Torna indietro   BaroneRosso.it - Forum Modellismo > Categoria Navimodellismo > Navimodellismo a Motore


Rispondi
 
Strumenti discussione Visualizzazione
Vecchio 25 luglio 23, 17:28   #1 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 01-09-2009
Residenza: genova
Messaggi: 7
asse elica a passo variabile

salve a tutti,
vorrei sapere se sono in vendita asse elica a passo variabile, in un post ho trovato l'immagine del propulsore Vario Marine Unit che ha l'asse con elica a passo variabile
Volevo costruire una barca a motore a vapore con motore WILESCO D 52 utilizzando l'elica a passo variabile per la marcia indietro...
diversamente c'è il modo di invertire il moto della macchina a vapore?
grazie per l'aiuto
Antonio Campa 51
Icone allegate
asse elica a passo variabile-cam_0600.jpg  
campa 51 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 26 luglio 23, 07:56   #2 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di giocavik
 
Data registr.: 14-02-2006
Residenza: provincia VT
Messaggi: 3.672
In generale dipende da come è organizzato il cassetto di distribuzione della macchina a vapore.Si può anche ingegnarsi con degli ingranaggi, realizzando una specie di cambio di velocità comandato da un servo.Si potrebbe modificare il meccanismo del passo variabile di un mozzo di coda di elimodello, oppure, documentandosi, verificare la fattibilità della retromarcia col timone di coda della barca.
(avevo il nonno, sommergibilista, che mi diceva di aver visto di frequente navi vere manovrare in retromarcia col solo timone che deviava il flusso dell'elica propulsiva, e in qche occasioni me lo ha mostrato con barchine giocattolo, ed effettivamente si ottiene una retromarcia un po' lenta, che talvolta scarta un po' di lato, ma indietro va.
giocavik non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 26 luglio 23, 09:31   #3 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di sub53
 
Data registr.: 04-02-2005
Residenza: Milano
Messaggi: 1.344
Citazione:
Originalmente inviato da giocavik Visualizza messaggio
In generale dipende da come è organizzato il cassetto di distribuzione della macchina a vapore.Si può anche ingegnarsi con degli ingranaggi, realizzando una specie di cambio di velocità comandato da un servo.Si potrebbe modificare il meccanismo del passo variabile di un mozzo di coda di elimodello, oppure, documentandosi, verificare la fattibilità della retromarcia col timone di coda della barca.
(avevo il nonno, sommergibilista, che mi diceva di aver visto di frequente navi vere manovrare in retromarcia col solo timone che deviava il flusso dell'elica propulsiva, e in qche occasioni me lo ha mostrato con barchine giocattolo, ed effettivamente si ottiene una retromarcia un po' lenta, che talvolta scarta un po' di lato, ma indietro va.
Interessante ma non sono sicuro di aver capito bene, concettualmente funziona come l'inversione di spinta in aereo di linea, con le ovvie differenze ?
__________________
Se è vero che il denaro parla, l'unica cosa che gli ho sentito dire è «addio»
(dal film Analisi di un delitto)
sub53 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 26 luglio 23, 10:11   #4 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di giocavik
 
Data registr.: 14-02-2006
Residenza: provincia VT
Messaggi: 3.672
Pare di si, funziona come una specie di rudimentale tegolo deviatore.
Considerando che alcuni timoni sono compensati di coppia, in pratica una parte della superficie e' davanti all'asse di cerniera.Se disposti a 90 gradi davanti ad una singola elica propulsiva, ostruiscono e dividono completamente il flusso, e per qualche strano, magico, incredibile motivo, il natante arretra, ma in marineria, in ambiente di lupi di mare sembra essere una questione scontata.
Quando glielo sentivo raccontare, non tanto gli badavo, anche perché sembra poco realistico, poi una volta me lo mostrò con una barca giocattolo(ne) che mi comprò quando eravamo al mare.
Analizzando da un punto di vista aerotermofluodinamico, il fenomeno, però rientrerebbe nell'ambito della 'variazione della quantità di moto di un getto di fluido contro superficie piana', piuttosto che da altro, quindi il vero strano, magico, incredibile motivo per cui funziona e' un tantino più ricercato.
Su questo principio c'è della letteratura, e se ne sfrutta una tecnica,
(oltre a far andare le barche all'indietro, ci fanno anche dei sensori, misuratori, controlli automatici, numerici, etc.)
giocavik non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 26 luglio 23, 16:54   #5 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 01-09-2009
Residenza: genova
Messaggi: 7
grazie della pronta risposta
- interessante la possibilità di inversione di marcia con il solo uso del timone..... sicuramente la soluzione più indolore e per me possibile in quanto devo ancora costruire la timoneria
- cassetto di distribuzione del vapore la macchina che ho io non è presente,
- l'idea di inserimento di un cambio di velocità non ci avevo pensato .... magari vedo cosa è disponibile nel "mercato dell'auto RC elettrico"
campa 51 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 26 luglio 23, 22:54   #6 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di sub53
 
