Torna indietro   BaroneRosso.it - Forum Modellismo > Discussioni generali > Modellismo società e istituzioni


Rispondi
 
Strumenti discussione Visualizzazione
Vecchio 10 gennaio 21, 14:31   #1071 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di MAXZANI
 
Data registr.: 18-12-2009
Residenza: biella
Messaggi: 4.498
Citazione:
Originalmente inviato da Personal Jesus Visualizza messaggio
Quindi ti sei appena contraddetto.

"Vostro onore mi dispiace ma il teste non è affidabile e quindi non deve essere più essere considerato valido ai fini del procedimento"

"Mozione accolta, il teste venga accompagnato fuori dall'aula e non venga più considerato valido ai fini delle testimonianze e degli atti del processo"

In America farebbero così...

PS E se le associazioni alla fine, vista la burocratia italiana, non venissero mai riconosciute e definite?
Perché......??
__________________
Non e' mai troppo tardi per avere un'infanzia felice

www.gruppoaeromodellistibiellesi.com; www.aecbiella.com
MAXZANI è collegato   Rispondi citando
Vecchio 10 gennaio 21, 14:32   #1072 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di MAXZANI
 
Data registr.: 18-12-2009
Residenza: biella
Messaggi: 4.498
Citazione:
Originalmente inviato da LV-GDG Visualizza messaggio
infatti, EASA, ha delegato ogni stato membro a redigere i propri Regolamenti per gli aspetti specifici di ogni paese, ENAC ha fatto il REGOLAMENTO UAS-IT (ver 04/01/21)

Forse quello che manca a noi tutti e leggere le norme con attenzione, facendo ricerca non solo della terminologia, ma anche delle procedure... me ne rendo conto che e' complesso, ma purtroppo "ordinare" tutto quello che vola, richiede norme complesse!
Esistono gli aggiornamenti dei regolamenti....
Questo è uscito il 7 gennaio in data 4 gennaio........
__________________
Non e' mai troppo tardi per avere un'infanzia felice

www.gruppoaeromodellistibiellesi.com; www.aecbiella.com
MAXZANI è collegato   Rispondi citando
Vecchio 10 gennaio 21, 16:54   #1073 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di Personal Jesus
 
Data registr.: 21-05-2009
Messaggi: 2.554
Riassunto delle puntate precedenti

Citazione:
Originalmente inviato da Personal Jesus Visualizza messaggio
Posto che sul mio (edit) attestato la distinzione tra v.l. e l. non esiste (se vuoi te ne inoltro copia privatamente, con generalità "travisate"), posso ragionevolmente presumere, anzi in verità ne sono praticamente certo, di essere in categoria l. ossia fino a 25 kg, oltre a essere registrato da ormai quasi un anno su D-flight, non sono solo pilota ma ho fatto anche la registrazione come operatore (che se non sbaglio, correggemi in caso contrario, vuol dire che potrei anche "subappaltare"), adesso pensi di essere in grado di rispondermi in modo univoco?
Citazione:
Originalmente inviato da MAXZANI Visualizza messaggio
Sul mio attestato ci sono le categorie.....V.L. L. CRO. F.I. se sul tuo non ci sono allora è quello nuovo online......si.....25kg e se mi ricordo bene 120 metri di quota........
Poi.quando avranno deciso quale, dovrai metterci il trasponder e magari il terminatore......
Citazione:
Originalmente inviato da MAXZANI Visualizza messaggio
Attualmente droni e aeromodelli sono la stessa cosa........e si chiamano UAS......
Citazione:
Originalmente inviato da Personal Jesus Visualizza messaggio
Il mio attestato scade nel 2025...

Ma, uff, pant, ahimè, ripropongo la domanda: col mio attestato pilota APR classe A1-A3 categoria light fino a 25 kg, posso operare un aeromodello fino a 25 kg di peso e a che quota?
Citazione:
Originalmente inviato da Personal Jesus Visualizza messaggio
Ah ma quando ce li dovrò mettere io, ce li dovrai mettere anche tu...

Perchè forse non si è capita la sottigliezza della mia domanda (che in verità avevo già posto esattamente nelle stesse questioni un anno fa): un attestato APR dà la facoltà di pilotare quello che viene definito aeromodello (quindi suppongo no transponder e terminatore nè ora nè mai) nell'apposita parte del regolamento ora EASA, oltre i 70 m di quota?

