Torna indietro   BaroneRosso.it - Forum Modellismo > Categoria Navimodellismo > Modelli naviganti per usi vari, pesca, altro ecc.


Rispondi
 
Strumenti discussione Visualizzazione
Vecchio 24 giugno 08, 13:15   #1 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di teobeer
 
Data registr.: 04-05-2007
Residenza: VR e BZ
Messaggi: 1.341
Immagini: 4
Lightbulb Progetto pilota - SCAFO DA "SPINNING" - cercasi collaboratori

Cerco aiuto, non avendo mai costruito una barca di alcun genere (sono un povero aeromodellista). Sono aperto a qualsiasi consiglio di cui ringrazio anticipatamente. Il desiderio sarebbe di realizzare il seguente triplice obiettivo:

OBIETTIVO: fare una prima esperienza con la vetroresina per la costruzione di uno scafo “home made” + valorizzare i diversi componenti elettronici che ho già (di tipo aeromodellistico però: eliche servi esc motori batterie) + approcciare alla pesca a traina RC (meglio dire “spinning”, in acqua dolce e ferma, trainando un cucchiaino-rotante, per pesci che vanno da 0,2 a 1,5 kg).

ASPETTI DA CONSIDERARE:
- lo scafo deve essere libero da ogni impedimento per le diverse possibili posizioni del filo quando il pesce abbocca, l’attacco del filo è in chiglia in zona centrale così che in caso di grosso pesce che tira verso il fondo la barca funge da galleggiante senza inclinarsi od inabissarsi parzialmente; l’estetica rimane l’ultimo dei problemi;
- anche per quanto sopra detto, la motorizzazione rimane aerea (così creo poche vibrazioni in acqua) ed il timone-direzionale rimane aeronautico posto dietro il motore con servo dedicato (motore velocino 2000-3000 kv, elica contenuta in posizione spingente, direzionale anche doppio appena dietro); per tale motivo, al fine di bilanciare bene i pesi, usereò batterie lipo di notevole peso poste in fondo allo scafo (due celle lipo credo);
- scafo di lunghezza tra i 50 ed i 70 cm.

REALIZZAZIONE DELLO SCAFO: l’idea (confutabile, vi prego fatelo) era quella di abbozzarlo (scafo tradizionale, non catamarano, non “velocista” ma nemmeno totalmente piatto stile hovercraft) utilizzando varie forme piane di balsa o compensato, creando la forma incollandole tra di loro; poi avrei ricoperto tutto (esterno ed interno) di vetroresina (da carteggiare e verniciare alla fine; all’interno dello scafo incollerei poi una forma combaciante che riempa tutto il vuoto ad hoc - di materiale espanso (anche polistirolo o espansi da edilizia) – con i relativi vani interni (impermeabilizzati e con chiusure ad hoc) per i vari componenti elettronici, con unica cosa che sporge (oltre che un bowden per l’antenna) il castello appena elevato in zona posteriore su cui è installato il motore, e dietro due direzionali aeronautici (con servo dedicato).

DUBBI: tanti, tra cui quale resina utilizzare, quale forma precisa dare allo scafo e come realizzarlo, etcc…

Sono pronto a tutte le opinioni ed idee del caso, realizziamo pure assieme questo progetto…..
teobeer non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 24 giugno 08, 18:47   #2 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di teobeer
 
Data registr.: 04-05-2007
Residenza: VR e BZ
Messaggi: 1.341
Immagini: 4
...nessuno mi da un aiutino....20 visitatori di questa discussione, e nessuno con una idea da regalarmi?
teobeer non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 24 giugno 08, 18:55   #3 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di Alberto Sannazzaro
 
Data registr.: 30-08-2005
Residenza: Valenza Po - Casale M.fto
Messaggi: 2.148
Citazione:
Originalmente inviato da teobeer Visualizza messaggio
...nessuno mi da un aiutino....20 visitatori di questa discussione, e nessuno con una idea da regalarmi?
L'idea è quantomeno originale e penso meriti di essere approfondita ed eventualmente realizzata. Difficile dare consigli, ricorda solo che se abbocca un luccio o un black bass, tirano assai, e non so se l'imbarcazione è in grado di
trattenerli senza rovesciarsi
Inoltre, come certamente sai, è vietato l'uso degli "aeroplani" in acque federate, ma forse intendi usarla in laghi privati ?

