Torna indietro   BaroneRosso.it - Forum Modellismo > Categoria Automodellismo e Motomodellismo > Automodellismo Mot. Scoppio On-Road


Rispondi
 
Strumenti discussione Visualizzazione
Vecchio 11 luglio 05, 17:45   #1 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 27-01-2005
Messaggi: 1.364
tutto quello che c'è da sapere su i micromotori

visto che capita spesso che vengano postati messaggi quasi del tutto simili e risposte sempre identiche o quasi ora voglio provare a fare un introduzione generale per tutti e spero in collaborazione con i moderatori e con gli utenti che mi venga uppato cosi puo sempre rimanere leggibile da dutti anche fra mesi!


CARBURAZIONE


La carburazione ottimale del motore può sembrare un ostacolo insormontabile ma in realtà è abbastanza semplice, basta un po' d'orecchio e capire bene come funziona un carburatore. Per prima cosa scaldare il motore per un paio di minuti con leggere accelerate.
Regolazione del minimo meccanico: Quando il motore è caldo, circa 85 - 100°, mantenere il carburatore al minimo regime (con la farfalla o pastiglia tutta chiusa) e regolate la battuta della vite fino a quando il motore non raggiunge un regime regolare (intorno ai 1500 giri/min.).
Regolate sempre lo spillo del massimo in modo che il motore con carburatore aperto al massimo faccia un discreto fumo in rettilineo a dimostrazione di una carburazione "ricca" o "grassa" perché usando il motore in condizione di carburazione del massimo "magra" si rischia di danneggiarlo per mancanza di lubrificazione. Carburazione statica: A questo punto procedete con delle accelerate un po' più energiche in modo da percepire in suono del motore ad un livello di giri più elevato. Se esso "singhiozza" oppure sale di giri molto rapidamente (ancor prima che abbiate dato tutto gas) la carburazione è "magra", il volume di miscela che si introduce nella camera di scoppio non è sufficiente alle esigenze del motore. Bisogna svitare lo spillo del massimo fino raggiungere un suono più uniforme del motore stesso e la marmitta deve emettere una discreta quantità di fumo. Se invece il motore ha difficoltà a salire di giri, "borbotta", sputa molto fumo dallo scarico insieme a olio, la carburazione è "grassa", ovvero troppo volume di miscela entra nella camera di combustione e il motore non riesce a bruciarla. Avvitare o stringere la vite dello spillo del massimo fino a diminuire la quantità di fumo sprigionato dallo scarico e fino a raggiungere un suono del motore più uniforme ed un regime più elevato. Carburazione in movimento: A questo punto bisogna effettuare la carburazione con il modello in movimento girando su un tracciato. I sintomi del motore sono gli stessi ma ora abbiamo un aiuto in più, il modello risente del comportamento del motore per cui la carburazione è ora più semplice. Effettuate un paio di giri per raggiungere la temperatura di esercizio sempre assicurandovi che a pieno gas fuoriesca una discreta quantità di fumo dallo scarico. A questo punto provate a fermare il modello per 3-4 secondi e poi provate a partire rapidamente. Se il motore singhiozza ed ha difficoltà a partire, il minimo si alza e non ci sono emissioni di fumo dallo scarico, la carburazione è "magra di minimo", svitate lo spillo fino a quando la partenza e il suono del motore non migliorano. Se invece il motore ha difficoltà a salire di giri, sputa molto fumo oppure si spegne quando aspettate al minimo, allora è "grasso di minimo": avvitate lo spillo fino ad ottenere un suono progressivo del motore come ad un sibilo con una leggera emissione di fumo. Effettuate due o tre giri in queste condizioni e regolate lo spillo del massimo in modo che il motore abbia una costante accelerazione fino alla fine del rettilineo come un sibilo per tutto il tratto. Effettuando altri 2 o3 giri se il motore non scende di prestazioni in fondo al rettifilo o su curvoni veloci sotto il massimo sforzo allora la carburazione è OK! In caso di perdita di potenza e calo di giri svitare lo spillo del massimo (ingrassare la carburazione) di 2mm circa e riprovare fino ad ottenere la costanza di prestazioni. Viceversa se in rettilineo sentite il motore "ratare" come se scoppiettasse allora siete "grassi". Chiudete (avvitare) lo spillo del massimo poco per volta