Data registr.: 04-02-2005
Residenza: Milano
Messaggi: 1.344
Citazione:
Originalmente inviato da giocavik Visualizza messaggio
Pare di si, funziona come una specie di rudimentale tegolo deviatore.
Considerando che alcuni timoni sono compensati di coppia, in pratica una parte della superficie e' davanti all'asse di cerniera.Se disposti a 90 gradi davanti ad una singola elica propulsiva, ostruiscono e dividono completamente il flusso, e per qualche strano, magico, incredibile motivo, il natante arretra, ma in marineria, in ambiente di lupi di mare sembra essere una questione scontata.
Quando glielo sentivo raccontare, non tanto gli badavo, anche perché sembra poco realistico, poi una volta me lo mostrò con una barca giocattolo(ne) che mi comprò quando eravamo al mare.
Analizzando da un punto di vista aerotermofluodinamico, il fenomeno, però rientrerebbe nell'ambito della 'variazione della quantità di moto di un getto di fluido contro superficie piana', piuttosto che da altro, quindi il vero strano, magico, incredibile motivo per cui funziona e' un tantino più ricercato.
Su questo principio c'è della letteratura, e se ne sfrutta una tecnica,
(oltre a far andare le barche all'indietro, ci fanno anche dei sensori, misuratori, controlli automatici, numerici, etc.)
Ogni giorno si scopre che c'è da ancora molto da imparare, grazie !

P.S. Ma tuo nonno ha fatto la seconda guerra nei sommergibili ?
__________________
Se è vero che il denaro parla, l'unica cosa che gli ho sentito dire è «addio»
(dal film Analisi di un delitto)
sub53 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 27 luglio 23, 05:49   #7 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di giocavik
 
Data registr.: 14-02-2006
Residenza: provincia VT
Messaggi: 3.672
Si, e' così, e me ne diceva di storie e avventure...anche se ho cominciato a sospettare che non me la contava del tutto giusta quando una volta mi disse che lottavano col sommergibile contro la piovra gigante......
giocavik non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 27 luglio 23, 06:00   #8 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di giocavik
 
Data registr.: 14-02-2006
Residenza: provincia VT
Messaggi: 3.672
Citazione:
Originalmente inviato da campa 51 Visualizza messaggio
grazie della pronta risposta
- interessante la possibilità di inversione di marcia con il solo uso del timone..... sicuramente la soluzione più indolore e per me possibile in quanto devo ancora costruire la timoneria
- cassetto di distribuzione del vapore la macchina che ho io non è presente,
- l'idea di inserimento di un cambio di velocità non ci avevo pensato .... magari vedo cosa è disponibile nel "mercato dell'auto RC elettrico"
Se è a stantuffo e' virtualmente impossibile che non abbia una seppur rudimentale presenza di cassetto di distribuzione, che in genere sta attaccato al cilindro ed e' mosso da una seconda biella-manovella...e' molto improbabile che sia a turbina o ancor meno ad espansione libera (..?..)
Forse con una foto ci si può meglio rendere conto, anche perché la retromarcia potrebbe essere già inclusa nel prezzo
giocavik non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 27 luglio 23, 11:09   #9 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di sub53
 
Data registr.: 04-02-2005
Residenza: Milano
Messaggi: 1.344
Citazione:
Originalmente inviato da giocavik Visualizza messaggio
Si, e' così, e me ne diceva di storie e avventure...anche se ho cominciato a sospettare che non me la contava del tutto giusta quando una volta mi disse che lottavano col sommergibile contro la piovra gigante......
Simpatico il nonno, sicuramente un bel mattacchione
__________________
Se è vero che il denaro parla, l'unica cosa che gli ho sentito dire è «addio»
(dal film Analisi di un delitto)
sub53 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 27 luglio 23, 11:34   #10 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 01-09-2009
Residenza: genova
Messaggi: 7
Invio le foto della macchina a vapore WILESCO che ho intenzione di utilizzare
Grazie ancora
Immagini allegate
   
campa 51 non è collegato   Rispondi citando
Rispondi

Bookmarks



Strumenti discussione
Visualizzazione

Regole di scrittura
Non puoi creare nuove discussioni
Non puoi rispondere alle discussioni
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks è Disattivato
Pingbacks è Disattivato
Refbacks è Disattivato


Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Commenti Ultimo Commento
elica passo variabile IK2DUR Aeromodellismo Volo a Scoppio 35 28 ottobre 13 15:54
elica passo variabile IK2DUR Compro 1 24 ottobre 13 10:29
Elica A Passo Variabile greg89 Aeromodellismo Volo Elettrico 0 05 marzo 08 20:37
Elica a passo variabile Odi Aeromodellismo Volo Elettrico 30 24 ottobre 05 16:44
ELICA A PASSO VARIABILE GLAAA Aeromodellismo Progettazione e Costruzione 17 20 febbraio 05 12:06



Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 04:08.


Basato su: vBulletin versione 3.8.11
Copyright ©2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica. Copyright 1998/2019 - K-Bits P.I. 09395831002