BaroneRosso.it - Forum Modellismo

BaroneRosso.it - Forum Modellismo (https://www.baronerosso.it/forum/)
-   Ferromodellismo (https://www.baronerosso.it/forum/ferromodellismo/)
-   -   richiesta consiglio per Locomotiva Märklin 3319 (https://www.baronerosso.it/forum/ferromodellismo/365023-richiesta-consiglio-per-locomotiva-ma-rklin-3319-a.html)

LeLe83 18 novembre 16 14:29

richiesta consiglio per Locomotiva Märklin 3319
 
Buon giorno a tutti,

é la prima volta che scrivo in questa sezione (arrivo dall'elimodellismo) in quanto necessito una dritta/aiuto per venire a capo ad un problema.

Visto l'arrivo della stagione fredda ho rimesso in uso il mio plastico Märklin con relative locomotive. Tutte ancora in analogico.

La locomotiva a vapore Märklin 3319 presenta il seguente problema:
viaggia a velocità massima per un periodo che varia tra i 30-60 secondi. Dopodiché, nonostante non modifico nulla sul trasformatore (e meglio non diminuisco la velocità), la velocità della locomotiva si dimezza. Come se ci fosse un calo di tensione.

Calo di tensione sul plastico che escludo perché altre locomotive non presentano il problema.

Ho verificato e pulito tutta la locomotiva, cambiato pattino, rotore del motore nonché "il ferro di cavallo" con la bobina che sono i magneti del motore, se non vado errato
Ma nulla, sempre lo stesso problema.

La locomotiva stessa non ha l'inversione di marcia meccanico con la bobina, bensì una piccola scheda elettronica. Non é comune digitale.

Difatti Märklin é passata dalla gestione puramente meccanica (inversione con impulso di sovratensione), a quella elettronica (con la schedina per l'appunto) al digitale.

Forse il problema é da ricercare proprio nella schedina, ma non so se vi sono altri consigli.

Grazie, Daniele

Bayard 18 novembre 16 15:53

Come dice Lei, il calo di tensione può essere provocato dalla scheda elettronica intermedia. Tuttavia potrebbe esserci una ragione, forse remota, di origine meccanica. Le macchine in corrente alternata, diminuiscono la velocità se si aumenta il carico applicato. E questo può accadere se qualcosa riscaldando offre maggior resistenza all'attrito.
Mi faccia sapere! Sono curioso .....
Buona giornata!!!
Francesco

LeLe83 18 novembre 16 16:22

Ti ringrazio. Diamoci pure del tu, sempre che non ti dispiace.

questo week-end controllo bene. È vero che ho già la locomotiva smontata di tutto quello che può creare attrito, e meglio i vari "pistoni" e "pistoncini" sulle ruote.

Quello che mi lascia il dubbio é che magari vi é la diminuzione e non cambia per un determinato tempo. Dopodiché, magari lasciata a riposo, riprende il regolare funzionamento, sempre per i fatidici 30 secondi.

Certo che se é la scheda, opterò per digitalizzarla, avendo un plastico più grande in digitale.

Anche se così verrebbe meno la sua originalità.

Daniele

Bayard 18 novembre 16 17:46

Io capisco poco del sistema di inversione di marcia per le macchine in AC: mi pare che agisca sulla fase.
Ma, tornando al nostro problema, è possibile by-passare per il tempo di una prova la scheda, senza far danni?!! Cioè mandare la macchina in una sola direzione. Se il problema non si presenta è la scheda. Se si ripresenta è la meccanica.
Fammi sapere!!
Ciao!!
Francesco

Walsermodellistica 19 novembre 16 10:04

La "schedina elettronica" è un decoder digitale. Nel sistema a 3 conduttori il decoder ha sostituito la commutazione meccanica, è la ragione per cui le locomotive a 3 conduttori moderne sono tutte digitali. In pratica il decoder "legge" la tensione e regola la velocità in funzione della tensione secondo la curva di accellerazione programmata. I motori sono tutti in continua.
il rallentamento può essere causato dalla meccanica (presenza di lubrificante mischiato a polvere o semplicemente rinsecchito) per cui ci vuole una bella pulita e una lubrificata, può essere un problema di motore (per dilatazione termica lo statore va a toccare il rotore) oppure un problema legato al decoder stesso. Il sistema più facile è l'uso di appositi banchi di prova che permettono di analizzare il comportamento del sistema (consumi) per trarre le giuste conclusioni. Se ti va, portalo in negozio (sono a Mendrisio) che gli diamo una controllata.

LeLe83 19 novembre 16 18:09

Ciao, grazie a tutti per le risposte.

Dunque dopo averci studiato dietro direi di escludere problemi di meccanica. Difatti la locomotova é stata smontata in ogni pezzo e pulita per bene. Dopodiché oliata a dovere o meglio il giusto nei punti raccomandati.

Escluderei anche problemi allo statore stesso che indicava Walser che é stato cambiato assieme ai carboncini.
Può capitare che circola normalmente per i famosi 30-60 secondi, poi fa due giri del plastico con problemi e poi riprende a circolare normalmente per pochi secondi per poi presentare nuovamente il probmema.

