BaroneRosso.it - Forum Modellismo

BaroneRosso.it - Forum Modellismo (https://www.baronerosso.it/forum/)
-   Aeromodellismo Principianti (https://www.baronerosso.it/forum/aeromodellismo-principianti/)
-   -   WLToys F959 (https://www.baronerosso.it/forum/aeromodellismo-principianti/382111-wltoys-f959.html)

Spadaccino 10 novembre 19 11:16

WLToys F959
 
Buongiorno ragazzi, volevo soltanto una vostra opinione,
io ho sempre e solo pilotato elicotteri (e droni), ma non ho mai avuto per le mani un aeroplano… però ho deciso acquistare anche qualche aeromodello perché sono molto molto curioso di vedere come funzionano e volevo sapere da voi se ho fatto bene ad ordinare questo modello recensito da Issam ->video< … e volevo qualche dritta sulle cose da fare (prima di volare), ad esempio Issam nel suo video spiega che bisogna fare delle operazioni del tipo trovare il baricentro e sistemare il peso posizionando strategicamente la batteria e cose del genere. Se potete aiutarmi ad evitare di fare una figura di m* al primo volo e divertirmi ve ne sarei davvero molto grato :P

cecco 12 novembre 19 21:59

In evidenza in questa sezione ci sono millemila consigli comincia a buttarci un occhio:wink:

Lascia perdere Issam.... è un tuttologo che pur di compiacere al cinese di turno recensirebbe favorevolmente qualunque frescaccia...:uhm:

Vuoi imparare in sicurezza e in economia? Vai in un campo di volo :wink:

windsurfer 12 novembre 19 22:41

Citazione:

Originalmente inviato da Spadaccino (Messaggio 5168838)
Buongiorno ragazzi, volevo soltanto una vostra opinione,
io ho sempre e solo pilotato elicotteri (e droni), ma non ho mai avuto per le mani un aeroplano… però ho deciso acquistare anche qualche aeromodello perché sono molto molto curioso di vedere come funzionano e volevo sapere da voi se ho fatto bene ad ordinare questo modello recensito da Issam ->video< … e volevo qualche dritta sulle cose da fare (prima di volare), ad esempio Issam nel suo video spiega che bisogna fare delle operazioni del tipo trovare il baricentro e sistemare il peso posizionando strategicamente la batteria e cose del genere. Se potete aiutarmi ad evitare di fare una figura di m* al primo volo e divertirmi ve ne sarei davvero molto grato :P

Il baricentro, di solito, viene indicato sul manuale del modello. Altrimenti, se le ali non hanno forme particolari tipo freccia o delta, si misura la corda alare (distanza tra i bordi d'entrata ed uscita dell'ala) all'attacco delle ali alla fusoliera ed il baricentro si troverà attorno ad un terzo della corda dal bordo d'ingresso. Si fanno due segnetti sulle ali, sotto per i modelli ad ala alta, sopra per quelli ad ala bassa (andranno bilanciati stando rovesciati), e si appoggia l'aereo su due supporti messi in corrispondenza del baricentro. C'è chi lo fa con due matite smussate, chi con la punta degli indici e chi con apposito attrezzo comperato o costruito. Il modello deve stare leggermente inclinato di prua verso il basso (2-3°). Spostando la batteria nel suo vano si cerca di raggiungere questa posizione. Se non è sufficiente spostare la batteria si possono mettere dei piccoli pesi in prua od in coda, magari in via provvisoria con nastro adesivo. Prima di ogni decollo va verificato che i piani mobili siano a zero in posizione di riposo e che si muovano regolarmente, è utile anche fare girare il motore, tenendo fermo l'aereo, e controllare che non ci siano forti vibrazioni o strani rumori. I primi voli vanno fatti senza un alito di vento e, presa confidenza col modello, lo si porta in alto e si mollano i comandi, se è tutto a posto scende diritto con un lieve angolo di discesa. Se tende a salire per poi ricadere (delfinaggio) è pesante di coda od i piani di coda sono cabrati, il contrario se viene giù molto rapidamente con un sensibile angolo di discesa.
Questo è ciò che ho imparato io, non è oro colato.