Citazione:
Originalmente inviato da MAXZANI Visualizza messaggio
Penso proprio di no.........
Citazione:
Originalmente inviato da MAXZANI Visualizza messaggio
Perché......??
Perchè in base a quello che ti ho chiesto e tu mi hai risposto in varie tranche si sarebbe capito:
-che la distinzione tra droni e aeromodelli non esiste più
-che con un attestato APR categoria A3 si possono operare "aeromobili a pilotaggio remoto" (mi rifaccio al tuo messaggio e perciò non c'è più distinzione tra drone e aeromodello, sono tutti aeromobili a pilotaggio remoto) fino a 25 kg di peso e 120 m di quota nelle zone dove non esistono restrizioni maggiori (per vedere dove eventualmente esistono queste limitazioni riferirsi alla mappa di D-flight, questo ce lo metto io)
-alla mia successiva domanda che quindi asseriva che con il mio attestato potevo volare un aeromodello (ripeto, secondo da quanto tu hai riportato non esiste più distinzione tra drone e aeromodello) fino a 120 m e 25 kg di peso la tua risposta è stata "No" riproponendo il mio dubbio che (e qui ci metto il carico da 11, cioè un passaggio che avevo volutamente omesso per far venire a galla la contraddizione) senza un attestato di aeromodellista non si possono raggiungere quantomeno i 120 m ma bisogna limitarsi ai 70.

In altre parole: con un attestato APR, anche quello per operazioni speciali se uno volesse esagerare, per volare un aeromodello fino a 120 m di quota servirà sempre un attestato di aeromodellista (a meno ovviamente di non trovarsi all'interno di una zona segregata, NOTAM, ecc. per cortesia non facciamone una questione semantica, dove è stata richiesta e segnalata una quota ed un confine ad hoc).

Come vedi secondo me la contraddizione adesso è evidente MA, che ci sia veramente contraddizione o meno (una volta chiarita un po' meglio la questione come la ho chiarita io, ammesso che io sia riuscito a chiarirla per i più), dopo che è venuta fuori la contraddizione del tuo discorso, da qui in poi parlo strettamente al personale, perchè mai dovrei dare ancora credito alle risposte che mi dai? Perchè mi dai risposte che sono l'una esclusiva dell'altra?
Personal Jesus non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 10 gennaio 21, 18:08   #1074 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di MAXZANI
 
Data registr.: 18-12-2009
Residenza: biella
Messaggi: 4.498
Citazione:
Originalmente inviato da Personal Jesus Visualizza messaggio
Perchè in base a quello che ti ho chiesto e tu mi hai risposto in varie tranche si sarebbe capito:
-che la distinzione tra droni e aeromodelli non esiste più
-che con un attestato APR categoria A3 si possono operare "aeromobili a pilotaggio remoto" (mi rifaccio al tuo messaggio e perciò non c'è più distinzione tra drone e aeromodello, sono tutti aeromobili a pilotaggio remoto) fino a 25 kg di peso e 120 m di quota nelle zone dove non esistono restrizioni maggiori (per vedere dove eventualmente esistono queste limitazioni riferirsi alla mappa di D-flight, questo ce lo metto io)
-alla mia successiva domanda che quindi asseriva che con il mio attestato potevo volare un aeromodello (ripeto, secondo da quanto tu hai riportato non esiste più distinzione tra drone e aeromodello) fino a 120 m e 25 kg di peso la tua risposta è stata "No" riproponendo il mio dubbio che (e qui ci metto il carico da 11, cioè un passaggio che avevo volutamente omesso per far venire a galla la contraddizione) senza un attestato di aeromodellista non si possono raggiungere quantomeno i 120 m ma bisogna limitarsi ai 70.

In altre parole: con un attestato APR, anche quello per operazioni speciali se uno volesse esagerare, per volare un aeromodello fino a 120 m di quota servirà sempre un attestato di aeromodellista (a meno ovviamente di non trovarsi all'interno di una zona segregata, NOTAM, ecc. per cortesia non facciamone una questione semantica, dove è stata richiesta e segnalata una quota ed un confine ad hoc).