Ultima modifica di il__fantasma : 24 novembre 05 alle ore 14:12
il__fantasma non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 11 luglio 05, 17:46   #2 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 27-01-2005
Messaggi: 1.364
PULIZIA E MANUTENZIONE




La miscela che alimenta la combustione del vostro micromotore a scoppio è corrosiva (crea ruggine e ossidazione) e, se lasciata sedimentare, causa una soluzione di alcool, acqua e nitro che intacca irreparabilmente il motore. La biella diventa color piombo, l'albero e il cuscinetto assumono una colorazione scura in corrispondenza delle parti di attrito. Per questi motivi è necessario mantenere pulito il vostro motore specialmente quando si è certi che non verrà utilizzato a breve termine. Per eseguire una corretta pulizia ecco i passi da seguire: Esaurite fino all'ultima goccia di carburante presente all'interno del motore staccando o interrompendo il tubo-miscela. Questa operazione può essere pericolosa negli aereomodelli per la presenza dell'elica; è quindi necessario agire con la massima prudenza. Lavate l'esterno del motore con con benzina o gasolio miscelati con olio al 5-10% con l'aiuto di un pennellino per rimuovere lo sporco. Con lo stesso tipo di detergente si possono pulire tutte le parti interne del motore lubrificando attentamente tutti i particolari prima di rimontarli.
il__fantasma non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 11 luglio 05, 17:47   #3 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 27-01-2005
Messaggi: 1.364
CONTROLLO CANDELA


La candela è il particolare più semplice da controllare ed è anche lo specchio dello stato di salute del motore stesso. Il filamento è di color argento ma la sua composizione è una lega ben più pregiata formata da Platino e Rodio! Controllare spesso l'aspetto di questo particolare può aiutarvi a percepire i sintomi della carburazione. Non affrettiamoci ad attribuire brutti aggettivi per un cattivo funzionamento del motore; spesso la conseguenza di una scelta errata della candela o semplicemente ad una candela troppo vecchia può causare spente o prestazioni non eccellenti. Vediamo come poter interpretare il linguaggio tecnico della vostra candela: Smontate la candela e guardate attentamente il filamento (a volte può essere utile confrontarlo con una nuova):



1) Se la spirale è un po' schiacciata verso l'interno, vuol dire che il motore è troppo compresso. Se la percentuale di nitro è alta e se ci troviamo a livello del mare, questi fattori possono essere la ragione. Occorre controllare quanti spessori ci sono nel sottotesta ed aggiungere un decimo. Sostituite la candela.

2) Se il filamento è opaco o molto chiaro (sabbiato) vuol dire che la carburazione è troppo magra (povera di carburante e quindi di lubrificazione) e, a lungo andare, potreste danneggiare il motore. Il filamento rovinato potrebbe rompersi e cadendo sul cielo del pistone e rovinerebbe anche il cilindro. Sostituite la candela.

3) Se il colore del filamento è scuro e la candela sembra umida, la carburazione è grassa per cui il rendimento del motore non del 100%. A questo punto dovrete "smagrire" la carburazione avvitando lo spillo del massimo a piccoli passi.

4) Quando il filamento si presenta lucido e la spirale non ha imperfezioni tutto lavora bene e la carburazione è ok.
il__fantasma non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 08 ottobre 05, 17:05   #4 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 23-09-2005
Messaggi: 117
scrivo quà xkè al cosa riguarda la carburazione e così uppo il post:

oggi grazie all'aiuto di papà sono riuscito a carburare il mio savage 25, altro che dvd, che dice girare di 1/8 in senso orario... altro che un ottavo la carburazione va fatta muovendo le valvoline di mezzo millimetro o meno, e ad orecchio...
comunque la macchinina sale bene di giri senza singhiozzi o titubanze, rumore fluido in salita e costante al max e al min senza singhiozzi.
credo sia apposto, mi manca vedere x le marce.

