Torna indietro   BaroneRosso.it - Forum Modellismo > Elettronica > Batterie e Caricabatterie


Discussione chiusa
 
Strumenti discussione Visualizzazione
Vecchio 12 settembre 10, 21:51   #1 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 20-11-2006
Residenza: Rimini
Messaggi: 1.279
Alternativa alle Eneloop

Mi date qualche alternativa alle Eneloop da 2000mA con un po' di capacità in più? (naturalmente pacco rx da 5 elementi).
picman non è collegato  
Vecchio 12 settembre 10, 22:54   #2 (permalink)  Top
Adv Moderator
 
L'avatar di FrancoC.
 
Data registr.: 16-01-2003
Residenza: Rimini
Messaggi: 11.864
E' difficile trovare un sostituto alle Eneloop.
La nanotecnologia usata da Sanyo ha consentito di eliminare (quasi) l'autoscarica e di diminuire di tanto la resistenza interna, ma a scapito della capacità che per le Eneloop si aggira sui 1950mAh reali.
Tutte le altre case che mettono in commercio celle LSD (o ibride che dir si voglia) partono dalla tecnologia messa a disposizione da Sanyo, ma non la migliore, quella usata nelle Eneloop.
Ne consegue che essendo la membrana separatrice meno spessa c'è un pochetto in più di spazio per la chimica e quindi qualche mAh in più, ma pochi e, soprattutto, non con l'erogazione che sono in grado di fornire le Eneloop.
In ogni caso tutte le LSD sono celle ottime per fare pacchi Rx; tanto per fare un esempio, le Turnigy di HK da 2200 mAh sono ottime e costano una cavolata (ho 10 AAA da 800 mAh e sono validissime).
Ma nessuna LSD eguaglia Eneloop in quanto ad erogazione e alla fine della fiera saranno anche quelle con minor capacità ma con l'erogazione che si ritrovano si scaricheranno, a parità di assorbimento, dopo tutte le altre LSD in commercio, a meno ché non si tratti di Eneloop ribrandizzate, tipo le Duracell "Staycharged" o le Sony "CycleEnergy" (cartoncino azzurro) che, sotto sotto, altro non sono che ....... Eneloop.
Sono da poco arrivate in Europa le ultime Eneloop, per un po' anche in versione "Color", queste, per commemorare le non so quante batterie prodotte da Sanyo.
Hanno erogazione ancora migliore delle Eneloop vecchie e ancora minore autoscarica.
In ultima analisi, dopo tutto sto papiro, io continuerei ad usare Eneloop, magari le nuove .......

Ultima modifica di FrancoC. : 13 settembre 10 alle ore 08:34
FrancoC. non è collegato  
Vecchio 12 settembre 10, 23:04   #3 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di dtruffo
 
Data registr.: 21-10-2003
Residenza: Torino
Messaggi: 6.760
Invia un messaggio via MSN a dtruffo
Se usi pacchi a 5 celle puoi migrare alla LiFe... Non ti serve il regolatore, sono leggere e robuste... vanno veramente bene !
__________________
Associazione Sportiva GRUPPO AEROMODELLISTICO VST - Volare su Tetti http://www.vst-aero.it - Per i poco intelligenti non indica 'i tetti', ma il Comune in cui ha sede il campo volo (Tetti Neirotti) che dista piu' di 750 mt. dalla pista.
dtruffo non è collegato  
Vecchio 13 settembre 10, 07:43   #4 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 20-11-2006
Residenza: Rimini
Messaggi: 1.279
però bisogna utilizzare il Diodo vero? (qual'è il volatggio della cella a piena carica? soffrono le basse temperature come le LiPo?)

Citazione:
Originalmente inviato da dtruffo Visualizza messaggio
Se usi pacchi a 5 celle puoi migrare alla LiFe... Non ti serve il regolatore, sono leggere e robuste... vanno veramente bene !
picman non è collegato  
Vecchio 13 settembre 10, 08:28   #5 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di il_biplano
 