Capita magari che poi circolando con il problema, lasciata ferma per qualche istante, riparte con il problema per poi prendere ad andare normalmente per qualche minuto.

Oggi pensavo di avere trovato il problema, difatti il cavetto che collega il pattino alla scheda elettronica toccava contro una ruota (internamente alla ruota) nel tender. Ad occhio non sembrava avere problemi, ma sotto ingrandimento era scoperto qualche filo di rame. Pensavo dunque che il problema fosse un corto circuito che si creava sulla linea in quanto con lo spelamento del cavo (seppur minimo, da lente d'ingrandimento) mettesse a corto l'alimentatore, visto che creava ponte tra le rotaie e il sistema centrale di Märklin (chi ha Märklin sa di che parlo).

Sostituito cavetto, andata bene per un po', ma poi solito problema.

Ad occhio, ma devo provare con il tester che non avevo, mi pare che quando presenta il problema vi sia un calo di tensione sulla linea. Facendo girare un'altro locomotore assieme al momento che presenta il problema l'altro diminuisce la velocità notevolmente. Quindi qualche cosa internamente alla locomotiva problematica sicuramente va in corto (con il problema presente, togliendo la locomotiva problematica, l'altra va normalmente). Per l'appunto voglio verificare eventuali resistenze e cali di tensione.

Vero anche che durante la marcia con il problema la schedina scalda un pochetto.

@ Walser: ti ringrazio per l'aiuto, eventualmente te la porterò. Ma visto che ho anche un plastico in digitale Märklin, magari penso di digitalizzare questa locomotiva contrariamente di quanto detto all'inizio. Difatti se il problema é la schedina elettronica, mettendo decoder Märklin il problema si risolve. Non dovesse risolversi allora vi sono altri problemi. Mi scocciava solo prendere il Kit Märklin, quello con lo statore a 5 poli (chiamato motore 5 stelle) perché ho appena cambiato lo statore.

Eventualmente ci sono altri modelli di decoder che posso installare rimuovendo la sua schedina che c'é ora ma mantenendo il motore? Ho visto del tuo negozio (che non conoscevo), é dentro alla galleria Baumgartner?

Bayard 20 novembre 16 02:12

Hai visto se i carboncini fanno arco voltaico? Purtroppo mi intendo di loco in alternata solo teoricamente. Ma per esperienza, quello che descrivi, mi fa pensare a un fenomeno di arco. Se è così è una seccatura!!!
Ciao!!!!!
Francesco

LeLe83 20 novembre 16 10:55

Citazione:

Originalmente inviato da Bayard (Messaggio 4982933)
Hai visto se i carboncini fanno arco voltaico? Purtroppo mi intendo di loco in alternata solo teoricamente. Ma per esperienza, quello che descrivi, mi fa pensare a un fenomeno di arco. Se è così è una seccatura!!!
Ciao!!!!!
Francesco

Accidenti, questa mi é nuova. A dire il vero non so nemmeno di cosa si tratta :) Sono per caso le scintille che fanno i carboncini tra il carboncino stesso ed il corpo dello statore allo sfregamento? Se si lo facevano quelli vecchi, quelli nuovi no, non lo fanno più.

Bayard 20 novembre 16 13:42

1 Allegato/i
E' qualcosa che io ho notato nelle però macchine in corrente continua. Se le macchine in corrente alternata hanno il collettore potrebbe accadere. Sì, tutto parte dalle scintille che fanno i carboncini tra il carboncino stesso ed il corpo dello statore allo sfregamento. Per ragioni non sempre comprensibili (polvere, umidità, presensa di olio) questo scintillio degenera in una corona d'arco, un cerchio che copre tutto il collettore. Il motore riscalda, soprattutto in corrisondenza dei carboncini, il consumo s'innalza, la macchina rallenta. Se qualcosa riesce a spegnere l'arco la macchina riprende a funzionare. Appena si riaccende l'arco, ricominciano i problemi.
E' solo una teoria. A me è accaduto un cinque volte, e ogni volta era una disperazione: non sapevo che fare, accelerare la rotazione per aumentare la ventilazione, ma non serviva. Alla fine fermavo la macchina e soffiavo dell'aria sul collettore, sperando di non scassarlo. Ma non sempre funzionava. Alla fine il fenomeno cessava, ma non per merito mio. In una macchina ha continuato: si è bruciato il motore. Qui metto un disegno su quello che vedevo sul collettore.
Ciao!!!!
Francesco

LeLe83 20 novembre 16 15:23

Bene, anzi male!

Spero proprio che non sia quello, ma controllerò.

Però statore nuovo, carboncini nuovi e coperchietto motore dove si alloggiano i carboncini anch'esso nuovo.

Vedrò cosa emerge, e comunque attenderò la nuova scheda questa volta digitale per far circolare il locomotore su linea digitale. Se il problema si risolve allora é la sua scheda elettronica, se non si risolve mi girano :)


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 17:15.

Basato su: vBulletin versione 3.8.11
Copyright ©2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica. Copyright 1998/2019 - K-Bits P.I. 09395831002