Torna indietro   BaroneRosso.it - Forum Modellismo > Elettronica > Circuiti Elettronici


Rispondi
 
Strumenti discussione Visualizzazione
Vecchio 26 luglio 05, 13:16   #1 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 26-07-2005
Messaggi: 8
Salve,
vorrei poter gestire una comunicazione dati tra un microcontrollore posto all'interno di una locomotiva ed una centrale di comando collegata lungo i binari.

Dove posso trovare uno schema semplice in cui poter inviare e ricevere segnali lungo i binari? Credo che la soluzione migliore sia quella di modulare dei segnali digitali con una frequenza portante,vero?

La linea può essere alimentata a 12 V costanti.

Grazie
Bacchietto non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 26 luglio 05, 15:36   #2 (permalink)  Top
UserPlus
 
L'avatar di CantZ506
 
Data registr.: 10-04-2004
Residenza: Brescia
Messaggi: 9.730
Citazione:
Originally posted by Bacchietto@26 luglio 2005, 13:16
Salve,
vorrei poter gestire una comunicazione dati tra un microcontrollore posto all'interno di una locomotiva ed una centrale di comando collegata lungo i binari.

Dove posso trovare uno schema semplice in cui poter inviare e ricevere segnali lungo i binari? Credo che la soluzione migliore sia quella di modulare dei segnali digitali con una frequenza portante,vero?

La linea può essere alimentata a 12 V costanti.

Grazie
Non so che dati vuoi trasmettere, ma questo è il sistema utilizzato da molte marche per far viaggiare più locomotive sulla stessa linea, in modo indipendente.
Per gli schemi, non so risponderti.
__________________
Ciao, Piero.

URL="www.educaunranocchio.org"]www.educaunranocchio.org[/URL]
[/SIZE]onlus per il recupero di ranocchi cafoni cerca volontari da inserire nel proprio organico[/CENTER]
CantZ506 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 26 luglio 05, 15:41   #3 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 26-07-2005
Messaggi: 8
Vorrei trasmettere dei dati seriali con un baud rate di sicuro molto basso.Ho visto qualcosa riguardo degli standard commerciali,però non ho mai trovato nulla su come costruirsi la schedina in casa.

Grazie comunque

Franco
Bacchietto non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 26 luglio 05, 17:06   #4 (permalink)  Top
UserPlus
 
L'avatar di protomax
 
Data registr.: 21-02-2005
Residenza: TURIN 45N 7E
Messaggi: 1.951
Invia un messaggio via MSN a protomax
Citazione:
Originally posted by Bacchietto@26 luglio 2005, 14:41
Vorrei trasmettere dei dati seriali con un baud rate di sicuro molto basso.Ho visto qualcosa riguardo degli standard commerciali,però non ho mai trovato nulla su come costruirsi la schedina in casa.

Grazie comunque

Franco

Il modo per trasmettere i dato e' proprio quello di Mudulare una portante FSK (a modulazione a salto di frequenza ) e "caricarla" sopra la linea di alimentazione semplicemente sommandola alla tua tensione di alimentazione.

Penso che uno dei problemi principali sia il protocollo che deve essere molto robusto visto che la connessione uC linea di trasferimento alimentazione puo' essere molto disturbata dai vari scintillii delle locomotive.

Purtroppo pero' non ho mai visto in giro dei circuiti per fare questo

Ma potresti provare a cercare nell'ambiente dei controlli domotici (fatti in casa) quelli utilizzano la stessa tecnica che serve a te ma usano la linea 220V per il trasporto dei dati.

Buona caccia
__________________
C'e' chi vola con l'elettronica e chi fa volare l'elettronica ... entrambi volano.
________________________________________________
ProtoMax proudly present: ProtoMeter 2
32bit ARM core + ZigBee Radio all in one Telemetry system
... Next on this forum
protomax non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 26 luglio 05, 21:58   #5 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di rivp6
 
Data registr.: 11-10-2004
Residenza: out of Verona
Messaggi: 573
Citazione:
Originally posted by Bacchietto@26 luglio 2005, 15:41
Vorrei trasmettere dei dati seriali con un baud rate di sicuro molto basso.Ho visto qualcosa riguardo degli standard commerciali,però non ho mai trovato nulla su come costruirsi la schedina in casa.

