personalissimo ) non si sentiva la mancanza dei salami appesi pure in questo modo, ora che sei in grado di pilotare in modo U-control ti invito a buttare tutta quella paccottiglia e volare in modo appropriato con un vero VVC ( quello che si vede fare acrobazia si pianta ignominiosamente ad ogni rimessa ): la categoria è viva e vitale ma ha bisogno di giovani talenti

http://www.baronerosso.it/forum/aero...2-13-09-a.html

Questo weekend c'è l'occasione di vedere in azione tutte le categorie FAI con i migliori specialisti.

Tofuso Lamoto non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 11 settembre 15, 22:38   #3 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di federicocanella
 
Data registr.: 20-04-2009
Residenza: Padova
Messaggi: 331
Invia un messaggio via MSN a federicocanella
errore

Buona sera Tofuso Lamoto,
mi scusi per il mio ardire, sono rimasto lusingato dal suo invito e dalle sue parole, gradirei alcuni consigli per iniziare correttamente in in questo campo.
Il modello il video del modello viola e giallo è stato girato al terzo volo dove dovevano essere "calibrati" i comandi, cosa avvenuta nei voli successivi.
L'hovering è stato effettuato e messo in evidenza per far risaltare la possibilità di regolare con precisione il comando del motore dal grilletto, al punto che è possibile scendere ed atterrare con il modello in verticale.
Avendo visto extra300, yak55, ecc tutto fibra studiati per l'acrobazia, elettrici o meno, ho pensato di poter contribuire con quel po'di background che ho avuto modo di accumulare.
__________________
www.flightlipu.blogspot.it

Ultima modifica di federicocanella : 11 settembre 15 alle ore 22:45
federicocanella non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 11 settembre 15, 23:56   #4 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di federicocanella
 
Data registr.: 20-04-2009
Residenza: Padova
Messaggi: 331
Invia un messaggio via MSN a federicocanella
altra discussione

Copio quanto ho detto nell'altra discussione in modo da chiarire alcuni perchè dei vari esperimenti che sono stati fatti:

Mi spiace aver rivoltato lo stomaco con quello che poteva essere uno spunto.
Credevo semplicemente di aver collegato un insieme di cose già presenti nell'u-control.
Chi non conosce il grande Jim Walker?
E'stato il primo al mondo a riuscire ad effettuare :
- hovering con il vincolato


-sistemi di comando di modelli vincolati assistiti da apparecchiature radio:
American Junior Aircraft & Jim Walker

- pilotaggio dall'esterno di un vincolato scopiazzato da cox proprio come si dice qui:
http://www.baronerosso.it/forum/aero...olato-149.html

Altra disciplina quella degli appontaggi:

oppure:



Pensate di avere una manopola con pulsanti che comandano nelle riproduzioni il motore, carrelli, gancio per appontaggi al posto di 3 o 4 cavi, non sarebbe più gestibile e meno critica la cosa? Poter volare lenti o veloci a proprio piacimento?


-Acrobazia, sono accettati aeromodelli tipo extra300, yak55, (che hanno solo il nome e linee molto vaghe in comune agli aerei ai quali si ispirano) completamente in materiale composito che vanno a velocità impressionanti!
Il fatto che con lo scoppio si possa carburare il motore che varia i giri orizzontale o verticale può essere un vantaggio rispetto a chi vola elettrico, a meno che non vengano sviluppati timer con giroscopi o accelerometri che diano lo stesso effetto.
Uscendo da quello che è il "classico" (la mia ragazza è archeologa ma riesce a fare questo sforzo), l'innovazione è necessaria e personalmente credo fondamentale per l'evoluzione altrimenti non avremmo nemmeno i nostri amati aeroplani o i motori a scoppio, i telefoni e le automobili.
Pensate ad effettuare un programma acrobatico VVC dove riuscite a gestire con il semplice grilletto la velocità a salire e a scendere del modello, ad utilizzare gli effetti giroscopici dati dalle variazioni di velocità dell'elica.


