Torna indietro   BaroneRosso.it - Forum Modellismo > Categoria Automodellismo e Motomodellismo > Automodellismo Vintage


Rispondi
 
Strumenti discussione Visualizzazione
Vecchio 06 giugno 17, 15:42   #1 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di (marzo)
 
Data registr.: 15-09-2012
Messaggi: 3.117
tamiya buggy champ (sand scorcher) 1979

salve.

come molti sapranno, amo le auto rc, ma purtroppo non posso collezionarle tutte.
costerebbe troppo
mi accontento di costruirle

le costruisco (per lo più semi-artigianalmente) con pezzi usati, di recupero, o auto-costruiti.
Poi, per finanziare l'acquisto delle parti che eventualmente non riesco a realizzare, li vendo, e passo alla costruzione di un nuovo modello, riuscendo a soddisfare il mio hobby modellistico
(costruendo e provando moltissimi modelli insomma)

ma l'idea di tenermi un modello "di valore" mi ha sempre fatto gola.
Per "di valore" intendo come valore collezionistico.

io adoro ad esempio il modello tamiya hilux 4x4 del 1980, per le sue parti in metallo e le caratteristiche meccaniche, assai realistiche, e all'avanguardia modellistica per l'epoca.

parimenti adoro il VW baja bug, ovvero il tamiya sand scorcher del 1979, anch'esso dotato di meccanica raffinata per l'epoca e decisamente realistica se considerato che si trattava di un modellino.






purtroppo il valore di tali modelli vintage è decisamente alto, quindi per me inaccessibile

tamiya però nel 2010 mise in commercio una "ri-edizione" del maggiolino.
le differenze col modello vintage risiedono principalmente nella carrozzeria, mentre la meccanica è quasi identica
(alcuni pezzi leggermente differenti sono comunque intercambiabili tra le due edizioni)

http://www.rcgrabbag.com/archives/tamiya-sand-scorcher


in passato ho realizzato due repliche del sand scorcher (pure piuttosto ben fatte)utilizzando appunto la carrozzeria della ri-edizione e meccaniche di derivazione artigianale, ma rispettando passo e carreggiata del modello tamiya originale






il risultato era buono,ma la meccanica non originale, seppur perfettamente funzionale, non dava alcun valore collezionistico ai modelli.


tali modelli sono quindi stai ceduti a terzi come tutti gli altri..

inoltre,carrozzerie simili tamiya le adottava e le adotta anche per altri modelli

101 Vintage Tamiya r/c models for the radio controlled car collector


diciamo che in un modo o nell'altro,avendo il modello, i pezzi di ricambio per un restauro ci sono.

e finalmente mi è capitata un occasione

sono riuscito a permutare un modello da me costruito con del materiale.

Materiale con cui conto di riuscire a realizzare finalmente il mitico sand scorcher del 79!

il materiale consiste in una carrozzeria sand scorcher originale vintage da riparare, un avantreno completo vintage in ottime condizioni, e una scatola nuova del rough rider in kit di montaggio.(versione ri-edizione 2009)

il rough rider era semplicemente una versione diversamente carrozzata, ma montava identica meccanica del sand scorcher

ecco i due modelli:



in realtà anche le ruote erano differenti
il sand scorcher montava cerchi da 1.5 pollici con gomme posteriori da sabbia, mentre il rough rider montava cerchi da 1,6 con gomme tassellate.

Ma già all'epoca, il montaggio delle ruote da 1,6 sul sand scorcher per adeguarlo all'uso misto era prassi in voga.

come pure era prassi comune montare (o realizzare) i cerchi cromati

quindi diciamo che la scatola di montaggio del rough rider potrebbe essere utilizzata anche per costruire un sand scorcher "uppato" secondo i canoni dell'epoca.

l'idea sarebbe infatti di dotarlo di qualche upgrade, purchè compatibile con quelli in uso all'epoca

quasi sicuramente, coe avevo già fatto sulle due repliche da me realizzate, costruirò anche il paraurti anteriore in tubo cromato, come appare sulla scatola, per sostituire quello di serie, adatto per le botte ma non certo esteticamente.



probabilmente rifarò anche la gabbia posteriore a protezione del motore con una identica in metallo.