Spadaccino 20 novembre 19 13:46

Citazione:

Originalmente inviato da windsurfer (Messaggio 5169214)
Il baricentro, di solito, viene indicato sul manuale del modello. Altrimenti, se le ali non hanno forme particolari tipo freccia o delta, si misura la corda alare (distanza tra i bordi d'entrata ed uscita dell'ala) all'attacco delle ali alla fusoliera ed il baricentro si troverà attorno ad un terzo della corda dal bordo d'ingresso. Si fanno due segnetti sulle ali, sotto per i modelli ad ala alta, sopra per quelli ad ala bassa (andranno bilanciati stando rovesciati), e si appoggia l'aereo su due supporti messi in corrispondenza del baricentro. C'è chi lo fa con due matite smussate, chi con la punta degli indici e chi con apposito attrezzo comperato o costruito. Il modello deve stare leggermente inclinato di prua verso il basso (2-3°). Spostando la batteria nel suo vano si cerca di raggiungere questa posizione. Se non è sufficiente spostare la batteria si possono mettere dei piccoli pesi in prua od in coda, magari in via provvisoria con nastro adesivo. Prima di ogni decollo va verificato che i piani mobili siano a zero in posizione di riposo e che si muovano regolarmente, è utile anche fare girare il motore, tenendo fermo l'aereo, e controllare che non ci siano forti vibrazioni o strani rumori. I primi voli vanno fatti senza un alito di vento e, presa confidenza col modello, lo si porta in alto e si mollano i comandi, se è tutto a posto scende diritto con un lieve angolo di discesa. Se tende a salire per poi ricadere (delfinaggio) è pesante di coda od i piani di coda sono cabrati, il contrario se viene giù molto rapidamente con un sensibile angolo di discesa.
Questo è ciò che ho imparato io, non è oro colato.

Grazie per i consigli, di certo non è oro colato come dici tu però già è qualcosa per un principiante come me sicuramente mi sarai d'aiuto attreverso queste nozioni…

Comunque ragaaaa direi che siamo pronti :lol::lol:
In… attesa che questo tempo di me*da ci dia il consenso :wink:

->IMMAGINE<-

windsurfer 20 novembre 19 13:58

Un'altro consiglio, evita di farlo volare col freddo (io aspetto che ci siano almeno 10-12°) che, oltre a ridurre notevolmente l'autonomia delle batterie, rende più fragile la plastica.
Per mantenere calde le batterie nelle giornate autunnali ed invernali quando arrivo in campo volo le metto nel cofano motore della mia auto. Questo migliora l'autonomia, presumo perchè facilita il processo di scarica che comunque le scalda. Le piccole batterie da qualche centinaio di mAh risentono di più del freddo.

Spadaccino 20 novembre 19 14:10

Citazione:

Originalmente inviato da windsurfer (Messaggio 5170133)
Un'altro consiglio, evita di farlo volare col freddo (io aspetto che ci siano almeno 10-12°) che, oltre a ridurre notevolmente l'autonomia delle batterie, rende più fragile la plastica.
Per mantenere calde le batterie nelle giornate autunnali ed invernali quando arrivo in campo volo le metto nel cofano motore della mia auto. Questo migliora l'autonomia, presumo perchè facilita il processo di scarica che comunque le scalda. Le piccole batterie da qualche centinaio di mAh risentono di più del freddo.

mmmh… sto pensando che Lunedì e Martedì siano giorni proprizi poiché il meteo porta soleggiato-nuvoloso e le temperature sono di 18-19°, che ne dici?
Peccato che Lunedì lavoro tutta la giornata, quindi credo che il primo voletto dovrei farlo direttamente Martedì… menomale che mi intrattengo anche con i droni e gli elicotteri :icon_rofl:icon_rofl

Comunque vorrei domandarti un'altra cosa.. durante i tempi di inutilizzo va bene se è riposto nella sua confezione originale? e la batteria già l'ho caricata al massimo, c'è qualche controindicazione?

