Discussione: regolamento?!?
Visualizza messaggio singolo
Vecchio 10 luglio 07, 19:10   #5 (permalink)  Top
Sergio_Pers
User
 
Data registr.: 24-02-2007
Residenza: Bergamo
Messaggi: 3.292
Citazione:
Originalmente inviato da merengue
Salve,

ho provato a leggere un pò più approfonditamente il regolamento della formula f3k, dopo una veloce sbirciata di qualche mese fa.. beh, avevo paura di non riuscire ad arrivare alla fine! E' una cosa assurda!! Ci sono un'infinità di tipi di prove, ma perchè così tante??
Sopratutto due domande mi sorgono spontanee, che forse mi sono sfuggite dal regolamento:
1) In una gara suppongo che vengano svolti solo determinati (spero pochi) task...giusto? In base a cosa? E quando viene deciso? E quanto tempo prima della gara?
2) supponendo di volersi allenare per una gara, uno dovrebbe provare a "simulare" TUTTI i task, preoccupandosi del fatto che potrebbero esserci tutti o parte, oppure semplicemente ci si allena a lanciare in alto, stare sù e atterrare più precisamente possibile? Nel senso che in gara ci si "adatterà" al task specifico, forti della "sola" esperienza nelle singole fasi di lancio, planata, ecc?

Ma poi perchè per l'F3K è stata decisa una così numerosa frammentazione delle prove, quando ad es l'F3B pur essendo multi task, ha un regolamento molto più semplice ed essenziale?
Ciao.
Il primo impatto puo' essere sconcertante ( come ti e' capitato ), ma se ci pensi un attimo scopri che non e' stupido.

Come ti ha gia' detto Claudio, il regolamento che hai letto e' quello vecchio ( 18 prove, molte di loro sono simili e ripetitive ) nato negli anni '90 ai tempi del lancio a giavellotto ed e' gia' una semplificazione del regolamento americano ( circa una cinquantina di prove ).
In realta', in gara, se ne sono usate sempre solo 7/8.
Il nuovo regolamento ne prevede solo 8 e salvo una ( Prova H ) un po' "opinabile", il resto ha una sua validita'.

Penso tu abbia gia' letto
http://www.baronerosso.it/forum/showthread.php?t=50078
e avrai capito che una delle componenti principali e' la tattica di gara, sbagli quella e puoi avere il miglior modello ed ottimi pollici, ma ti servira' a poco.

Questa forma di multitask, inoltre, permette di avere poco personale organizzativo a terra ( l' F3B richiede uno sforzo organizzativo non indifferente) e non e' cosa trascurabile.

Per rispondere alle tue domande:
Le prove della singola gara vengono stabilite dall'organizzatore e comunicate per tempo.
Per allenarsi, salvo alcune dove e' richiesto di stara in aria il piu' possibile, per le altre e' meglio fare qualche allenamento specifico ( il rilancio al volo, ad esempio ) oppure essere capace di capire " a priori" quanto tempo puoi stare in aria ( Poker ).
Di base...impara a lanciare alto o dentro la termica, impara a prendere le termiche basse ed a tenerle ( cosa tutt'altro che facile )


Dovresti venire a "vivere" una gara per vedere che non e' cosi' complicata e, anzi, e' molto stimolante.

Se hai altre domande....

Sergio
Sergio_Pers non è collegato   Rispondi citando