Come vedi secondo me la contraddizione adesso è evidente MA, che ci sia veramente contraddizione o meno (una volta chiarita un po' meglio la questione come la ho chiarita io, ammesso che io sia riuscito a chiarirla per i più), dopo che è venuta fuori la contraddizione del tuo discorso, da qui in poi parlo strettamente al personale, perchè mai dovrei dare ancora credito alle risposte che mi dai? Perchè mi dai risposte che sono l'una esclusiva dell'altra?
Cosa c'entra l'attestato di Aeromodellista con gli UAS......??
Poche idee ma ben confuse........ma se ti diverti così ....padronissimo di farlo, come sempre ci sono mille lamentele contro quello che viene fatto e contro quello che non viene fatto ma gli unici contributi che di riesce ad avere sono dei pipponi simili..........
Effettivamente ci meritiamo di sparire........
__________________
Non e' mai troppo tardi per avere un'infanzia felice

www.gruppoaeromodellistibiellesi.com; www.aecbiella.com
MAXZANI è collegato   Rispondi citando
Vecchio 12 gennaio 21, 23:10   #1075 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di windsurfer
 
Data registr.: 08-05-2012
Residenza: Trieste
Messaggi: 7.659
Ho trovato questa pagina dell'ENAC con le FAQ sui droni (UAV): " https://www.enac.gov.it/sicurezza-aerea/droni/faq-droni ".
In particolare :

Domanda. Nel caso di attività aeromodellistica svolta in aree designate dall'autorità (opzione 3) è richiesto il rispetto dei requisiti del Reg. UE 2019/947. Ovvero il pilota deve avere gli eventuali attestati richiesti?

Risposta. Nelle aree aeromodellistiche istituite dall'ENAC (opzione 3), a meno della registrazione, è possibile derogare ai requisiti del Reg. UE 2019/947, incluso l'attestato del pilota.

(Non ho capito cosa intendano con "a meno della registrazione")

Domanda. ENAC è intenzionata ad escludere comunque il requisito dell'attestato per i <250g come stanno già facendo altre NAA europee?

Risposta. Sì, ENAC, in linea con altri Paesi europei, ritiene che i <250 gr possano continuare a essere utilizzati senza il requisito dell'attestato, così come accadrà dal 1° gennaio 2023, e in accordo all'art.22 del Regolamento (EU) 2019/947 ("Fatto salvo l'art.20...")
__________________
ELI:mCPX,V911#AEREI:MiniChamp,ApprenticeS15e,UMX Habu180DF,microFW190,CESSNA400Corvallis,UMX Timber,UMX A-10,TurboTimber #DRONE:LadybirdV2#BARCHE:2Airboats,1Rescuer USAF,1Airboat tattica,costr. da zero#TX: DX6i#SIM: PHOENIX5#The answer my friend is blowing in the wind.
windsurfer non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 12 gennaio 21, 23:39   #1076 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di MAXZANI
 
Data registr.: 18-12-2009
Residenza: biella
Messaggi: 4.498
Citazione:
Originalmente inviato da windsurfer Visualizza messaggio
Ho trovato questa pagina dell'ENAC con le FAQ sui droni (UAV): " https://www.enac.gov.it/sicurezza-aerea/droni/faq-droni ".
In particolare :

Domanda. Nel caso di attività aeromodellistica svolta in aree designate dall'autorità (opzione 3) è richiesto il rispetto dei requisiti del Reg. UE 2019/947. Ovvero il pilota deve avere gli eventuali attestati richiesti?

Risposta. Nelle aree aeromodellistiche istituite dall'ENAC (opzione 3), a meno della registrazione, è possibile derogare ai requisiti del Reg. UE 2019/947, incluso l'attestato del pilota.

(Non ho capito cosa intendano con "a meno della registrazione")

Domanda. ENAC è intenzionata ad escludere comunque il requisito dell'attestato per i <250g come stanno già facendo altre NAA europee?

