Torna indietro   BaroneRosso.it - Forum Modellismo > Categoria Aeromodellismo > Aeromodellismo Volo Vincolato, Volo Libero ed OldTimer


Rispondi
 
Strumenti discussione Visualizzazione
Vecchio 25 ottobre 23, 22:13   #1 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 11-08-2011
Messaggi: 11
modelli Peanuts a elastico

Salve a tutti, spero di aver postato nella sezione giusta altrimenti chiedo venia...come da titolo chiederei cortesemente lumi su questa per me affascinante branca modellistica assai poco conosciuta nel nostro paese, premetto che ho già cercato nel forum discussioni simili ma non ho trovato molto; c'è qualcuno che potrebbe darmi lumi su dove cercare il materiale necessario per la costruzione di questi piccoli modelli da volo outdoor/indoor, al di là della balsa che bene o male la si trova, ma ad esempio gli elastici, l'avvolgi elastico e conoscere i rudimenti per iniziare a cimentarsi nella costruzione di questi gioiellini volanti... Grazie a chiunque risponda
colt106 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 26 ottobre 23, 11:29   #2 (permalink)  Top
Gran Decapo
 
L'avatar di Ehstìkatzi
 
Data registr.: 18-03-2007
Messaggi: 14.504
Ho solo una piccolissima esperienza di modelli a elastico avendo costruito, ma mai completato un solo peanut. Posso dirti che la defunta rivista americana Flying Models pubblicò disegni con una certa frequenza, se vuoi posso copiare qualche articolo, ho anche un libriccino dedicato ai Peanut che posso pure copiare. In Italia ho visto un filmato girato da Urs Shaller che aveva un negozio di Modellismo a Firenze, ora chiuso. Prova a vedere se riesci a contattarlo.
Ehstìkatzi non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 26 ottobre 23, 13:47   #3 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di giocavik
 
Data registr.: 14-02-2006
Residenza: provincia VT
Messaggi: 3.646
Noo...Flying Models HA CHUSO...(?)......
(e io che volevo consigliare di andarla a cercare nelle edicole più fornite della città grande più vicina...)
Quindi solo online si può trovare qcosa.
Cmq, dando un'occhiata e chiedendo a google 'peanut models book', esce un libro che può essere interessante, (ma nuovo costa intorno ai 90$...) e inoltre si trova anche il sito di un museo dell'aviazione consociato all'AMA che sembra avere un occhio di riguardo per i peanut, e che ha (ricevuto in dono) il modello considerato il più bello ed accurato della categoria, un AIRCO DH2 (di cui c'è anche il filmato del volo su yutub, prima che fosse regalato al museo).
Per quanto riguarda i modelli, ci sarebbe una categoria ulteriore che si chiama pistachio, che sono anche un po' più piccoli (!), e con un po'di pazienza, si può riuscire a mandare in volo cose incredibili.
Per esperienza personale, consiglierei di rivolgersi alla propulsione elettrica per semplicità, pulizia e autonomia, e di curare molto l'aerodinamica, perché a motore spento sembra che più son piccoli e più sono mattoncini...
giocavik non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 26 ottobre 23, 22:24   #4 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 11-08-2011
Messaggi: 11
Red face

Buona sera a tutti, scusate la non pronta risposta...intanto vi ringrazio per le risposte, suggerimenti e consigli, navigando qua e la ho trovato un sito francese molto bello :

https://www.peanut-scale.fr/peanut-scale.ht
qui si trovano diversi disegni e per giunta riferimenti a pubblicazioni e documentazione varia.
Tra l'altro c'è pure pubblicato completo questo libro, di un autore spagnolo e uscita neanche tanti anni fa:

https://www.peanut-scale.fr/documentation.html

molto interessante.
Per quanto concerne i materiali, c'è un negozio inglese molto fornito "Model Vintage", c'è purtroppo la rogna dei dazi doganali, non essendo più l'inghilterra in UE....
Vediamo cosa riesco a fare, volevo intanto prendermi un kit della Guillows e farmi un modello elastico in balsa da esterni, premetto che faccio modellismo statico e di dinamico volo solo con elettrico con kit PNF, quindi sono "vergine" per quanto concerne la balsa...
colt106 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 26 ottobre 23, 23:00   #5 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di giocavik
 
Data registr.: 14-02-2006
Residenza: provincia VT
Messaggi: 3.646
Il libro visto, effettivamente era la raccolta dei fascicoli di Bill Hannah, e costa più di 90$ (...ne vogliono intorno ai 250...) mentre il museo era questo:
http://www.google.it/url?q=https://a...p42OnpZPOmNYeQ
Per la propulsione a elastico ci sarebbero due vie...
Quella che si fa per scherzo...e quella che si fa per davvero.
Quella per scherzo, con elastici di reperibilità relativamente accessibile e lubrificante a secco tipo borotalco, e al riguardo per fare esperienza in modo veloce ed economico può essere consigliabile giocare un po' col 'libella' Quercetti o similari.
Quella fatta per davvero, bisogna procurarsi qche testo di quelli storici e studiare un po'.
(panoramica abbastanza esauriente, ma non completa, si può trovare su 'Modelli volanti' di Bruno Ghibaudi).
Gli elastici sono di non facile (o dubbia) reperibilità e la lubrificazione si fa con misture di ricette diverse, tipicamente olio di ricino e sapone liquido, e un po' tende a imbrattare.
(anche per questo si consigliava la propulsione elettrica)
Il negozio inglese aveva qcosa a che fare con una località che suona tipo 'the chapel'...?..

