Torna indietro   BaroneRosso.it - Forum Modellismo > Categoria Aeromodellismo > Aeromodellismo Alianti


Rispondi
 
Strumenti discussione Visualizzazione
Vecchio 28 marzo 24, 16:03   #1 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di Gavelly
 
Data registr.: 25-03-2008
Residenza: Castel san Pietro Terme
Messaggi: 11
Ritorno all'aeromodellismo

Ciao a tutti,

Dopo qualche anno di inattività ho deciso di riprendere in mano la radio e provare a rimettere in sesto il mio EasyGlider Pro (2014) che dal 2019 era ridotto maluccio.
Ho fatto un po' di riparazioni (riattaccato un pezzo del piano di coda tranciato da un atterraggio infelice, controllati tutti gli incollaggi e rifatti dove necessario) e provato a renderlo di nuovo 'guardabile'...

Dato che negli anni passati mi venne la brutta idea di aggiungere dei flap all'EG (l'idea era di provare ad imparare ad usarli e sperimentare il cambio di camber per la termica), ho controllato e sistemato anche i due flap che avevo tagliato lungo le due semi ali.
Assieme alla Spektrum DX6i avevo abbinato una AR610, quindi per poter gestire i flap avevo collegato i due servi dei flap con una Y all'ultimo canale disponibile.

Però poi mi son fatto prendere dalla voglia di 'qualacosa di più' e sono passato a una Spektrum DX9 Black per poter avere più possibilità di programmazione, e una AR8360T per avere più canali e la telemetria, così da sperimentare anche l'uso del variometro.

Ho fatto qualche volo di prova e non mi sono trovato male, ma continuo ad avere le stesse sensazioni di qualche anno fa:
- quando do motore il modello si impenna eccessivamente, forse la fusoliera si è storta in seguito a una delle tante botte frontali in atterraggio 'brusco', ed ora il motore è fuori asse e impennato rispetto la normale
- quando lo faccio volare dalle mie parti, in collina dove non ho un pendio con la P maiuscola, e trovo condizioni poco costanti, mi sembra che perda quota molto velocemente e che si scomponga nelle virate, anche se sto attento a non eccedere coi comandi sugli stick - ho anche aggiunto un EXPO sui controlli di alettoni, timone e elevatore per avere un controllo più dolce nella parte centrale dell'escursione degli stick

Ho programmato la DX9 per 5 modalità di volo (lancio, crociera, termica, velocità e atterraggio) e per l'atterraggio ho impostato i flap e gli alettoni per il butterfly, e con una delle leve posteriori controllo la quantità di butterfly, da 0 (alettoni e flap in linea col profilo) a completamente aperti (flap completamente giù alettoni completamente su). Alla fine così facendo i flap sembrano funzionare abbastanza bene e gli atterraggi sono più precisi.
Ho impostato il differenziale per gli alettoni come da istruzioni dell'EG, ho aggiunto il mix AIL -> RUD in piccola quantità, e mix sull'elevatore per compensare i flap nelle modalità di volo dedicate.


Tutto questo per arrivare al punto:
vorrei fare uno step in avanti e prendere un modello di livello più alto ma non top gamma, dato che le mie abilità di volo sono ancora ridotte, che mi consenta di capire qual è il mio limite e migliorarmi, nonchè imparare a termicare e fare degli atterraggi ancora migliori, e qualche figura del volo acrobatico.

Le caratteristiche che cerco sono:
- aliante a motore, solo per poterlo portare in quota con condizioni scarse o in pianura, e per recuperarlo in condizioni critiche
- apertura alare al massimo 3m, meglio se inferiore
- qualità costruttiva
- possibilità di trasporto in maniera comoda (ala divisibile in 2 o 3 parti, piano di coda smontabile)
- rigidità del piano alare e più in generale comportamento di volo meno permissivo dell'EG ma più preciso
- possibilmente simil-riproduzione
- per sfizio mi piace l'ala a T, ma valuto tutto, chiaramente
- mi piacerebbe un modello non 'gommolo' ma magari in balsa o fibra di vetro o entrambi
- preferirei un modello quasi completamente assemblato
- costo massimo (anche per un usato, nel caso) 500€ (almeno con i servi inclusi e già montati, meglio se anche ESC e motore sono inclusi)


Inizialmente mi era venuta voglia di comprare il Multiplex Heron oppure il Funray (che mi sembra essere più preciso in volo, e di cui apprezzo il sistema ti collegamento dei servi alari), ma poi ho pensato di chiedere a voi se c'è qualche modello in fibra e migliore di queste due alternative.


