Torna indietro   BaroneRosso.it - Forum Modellismo > Categoria Navimodellismo > Navimodellismo a Motore > Motoscafi con Motore Scoppio


Rispondi
 
Strumenti discussione Visualizzazione
Vecchio 18 aprile 20, 21:44   #1 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di LumacheFertili
 
Data registr.: 12-06-2017
Residenza: Milano
Messaggi: 40
MAS-Torpedo 35cc x 2 FPV

ciao a tutti i modellisti!

Siamo due ragazzi italiani, di Milano. Abbiamo voluto unire la nostra passione per il modellismo, la nautica i motori e la tecnologia in generale.

Progetto che stiamo realizzando è uno scafo (che sarà poi a pilotaggio remoto FPV lungo raggio) costruito per lunghe distanze a geande velocità. La volontà sarà quella di poter fare un traversata o record partecipando a eventi unici. (Ad esempio 100 miglia offshore sul lago di Como, per motoscafi veri, vedere infondo a questa presentazione).
Lo scafo dovrà essere molto affidabile, la motorizzazione potente e affidabile e la velocità media da potere tenere moloto alta (speriamo in 80 km/h, 50mph/h)

In questo post scriveremo della costruzione della barca, interamente progettata e costruita da noi.

Lo scafo è una fusione tra la carena di un MAS italiano, un PT torpedo e un Hatteras americani, lungo 210cm.
Cortuito con travatura interna in compensato marino (7mm), e l'intero scafo con balsa (4mm). L'intero scafo è rivestito da tessuto di fibra di vetro e resina epossidica. La carena ha 6 strati da 160gr/mq, le parti laterali 4 strati da 160 gr/mq, la coperta 3 strati da 110gr/mq.

La motorizzazione è stata una difficile scelta.
la prima ozione era un motore SG 35cc con sdoppiatore per eliche controrotani... si è poi optato per un 62cc Honda sempre con sdoppiatore eliche controrotanti... alla fine, abbiamo optato per doppia motorizzaxione: due potenti motori controrotanti italiani MATHE da 35cc (9hp) l'uno muniti di frizione centrifuga. Saranno raffreddati da un doppio sistema di raffreddamento ciascuno motore: uno con pompa a depressione e uno dinamico, l'acqua di sarà infine iniettata nella parte finale degli scarichi fungendo da insonorizzante (stiamo valutando l'assenza di silenziatori). I collettori, le espansioni e tutto il sistema di scarico sarà fatto a mano su misura per incrementare le prstazioni, sarà tutto fasciato con bende in silicio e tessuto in fibra di vetro per poi essere ricoperte di vernice ceramica.
La trasmissione sarà in linea d'asse con tondino in acciaio al carbonio da 5mm incamiciato e oliato con sistema a caduta (come sulle barche da competizione FSR-V), doppia timoneria immersa e affilata.
La scelta delle eliche sarà duro lavoro.

Il serbatoio carburante sarà unico, circa 5 itri (teorico). con sisitema rapido di rifornimento a distanza; con la capienza di 5 litri lo scafo avrà una autonomia di circa 30 minuti alla velocità massima (ogni motore consuma 1 litro in 12 minuti circa).

Aspettatevi molte domande da noi.... ;)



Tra gli amici che ci consigliano in questa impresa c'è Paolo Gualdi (campione del mondo 5 volte in FSR-V 27cc e 15cc)
Egli stesso 20 anni fa compì assieme ad un suo amico una enorme e difficile prova: il Raid Offshore Pavia-Venezia con uno scafo 15cc, 8,5 ore alla media di 41,7mph/h per fare 355 km. qui di seguito la storia dell'impresa... traducetelo con google che è molto interssante!

Gruppo Modellistico Belgioioso
__________________
Memento Audere Semper

Ultima modifica di claudio v : 19 aprile 20 alle ore 16:31 Motivo: Correzione titolo come da richiesta autore
LumacheFertili non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 19 aprile 20, 01:06   #2 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 17-07-2016
Messaggi: 506
Citazione:
Originalmente inviato da LumacheFertili Visualizza messaggio
...
In questo post scriveremo della costruzione della barca, interamente progettata e costruita da noi.
...
Quali altri scafi avete costruito? Come vi siete divisi il lavoro?

