Torna indietro   BaroneRosso.it - Forum Modellismo > Categoria Aeromodellismo > Aeromodellismo Volo a Scoppio > Aeromodellismo motori d'altri tempi


Rispondi
 
Strumenti discussione Visualizzazione
Vecchio 12 gennaio 20, 18:10   #11 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di imbamar
 
Data registr.: 27-03-2012
Residenza: roma
Messaggi: 709
Citazione:
Originalmente inviato da brigher Visualizza messaggio
Ho provato anche con il bruciatore a gas...ma nulla!
Ho bloccato il motore in morsa interponendo dei pezzi di legno, ho riscaldato più volte con la fiamma il pistone sotto e sopra facendo fumare i residui d'olio, ho inserito nel foro dello spinotto l'estrattore per viti spezzate riuscendo anche a metterlo appena in tiro e tentando di ruotare...non è servito a niente, insistendo l'estrattore scivola e lo spinotto rimane saldamente bloccato nel pistone!!

Parlando con alcuni amici mi è stato riferito che probabilmente lo spinotto sarà stato inserito con forza dall'ultimo smontaggio effettuato (chissà quando!), forse perchè allora non era stato pulito dai residui carboniosi precedenti...boh!

Cmq il motore non è mio e non voglio rischiare di fare danni. Siamo un gruppo di amici che sta tentando di rimettere in piedi un vecchio modello con un vecchio motore (appunto, questo ST60) per un socio del gruppo che lo aveva abbandonato da anni e che adesso vuole ricominciare a volare a scoppio. Passerò questo motore ad un altro amico, ben attrezzato e con a disposizione anche un tornio, il quale tenterà di realizzare una specie di estrattore (ne abbiamo parlato al telefono ma non ho capito esattamente come lo realizzerà), sperando che riesca nell'intento.

Ammetto di sentirmi sconfitto, ho smontato tanti motori, ultimamente degli OS .61SF e RF in pessime condizioni e pur avendo a volte incontrato delle difficoltà, sono sempre riuscito nell'intento di ripristinarli. Nel caso specifico è sempre bastato sfilare la camicia perchè il pistone venisse fuori con tutta la biella ed anche nel caso di uno spinotto piantato nel pistone, avendolo fuori dal carter, l'intervento risulta relativamente agevole. Ma in questo ST60, così come in altri motori Supertigre coevi, è veramente difficile rimuovere lo spinotto, gli spazi sono davvero risicati e non sempre si riesce a vedere chiaramente dove intervenire...anzi direi che è impossibile nel caso di complicazioni, peraltro sempre presenti in un motore così datato.

In ogni caso vi ringrazio per i vs interventi.
Ho messo mani sui miei motori (non pochi) e parecchi sono bloccati. E guarda guarda ho trovato un Supertigre ST 60 ovviamente bloccato.
Ho trattato ogni motore con WD40 e olio per armi tentando di sbloccarli. Per alcuni ci sono riuscito per altri no tra i quali proprio il Supertigre ST 60.
Vorrei evitare il calore della pistola perchè sistemando un Webra 91 speed il calore lo ha sbloccato e l'albero girava abbastanza bene poi raffreddandosi probabilmente la morchia ha bloccato il cuscinetto anteriore e a quel punto lo ho dovuto aprire tutto. E non è stato semplicissimo. I cuscinetti sono facili da reperire ma altri pezzi no tra cui la camicia. Ironia della sorte lo spinotto è uscito abbastanza facilmente e ho trovato il ricambio originale. Per l'ST 60 ed altri vorrei tentare di sbloccarli delicatamente ma se posso evito la pistola ad aria calda. Sono convinto che se si riesce a sbloccarli mettendoli in moto e facendoli girare un po poi si puliscono. Ovviamente dopo le prove un bagno nell'olio. I brutto è che ho due 4 tempi bloccati e li mi sa che è dura. Un OS 48 e un Saito. Vedremo
imbamar non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 12 gennaio 20, 18:33   #12 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di aerofast
 
Data registr.: 20-03-2015
Residenza: Assisi, in quel di Perugia
Messaggi: 1.115
Erano altri tempi e di tempo ne avevo veramente tanto di più, però in un'occasione ho sbloccato un vecchio G46 Super Tigre prendendo un pentolino e l'ho riempito con olio protettivo Scudo80 SH e diesel circa 50% e 50%.

Forse la inconsapevolezza, ho messo il pentolino sul forno elettrico per circa 15min, e a temperatura ancora maneggiabile a mano ho lasciato raffreddare un po e magicamente tutto si è sbloccato.
Se si riuscisse a scaldare il diesel almeno fino una 40ina di gradi, la penetrazione sarebbe eccellente e forse verrebbe via tutto.
aerofast non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 12 gennaio 20, 19:12   #13 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di imbamar
 
Data registr.: 27-03-2012
Residenza: roma
Messaggi: 709
Citazione:
Originalmente inviato da aerofast Visualizza messaggio
Erano altri tempi e di tempo ne avevo veramente tanto di più, però in un'occasione ho sbloccato un vecchio G46 Super Tigre prendendo un pentolino e l'ho riempito con olio protettivo Scudo80 SH e diesel circa 50% e 50%.