Ultima cosa: navigando un po' mi sono reso conto che gli ultimi voli li ho fatti da 'fuorilegge' quindi mi sto attrezzando per:
- prendere l'attestato UAS A1-A3 e
- poter avere il mio QR code apposto sul modello.
Mi sono già registrato su DFlight e ho controllato, le zone in cui ho volato, quantomento sono Open 120m...!
Sto facendo il corso ENAC online per poi fare il test UAS A1-A3.
Dimentico qualcosa?

Grazie a chi vorrà aiutarmi!
Gavelly non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 29 marzo 24, 20:48   #2 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di Giulianoo
 
Data registr.: 19-04-2010
Residenza: Roma
Messaggi: 2.321
Citazione:
Originalmente inviato da Gavelly Visualizza messaggio
Ciao a tutti,

Dopo qualche anno di inattività ho deciso di riprendere in mano la radio e provare a rimettere in sesto il mio EasyGlider Pro (2014) che dal 2019 era ridotto maluccio.
Ho fatto un po' di riparazioni (riattaccato un pezzo del piano di coda tranciato da un atterraggio infelice, controllati tutti gli incollaggi e rifatti dove necessario) e provato a renderlo di nuovo 'guardabile'...

Dato che negli anni passati mi venne la brutta idea di aggiungere dei flap all'EG (l'idea era di provare ad imparare ad usarli e sperimentare il cambio di camber per la termica), ho controllato e sistemato anche i due flap che avevo tagliato lungo le due semi ali.
Assieme alla Spektrum DX6i avevo abbinato una AR610, quindi per poter gestire i flap avevo collegato i due servi dei flap con una Y all'ultimo canale disponibile.

Però poi mi son fatto prendere dalla voglia di 'qualacosa di più' e sono passato a una Spektrum DX9 Black per poter avere più possibilità di programmazione, e una AR8360T per avere più canali e la telemetria, così da sperimentare anche l'uso del variometro.

Ho fatto qualche volo di prova e non mi sono trovato male, ma continuo ad avere le stesse sensazioni di qualche anno fa:
- quando do motore il modello si impenna eccessivamente, forse la fusoliera si è storta in seguito a una delle tante botte frontali in atterraggio 'brusco', ed ora il motore è fuori asse e impennato rispetto la normale
- quando lo faccio volare dalle mie parti, in collina dove non ho un pendio con la P maiuscola, e trovo condizioni poco costanti, mi sembra che perda quota molto velocemente e che si scomponga nelle virate, anche se sto attento a non eccedere coi comandi sugli stick - ho anche aggiunto un EXPO sui controlli di alettoni, timone e elevatore per avere un controllo più dolce nella parte centrale dell'escursione degli stick

Ho programmato la DX9 per 5 modalità di volo (lancio, crociera, termica, velocità e atterraggio) e per l'atterraggio ho impostato i flap e gli alettoni per il butterfly, e con una delle leve posteriori controllo la quantità di butterfly, da 0 (alettoni e flap in linea col profilo) a completamente aperti (flap completamente giù alettoni completamente su). Alla fine così facendo i flap sembrano funzionare abbastanza bene e gli atterraggi sono più precisi.
Ho impostato il differenziale per gli alettoni come da istruzioni dell'EG, ho aggiunto il mix AIL -> RUD in piccola quantità, e mix sull'elevatore per compensare i flap nelle modalità di volo dedicate.


Tutto questo per arrivare al punto:
vorrei fare uno step in avanti e prendere un modello di livello più alto ma non top gamma, dato che le mie abilità di volo sono ancora ridotte, che mi consenta di capire qual è il mio limite e migliorarmi, nonchè imparare a termicare e fare degli atterraggi ancora migliori, e qualche figura del volo acrobatico.