Ultima modifica di seengapoor : 19 aprile 20 alle ore 01:10
seengapoor non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 19 aprile 20, 02:24   #3 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di LumacheFertili
 
Data registr.: 12-06-2017
Residenza: Milano
Messaggi: 40
Citazione:
Originalmente inviato da seengapoor Visualizza messaggio
Quali altri scafi avete costruito? Come vi siete divisi il lavoro?
Ciao!
Per altri scafi costruiti abbiamo 2 scafi elettrici sui quali abbiamo combinato di tutto (4S).
A scoppio:
3 scafi non ben definibili (uno con zenoah 26cc, uno con 27cc Tiger King e uno con motore Supertigre 23cc di derivazione aerea)
2 scafi fsr-o 27cc (motore sopra Tiger King e uno con motore carciofo preso su ebay)
1 scafo fsr-v 15cc (in realtà regalato ma smontato e rifatto tutto da capo con motore Picco)
Questi son scafi decenti, non raccogliamo gli "esperimenti" iniziali, le caffettiere, i grippamenti, le scatole galleggianti... che sono molti di più...

Divisi il lavoro: lavoriamo insieme, ho una cantina attrezzata apposta, inizieremo ovviamente dalla chiglia dalle ordinate... non optiamo per fare uno stampo poiché essendo un unico modello sarebbe oltremodo dispendioso..
In realtà ad ogginquesta fase (la costruzione dello scafo in balsa) è già conclusa.
Pra bisogna rivestire, come sldetto sopra, con i vari tessuti di fibra di vetro e resina epossidica.
Dopo la costruzione dello scafo, la meccanica, con assintimoni, motori.
Poi elettronica e vari sitemi (benzina, raffreddamento ecc)..

Ovvio, in questi giorni si può fare poco e solo uno di noi.

PS
Domanda pratica, come posso modificare il titolondella discussione, abbiamo dimenticato un "5"...
__________________
Memento Audere Semper
LumacheFertili non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 19 aprile 20, 10:04   #4 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di dooling
 
Data registr.: 22-08-2007
Residenza: Portofino - Rapallo
Messaggi: 4.085
Ciao, interessante!!

Peccato che lo scafo sia ormai terminato, forse sarebbe stato utile prendere in considerazione un altro tipo di carena; ad esempio, il Riva Montecarlo con due redan nella carena, oppure una tipo Magnum Marine con carena Hunt.

Prova con google immagini.

Seguirò con interesse, nel caso farò qualche intervento.

Per modificare il titolo, premi sul triangolino in basso a sinistra (sembra un segnale stradale), si apre una finestra, poni la tua richiesta, il moderatore vedrà in tempi brevi.

__________________
Never forget it.
dooling non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 19 aprile 20, 12:01   #5 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di LumacheFertili
 
Data registr.: 12-06-2017
Residenza: Milano
Messaggi: 40
Citazione:
Originalmente inviato da dooling Visualizza messaggio
Ciao, interessante!!

Peccato che lo scafo sia ormai terminato, forse sarebbe stato utile prendere in considerazione un altro tipo di carena; ad esempio, il Riva Montecarlo con due redan nella carena, oppure una tipo Magnum Marine con carena Hunt.

Prova con google immagini.

Seguirò con interesse, nel caso farò qualche intervento.

Per modificare il titolo, premi sul triangolino in basso a sinistra (sembra un segnale stradale), si apre una finestra, poni la tua richiesta, il moderatore vedrà in tempi brevi.



Ciao!
Grazie mille per i consigli.

Allora...lo scafo ha un redan sottocarena (il mas era provvisto) in più abbiamo "incrociato" le caratteristiche della prua e carena degli hatterass: una caliciatura pronunciata della prua e innalzamento (anche se non esagerato come sugli hatteras) dei masconi da metà scafo circa.
Questo ha dato modo anche di:
Poter posizionare due motori affiancati tra loro (nella propulsione in linea d'assi, purtroppo, i motori possono essere pisizionato solo affiancati tra loro e non sfalsati come nella trasmissione di superficie. Questo dovuto proprio alla conformazione della propulsione)
Potendo spostare più a prua i motori abbiamo potuto modificare l'angolo degli assi, diminuendolo, migliorando la resa propulsiva orizzontale (nelle propulsione in linea d'asse parte della spinta è verticale).. da un originario 18 gradi siamo arrivati a 11 gradi (tenendo sempre in considerazione le eliche più grandi da poter montare, 70mm di diametro)
Questonspostamento in avanti dei motori non graverà sul CG che è comunque situato a 33%dello scafo (ovvero 10 cm precisi più a prua rispetto all'uscita assi, esattamente come sugli scafi FSR-V).
Non a casa nello spazio sopra all'uscita assi metteremo il serbatoio, di modo che non possa modificare il CG in modo consistente da pieno a vuoto.