domande:
1. sia quando girava grassa che magra il fumo era poco, come ora d'altronde. forse perchè è la miscela al 10?
2 butta sempre un po di olio (sia ora che da magra che da grassa) credo sempre x la miscela poco esplosiva. comunque il negoziante mi ha detto che non sono mai rispettate le percentuali... xkè ci devono rubare sopra!!!
3 il minimo non è proprio il minimo oltre a regolare il minimo regola anche la graduale accelerazione, cioè come sale man mano di giri?



comunque è strano perchè sia se è grassa che quando è magra gira male la macchina.. a volte accelerando al max si spegne, opp si spegne in rilascio acceleratore...
non so come fare quando dite che se gira grazza è meglio che non si rompe... a me nn va proprio!!! da problemi in tutti e due i casi.

credo una ritoccatina la farò quando avro la nitro 16.
e faro anche un controllo temperature, che mi sembra un ottimo metodo x vedere se è grassa o magra... poi x il minimo vai a occhio e orecchio

dico giusto?
grazie anticipatamente
aizim non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 10 ottobre 05, 09:10   #5 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 27-01-2005
Messaggi: 1.364
scusate ragazzi ma io come al solito nel weekend non sono mai reperibilie!

1. sia quando girava grassa che magra il fumo era poco, come ora d'altronde. forse perchè è la miscela al 10?
2 butta sempre un po di olio (sia ora che da magra che da grassa) credo sempre x la miscela poco esplosiva. comunque il negoziante mi ha detto che non sono mai rispettate le percentuali... xkè ci devono rubare sopra!!!
3 il minimo non è proprio il minimo oltre a regolare il minimo regola anche la graduale accelerazione, cioè come sale man mano di giri?


1)la miscela non conta per il discorso del fumo ma solo per come è stata carburato il monster

2)è normale che butti un po di olio!non è colpa della miscela

3)non ho capito bene! cmq allego un pezzo del posto....
Se il motore singhiozza ed ha difficoltà a partire, il minimo si alza e non ci sono emissioni di fumo dallo scarico, la carburazione è "magra di minimo", svitate lo spillo fino a quando la partenza e il suono del motore non migliorano. Se invece il motore ha difficoltà a salire di giri, sputa molto fumo oppure si spegne quando aspettate al minimo, allora è "grasso di minimo": avvitate lo spillo fino ad ottenere un suono progressivo del motore come ad un sibilo con una leggera emissione di fumo.se accelerando invece ti si spegne è un problema di massimo e non di minimo!
sappi cmq che se è grasso il motore durerà anche di piu ma logicamente è anche meno aggressivo!poi dipende dai punti di vista io ad esempio non lo tengo grasso nemmeno per divertimento anche perchè se mi dura piu di 2 anni un motore (motore da divertimento no da gara)sono contento!
il__fantasma non è collegato   Rispondi citando
Rispondi

Bookmarks



Strumenti discussione
Visualizzazione

Regole di scrittura
Non puoi creare nuove discussioni
Non puoi rispondere alle discussioni
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks è Disattivato
Pingbacks è Disattivato
Refbacks è Disattivato


Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Commenti Ultimo Commento
Aspetti legali della 2,4 in Italia: tutto quel che c'è da sapere. Cesare de Robertis Radiocomandi 695 31 luglio 09 12:29
Tutto Quello Che Volevi Sapere Sul Protos 500 Edovs Elimodellismo Motore Elettrico 3 30 aprile 09 00:38
Tutto quello che c'è da sapere sul Walkera 5#10 FIATDUNA Elimodellismo Principianti 7 07 settembre 08 21:44
Tutto quello che volevate sapere not103 Elimodellismo Principianti 9 08 marzo 05 15:36



Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 06:07.


Basato su: vBulletin versione 3.8.11
Copyright ©2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica. Copyright 1998/2019 - K-Bits P.I. 09395831002