Forse la inconsapevolezza, ho messo il pentolino sul forno elettrico per circa 15min, e a temperatura ancora maneggiabile a mano ho lasciato raffreddare un po e magicamente tutto si è sbloccato.
Se si riuscisse a scaldare il diesel almeno fino una 40ina di gradi, la penetrazione sarebbe eccellente e forse verrebbe via tutto.
Ho anche un G46 alcuni G 20/15 tra cui c'è il mio primo motore a scoppio marchiato '70.
Per il volo vincolato. Questo ti fa capire che non sono proprio un modellista di primo pelo.
imbamar non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 12 gennaio 20, 19:15   #14 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di imbamar
 
Data registr.: 27-03-2012
Residenza: roma
Messaggi: 709
Citazione:
Originalmente inviato da aerofast Visualizza messaggio
Erano altri tempi e di tempo ne avevo veramente tanto di più, però in un'occasione ho sbloccato un vecchio G46 Super Tigre prendendo un pentolino e l'ho riempito con olio protettivo Scudo80 SH e diesel circa 50% e 50%.

Forse la inconsapevolezza, ho messo il pentolino sul forno elettrico per circa 15min, e a temperatura ancora maneggiabile a mano ho lasciato raffreddare un po e magicamente tutto si è sbloccato.
Se si riuscisse a scaldare il diesel almeno fino una 40ina di gradi, la penetrazione sarebbe eccellente e forse verrebbe via tutto.
E devo dire che sono sempre più perplesso sull'uso della pistola termica. Sblocca sicuramente ma trasforma la morchia in sassi. Secondo me se si riesce a scaldare un pò fino a sbloccarli con il "lavaggio" generato dall'uso magari facendoli girare grassi probabilmente si sistemano.....forse
imbamar non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 12 gennaio 20, 19:36   #15 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di brigher
 
Data registr.: 13-06-2006
Messaggi: 1.743
Il problema è che il motore non è solo bloccato ma, a seguito del crash subito allora, è rimasto danneggiato.

In particolare il carter, all'imbocco del carburatore, è rotto. Anche gli spilli del max e del min, con i relativi portaspilli, sono piegati ed è inutile tentare di cercare i ricambi, contiamo di raddrizzarli a caldo, sperando che non si rompano. Non ho più qui con me il motore perchè nel pomeriggio l'ho portato ad uno degli amici che fa parte "dell'equipe" che sta tentando di ripristinarlo e quindi non posso fare foto dei danni.

Si prevede di ricostruire la parte rotta e parzialmente asportata saldando attorno del materiale specifico (credo Durafix o qualcosa di simile). A tal proposito non posso e non so aggiungere altro perchè non sono io l'esperto in questo genere di lavorazioni

Cmq per effettuare questa riparazione sul carter, lo stesso deve essere svuotato di tutti i suoi componenti e quindi è indispensabile smontare totalmente il motore, compreso albero e cuscinetti.

Per asportare lo spinotto, come suggerito da dooling, si tenterà di costruire una specie di estrattore a battente, penso con un uncino o qualcosa di simile, per agganciare lo spinotto dall'altra parte del foro.

Vedremo come andrà a finire, le variabili sono tante e tutte di non facile soluzione...
brigher non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 12 gennaio 20, 19:43   #16 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di andrefly
 
Data registr.: 20-12-2006
Residenza: Chioggia(VE)
Messaggi: 2.137
Per gli spilli non credo sia un problema, si trovano delle copie, io avevo trovato un signore sul barone che li faceva, e devo dire anche veramente bene!
Per il carter rotto invece ho seri dubbi che si riesca a riparare, bisogna trovare un vero esperto in materia perchè la lega con qui è fatto è "bastarda", opterei invece per la ricerca di un carter usato sulla baia, magari trovi qualche motore venduto per ricambi....
__________________
Volare si, ma col pistone che gira l'elica!!!
andrefly non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 12 gennaio 20, 20:04   #17 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di brigher
 
Data registr.: 13-06-2006
Messaggi: 1.743
Concordo per gli spilli, i portaspilli invece possono costituire un problema, rifarli al tornio è un lavoraccio.....e non è detto che vengano perfetti.

Per il carter proviamo a saldarlo, è un peccato non tentare di ripristinare un motore come questo che, se allora NON era un motore di pregio, adesso è a tutti gli effetti una rarità. In ogni caso non sarò io ad effettuare questi lavori di saldatura, ma dei soci/amici che hanno una certa esperienza avendo già effettuato riparazioni assimilabili.