Non posso esserti di aiuto perche sono un aeromodellista e non ho esperienza alcuna con le barche, anche se mi piacciono, comunque in bocca al lupo, e.............che non crepi, poverino

Ciao, Alberto
__________________
"Si vis pacem para bellum"
"Honi soit qui mal y pense"
www.gacm.it
Alberto Sannazzaro non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 24 giugno 08, 20:16   #4 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 28-04-2007
Residenza: Roma
Messaggi: 331
Citazione:
Originalmente inviato da teobeer Visualizza messaggio
Cerco aiuto, non avendo mai costruito una barca di alcun genere (sono un povero aeromodellista). Sono aperto a qualsiasi consiglio di cui ringrazio anticipatamente. Il desiderio sarebbe di realizzare il seguente triplice obiettivo:

OBIETTIVO: fare una prima esperienza con la vetroresina per la costruzione di uno scafo “home made” + valorizzare i diversi componenti elettronici che ho già (di tipo aeromodellistico però: eliche servi esc motori batterie) + approcciare alla pesca a traina RC (meglio dire “spinning”, in acqua dolce e ferma, trainando un cucchiaino-rotante, per pesci che vanno da 0,2 a 1,5 kg).

ASPETTI DA CONSIDERARE:
- lo scafo deve essere libero da ogni impedimento per le diverse possibili posizioni del filo quando il pesce abbocca, l’attacco del filo è in chiglia in zona centrale così che in caso di grosso pesce che tira verso il fondo la barca funge da galleggiante senza inclinarsi od inabissarsi parzialmente; l’estetica rimane l’ultimo dei problemi;
- anche per quanto sopra detto, la motorizzazione rimane aerea (così creo poche vibrazioni in acqua) ed il timone-direzionale rimane aeronautico posto dietro il motore con servo dedicato (motore velocino 2000-3000 kv, elica contenuta in posizione spingente, direzionale anche doppio appena dietro); per tale motivo, al fine di bilanciare bene i pesi, usereò batterie lipo di notevole peso poste in fondo allo scafo (due celle lipo credo);
- scafo di lunghezza tra i 50 ed i 70 cm.

REALIZZAZIONE DELLO SCAFO: l’idea (confutabile, vi prego fatelo) era quella di abbozzarlo (scafo tradizionale, non catamarano, non “velocista” ma nemmeno totalmente piatto stile hovercraft) utilizzando varie forme piane di balsa o compensato, creando la forma incollandole tra di loro; poi avrei ricoperto tutto (esterno ed interno) di vetroresina (da carteggiare e verniciare alla fine; all’interno dello scafo incollerei poi una forma combaciante che riempa tutto il vuoto ad hoc - di materiale espanso (anche polistirolo o espansi da edilizia) – con i relativi vani interni (impermeabilizzati e con chiusure ad hoc) per i vari componenti elettronici, con unica cosa che sporge (oltre che un bowden per l’antenna) il castello appena elevato in zona posteriore su cui è installato il motore, e dietro due direzionali aeronautici (con servo dedicato).

DUBBI: tanti, tra cui quale resina utilizzare, quale forma precisa dare allo scafo e come realizzarlo, etcc…