Grazie comunque

Franco
La codifica è standard ed è di tipo "Manchester" e per implementarla devi usare un microcontrollore. Il software non è dei più semplici perchè devi rispettare determinate temporizzazioni.
Trovi dei validi progetti sulla rivista ELEKTOR, puoi procurartela in inglese e tedesco. Se vai sul loro sito c'è l'indice dei progetti.
La rivista la trovi anche su qualche circuito P2P

C'è anche un sito tedesco (di cui non ricordo il nome) di appassionati che forniscono anche schemi e progetti.

usare google no? <_<
rivp6 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 27 luglio 05, 11:07   #6 (permalink)  Top
UserPlus
 
L'avatar di protomax
 
Data registr.: 21-02-2005
Residenza: TURIN 45N 7E
Messaggi: 1.951
Invia un messaggio via MSN a protomax
Citazione:
Originally posted by rivp6@26 luglio 2005, 20:58
La codifica è standard ed è di tipo "Manchester" e per implementarla devi usare un microcontrollore. Il software non è dei più semplici perchè devi rispettare determinate temporizzazioni.
Trovi dei validi progetti sulla rivista ELEKTOR, puoi procurartela in inglese e tedesco. Se vai sul loro sito c'è l'indice dei progetti.
La rivista la trovi anche su qualche circuito P2P

C'è anche un sito tedesco (di cui non ricordo il nome) di appassionati che forniscono anche schemi e progetti.

usare google no? <_<
Usare una codifica di Tipo "Manchester" puo' pero' solo risolvere "il problema di lunghe sequenze di 1 o 0" ma per evitare che i disturbi che degradano la qualita' di trasmissione possano influire sulla ricezione dei dati bisogna usare un "sistema" che possa permettere di capire quando un dato non e' corretto.
Tipici esempi sono codici CRC (codici ciclici per la ricorrezione,il piu' semplice la Ex-or dei dati trasmessi al fondo del pacchetto di comunicazione) o la semplice ritrasmissione a ridondanza (es. trasmetti 3 volte lo stesso pacchetto e poi scegli a maggioranza)

Sicurezza nelle ferrovie
__________________
C'e' chi vola con l'elettronica e chi fa volare l'elettronica ... entrambi volano.
________________________________________________
ProtoMax proudly present: ProtoMeter 2
32bit ARM core + ZigBee Radio all in one Telemetry system
... Next on this forum
protomax non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 27 luglio 05, 11:43   #7 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 26-07-2005
Messaggi: 8
Grazie ragazzi per i vostri 'input'.Comunque quello di implementare un codice anti errore non è un grosso problema;i dati da inviare sono davvero semplicissimi e non si tratta altro che di inviare 1 byte ogni tanto.

Il problema rimane nell'Hw,non sono ancora riuscito a trovare uno schemino che illustri la possibilità di sovrapporre il mio segnale sulla linea a 12V.

Gli schemi usati per la domotica sono simili ma non vanno proprio bene,perchè troppo ingombranti (lo spazio all'interno della locomotiva è scarso) e poi sfruttano la sincronizzazione a 50 Hz della rete,che,nel mio caso non c'è.

Franco
Bacchietto non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 27 luglio 05, 15:37   #8 (permalink)  Top
Amministratore
 
L'avatar di BaroneRosso
 
Data registr.: 27-07-2000
Residenza: Roma
Messaggi: 9.820
Immagini: 6
Non vorrei dire una cavolata ma i circuiti commerciali mi sembra di ricordare che siano chip custom
__________________
Saluti Francesco Kaitner alias "Il Barone Rosso"
WebMaster di: BaroneRosso.it e DroneRC.it
Il Portale del Modellismo in Italia
BaroneRosso non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 27 luglio 05, 16:24   #9 (permalink)  Top
UserPlus
 
L'avatar di protomax
 
Data registr.: 21-02-2005
Residenza: TURIN 45N 7E
Messaggi: 1.951
Invia un messaggio via MSN a protomax
Citazione:
Originally posted by Bacchietto@27 luglio 2005, 10:43
Grazie ragazzi per i vostri 'input'.Comunque quello di implementare un codice anti errore non è un grosso problema;i dati da inviare sono davvero semplicissimi e non si tratta altro che di inviare 1 byte ogni tanto.