Le caratteristiche che cerco sono:
- aliante a motore, solo per poterlo portare in quota con condizioni scarse o in pianura, e per recuperarlo in condizioni critiche
- apertura alare al massimo 3m, meglio se inferiore
- qualità costruttiva
- possibilità di trasporto in maniera comoda (ala divisibile in 2 o 3 parti, piano di coda smontabile)
- rigidità del piano alare e più in generale comportamento di volo meno permissivo dell'EG ma più preciso
- possibilmente simil-riproduzione
- per sfizio mi piace l'ala a T, ma valuto tutto, chiaramente
- mi piacerebbe un modello non 'gommolo' ma magari in balsa o fibra di vetro o entrambi
- preferirei un modello quasi completamente assemblato
- costo massimo (anche per un usato, nel caso) 500€ (almeno con i servi inclusi e già montati, meglio se anche ESC e motore sono inclusi)


Inizialmente mi era venuta voglia di comprare il Multiplex Heron oppure il Funray (che mi sembra essere più preciso in volo, e di cui apprezzo il sistema ti collegamento dei servi alari), ma poi ho pensato di chiedere a voi se c'è qualche modello in fibra e migliore di queste due alternative.


Ultima cosa: navigando un po' mi sono reso conto che gli ultimi voli li ho fatti da 'fuorilegge' quindi mi sto attrezzando per:
- prendere l'attestato UAS A1-A3 e
- poter avere il mio QR code apposto sul modello.
Mi sono già registrato su DFlight e ho controllato, le zone in cui ho volato, quantomento sono Open 120m...!
Sto facendo il corso ENAC online per poi fare il test UAS A1-A3.
Dimentico qualcosa?

Grazie a chi vorrà aiutarmi!
Secondo me, nel tuo caso il funray sarebbe perfetto.
Io ho vari modelli della top model CZ che secondo me sono un buon compromesso ma c'è da lavorarci non poco sopra.
Giulianoo non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 29 marzo 24, 22:06   #3 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di Gavelly
 
Data registr.: 25-03-2008
Residenza: Castel san Pietro Terme
Messaggi: 11
Grazie del consiglio!
Ma c’è da lavorarci in che senso? Che sono in kit quindi molto lavoro di assemblaggio?
Oppure che per farli volare al meglio bisogna metterci mano?
A quali modelli ti riferisci in particolare?

Grazie!
Gavelly non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 30 marzo 24, 19:39   #4 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di Giulianoo
 
Data registr.: 19-04-2010
Residenza: Roma
Messaggi: 2.321
Citazione:
Originalmente inviato da Gavelly Visualizza messaggio
Grazie del consiglio!
Ma c’è da lavorarci in che senso? Che sono in kit quindi molto lavoro di assemblaggio?
Oppure che per farli volare al meglio bisogna metterci mano?
A quali modelli ti riferisci in particolare?

Grazie!
Per farti un'idea ti metto il link così puoi scaricarti i manuali dei modelli e vedere cosa intendo per "c'è da lavorarci".
Nulla di troppo complicato. Io ho il challenger e il Nike, entrambi motorizzati a 4s
Giulianoo non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 30 marzo 24, 20:20   #5 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di Gavelly
 
Data registr.: 25-03-2008
Residenza: Castel san Pietro Terme
Messaggi: 11
Citazione:
Originalmente inviato da Giulianoo Visualizza messaggio
Per farti un'idea ti metto il link così puoi scaricarti i manuali dei modelli e vedere cosa intendo per "c'è da lavorarci".
Nulla di troppo complicato. Io ho il challenger e il Nike, entrambi motorizzati a 4s
Ah ok, chiaro!
In effetti ho scaricato il manuale del thermik dream e certamente è più complicato del montaggio di un gommolo in kit..
Gavelly non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 30 marzo 24, 21:36   #6 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di Giulianoo
 
Data registr.: 19-04-2010
Residenza: Roma
Messaggi: 2.321
Citazione:
Originalmente inviato da Gavelly Visualizza messaggio
Ah ok, chiaro!
In effetti ho scaricato il manuale del thermik dream e certamente è più complicato del montaggio di un gommolo in kit..
Si ma se hai un minimo di manualità e gli attrezzi giusti non è niente di difficile, anzi, io con questi sono entrato nel mondo della fibra di vetro, dell'epossidica, ecc ecc
Giulianoo non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 30 marzo 24, 21:47   #7 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di Gavelly
 