Sono pronto a tutte le opinioni ed idee del caso, realizziamo pure assieme questo progetto…..
Ciao!
Non so in che acque vuoi pescare,il motivo per il quale te lo chiedo è semplicissimo.
Se vuoi pescare in un laghetto .... pure pure, in quanto la taglia della preda non supera Quasi mai i 150/200grammi e sono per lo più abituate in acque ferme, mentre se vai su un canale , un fiumiciattolo o anche a fiume, il discorso cambia e pure di molto.
Hai mai pescato una Carpa, un luccio, un cavedano o una trota di 200rammi ?
Tirano da addannate, e se poi si intanano.... son dolori.
Te lo dico perchè, devi calcolare tutto, una barca a fondo piatto ... non va bene, devi andare su un chigliato ed anche bello pesante e con un buon motore.
Aereo dici ?? tu vuoi fare una chiatta tipo quelle da palude (Miami), non vanno bene. SE! E DICO "SE" dovesse abboccare qualcosa, devi sapere che tira "SEMPRE" controcorrente e tira in basso, se fai una barca a fondo piatto, è come se legassi un pesce ad una piattina di legno e la lasci andare, .... se la porta via e non c'è motore che tenga.
Poi ?? Motore a scoppio ??? Elettrico ???
La Lenza poi ??? tu vuoi lasciare andare la barca con la lenza a traina, come la recuperi??? da sotto la chiglia o da ponte ???
Aspetti che la barca pesca per te e ti porti il pescato ???
Allora "SE" e solo "SE" dovesse abboccare, oltre che a tirare e ad affondare, devi approntare una "specie" di argano che recuperi la preda sfrizionando non permettendo alla preda di rompere la lenza. Poi oltre all'argano, hai bisogno di un altro motore, e li devi usare necessariamente un motore elettrico con conseguente uso di batterie (tipo da moto o antifurto) con altro peso.
Ricapitolando:
1) N°2 Motori (elettrici e di potenza) -- Diciamo intorno ai 3/400gr cadauno
2) una batteria da antifurto 12V10Ah --Diciamo altri 3Kg
3) un argano completo chassy,ingranaggi vari e rocchetto per la lenza
-- diciamo altri 2/300gr
4) ricevente e batterie per la stessa -- diciamo altri 150/200gr
5) N° 4 servi -- altri 3/400gr
facendo due conti del burino, abbiamo già raggiunto (grosso modo) circa 4Kg di servizio, poi abbiamo detto un battello chigliato, minimo deve superare i 60/70cm di lunghezza, e non va bene la resina, deve "PESARE" per non essere soggetto a tutte quelle noie dovute alla preda, alla corrente del fiume ecc...
ed un peso abbordabile deve essere intorno ai 10Kg.
Sai perchè ti dico questo ? .... perchè ho già fatto questa esperienza ed ho usato una nave dei pompieri, pesava la bellezza di 13,8Kg ed ancora l'acqua non aveva raggiunto la linea di galleggiamento, il recupero avveniva da poppa, funzionava, ma poi ho visto che per sicurezza della barca, era meglio che dopo aver abboccato la lenza si sganciasse dalla nave e la recuperavo con la canna.
Ora l'ho disarmata e sta facendo bella mostra di se.
al momento non è disponibile, ma ti posterò le foto.
Ciao e..... In bocca al pesce!
virgiliomodellista non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 24 giugno 08, 20:28   #5 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di teobeer
 
Data registr.: 04-05-2007
Residenza: VR e BZ
Messaggi: 1.341
Immagini: 4
....ok, partiamo dallo scafo....è possibile realizarlo seondo la mia tecnica, se vogliamo stare su un chigliato??

...l'obiettivo sono trote e non superano il mezzo chilo, con media di 1-2 etti di solito.....

...i motori (ne avevo anche indicato la velocità) sono ovviamente elettrici.....la barca deve essere leggera, perchè il gioco è proprio quello: usarla (con il motore aereo) direttamente "come frizione", dato che il filo è da 0,25 con carico di rottura a 4,6kg oltre che elastico nella sua lunghezza di 6-9mt.; i laghi che ho come obiettivo sono molto fondi ed hanno il fondo pulito!

...ho un enorme desiderio di utilizzare la vetroresina, devo assolutamente soddisfarlo, è un passaggio irrinunciabile di questo progetto!!
teobeer non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 24 giugno 08, 20:39   #6 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 28-04-2007
Residenza: Roma
Messaggi: 331
[QUOTE=Alberto Sannazzaro;994824]L'idea è quantomeno originale e penso meriti di essere approfondita ed eventualmente realizzata. Difficile dare consigli, ricorda solo che se abbocca un luccio o un black bass, tirano assai, e non so se l'imbarcazione è in grado di
trattenerli senza rovesciarsi
Inoltre, come certamente sai, è vietato l'uso degli "aeroplani" in acque federate, ma forse intendi usarla in laghi privati ?

Non posso esserti di aiuto perche sono un aeromodellista e non ho esperienza alcuna con le barche, anche se mi piacciono, comunque in bocca al lupo, e.............che non crepi, poverino

Tu la chiami idea originale ??????
Tu sei ottimista nato. Anch'io sono aeromodellista di "Vecchia data" ancora dal volo vincolato

Ultima modifica di virgiliomodellista : 24 giugno 08 alle ore 20:43
virgiliomodellista non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 24 giugno 08, 20:47   #7 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 28-04-2007
Residenza: Roma
Messaggi: 331
Citazione:
Originalmente inviato da teobeer Visualizza messaggio
....ok, partiamo dallo scafo....è possibile realizarlo seondo la mia tecnica, se vogliamo stare su un chigliato??