Per quello che può essere la mia umile conoscenza del modellismo posso dire che con un modello come quello costruito da M. Capodaglio, posso recarmi in completa solitudine in qualsiasi prato, parco, campo arato e posizionare il modello fermo a terra in verticale inserendolo in una "scatola", raggiungere la mia manopola, controllare i comandi e dare motore quando sono pronto.
L'insieme di tecnologie che compongono il modello permettono:
-imparare in un lampo e con sicurezza i comandi
-abituarsi a girare in tondo (si può atterrare quando si vuole)
-allenarsi senza dipendere dalla presenza di altri che accendono il modello o lo trattengono
-decollare da qualsiasi superficie (se si è capaci anche riatterrarci)
-volare vicino a luoghi abitati senza infastidire con motori a scoppio

Se ci pensate quest'hobby ha ed avrà una continua evoluzione, sta solo nei praticanti accettare o meno questa cosa.
Dalla seta siamo passati a:
-carta seta
-monokote
-oracover e derivati

Dalle cassette della frutta del dopoguerra:
-balsa
-compensati vari
-fibra di vetro
-carbonio
-depron
-airex
-ecc

Stessa cosa per motori, colle e utensili.

Ripeto, mi dispiace aver portato su questa isola le mie idee evidentemente non condivido e accetto volentieri critiche (costruttive)
__________________
www.flightlipu.blogspot.it
federicocanella non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 12 settembre 15, 00:19   #5 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di Tofuso Lamoto
 
Data registr.: 19-03-2014
Residenza: Kampala
Messaggi: 787
La risposta sarebbe lunga e articolata. Ti consiglio di entrare nellla realtà del vincolato e non di immaginare soluzioni a problemi esistenti o meno.
Sappi che molte sono già in uso da tempo con radio dove i regolamenti lo permettono ( già perchè il volo vincolato è prevalentemente competizione ) e molte altre semplicemente vietate.
L'acrobazia poi mi spiace ma è tutto fuorchè giochi di equilibrismo.

Vai dove ci sono gare e senti l'opinione di chi è praticante
Tofuso Lamoto non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 06 novembre 15, 20:49   #6 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di federicocanella
 
Data registr.: 20-04-2009
Residenza: Padova
Messaggi: 331
Invia un messaggio via MSN a federicocanella
evoluzione

Sera a tutti!
Sono lieto di presentarvi l'ultima evoluzione del nostro vincolato.
Ai più non sembrerà altro che un 3d Rc ma in realtà, con le dovute accortezze, è diventato un ottimo VVC da precisione.
Grazie all'elica rovescia, disassamento motore a zero e altre piccole accortezze siamo riusciti nell'esperimento, ora è già in progetto una versione in legno.
Il soggetto ripreso in volo è un normale kit tavoletta epp da 3d acquistato da jonathan (con rinforzi in carbonio e legno già incollati da scatola)

Permette di volare lenti e disegnare con estrema precisione tutte le figure da programma!
È adatto anche ai principianti perché, grazie alle basse velocità, permette di capire il comportamento.
L'architettura fa si che i cavi rimangano in tensione in qualsiasi condizione, anche nei passaggi sulla verticale a metà motore.

Ci tengo inoltre a riferire che, grazie alla possibilità di gestire il motore è stato possibile far provare il vvc a una trentina di persone di tutte le età, compreso un "ragazzo" di ottanta anni!
Ci tengo a precisare che il modello trainer mc1 è ancora in vita e continua a prestare servizio come addestratore a tutte le persone che chiedono di provarlo.
Immagini allegate
Tipo file: jpg Screenshot_2015-11-06-19-46-17.jpg‎ (41,4 KB, 330 visite)
__________________
www.flightlipu.blogspot.it
federicocanella non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 09 novembre 15, 09:51   #7 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di il_biplano
 
Data registr.: 20-06-2009
Residenza: S.Lucia di Piave (TV)-G.Piave Spresiano
Messaggi: 3.951
Quando ero ragazzino, negli anni '80 si facevano provare i VVC a gente che non aveva MAI visto un aeromodello!
Il motore era un duemmezzo glow, a regime fisso ed io tenevo la manopola sui bordi esterni ed il "provetto pilota" la impugnava correttamente.
Mai avuto la necessità di avere la regolazione del motore per fare questa scuola.
Si volava alto per fare avvicendare verso il punto di pilotaggio i candidati in coda...


Onestamente più che un evoluzione del VVC-RC (nome che pronuncio a fatica) mi sembra più un evoluzione del vecchio sistema del terzo cavo per controllare il regime delle riproduzioni in vincolato.
il_biplano non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 10 novembre 15, 08:23   #8 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di federicocanella
 
Data registr.: 20-04-2009
Residenza: Padova
Messaggi: 331
Invia un messaggio via MSN a federicocanella
allievi

Certamente si è sempre fatta scuola!
Quello che è stato fatto non vuole certo sostituire il volo vincolato di sempre.
Però è anche vero che proprio il fatto di poter volare lenti ha messo gli "allievi" di provare da soli già al primo colpo decollando da terra e, la possibilità di spegnere il motore, ha incentivato la voglia di provare.
Inoltre, la parte di volo lento, è servito a me per imparare ad effettuare tutte le figure acrobatiche in meno di 6 mesi(che non mi sembra una cosa da poco).