Risposta. Sì, ENAC, in linea con altri Paesi europei, ritiene che i <250 gr possano continuare a essere utilizzati senza il requisito dell'attestato, così come accadrà dal 1° gennaio 2023, e in accordo all'art.22 del Regolamento (EU) 2019/947 ("Fatto salvo l'art.20...")
Non mi risulta che Enac abbia mai istituito le famose aree.......
.....intendono che comunque si deve essere registrati in Enac.....
__________________
Non e' mai troppo tardi per avere un'infanzia felice

www.gruppoaeromodellistibiellesi.com; www.aecbiella.com
MAXZANI è collegato   Rispondi citando
Vecchio 14 gennaio 21, 19:30   #1077 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di Personal Jesus
 
Data registr.: 21-05-2009
Messaggi: 2.554
Citazione:
Originalmente inviato da MAXZANI Visualizza messaggio
Cosa c'entra l'attestato di Aeromodellista con gli UAS......??
Poche idee ma ben confuse........ma se ti diverti così ....padronissimo di farlo, come sempre ci sono mille lamentele contro quello che viene fatto e contro quello che non viene fatto ma gli unici contributi che di riesce ad avere sono dei pipponi simili..........
Effettivamente ci meritiamo di sparire........
Per me la discussione finisce qui.

Ti ho chiesto se con un attestato APR categoria A1-A3 si poteva pilotare un modello oltre le limitazioni minime (quota 70 m e distanza 200 m).
Mi hai risposto prima di sì e poi di no. Non negarlo, per cortesia.

Poi ho "affermato" che per pilotare un modello, IMHO, oltre le limitazioni minime, secondo me l'unica cosa che conta è l'attestato di modellista (salvo zone segregate, speciali, NOTAM chiamale come vuoi tu) e non ci sarà mai nessun attestato APR che lo sostituirà/sovrasterà (in pratica i due documenti corrono su linee parallele ma mai intersecanti. Anzi direi quasi che uno esclude l'altro: se vuoi pilotare il modello ci vuole quello di modellista, se vuoi pilotare il drone ci vuole l'APR. Modello e APR non potranno mai essere considerati sovrapponibili quand'anche se ne faccia uso ludico di entrambi).
Tu mi ha risposto ancora una volta di no.

A me sembra di essere abbastanza chiaro e lineare nei miei ragionamenti.

Vien voglia veramente di scrivere che io sono solo responsabile di ciò che scrivo, non dell'interpretazione che viene data.
Personal Jesus non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 14 gennaio 21, 20:31   #1078 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di MAXZANI
 
Data registr.: 18-12-2009
Residenza: biella
Messaggi: 4.498
Citazione:
Originalmente inviato da Personal Jesus Visualizza messaggio
Per me la discussione finisce qui.

Ti ho chiesto se con un attestato APR categoria A1-A3 si poteva pilotare un modello oltre le limitazioni minime (quota 70 m e distanza 200 m).
Mi hai risposto prima di sì e poi di no. Non negarlo, per cortesia.

Poi ho "affermato" che per pilotare un modello, IMHO, oltre le limitazioni minime, secondo me l'unica cosa che conta è l'attestato di modellista (salvo zone segregate, speciali, NOTAM chiamale come vuoi tu) e non ci sarà mai nessun attestato APR che lo sostituirà/sovrasterà (in pratica i due documenti corrono su linee parallele ma mai intersecanti. Anzi direi quasi che uno esclude l'altro: se vuoi pilotare il modello ci vuole quello di modellista, se vuoi pilotare il drone ci vuole l'APR. Modello e APR non potranno mai essere considerati sovrapponibili quand'anche se ne faccia uso ludico di entrambi).
Tu mi ha risposto ancora una volta di no.

A me sembra di essere abbastanza chiaro e lineare nei miei ragionamenti.

Vien voglia veramente di scrivere che io sono solo responsabile di ciò che scrivo, non dell'interpretazione che viene data.
Non hai mai detto che attestato APR hai..... con il vecchio hai i limiti di peso con il nuovo no....
Oggi come oggi sono tutti UAS.........droni e modelli....e al momento devi avere l'attestato APR vecchio o il nuovo online....
Registrarti .....
Farti rilasciare il QR code da applicare su TX e UAS....
Avere l'assicurazione secondo i massimali Enac

Questo al momento.....
__________________
Non e' mai troppo tardi per avere un'infanzia felice

www.gruppoaeromodellistibiellesi.com; www.aecbiella.com
MAXZANI è collegato   Rispondi citando
Vecchio 14 gennaio 21, 20:34   #1079 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di MAXZANI
 