(forse ho trovato chi croma la plastica, e se va in porto farò cromare quindi anche i cerchi e il classico tubo di scarico posteriore)

un incognita riguarda l'elettronica.

la versione vintage è sostanzialmente identica, ma al posto del regolatore elettronico montava il classico regolino meccanico mosso da un servo.
(nel kit invece è presente un esc)

io un regolino meccanico tamiya vintage nuovo di pacca ce l'ho anche, e ho pure una radio del 79 con la sua ricevente in 27mhz ancora funzionanti (credo)

l'idea di montarlo con la radio a stick e il gas -retromacia diretto mi fa gola
(sulla sabbia è divertentissimo)

ma solo sulla sabbia..
sull'asfalto quel tipo di freno è deleterio.

vedremo quando sarà il momento.


per ora vi mostro quel (pochissimo) che ho fatto sin ora
l'idea è quella di mettere assieme un sand scorcher vintage finalmente, anche se la maggior parte dei pezzi sono nuovi ma identici in tutto e per tutto
(i pochi differenti si fa sempre in tempo a cambiarli in seguito)
(o a farli di sana pianta)

ecco la scatola del kit di montaggio rough rider, che di fatto contiene tutta la meccanica occorrente per mettere assieme un sand scorcher










ecco invece lo splendido avantreno, con quasi 40 anni di età
(a vederlo sono rimasto incantato, e l'ho contemplato per mezz'ora)













qui vediamo invece la carrozzeria

il musetto è stato sostituito con quello di un altro modello, e l'unica differenza è che mancano i fori per alloggiare le luci di posizione (cosa rimediabilissima praticando 2 fori da 6mm)

il parafango anteriore è rotto, ma riparabile






qui invece vediamo qualche crepa, e anche se nella foto non si nota, sul tetto c'è un gibollo (probabilmente dovuto a calore)
non si nota perchè c'è sopra un kilo di vernice..




il cofano posteriore (in foto non si vede) è leggermente deformato
probabilmente lo stesso calore che ha deformato il tetto ha deformato il cofano, così che ora la sua sagoma risulta leggermente più "allungata" rispetto a come dovrebbe essere

(in pratica è come se lo stessimo tirando a mano , stringendo la carrozzeria, e il cofano si allunga.)

anche sotto alla targa la carrozzeria è crepata, ma è stata incollata male, e questo contribuisce a tenere il cofano deformato

la targa però è quella originale con le lettere in rilievo da verniciare (quella della ri-edizione moderna è solo un adesivo)
ottimo!

il cofano l'ho riparato staccando il pezzo sotto la targa(era in bricole), e mettendolo in tiro con un elastico, poi scaldando delicatamente con un phon

ora ha la forma giusta.
idem per il tetto
ho piegato la plastica, e nella zona dove era proprio bucata dal calore l'ho ricostruita

per ripristinare le parti NON uso assolutamente colle strane o stucchi, nè forex.
la carrozza è in ABS, e solo abs intendo usare



ho quindi incollato le varie piccole crepe semplicemente allargandole e facendo penetrare una goccia di diluente, il quale si espande per capillarità attraverso la crepa, saldando letteralmente i due lembi di plastica
quindi ho pennellato l'esterno con una soluzione di abs sciolto nel diluente, che verrà poi carteggiato

a seconda della percentuale di diluente o di abs, il composto può essere utilizzato per stuccare parti logorate, per incollare, o addirittura per ricostruire pezzi mancanti.
i pezzi più grossi potranno essere realizzato con abs (scarti di altre carrozzerie, o stampate varie di colore bianco)

colore bianco solo perchè mi piacerebbe che anche prima della verniciatura la carrozzeria ritrovasse un pò l'aspetto che aveva 40 anni fa..




CONTINUA...
__________________
.
(marzo) non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 11 giugno 17, 14:13   #2 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di (marzo)
 
Data registr.: 15-09-2012
Messaggi: 3.117
continua

nella prossima foto vediamo invece quello che considero il danno più grave (anche se non così grave poi)




si notano la mancanza della maniglia
(che nella ri-edizione è stampata assieme alla carrozza, mentre nella vintage era cromata ed applicata)
questo è un casino, perchè le maniglie originali non si trovano, se non a prezzi da capogiro.
dovrò rifarle (in alluminio, o in plastica se va in porto l'accordo con colui che croma la plastica)

poi notiamo che manca la stanghetta del deflettore, e che il montante è letteralmente squarciato.
in realtà anche la carrozza rimaneva deformata per via del montante rotto, ma ho provveduto a raddrizzarla col solito sistema dell'elastico e del phon

anche la cerniera superiore della porta è stata consumata a furia di carteggiare e ri-verniciare il povero maggiolino.
verrà facilmente ricostruita.