Data registr.: 20-06-2009
Residenza: S.Lucia di Piave (TV)-G.Piave Spresiano
Messaggi: 3.952
Citazione:
Originalmente inviato da dtruffo Visualizza messaggio
Se usi pacchi a 5 celle puoi migrare alla LiFe... Non ti serve il regolatore, sono leggere e robuste... vanno veramente bene !
Citazione:
Originalmente inviato da picman Visualizza messaggio
però bisogna utilizzare il Diodo vero? (qual'è il volatggio della cella a piena carica? soffrono le basse temperature come le LiPo?)
Non ti serve il diodo. Non serve nulla, hanno 6,8V a piena carica (il caricatore stacca a 7.2, ma si stabilizzano subito a 6,8 in erogazione). Praticamente come un pacco a 5 celle NiMh, ma con molTISSSSSimi C di scarica in più...erogazione costante, che per i servocomandi, anche digitali sono una manna. Di mezzo non ci devi mettere regolatori o diodi che sono comunque dei "potenziali fusibili" di circuito se non ben dimensionati.
Io sto passando a tutto Eneloop e LiFe. Le Eneloop nell'impiego TX (ma anche su fotocamera digitale) hanno veramente una durata infinita rispetto le normali NiMh...e ne ho provate di molte marche
il_biplano non è collegato  
Vecchio 13 settembre 10, 08:45   #6 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di andreis
 
Data registr.: 23-12-2007
Residenza: Monza
Messaggi: 3.905
Immagini: 1
Citazione:
Originalmente inviato da dtruffo Visualizza messaggio
Se usi pacchi a 5 celle puoi migrare alla LiFe... Non ti serve il regolatore, sono leggere e robuste... vanno veramente bene !
Sabato ho bruciato in volo un secondo HS80MG, vecchissimo che avevo sugli alettoni del Discus 2.9.
Il primo mi si era bruciato, sempre in volo, a fine Luglio.
Nn avendo trovato altra causa, l'unica che mi viene da pensare, è che nn abbiano sopportato la tensione a fine carica delle A123 ...!!
Il primo servo s'è bruciato con le 1100, il secondo con le 2300 (il modello ha due pacchi con rispettivo diodo, ma nn li ho ancora collegati contemporanemente (nn c'è ancora la Y, e la RX ha solo 7ch).

Meno male che mi si sono fottuti uno alla volta.....

Beh ... ora ho avuto l'occasione di sostituirli entrambi con dei + recenti HS85MG .

Fatto sta che d'ora in poi userò SEMPRE le A123 con regolatore, se nn con servi espressamente in grado di sopportare i 6.6V "da specifica".

Antonio.

PS: in entrambi i casi si sono bloccati/bruciati in posizione estrema, proprio mentre ho dato comando secco d'alettoni, e così sono rimasti fino all'atterraggio......
Come avevo già scritto in passato, ma nn ricordo dove...., il limite dei componenti interni all'elettronica dei servi nn è solo per la tensione (con ciò nn voglio sostenere che nn ci siano servi che nn si bruciano al solo collegarli alle A123 senza carico...), ma anche dalla massima corrente che sono in grado di reggere.
andreis non è collegato  
Vecchio 13 settembre 10, 09:37   #7 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di losisi
 
Data registr.: 05-05-2006
Residenza: Siena ( e sottolineo: SIENA )
Messaggi: 4.584
perdonate se mi "aggancio" a questa discussione ma, parlando di Eneloop, non credo di andare ( troppo ) in OT........

leggendo le ottime recensioni di queste batterie, dopo aver usato per molti anni le classiche NiMh ( Sanyo, sopratutto ) ne ho prese alcune.

assemblato un pacco da 4 e messo su di un modello, l'ho usato per non più di tre-quattro voli, poi ho fermato il modello per alcune modifiche ed il pacco è rimasto, ovviamente, a bordo senza essere ricaricato per circa un mese.

quando sono andato a riprendere il tutto la sorpresa: batterie totalmente scariche ( ma proprio del tutto eh: roba di 3-3,2 v misurati ) ....ho fatto ciclare un paio di volte e tutto ( sembra ) tornare nella norma: il pacco riprende tutti i 2000 mA nominali.

passano altre 2 settimane di fermo ( usate solo per poche prove al banco ) e di nuovo ci risiamo: batterie scariche e, questa volta, anche dopo 3 cicli non prendono più di 600 mA.....

ovviamente non mi fido più ad usare questo pacco e sono dubbioso di "montarne" un'altro con le restanti celle che ho preso...

che è successo ?? forse celle difettose in origine ? qualcuno ha avuto episodi simili ?
__________________
Simone
losisi non è collegato  
Vecchio 13 settembre 10, 10:01   #8 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di Alex7
 