...l'obiettivo sono trote e non superano il mezzo chilo, con media di 1-2 etti di solito.....

...i motori (ne avevo anche indicato la velocità) sono ovviamente elettrici.....la barca deve essere leggera, perchè il gioco è proprio quello: usarla (con il motore aereo) direttamente "come frizione", dato che il filo è da 0,25 con carico di rottura a 4,6kg oltre che elastico nella sua lunghezza di 6-9mt.; i laghi che ho come obiettivo sono molto fondi ed hanno il fondo pulito!

...ho un enorme desiderio di utilizzare la vetroresina, devo assolutamente soddisfarlo, è un passaggio irrinunciabile di questo progetto!!
Teo!!!!
ma sei sicuro di ciò che dici ???
trote di 1/2etti con filo del 25 ????
Io per le trote , all'apertura, al massimo uso il 18 (al massimo) altrimenti un 20 e terminale del 16, altrimenti quando le tiri fuori.
virgiliomodellista non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 24 giugno 08, 21:49   #8 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di teobeer
 
Data registr.: 04-05-2007
Residenza: VR e BZ
Messaggi: 1.341
Immagini: 4
...anche io uso un 16 platil quando ho il mulinello....

....dai, datemi indicazioni su questo benedetto scafo, con l'aspetto pesca ce la vediamo poi!!!...scafo, scafo, vetroresina, vetroresina....
teobeer non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 24 giugno 08, 23:37   #9 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 28-04-2007
Residenza: Roma
Messaggi: 331
Citazione:
Originalmente inviato da teobeer Visualizza messaggio
...anche io uso un 16 platil quando ho il mulinello....

....dai, datemi indicazioni su questo benedetto scafo, con l'aspetto pesca ce la vediamo poi!!!...scafo, scafo, vetroresina, vetroresina....
Allora ti posto il mio scafo, poi come sistemerò la timoneria (dato che già l'ho fatta su un altro scafo.
Controlla, Valuta e fai come credi
Calcola che le batterie sono 2 perchè ho 2 motori Graupner SEED 800BB che assorbono l'ira di Dio.
Auguri e buon lavoro.

Ultima modifica di virgiliomodellista : 24 giugno 08 alle ore 23:46
virgiliomodellista non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 25 giugno 08, 00:02   #10 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 28-04-2007
Residenza: Roma
Messaggi: 331
Citazione:
Originalmente inviato da virgiliomodellista Visualizza messaggio
Allora ti posto il mio scafo, poi come sistemerò la timoneria (dato che già l'ho fatta su un altro scafo.
Controlla, Valuta e fai come credi
Calcola che le batterie sono 2 perchè ho 2 motori Graupner SEED 800BB che assorbono l'ira di Dio.
Auguri e buon lavoro.
bada, le misure che ti avevo anticipato non sono reali, infatti lo scafo è lungo circa 118cm, e pesa intorno ai 18Kg completamente accessoriato.
Calcola che i motori in effetti, compreso quello dell'argano, sono 3, le batterie 2 Yashua 12V6Ah

Ultima modifica di virgiliomodellista : 03 ottobre 08 alle ore 14:35
virgiliomodellista non è collegato   Rispondi citando
Rispondi

Bookmarks



Strumenti discussione
Visualizzazione

Regole di scrittura
Non puoi creare nuove discussioni
Non puoi rispondere alle discussioni
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks è Disattivato
Pingbacks è Disattivato
Refbacks è Disattivato


Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Commenti Ultimo Commento
"CERCASI" manuale italiano futaba ff7 dragonfabio Radiocomandi 5 16 aprile 13 14:07
Costo "solo scafo" Safalero giuseppevitali Navimodellismo a Vela 33 18 giugno 08 18:11
Consiglio sul modello "Scafo a scoppio - VOLVO B28 1050" sergfav@libero.it Motoscafi con Motore Elettrico 8 18 giugno 08 12:17
Nuovo "pilota" Matt80 Elimodellismo Principianti 1 12 settembre 07 01:06



Tutti gli orari sono GMT +1. Adesso sono le 04:18.


Basato su: vBulletin versione 3.8.11
Copyright ©2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica. Copyright 1998/2019 - K-Bits P.I. 09395831002