ma quello che è il vero danno grave, è che a furia di carteggiare si è persa la definizione dei particolari.
Si noti ad esempio quello che dovrebbe essere il profilo cromato sulla linea di cintura;

il sottile filetto in rilievo (che poi dovrebbe essere dipinto cromo) è quasi sparito, specie sul parafango anteriore, punto in cui non si capisce più bene dove finisca il profilo..
è stato limato..

questo mi sta facendo impazzire
non riuscendo ad applicarlo nuovo, sto letteralmente limando attorno al bassorilievo, per aumentarne il risalto.

ma è un lavoro lillipuziano, e quindi per ora l'ho sospeso
(ho ordinato degli occhiali cinesi da modellismo per poterlo vedere, perchè senza rischio di fare danni irrecuperabili)

dopo la sverniciatura (bagno in olio dei freni) saltano fuori tutte le magagne

vediamo qualche primo lavoro di recupero dei vari gibbolli, crepe e pezzi mancanti
























[IMG]blob:http://imgur.com/133479ab-3b18-49ee-ae3c-2fe4c052b59f[/IMG]












continua...


.
__________________
.
(marzo) non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 11 giugno 17, 14:32   #3 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di (marzo)
 
Data registr.: 15-09-2012
Messaggi: 3.117
continua

ricostruzione parafango





[IMG]blob:http://imgur.com/7f9bdd64-f302-4a29-9715-38ecaa7e1ba9[/IMG]





e ricostruzione supporto per il fissaggio laterale del musetto





























il bello di queste riparazioni è che una volta indurito l'abs il pezzo nuovo risulta pezzo unico col vecchio, a differenza di qualsiasi riparazione dove venga utilizzato un collante tradizionale.

è scomodo perchè ci vogliono diversi giorni prima che le parti si induriscano, ma poi la resistenza strutturale del pezzo riparato è pari al nuovo.
(il materiale è infatti il medesimo, e viene applicato con una sorta di "fusione" ad opera del solvente)


---

un intermezzo:

ho recuperato la radio che pensavo di usare per il sorcio restaurato:




le parti meccaniche in mio possesso sono in gran parte identiche a quelle del modello vintage

la differenza forse più grande risiede nell'elettronica
vorrei quindi adottare l'elettronica come nei modelli di quel tempo, regolino meccanico compreso.

la radio del 1982 credo possa andare, visto che il modello in quell'anno era ancora in produzione.

purtroppo il reostato nuovo che pensavo di avere non è del sand scorcher, ma di un altro modello

ma ne ho uno (seminuovo) che pare essere proprio del sand scorcher

ad ogni modo regolini ne ho diversi, e semmai da 3 o 4 ne tiro fuori uno uguale all'originale.


per ora è tutto

alla prossima puntata
__________________
.
(marzo) non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 26 agosto 17, 14:04   #4 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 20-01-2005
Residenza: Bologna
Messaggi: 292
Complimenti per la passione!
stradivari non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 26 agosto 17, 19:02   #5 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di (marzo)
 
Data registr.: 15-09-2012
Messaggi: 3.117
grazie.

il progetto non l'ho abbandonato.
Solo che l'ho sospeso per mancanza di tempo.

sicuramente quando lo continuerò non mancherò di aggiornare il tread.
__________________
.
(marzo) non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 26 agosto 17, 23:11   #6 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 30-12-2007
Residenza: pisa
Messaggi: 1.379
Complimenti per la tua passione!
Una curiosità, che tipo di solvente usi per le riparazioni in abs?
esponenziale non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 27 agosto 17, 12:07   #7 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di (marzo)
 
Data registr.: 15-09-2012
Messaggi: 3.117
Citazione:
Originalmente inviato da esponenziale Visualizza messaggio
Complimenti per la tua passione!
Una curiosità, che tipo di solvente usi per le riparazioni in abs?
Grazie

uso normale acetone.
(non quello per pulire le unghie delle donne però.
quello del colorificio)