Data registr.: 02-05-2010
Residenza: Bolzano
Messaggi: 89
Citazione:
Originalmente inviato da losisi Visualizza messaggio
perdonate se mi "aggancio" a questa discussione ma, parlando di Eneloop, non credo di andare ( troppo ) in OT........

leggendo le ottime recensioni di queste batterie, dopo aver usato per molti anni le classiche NiMh ( Sanyo, sopratutto ) ne ho prese alcune.

assemblato un pacco da 4 e messo su di un modello, l'ho usato per non più di tre-quattro voli, poi ho fermato il modello per alcune modifiche ed il pacco è rimasto, ovviamente, a bordo senza essere ricaricato per circa un mese.

quando sono andato a riprendere il tutto la sorpresa: batterie totalmente scariche ( ma proprio del tutto eh: roba di 3-3,2 v misurati ) ....ho fatto ciclare un paio di volte e tutto ( sembra ) tornare nella norma: il pacco riprende tutti i 2000 mA nominali.

passano altre 2 settimane di fermo ( usate solo per poche prove al banco ) e di nuovo ci risiamo: batterie scariche e, questa volta, anche dopo 3 cicli non prendono più di 600 mA.....

ovviamente non mi fido più ad usare questo pacco e sono dubbioso di "montarne" un'altro con le restanti celle che ho preso...

che è successo ?? forse celle difettose in origine ? qualcuno ha avuto episodi simili ?
...o difettose oppure hai a bordo qualche dispositivo che assorbe corrente anche se spento? (il mio gestore di batterie della Robbe mentre è spento consuma un po' di corrente).

Ieri pomeriggio ho volato con un modello utilizzato per 6 voli da 10 minuti circa il 13 giugno e per alcune ore sabato, le Eneloop erano ancora perfettamente cariche (misurate oltre che con il voltmetro Ripmax di bordo anche con un professionale digitale esterno davano 85%).

Ciao
Alex7 non è collegato  
Vecchio 13 settembre 10, 11:11   #9 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di losisi
 
Data registr.: 05-05-2006
Residenza: Siena ( e sottolineo: SIENA )
Messaggi: 4.584
Citazione:
Originalmente inviato da Alex7 Visualizza messaggio
...o difettose oppure hai a bordo qualche dispositivo che assorbe corrente anche se spento? (il mio gestore di batterie della Robbe mentre è spento consuma un po' di corrente).
era meglio che fosse stato così.......ma nulla di nulla, la mia "configurazione" è classica: batterie, interruttore e dritti alla rx......
__________________
Simone
losisi non è collegato  
Vecchio 13 settembre 10, 11:23   #10 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di il_biplano
 
Data registr.: 20-06-2009
Residenza: S.Lucia di Piave (TV)-G.Piave Spresiano
Messaggi: 3.952
Citazione:
Originalmente inviato da losisi Visualizza messaggio
era meglio che fosse stato così.......ma nulla di nulla, la mia "configurazione" è classica: batterie, interruttore e dritti alla rx......

Come le carichi ?
Un collega che le ha comprate con me da stesso rivenditore, s'è già "fumato" due pacchi di Eneloop caricandole ad 1-1,5C (cosa che comunque sembra consentita). Io invece le carico a 0.1C (200mAh) e fin'ora sono andate davvero bene. La loro durata è impressionante, sopratutto su una fotocamera digitale che ha una soglia di batteria molto alta in relazione alla V nominale delle celle NiNh(1.2V), e le normali NiMh duravano pochissimo. Non parliamo della Futaba T9Z che ci volo dei mesi senza caricarla...e poi lo faccio più per scrupolo, quando la tensione scende a 10-10,1 V....
Uso un caricabatterie Imax B6.
il_biplano non è collegato  
Discussione chiusa

Bookmarks



Strumenti discussione
Visualizzazione

Regole di scrittura
Non puoi creare nuove discussioni
Non puoi rispondere alle discussioni
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks è Disattivato
Pingbacks è Disattivato
Refbacks è Disattivato


Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Commenti Ultimo Commento
lipo in alternativa alle turnigy? sirio76 Automodellismo Mot. Elettrico Off-Road 6 05 giugno 10 00:06
Batterie Eneloop Furio Batterie e Caricabatterie 3 22 gennaio 10 15:08
Eneloop Sanyo fradellaq Aeromodellismo Volo a Scoppio 11 22 ottobre 09 14:57



Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 21:46.


Basato su: vBulletin versione 3.8.11
Copyright ©2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica. Copyright 1998/2019 - K-Bits P.I. 09395831002