Visualizza messaggio singolo
Vecchio 25 giugno 23, 20:51   #5 (permalink)  Top
greg89
User
 
L'avatar di greg89
 
Data registr.: 06-10-2007
Residenza: Asti
Messaggi: 7.994
la soluzione che proponi è molto poco pratica e sicura, alcune aziende come kontronik laproponeva su esc da elicotteri anni fa, ma è stata presto abbandonata per via dell'ormai alta affidabilità raggiunta dai riduttori/stabilizzatori di tensione.+
Rimanfono quindi 2 soluzioni accettabili, che sono poi quelle usate da tutti, anche su modelli che costano come appartamenti.

1- se si necessita di 6v, si usa una centralina con doppia alimentazione che provvede ad abbassare il voltaggio di una lipo 2s a 5.5 o 6v, monitornado la tensione delle due batterie: occhio al regolatore di tensione integrato nella centralina, può essere lineare (e quindi essere meno potente, scaldare di più ma fornire una corrente più "pura") oppure switching (scaldano meno, erogano più corrente a parità di dimensioni ma sarà sempre una fonte di energia più "sporca", anche se ormai siano molto affidabili e accettati dalle elttroniche moderne )

2- tutta l'elettronica a 7,4 (o 8,4, è la stessa cosa) e quindi usi le batterie 2s lipo in diretta. Così facendo si toglie di mezzo un dispositivo possibilmente fallibile (regolatore di tensione) ma accetti la diversità di prestazioni dei servi (che è impercettibile se non si è in competizione) data dal variare del voltaggio della batteria durante la scarica e sotto sforzo. Esistono centraline che gestiscono 2 batterie pur non riducendo il voltaggio delle stesse ma solo monitornado una eventuale interruzione/scaricamento.
__________________
se ti metti a discutere con un idiota, non andare avanti.. ti porta al suo livello e ti batte con l'esperienza..
greg89 non è collegato   Rispondi citando