Il motivo della modifica della prua non è estetico ma pratico. Lo scafo sarà provato e navigherá in acque "mosse"... ovvero possono capitare onde anche di 40-50 cm.. una prua come quella originaria sarebbe stata insufficiente a sostenere lo scafo sopra le onde e cin ogni probabilità l'acqua sarebbe passata sulla coperta e di conseguenza nelle prese aria dei motori, facendo un gran casino.
La scelta della propulsione in linea d'asse invece che di superficie sempre per motivi pratici: le eliche sarebbero state più fuori dall'acqua che dentro, continuando a avvitare ad ogni salto o appena una leggera uscita dall'acqua... di conseguenza sforzo inutile da parte delle frizioni, dei motori e delle eliche.

A breve delle foto!

Ogni consiglio o critica è ben accetto!


PS
Grazie provvederemo a modificare il titolo
__________________
Memento Audere Semper
LumacheFertili non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 19 aprile 20, 16:42   #6 (permalink)  Top
Moderatore
 
L'avatar di claudio v
 
Data registr.: 18-05-2006
Residenza: Torino
Messaggi: 4.417
Citazione:
Originalmente inviato da LumacheFertili Visualizza messaggio
PS
Domanda pratica, come posso modificare il titolondella discussione, abbiamo dimenticato un "5"...
Ciao, per quello ci ho pensato io...
Leggendo i post, ho visto per caso la tua domanda: gli user non possono modificare i post passati 10 minuti dalla pubblicazione, quindi deve provvedre lo staff.

Se avessi bisogno di interventi su un post o altro, come da regolamento, per contattare lo staff, basta clickare sul cartellino in basso a sx che indica "segnala il post" e nella finestra che ti si apre, indicare la richiesta.
Spero di aver corretto "giusto", altrimenti mandami mp e provvedo a ricorreggere

E... buona prosecuzione del vostro lavoro, seguo con curiosità
claudio v non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 19 aprile 20, 18:42   #7 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di LumacheFertili
 
Data registr.: 12-06-2017
Residenza: Milano
Messaggi: 40
Citazione:
Originalmente inviato da claudio v Visualizza messaggio
Ciao, per quello ci ho pensato io...
Leggendo i post, ho visto per caso la tua domanda: gli user non possono modificare i post passati 10 minuti dalla pubblicazione, quindi deve provvedre lo staff.

Se avessi bisogno di interventi su un post o altro, come da regolamento, per contattare lo staff, basta clickare sul cartellino in basso a sx che indica "segnala il post" e nella finestra che ti si apre, indicare la richiesta.
Spero di aver corretto "giusto", altrimenti mandami mp e provvedo a ricorreggere

E... buona prosecuzione del vostro lavoro, seguo con curiosità


Perfetto!! Grazie mille!!

Qualsiasi domanda o consiglio... Siam qui!
__________________
Memento Audere Semper
LumacheFertili non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 20 aprile 20, 10:18   #8 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di dooling
 
Data registr.: 22-08-2007
Residenza: Portofino - Rapallo
Messaggi: 4.085
Ciao, conosco abbastanza quel tipo di barche, mi riferisco ai fisherman americani, la caliciatura era stata fatta per due motivi; il primo è quello che tu hai esposto, molto spesso, non avevano alcuna protezione sul Flying bridge e correvano il rischio di lavarsi la faccia ogni 3x2, l'altro era per ricavare un po' più di spazio sottocoperta.

Permettimi una osservazione; quando la vostra barca prenderà "il colpo di mare" come si dice in Liguria, la caliciatura "allargherà" l'onda ma, non è escluso che una parte dello "spruzzo" arrivi in zona motori, io sono dell'idea di farli aspirare in zona protetta (magari un compartimento apposito).

Una domanda; avete invertito la posizione della valvola di aspirazione o ne avete fabbricata una nuova? Ritengo per il motore destro visto da poppa.

Aspettiamo le foto.

__________________
Never forget it.
dooling non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 20 aprile 20, 13:25   #9 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di sub53
 
Data registr.: 04-02-2005
Residenza: Milano
Messaggi: 1.115
Citazione:
Originalmente inviato da LumacheFertili Visualizza messaggio
Perfetto!! Grazie mille!!

