BaroneRosso.it - Forum Modellismo

BaroneRosso.it - Forum Modellismo (https://www.baronerosso.it/forum/)
-   Aerodinamica e meccanica del volo (https://www.baronerosso.it/forum/aerodinamica-e-meccanica-del-volo/)
-   -   Turboplan (https://www.baronerosso.it/forum/aerodinamica-e-meccanica-del-volo/377938-turboplan.html)

Ehstìkatzi 07 novembre 18 14:07

Citazione:

Originalmente inviato da devCad (Messaggio 5121881)
Un po' semplicistico, come dire che vola perche' l'ala fa portanza :P
Di un'ala fissa tradizionale posta a che incidenza, visto che qui le ali rotanti non hanno incidenza?
E perche' quindi l'ala rotante sviluppa portanza e non deportanza?

Niente effetto Magnus, hai presente gli anemometri a semisfere ? La parte concava fa più resistenza di quella convessa è per questo che girano.

devCad 07 novembre 18 14:11

Citazione:

Originalmente inviato da Ehstìkatzi (Messaggio 5121897)
Niente effetto Magnus, hai presente gli anemometri a semisfere ? La parte concava fa più resistenza di quella convessa è per questo che girano.

Ok, ma resta da spiegare la portanza.

Ehstìkatzi 07 novembre 18 14:17

Citazione:

Originalmente inviato da devCad (Messaggio 5121902)
Ok, ma resta da spiegare la portanza.

Ho parlato di una forza , la stessa che fa girare l'anemometro e che ha la direzione della corda che tiene il modello.

Enrico.pocopagni 07 novembre 18 14:20

Ci provo: occorre combinare il senso di rotazione con la velocità del vento (anche perchè l'aereo sta fermo). La parte dell'ala che risale il vento fa più portanza della parte che scende.
Per la stessa ragione un'elica, ruotando con asse orizzontale e traslando con una certa velocità, produce una componente verso l'alto che va compensata inclinando il motore verso il basso.
Appena arrivo a casa invio lo schema che ho trovato su un manualetto.

devCad 07 novembre 18 14:22

Citazione:

Originalmente inviato da Ehstìkatzi (Messaggio 5121906)
Ho parlato di una forza , la stessa che fa girare l'anemometro e che ha la direzione della corda che tiene il modello.

Dai, non barare, sai benissimo che il vento e' parallelo al terreno e non al filo che tiene il modello. Il filo invece si dispone proprio secondo la risultante di portanza-peso in Y e resistenza in X.
Quindi prima c'e' la portanza, poi l'inclinazione del filo.

Ehstìkatzi 07 novembre 18 14:39

Citazione:

Originalmente inviato da devCad (Messaggio 5121909)
Dai, non barare, sai benissimo che il vento e' parallelo al terreno e non al filo che tiene il modello. Il filo invece si dispone proprio secondo la risultante di portanza-peso in Y e resistenza in X.
Quindi prima c'e' la portanza, poi l'inclinazione del filo.

Certo hai ragione, dovevo parlare di risultante, ma cosa cambia ?

giocavik 07 novembre 18 14:47

Citazione:

Originalmente inviato da devCad (Messaggio 5121885)
Non vedo forme sferiche o cilindriche in rotazione

La forma dell'ala e' ininfluente, pche' a ruotare deve essere l'aria...( c'e' tutto un discorso di strato limite..)
..che voli per effetto Magnus e' fuori ogni discussione...
Ci hanno fatto (ottimisticamente..) una nave con delle 'vele' che funzionerebbero su simile falsa riga
All'epoca destava molto interesse (e speranze...).
Ci han fatto diversi studi\aeroodelli rc.Se cliccki col ditino ne trovi un casino :lol:(anche su yutub )

devCad 07 novembre 18 14:57

Citazione:

Originalmente inviato da Ehstìkatzi (Messaggio 5121913)
Certo hai ragione, dovevo parlare di risultante, ma cosa cambia ?

Che ancora non sappiamo da dove deriva la portanza, ma solo perche' l'ala gira.

devCad 07 novembre 18 14:59

Citazione:

Originalmente inviato da giocavik (Messaggio 5121914)
La forma dell'ala e' ininfluente, pche' a ruotare deve essere l'aria...( c'e' tutto un discorso di strato limite..)
..che voli per effetto Magnus e' fuori ogni discussione...
Ci hanno fatto (ottimisticamente..) una nave con delle 'vele' che funzionerebbero su simile falsa riga
All'epoca destava molto interesse (e speranze...).
Ci han fatto diversi studi\aeroodelli rc.Se cliccki col ditino ne trovi un casino :lol:(anche su yutub )

L'effetto Magnus a quanto so descrive un corpo a sezione circolare che ruota ed e' investito da un flusso d'aria laminare.
Le turbine verticali di cui parli si basano su un altro effetto, e la forma delle loro pale e' molto importante.
Sul fatto che il turboplan funzioni non ho dubbi, le prove sono evidenti, e' il perche'/come che secondo me e' un po' piu' complesso da capire.

Ehstìkatzi 07 novembre 18 15:13

Citazione:

Originalmente inviato da devCad (Messaggio 5121916)
Che ancora non sappiamo da dove deriva la portanza, ma solo perche' l'ala gira.

Se l'anemometro gira perché le semisfere Con la parte concava rivolta al vento fanno più resistenza delle altre lo stesso accade per la parte anteriore dell'ala che ha concavità verso L'Avanti e verso il basso.


Tutti gli orari sono GMT +1. Adesso sono le 15:33.

Basato su: vBulletin versione 3.8.11
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica. Copyright 1998/2019 - K-Bits P.I. 09395831002