Discussione: Fiocco Radiale
Visualizza messaggio singolo
Vecchio 27 dicembre 07, 12:41   #5 (permalink)  Top
claudio v
Moderatore
 
L'avatar di claudio v
 
Data registr.: 18-05-2006
Residenza: Torino
Messaggi: 4.598
Per completare: mio "maestro" Carletto Civardi (che l'ha fatto sul ten rater almeno 25 anni fa sia sul fiocco sia sulla randa) è arrivato forse ancora prima...

Per garantire gli allineamenti, prima si assembla l'asse con i cuscinetti e su questo si monta e la scassa incollando tra loro le boccole dei cuscinetti e il tubo di collegamento.

Per montare il tutto sulla barca, dato che la scassa resta "fissa" allo scafo occorre prestre la massima attenzione agli angoli longitudinali e trasversali, altrimenti il fiocco cambia forma aprendosi d aun alato o dal'altro.
Di solito per l'incollaggio in opera monto l'albero e uso un simulacro dell'asse con i cuscinetti montati: un tubo di carbonio lungo quanto basta da farlo arrivare contro l'albero nel punto "voluto" di intersezione

Il sistema di Valicki utilizza invece un cuscinetto reggispinta montato su una slitta basculante e il boma ha poi la sua vite di registro che fa la funzione di vang.
La posizione e l'inclinazione della slitta sono registrabili in "opera", e il punto di mura del fiocco è coincidente alll'asse: quindi il fiocco non si ingrassa quando il boma si apre.

Cosa sarà meglio?... boh non l'ho mai capito, ma appunto il sistema con cuscinetto reggispinta e focco sull'asse di rotazione è più difficile da far funzionare bene sotto forti carichi e quindi ho scelto l'altro... più semplice
claudio v non è collegato   Rispondi citando