Ultima modifica di giocavik : 26 ottobre 23 alle ore 23:03
giocavik non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 27 ottobre 23, 00:48   #6 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 11-08-2011
Messaggi: 11
The Chapel?.....mmmh...forse intendevi la White Chapel, ma quella è a Las Vegas...
colt106 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 27 ottobre 23, 00:51   #7 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 11-08-2011
Messaggi: 11
Adesso forse capisco perchè da bambino quando giocavo con i modelli della Quercetti, non riuscivo mai a farli volare in maniera convincente, avevo paura sempre di rompere l'elastico e non lo tirava mai troppo, oltre a farmi male il polso a forza di girare il dito con l'elica.....
colt106 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 27 ottobre 23, 13:42   #8 (permalink)  Top
Gran Decapo
 
L'avatar di Ehstìkatzi
 
Data registr.: 18-03-2007
Messaggi: 14.504
Questo potrebbe essere utile.

Ehstìkatzi non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 27 ottobre 23, 18:07   #9 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 04-09-2012
Residenza: roma
Messaggi: 184
ci sarebbe anche "Aeromodelli con motore ad elastico" di Kanneworff del 1963......
tetapunto non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 27 ottobre 23, 19:13   #10 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di giocavik
 
Data registr.: 14-02-2006
Residenza: provincia VT
Messaggi: 3.646
Citazione:
Originalmente inviato da colt106 Visualizza messaggio
Adesso forse capisco perchè da bambino quando giocavo con i modelli della Quercetti, non riuscivo mai a farli volare in maniera convincente, avevo paura sempre di rompere l'elastico e non lo tirava mai troppo, oltre a farmi male il polso a forza di girare il dito con l'elica.....
Il libella voleva 200 giri sindacali, e poi col tempo si imparava a caricare il suo elastico fino al massimo, oltre si rompeva, ma il numero totale finale non era identificabile, perché variava in base all'uso, lo vedrai leggendo qcosa riguardo la matassa elastica, perché dietro c'è un mondo, tra 'rodaggio' (snervamento), manutenzione, preparazione, conservazione, etc, ma da ragazzino non ne sapevo nulla e avevo imparato a capire i limiti di quell'elastico dai nodini che vi si formavano caricandolo, e da come si formavano.
Una volta acquisita tale sensibilità, il problema diventava l'elica, perché il libella era/e' un gran volatore e richiede molto spazio, almeno un campo da calcio.
Quando si imparava a mandarlo, diventava/diventa indistruttibile, perché vola alla perfezione e non si danneggia, ma l'elica si usura per i carichi e le flessioni che subisce, formando delle screpolature longitudinali nel mezzo, finche non si rompe nel mezzo.La questione fondamentale era il centraggio e il lancio, quindi insegna a centrare bene un modello e a lanciarlo.
Quando si padroneggia la manualità del lancio, e si impara a tener conto del vento, si riesce a impostare il volo, le virate, la risalita, etc....era fantastico.
Ne avevo modificato uno che rimaneva in volo col carrello, che avevo disposto poco davanti al cg, come dovrebbe essere (da progetto il carrello sarebbe sul naso, poco dietro l'elica e si dovrebbe sganciare dopo l'involo, che però risultava difficilissimo per l'infelice posizionamento), e ne avevo modificato un altro in tutt'ala...che permetteva di volare con elastici più corti, ovvero dopo che si rompevano...
(agli altri bambini.....)
Era fantastico
giocavik non è collegato   Rispondi citando
Rispondi

Bookmarks



Strumenti discussione
Visualizzazione

Regole di scrittura
Non puoi creare nuove discussioni
Non puoi rispondere alle discussioni
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks è Disattivato
Pingbacks è Disattivato
Refbacks è Disattivato


Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Commenti Ultimo Commento
elastico Max Maxi Aeromodellismo Volo Vincolato, Volo Libero ed OldTimer 0 18 maggio 11 16:58
Chi realizza modelli ad elastico? the_dreamer Aeromodellismo Micro Modelli 1 19 novembre 10 16:41
Free plans peanuts gattodistrada Aeromodellismo Micro Modelli 1 09 giugno 09 13:05
volo elastico (fu?) paolodebernardi Aeromodellismo 5 12 novembre 07 17:05



Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 07:13.


Basato su: vBulletin versione 3.8.11
Copyright ©2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica. Copyright 1998/2019 - K-Bits P.I. 09395831002