Qualsiasi domanda o consiglio... Siam qui!
Complimenti per il progetto futuro e per quelli passati

uno scafo (che sarà poi a pilotaggio remoto FPV lungo raggio)

Non conosco l'eventuale regolamento della competizione o record e mi farebbe piacere capire meglio il sistema di guida...
Per lungo raggio a che distanza vi riferite e che tecnologia pensate di utilizzare e se userete anche un'autopilota o sarà tutto manuale ?

Per lavoro mi occupo anche di telecamere e trasmettitori, disponibilissimo se posso essere utile...
__________________
Se è vero che il denaro parla, l'unica cosa che gli ho sentito dire è «addio»
(dal film Analisi di un delitto)
sub53 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 21 aprile 20, 21:26   #10 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di LumacheFertili
 
Data registr.: 12-06-2017
Residenza: Milano
Messaggi: 40
Citazione:
Originalmente inviato da dooling Visualizza messaggio
Ciao, conosco abbastanza quel tipo di barche, mi riferisco ai fisherman americani, la caliciatura era stata fatta per due motivi; il primo è quello che tu hai esposto, molto spesso, non avevano alcuna protezione sul Flying bridge e correvano il rischio di lavarsi la faccia ogni 3x2, l'altro era per ricavare un po' più di spazio sottocoperta.

Permettimi una osservazione; quando la vostra barca prenderà "il colpo di mare" come si dice in Liguria, la caliciatura "allargherà" l'onda ma, non è escluso che una parte dello "spruzzo" arrivi in zona motori, io sono dell'idea di farli aspirare in zona protetta (magari un compartimento apposito).

Una domanda; avete invertito la posizione della valvola di aspirazione o ne avete fabbricata una nuova? Ritengo per il motore destro visto da poppa.

Aspettiamo le foto.


Ciao Dooling!

A breve metteremo delle foto dei disegni della coperta per far capire come sarà e delle foto della costruzione dello scafo (erano in altro cell che per questioni varie dato il momento non ho co me)
In effetti avevamo previsto di "allungare" la caliciatura fino alla posizione dei motori e delle prese aria. Avevamo optato per due prese laterali molto grandi e una sul "cupolino" della postazione di pilotaggio (ove all'interno sarà pozionata a camera FPV).. probabilmente dovremo ridimensionare le prese aria laterali. Nonostante la camera (che è comunque di piccole dimensoni) ecc... bisogna mantenere il aricentro più basso possibile. Altra questione,l'aria deve essere abbondante in entrata (due 35cc con in più le frizioni generano calore e hanno bisogno di tanta aria fresca...
cosa che avvantaggia questi motori è che i due crburatri ono posizionati verso poppa (protetti da eventual microspruzzi di acqua che possano entrare attraverso le diverse prese di areazione).. ciò però è anche un piccolo svantaggio perchè l'aria non arriva direttamente ai carburatori. Anche per come hai detto tu la sceta migliore sarebbero delle prese aria laterali ma non così larghe da arrivare quasi al bordo superiore della coperna.

Per quanto riguarda i motori. essendo a valvola rotante, è bastato invertire e leggermente modificare la valvola senza fabbricarne una nuova.
Se non ricordo male però il motore modificato è, visto a poppa, il sinistro... così da avere la rotazione dei motori "estrena".


Grazie mille dei consigli e domande!
__________________
Memento Audere Semper
LumacheFertili non è collegato   Rispondi citando
Rispondi

Bookmarks



Strumenti discussione
Visualizzazione

Regole di scrittura
Non puoi creare nuove discussioni
Non puoi rispondere alle discussioni
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks è Disattivato
Pingbacks è Disattivato
Refbacks è Disattivato


Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Commenti Ultimo Commento
Costruzione e conversione RC ELCO 80' PT-596 TORPEDO BOAT ryuga17 Navimodellismo Riproduzioni 4 16 ottobre 17 17:34
K&B Torpedo 29 stefanozzo Aeromodellismo Volo a Scoppio 14 18 aprile 14 08:08
motore per torpedo boat?? flyer1913 Motoscafi con Motore Elettrico 19 06 marzo 10 09:00
Torpedo boat italeri flyer1913 Motoscafi con Motore Elettrico 3 19 febbraio 10 14:09
Mas 15 Foto Originali Mas Luigi Rizzo 03/09/2008 PierpEolo Navimodellismo Riproduzioni 8 26 marzo 09 17:35



Tutti gli orari sono GMT +1. Adesso sono le 04:26.


Basato su: vBulletin versione 3.8.11
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica. Copyright 1998/2019 - K-Bits P.I. 09395831002