Visualizza messaggio singolo
Vecchio 01 novembre 23, 08:31   #10 (permalink)  Top
mattafla
User
 
L'avatar di mattafla
 
Data registr.: 19-07-2016
Messaggi: 229
Giocavik, questo topic della lastra concava è nato perché avevo costruito un nuovo tuttalino (come descritto) e ho visto che poteva volare, ma non mi spiegavo bene perché poteva essere stabile.
Il mio disegno della lastra rappresenta la sezione del tuttalino sulla corda alla radice alare, ma senza aver disegnato la clip di contrappeso, che deve venir applicata all'estrema sinistra nel disegno, clip di plastica piatta, di opportuno peso per planare centrati.
La stabilizzazione longitudinale risulta dall'insieme delle portanze della fascia centrale dell'ala (portanza davanti) e delle 2 fasce esterne delle semiali (portanza dietro), più ovviamente il peso della clip, con baricentro credo fra le due portanze.
Le semiali esterne pure non compaiono espressamente nel disegno in sezione, però sono in parte sul preseguo del disegno verso l'estrema destra del piano inferiore della lastra concava ed hanno la medesima incidenza del piano inferiore in volo, essendo la sezione delle semiali al loro attacco coincidente con la sezione del piano inferiore della lastra concava.
Per intenderci vedere in Internet grossomodo la pianta di un BWB, esempio Boeing X 48, oppure Jet Zero e Airbus Maveric.
La fascia centrale della mia ala corrisponde circa alla fusoliera dei citati BWB, la fusoliera dei quali credo che sia portante di suo, senza qui approfondire.

Clabe, non volevo realizzare un canardino, ma un tuttalino che volasse quasi come un BWB, o perlomeno lontanamente simile.
La questione è molto relativa, come scritto da Giocavik.
Il mio nuovo tuttalino non è certo un BWB reale, però plana senza svergolamenti di estremità e con profili non autostabili, certo con efficienza bassa, circa 5, invero anche con stabilità bassa, qualità sia pure scarsamente sperimentate da me.
Un BWB reale credo abbia una ben altra efficienza, profili adeguati etc. etc.
mattafla non è collegato   Rispondi citando