Data registr.: 18-12-2009
Residenza: biella
Messaggi: 4.498
Questo quello che di spera venga presto implementato da Enac e riconosca l'aeromodellismo come attività a parte

Il regolamento europeo, che dovrà essere applicato anche in Italia a partire dal 31 dicembre 2020, praticamente considera drone qualsiasi dispositivo pilotato in remoto. Così, anche i classici aeromodelli sono assoggettati alla normativa unica europea. Tuttavia, EASA ha previsto delle agevolazioni per chi conduce gli aeromodelli nell'ambito delle associazioni aeromodellistiche riconosciute dallo Stato membro. Queste disposizioni le avevamo pre-annunciate nel 2019, quando il regolamento europeo doveva ancora diventare legge, nell'articolo: Aeromodellismo vero dovrà svolgersi nei campi volo a parte i voli in pendio con alianti < 10kg
__________________
Non e' mai troppo tardi per avere un'infanzia felice

www.gruppoaeromodellistibiellesi.com; www.aecbiella.com
MAXZANI è collegato   Rispondi citando
Vecchio 15 gennaio 21, 09:29   #1080 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di Hunter_Luca
 
Data registr.: 06-07-2020
Residenza: Cerveteri
Messaggi: 76
Citazione:
Originalmente inviato da MAXZANI Visualizza messaggio
Questo quello che di spera venga presto implementato da Enac e riconosca l'aeromodellismo come attività a parte

Il regolamento europeo, che dovrà essere applicato anche in Italia a partire dal 31 dicembre 2020, praticamente considera drone qualsiasi dispositivo pilotato in remoto. Così, anche i classici aeromodelli sono assoggettati alla normativa unica europea. Tuttavia, EASA ha previsto delle agevolazioni per chi conduce gli aeromodelli nell'ambito delle associazioni aeromodellistiche riconosciute dallo Stato membro. Queste disposizioni le avevamo pre-annunciate nel 2019, quando il regolamento europeo doveva ancora diventare legge, nell'articolo: Aeromodellismo vero dovrà svolgersi nei campi volo a parte i voli in pendio con alianti < 10kg
Ma quindi: io che sono tesserato FIAM freelance, ma volo con un aeromodello <25Kg in un campo agricolo con l'autorizzazione del proprietario, non in un campo volo costituito da una ASD e non riconosciuto dell' ENAC cosa devo fare per essere in regola?
FORMAZIONE ed ESAME on line + registrazione su d-flight come operatore UAS?
Devo mettere anche il Q-code sull'aeromodello?
L'eventuale esame da sostenere è quello attualmente previsto dall' ATTESTATO di PILOTA APR? (https://serviziweb.enac.gov.it/#/age...ceedingsView/6)

Anche fosse così, non mi sembrerebbe una tragedia, però magari una FAQ specifica o una circolare puntuale su cosa dobbiamo fare sarebbe utile. In fondo si tratta di rispondere in maniera chiara a due domande che vorrebbero una risposta precisa. Si sono scritti fiumi di FAQ sui droni ed un unica FAQ sugli aeromodelli e peraltro con una risposta mooolto fumosa!

PS. Ho scritto anche ad ENAC e FIAM ma ancora non ricevo risposte!
__________________
Campo volo preferito: Park Fly 2 Casette
Hunter_Luca non è collegato   Rispondi citando
Rispondi

Bookmarks



Strumenti discussione
Visualizzazione

Regole di scrittura
Non puoi creare nuove discussioni
Non puoi rispondere alle discussioni
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks è Disattivato
Pingbacks è Disattivato
Refbacks è Disattivato


Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Commenti Ultimo Commento
Bozza regolamento Enac biv2533 Modellismo società e istituzioni 4841 07 aprile 14 21:11
7* Aggiornamento - Bozza Regolamento ENAC BaroneRosso News 0 18 gennaio 13 15:02
6° Aggiornamento - Bozza Regolamento ENAC BaroneRosso News 0 16 gennaio 13 14:18
Bozza di regolamento Enac DMS1965 Aeromodellismo Categorie 6 26 dicembre 12 23:40



Tutti gli orari sono GMT +1. Adesso sono le 10:03.


Basato su: vBulletin versione 3.8.11
Copyright ©2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica. Copyright 1998/2019 - K-Bits P.I. 09395831002