Il problema rimane nell'Hw,non sono ancora riuscito a trovare uno schemino che illustri la possibilità di sovrapporre il mio segnale sulla linea a 12V.

Gli schemi usati per la domotica sono simili ma non vanno proprio bene,perchè troppo ingombranti (lo spazio all'interno della locomotiva è scarso) e poi sfruttano la sincronizzazione a 50 Hz della rete,che,nel mio caso non c'è.

Franco
Lo so che nella domotica gli spazi sono molto piu' ampi del resto non so che scala tu abbia di locomotive ma lo spazio potrebbe essere molto angusto.

Per sovrapporre il segnale alla tua alimentazione 12V puoi fare come si usa nelle antenne di casa dove sul filo d'antenna scorrono i 12V per alimentare gli ampli ed il segnale AF della ricezione....

Condensatore in serie al generatore di segnale AF che modula i dati e diretto attaccato al tuo punto di inserzione dell'alimentazione 12V , se proprio vuoi andare di fino per non disturbare il regolatore dell'alimentazione con il segnale sovrapposto puoi metterci in serie (al tuo alimentatore) un'induttanza fatta in casa con una decina di spire di filo da 0,5mm di rame avvolto su diametro di una penna BIC (artigianalissima induttanda da qualche mH) per correnti fino a 1A se ti servisse per correnti di maggiore intensita' aumenta il diametro del filo e metti qualcke spira in piu'... (questa e' proprio una ricetta del fai da te delle SPIRE ma ha sempre funzionato )

Se invece vuoi proprio una cosa professionale potresti pensare di realizzare un alimentaore con inserito un ingresso per la modulazione ma allora li sarebbe tutto un altro problema

Concordo con Baronerosso che la maggior parte dei progetti domotici commerciali usano chip custom, l'unica sarebbe trovare qualche progetto "casalingo free source" e sfruttare la parte di comunicazione.

PS. la 50Hz la usano solo per il trasporto la sincro di solito e' fatta dai controllori che mandano in linea uno o piu' bit di START tipo protocollo RS232.
__________________
C'e' chi vola con l'elettronica e chi fa volare l'elettronica ... entrambi volano.
________________________________________________
ProtoMax proudly present: ProtoMeter 2
32bit ARM core + ZigBee Radio all in one Telemetry system
... Next on this forum
protomax non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 27 luglio 05, 16:38   #10 (permalink)  Top
Amministratore
 
L'avatar di BaroneRosso
 
Data registr.: 27-07-2000
Residenza: Roma
Messaggi: 9.820
Immagini: 6
Io mi riferivo in particolare ai circuiti che vendono proprio per il ferromodellismo le varie ditte.
__________________
Saluti Francesco Kaitner alias "Il Barone Rosso"
WebMaster di: BaroneRosso.it e DroneRC.it
Il Portale del Modellismo in Italia
BaroneRosso non è collegato   Rispondi citando
Rispondi

Bookmarks



Strumenti discussione
Visualizzazione

Regole di scrittura
Non puoi creare nuove discussioni
Non puoi rispondere alle discussioni
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks è Disattivato
Pingbacks è Disattivato
Refbacks è Disattivato


Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Commenti Ultimo Commento
Modellismo 84 Cesare de Robertis Aeromodellismo 33 07 dicembre 06 12:03
MODELLISMO n° 83 Cesare de Robertis Aeromodellismo 60 22 ottobre 06 10:14
Modellismo in TV BaroneRosso News 0 18 giugno 05 15:02



Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 18:39.


Basato su: vBulletin versione 3.8.11
Copyright ©2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica. Copyright 1998/2019 - K-Bits P.I. 09395831002