Ripeto, vedremo il da farsi e ogni passo avanti, se ci sarà, rappresenterà una conquista
brigher non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 12 gennaio 20, 20:30   #18 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di dooling
 
Data registr.: 22-08-2007
Residenza: Portofino - Rapallo
Messaggi: 4.369
Citazione:
Originalmente inviato da brigher Visualizza messaggio
Concordo per gli spilli, i portaspilli invece possono costituire un problema, rifarli al tornio è un lavoraccio.....e non è detto che vengano perfetti.

Per il carter proviamo a saldarlo, è un peccato non tentare di ripristinare un motore come questo che, se allora NON era un motore di pregio, adesso è a tutti gli effetti una rarità. In ogni caso non sarò io ad effettuare questi lavori di saldatura, ma dei soci/amici che hanno una certa esperienza avendo già effettuato riparazioni assimilabili.

Ripeto, vedremo il da farsi e ogni passo avanti, se ci sarà, rappresenterà una conquista




Provate a saldare con il T.I.G.


Sono ottimista, pronto a scommettere che l'operazione andrà a buon fine.

__________________
Never forget it.
dooling non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 12 gennaio 20, 21:24   #19 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di lockeid
 
Data registr.: 30-01-2010
Residenza: Sulmona AQ
Messaggi: 3.005
Citazione:
Originalmente inviato da brigher Visualizza messaggio
Ragazzi, assieme ad alcuni amici stiamo sistemando un vecchio Supertigre ST60, per intenderci quello con il carter in un unico pezzo, appartenente ad un socio del club. In seguito ad un crash avvenuto anni e anni addietro era rimasto danneggiato ed inutilizzato da allora, chiuso in un sacchetto ed ancora sporco di terriccio!

È stato aperto, sfilata con grande difficoltà la camicia ed adesso mi sto trovando davanti al problema di togliere lo spinotto che non vuol saperne di uscire.
Allego foto, anche se sfocata:



Più in dettaglio, il carter presenta il foro da cui, tolta la camicia, dovrebbe potersi sfilare lo spinotto...già, ma come? Perchè lo spinotto sembra piantato e non vuol saperne di muoversi in nessuna direzione, nè spingendolo nè, per quanto possibile, tirandolo. Ritengo a causa dei residui di olio e carboniosi accumulati nei lunghi anni di vita del motore. Il foro visibile in foto è l'unico da dove poter intervenire per rimuovere lo spinotto, non esistono altre aperture nel carter, ovviamente la biella non può uscire dall'albero se non dopo aver sfilato questo benedetto spinotto ed aver quindi rimosso il pistone dal carter. Non mi sembra ci siano fermi ma, in base ai miei ricordi, lo spinotto dovrebbe semplicemente sfilarsi e fuoriuscire dal foro del carter. È una procedura corretta quest'ultima descritta?? Come mi consigliate di agire? Grazie!
Oltre a tutti i suggerimenti già dati.....
Immergi il motore in olio per freni tipo dot4.
Scalda con fornelletto da campeggio osando anche intorno ai 90 gradi.
Raffredda per poi riscaldare nuovamente.
Operazione da eseguire fuori casa con tutte le protezioni del caso; olio bollente non perdona.
Che modello di motore e?
Non e il G61 monoblocco e neanche s61...
Saluti
__________________
Raptor 50 Titan nitro - Trex 600n super pro - Macchi 205 Veltro - Aviomodelli Cessna Cardinal -Falcon 120 Turbina-
lockeid non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 13 gennaio 20, 08:17   #20 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di imbamar
 
Data registr.: 27-03-2012
Residenza: roma
Messaggi: 709
Citazione:
Originalmente inviato da lockeid Visualizza messaggio
Oltre a tutti i suggerimenti già dati.....
Immergi il motore in olio per freni tipo dot4.
Scalda con fornelletto da campeggio osando anche intorno ai 90 gradi.
Raffredda per poi riscaldare nuovamente.
Operazione da eseguire fuori casa con tutte le protezioni del caso; olio bollente non perdona.
Che modello di motore e?
Non e il G61 monoblocco e neanche s61...
Saluti
Ma scaldare il motore in olio dot 4 è per sbloccarlo e sciogliere residui?
imbamar non è collegato   Rispondi citando
Rispondi

Bookmarks



Strumenti discussione
Visualizzazione

Regole di scrittura
Non puoi creare nuove discussioni
Non puoi rispondere alle discussioni
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks è Disattivato
Pingbacks è Disattivato
Refbacks è Disattivato


Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Commenti Ultimo Commento
Ho rotto lo spinotto... Ing.GRIPPAUDO Aeromodellismo Volo a Scoppio 12 06 novembre 10 10:13
Bloccaggio spinotto OS 37 SZ-H fabio67 Elimodellismo in Generale 7 13 novembre 08 19:04
Fermo dello spinotto su un Supertigre G21/46 JET-A1 Aeromodellismo Volo a Scoppio 14 01 aprile 07 22:17
Spinotto femmina Joso Radiocomandi 0 13 marzo 07 18:49



Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 20:27.


Basato su: vBulletin versione 3.8.11
Copyright ©2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica. Copyright 1998/2019 - K-Bits P.I. 09395831002