windsurfer 20 novembre 19 18:54

Le lipo vanno conservate al 30% (qualcuno dice 60%) della carica se inutilizzate per lunghi periodi, circa 3,8V per cella. La definizione di "lungo periodo" è molto soggettiva. C'è chi le porta allo stato d'immagazzinamento (storage) la sera stessa dell'utilizzo, chi dopo qualche giorno, chi dopo una settimana (io faccio così, se non le utilizzo né il primo né il secondo finesettimana dopo la carica), chi dopo qualche mese. Sulle istruzioni di alcuni fornitori si parla di mesi.
Ti sarà utile leggere " http://www.baronerosso.it/forum/batt...-per-luso.html ".
Tutti sono concordi nel dire che vanno caricate e poi conservate in contenitori resistenti alla fiamma, si va dalle scatole di latta per le caramelle ai contenitori militari per munizioni. Io uso le scatole di caramelle per le piccole, anche più di una batteria per scatola, e tasche ignifughe per le grandi. Le varie scatole le tengo nella vecchia valigetta metallica di un trapano.
Ai Campi Flegrei non fa più caldo?:wink:

Spadaccino 22 novembre 19 14:49

Ragazzi non ce l'ho fatta, ho dovuto farlo volare… anche se c'era il prato ancora bagnato, comunque la temperatura era buona e c'era il sole quindi tutto ok ^_^
Per essere la mia prima volta con gli aerei non mi aspettavo che si comportasse così bene questo aeroplano, forse mi viene naturale controllarlo dal fatto che con i velivoli non sono totalmente inesperto poiché provengo dagli elicotteri… datemi un giudizio, ho fatto un VIDEO

windsurfer 22 novembre 19 15:58

[QUOTE=Spadaccino;5170401]Ragazzi non ce l'ho fatta, ho dovuto farlo volare… anche se c'era il prato ancora bagnato, comunque la temperatura era buona e c'era il sole quindi tutto ok ^_^
Per essere la mia prima volta con gli aerei non mi aspettavo che si comportasse così bene questo aeroplano, forse mi viene naturale controllarlo dal fatto che con i velivoli non sono totalmente inesperto poiché provengo dagli elicotteri… datemi un giudizio, ho fatto un VIDEO

Spadaccino 22 novembre 19 16:25

Citazione:

Originalmente inviato da windsurfer (Messaggio 5170412)
Non penso che il prato umido disturbi, anzi l'erba è più morbida. Avevo già visto il tuo modello pilotato da un principiante, in una giornata di brezza leggera, e vola davvero bene.
Tu, poi, piloti in modo fluido. Due consigli, tieniti un pò più alto rispetto agli alberi per avere più spazio di recupero in caso d'errore e non pubblicare video dove piloti in un centro abitato perchè il regolamento ENAC lo vieta ed i moderatori non lo gradiscono.

Sisi infatti ho notato, ho fatto una decina di atterraggi un po' bruschi e sembra essere davvero resistente questo modello oltre al fatto che l'erba sia umida. Ma l'EPO non si danneggia se si bagna lievemente? Son sempre stato un pivello in chimica…
Comunque forse mi viene fluido pilotare l'aereo perché sono abituato al nervosismo degli elicotteri e non mi mette più ansia… però non ti nascondo che questo è comunque un nuovo mondo per me infatti con gli atterraggi faccio davvero schifo, devo imparare a calcolare meglio le distanze perché finisce la pista e sono costretto a piantare l'aereo a terra col timone di dietro verso il basso :shutup:

Per quanto riguarda la location magari hai ragione, forse avrò sbagliato a fare questo video ma figurati se si sprecano a cercarmi attraverso YouTube per multarmi… credevo che le misure e le specifiche di questo aereo non risultassero ancora regolati dall'ENAC


Tutti gli orari sono GMT +1. Adesso sono le 03:35.

Basato su: vBulletin versione 3.8.11
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica. Copyright 1998/2019 - K-Bits P.I. 09395831002