Il-biplano, visto che probabilmente ci conosciamo, sentiamovi in privato così organizziamo qualche voletto insieme!
__________________
www.flightlipu.blogspot.it
federicocanella non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 10 novembre 15, 11:02   #9 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di il_biplano
 
Data registr.: 20-06-2009
Residenza: S.Lucia di Piave (TV)-G.Piave Spresiano
Messaggi: 3.951
Carissimo Federico,
allego il programma F2B per capire se corrisponde al tuo "tutte le figure".
Questo programma non si impara o si esegue perchè il modello va lento, anzi; lento potrebbe mettere in difficoltà alcune figure per mancanza di trazione sufficiente.

Col vincolato, come nell'RC si deve acquisire il naturale automatismo ai comandi, quello che non richieda di "stare li a pensare", per capirci; con la differenza che non hai possibilità di andare ad alta quota.
Saltare questo passaggio non giova sicuramente a fare progressi.
Quando un pilota di volo circolare sa tenere in quota correttamente il modello, sia diritto che rovescio è pronto per iniziare a cimentarsi nell'esecuzione delle varie figure.
Credo che il vero vantaggio sia piuttosto nella motorizzazione elettrica, dotata di timer regolabile, che consente un approccio graduale (con lo scoppio si fa il serbatoio meno pieno e si carbura un po' più grasso, eh ).
Aggiungere un comando in più al principiante non è così scontato che sia a favore.

p.s.
Ci siamo visti a Campoformido due anni fa in occasione del Cisalpino RC. Ero li solo la mattina come aiuto giudici.
Se avete un bel posto per volare vengo volentieri a trovarti. Facciamo un confronto diretto tra VVC in essere e quello...possiamo dire "rivisitato"?



il_biplano non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 10 novembre 15, 15:16   #10 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di Nicola u-control
 
Data registr.: 23-02-2010
Residenza: padova e dintorni
Messaggi: 2.774
Ho avuto occasione di provare, domenica mattina, il modello di cui parla federico.
Premetto che io ho iniziato nella "maniera classica", cioè quella citata da biplano.
Devo dire comunque che l'idea di fede è veramente carina e divertente...e permette si di imparare qualche figura con più sicurezza secondo me, non tanto per la velocità del modello in se ma anche per la sicurezza che può dare. Inteso dire che essendo un deproncino, leggero e che va piuttosto piano ci si può permettere di fare qualche errore senza la paura di tornare a casa coi pezzi nel sacco.
Questa cosa per esempio a me m'ha frenato molto, perché è vero che rompere ed aggiustare è parte del gioco ma dopo un po' diventa fastidioso
La prossima volta metteremo federico alla prova con il mio combat motorizzato dallo scorbutico barbini b40 e vediamo se ha imparato bene muaahhaahah
__________________
"L'ignoranza, accompagnata alla presunzione, e' il virus piu' pericoloso di tutti.
Per quella, purtroppo, il vaccino non c'e'" [cit.]
I video delle mie scorribande --> https://www.youtube.com/user/agropiastrella
Nicola u-control non è collegato   Rispondi citando
Rispondi

Bookmarks



Strumenti discussione
Visualizzazione

Regole di scrittura
Non puoi creare nuove discussioni
Non puoi rispondere alle discussioni
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks è Disattivato
Pingbacks è Disattivato
Refbacks è Disattivato


Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Commenti Ultimo Commento
Volo vincolato Ulisse 47 Aeromodellismo Volo Vincolato, Volo Libero ed OldTimer 12 27 marzo 13 18:40
vincolato elettrico Nicola u-control Aeromodellismo Volo Elettrico 12 24 agosto 11 02:12
da vincolato a RC? lion89it Aeromodellismo Principianti 3 10 luglio 06 20:30
Volo vincolato olafds Aeromodellismo Principianti 5 23 agosto 04 09:28



Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 05:58.


Basato su: vBulletin versione 3.8.11
Copyright ©2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica. Copyright 1998/2019 - K-Bits P.I. 09395831002