__________________
.
(marzo) non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 14 settembre 17, 07:59   #8 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 03-06-2010
Residenza: trieste
Messaggi: 943
Azz, mi ero perso questo post, attendo il proseguo che sono pure io un fan del sorcio :-).
__________________
blade nano cpx, T4.2 specr S2 10.5 losi 810 brushless, hilux 1.9 toyo, scaler Defender link, emaxx full rpm, losi rally 1/24, Tamiya TA02, xray T4 2013, xray T4 2015, scorcher, Kyosho miniz buggy, xray b4.2, revo conversion
falex71 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 14 settembre 17, 18:57   #9 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di (marzo)
 
Data registr.: 15-09-2012
Messaggi: 3.117
Citazione:
Originalmente inviato da falex71 Visualizza messaggio
Azz, mi ero perso questo post, attendo il proseguo che sono pure io un fan del sorcio :-).
eh eh..
immagino
il sorcio è un cult.

l'altra sera ho provato a rimetterci mano, ma non riuscivo a vedere (ho problemi di vista)

debbo trovare una lente abbastanza grande da permettermi di inquadrare tutta la zona di lavoro, altrimenti non riesco a proseguire.

ho provato uno di quegli schermi di plastica ma non si vede nitidamente.
poi ho provato addirittura gli occhiali dei gioiellieri, ma il campo visivo è ridottissimo.

appena trovo una lente adatta continuo.

tanto fretta non ne ho

se il sorcio ha quasi 40 anni , qualche mese in più non fa molta differenza, dai...


però sicuramente il progetto non lo accantono.
prima o poi gli aggiornamenti li posto eh..
__________________
.
(marzo) non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 14 settembre 17, 20:37   #10 (permalink)  Top
User
 
Data registr.: 03-06-2010
Residenza: trieste
Messaggi: 943
Citazione:
Originalmente inviato da (marzo) Visualizza messaggio
eh eh..
immagino
il sorcio è un cult.

l'altra sera ho provato a rimetterci mano, ma non riuscivo a vedere (ho problemi di vista)

debbo trovare una lente abbastanza grande da permettermi di inquadrare tutta la zona di lavoro, altrimenti non riesco a proseguire.

ho provato uno di quegli schermi di plastica ma non si vede nitidamente.
poi ho provato addirittura gli occhiali dei gioiellieri, ma il campo visivo è ridottissimo.

appena trovo una lente adatta continuo.

tanto fretta non ne ho

se il sorcio ha quasi 40 anni , qualche mese in più non fa molta differenza, dai...


però sicuramente il progetto non lo accantono.
prima o poi gli aggiornamenti li posto eh..
eh, eh, i problemi alla vista sono spesso causati dall'anagrafica :-) pure io non posso piu lavorare sui modelli senza occhiali da vicino (trovati in un ipercoop per pochi euro dopo aver provato tutti i gradi di diottria) si viene feriti nell'orgoglio ma è un altro vivere.
Come si riesce a capire se una scorcher è original o riedizione ??? Ci sono dettagli particolari su telaio o altro??
__________________
blade nano cpx, T4.2 specr S2 10.5 losi 810 brushless, hilux 1.9 toyo, scaler Defender link, emaxx full rpm, losi rally 1/24, Tamiya TA02, xray T4 2013, xray T4 2015, scorcher, Kyosho miniz buggy, xray b4.2, revo conversion
falex71 non è collegato   Rispondi citando
Rispondi

Bookmarks



Strumenti discussione
Visualizzazione

Regole di scrittura
Non puoi creare nuove discussioni
Non puoi rispondere alle discussioni
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks è Disattivato
Pingbacks è Disattivato
Refbacks è Disattivato


Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Commenti Ultimo Commento
cerco FANALI Sand Scorcher Tamiya (marzo) Compro 3 17 giugno 17 13:22
Tamiya Sand Scorcher 2008 Avante Back editin 2011 Mountain rider 2013 Fabbietto Merc. Automodellismo e Moto 3 15 maggio 16 17:53
Tamiya avante ,sand scorcher ,mountain rider Fabbietto Merc. Automodellismo e Moto 1 13 settembre 15 20:08
Tamiya Sand Scorcher:quale motore scegliere? lyon73 Automodellismo Vintage 46 10 marzo 14 09:05
Tamiya Sand Scorcher n73co Automodellismo 25 16 agosto 08 16:06



Tutti gli orari sono GMT +1. Adesso sono le 02:45.


Basato su: vBulletin versione 3.8.11
Copyright ©2000 - 2017, Jelsoft Enterprises Ltd.
E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica. Copyright 1998/2017 - K-Bits P.I. 09395831002