Data registr.: 25-03-2008
Residenza: Castel san Pietro Terme
Messaggi: 11
Citazione:
Originalmente inviato da Giulianoo Visualizza messaggio
Si ma se hai un minimo di manualità e gli attrezzi giusti non è niente di difficile, anzi, io con questi sono entrato nel mondo della fibra di vetro, dell'epossidica, ecc ecc
Uhm.. potrei farci un pensiero allora..
Dato che sono completamente a digiuno di montaggio e so bene (per esperienza diretta) che non avete gli strumenti adatti si traduce in fatica inutile,
quali strumenti sono necessari per assemblare un modello del genere?
Ah, nel caso sceglierei un modello già rivestito.
Gavelly non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 30 marzo 24, 22:13   #8 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di Giulianoo
 
Data registr.: 19-04-2010
Residenza: Roma
Messaggi: 2.321
Citazione:
Originalmente inviato da Gavelly Visualizza messaggio
Uhm.. potrei farci un pensiero allora..
Dato che sono completamente a digiuno di montaggio e so bene (per esperienza diretta) che non avete gli strumenti adatti si traduce in fatica inutile,
quali strumenti sono necessari per assemblare un modello del genere?
Ah, nel caso sceglierei un modello già rivestito.
Ad esempio un dremel con i vari inserti, dei tagliabalsa, dei morsetti a molla per gli incollaggi, saldatore per i vari cavi e connettori, epossidica 5 e 30 minuti, insomma cose abbastanza comuni nel nostro hobby.
Giulianoo non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 31 marzo 24, 09:17   #9 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di enric potter 95
 
Data registr.: 27-04-2009
Residenza: Bergamo
Messaggi: 642
Se vuoi fare il passo di un modello legno/ fibra ti consiglio di trovare qualcuno dal vivo che abbia esperienza e che ti dia una mano, ci sono accorgimenti e metodi che che nelle istruzioni non ci sono
In oltre ti direi di puntare su modelli più recenti ed aggiornati (anche della topmodel); il thermik dream vola bene ma orami è superato, sia come soluzioni costruttive che come volo
Se invece vuoi provare un gommolo serio e che vola meglio anche di molti fibra/legno prendi il Lentus, con l’ RR hai il modello completo e montato con poco più del tuo budget così puoi fare esperienza con un 3m robusto e che voli bene senza impazzire e spendere cifre folli
Enrico


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
__________________
Il must é volare.... atterrare é optional
enric potter 95 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 31 marzo 24, 09:57   #10 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di Gavelly
 
Data registr.: 25-03-2008
Residenza: Castel san Pietro Terme
Messaggi: 11
Citazione:
Originalmente inviato da Giulianoo Visualizza messaggio
Ad esempio un dremel con i vari inserti, dei tagliabalsa, dei morsetti a molla per gli incollaggi, saldatore per i vari cavi e connettori, epossidica 5 e 30 minuti, insomma cose abbastanza comuni nel nostro hobby.
Allora mi mancano pochi utensili. Grazie!
Buona Pasqua
Gavelly non è collegato   Rispondi citando
Rispondi

Bookmarks



Strumenti discussione
Visualizzazione

Regole di scrittura
Non puoi creare nuove discussioni
Non puoi rispondere alle discussioni
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks è Disattivato
Pingbacks è Disattivato
Refbacks è Disattivato


Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Commenti Ultimo Commento
Ritorno all'aeromodellismo. Carlo Vicini Aeromodellismo Alianti 18 03 novembre 23 19:59
Il ritorno Hunter_Luca Presentiamoci 0 06 luglio 20 11:35
Il ritorno riant Razzimodellismo 4 05 novembre 15 19:33
Ritorno all' aeromodellismo dopo anni di assenza... Stefano1968 Presentiamoci 1 27 settembre 15 16:36
Il ritorno..... guidatore_pericoloso Automodellismo Mot. Elettrico Off-Road 16 26 novembre 11 22:32



Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 08:55.


Basato su: vBulletin versione 3.8.11
Copyright ©2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica. Copyright 1998/2019 - K-Bits P.I. 09395831002