Visualizza messaggio singolo
Vecchio 22 dicembre 20, 12:02   #22 (permalink)  Top
Ehstìkatzi
Gran Decapo
 
L'avatar di Ehstìkatzi
 
Data registr.: 18-03-2007
Messaggi: 14.551
Citazione:
Originalmente inviato da Personal Jesus Visualizza messaggio
Tanta carne al fuoco...

Intanto permettetemi di scrivere in modo ilare e scherzoso "Eeeehhhh fiiii che do baliii..."
(Sempre detto io che l'Emilia finisce sulla sponda destra dell'Enza...)

Do solo una prima anteprima, più che altro una specie di elegia.

Secondo me montare un profilo convesso invertito all'estremità è una gran cazzata.
Ti sei fatto traviare da Lippisch. So che lui lo usava e presumo anche che sapesse quello che stesse facendo ma, detto ciò, a naso mi vien da dire che lo facesse a puri fini di stabilità: sicuramente non a fini d'efficienza, manovrabilità e chi più ne ha più ne metta.

Io ho provato 5 minuti a mettermi lì con alcuni fogli di calcolo preliminari e mi viene fuori che dovresti dare una forma ed una funzione alla svergolamento geometrico e dei profili ancor più bislacca di una classica forma a campana.
Preliminarmente ti dico che, è sì vero che il profilo in estremità sia praticamente calettato a zero ma lo è solo e soltanto quello: già se sti sposti qualche centrimetro verso il centro dell'ala dovresti comunque continuare ad avere un profilo con "forte" svergolamento" negativo.

Comunque mi riservo di simulare la cosa, anche se con molta poca convinzione, su XFLR prima di dare una risposta definitiva.

Il "casino" sarà invertire le coordinate del profilo per avere le polari con il profilo "rovescio".

Se proprio ti vuoi "inlippischire" a sto punto taglia un Clark Y al 14% dritto alla radice e un Clark Y al 14% inverito all'estremità. Senza nessun svergolamento in mezzo.

Quello che ci viene ci viene.
Però poi non lamentarti se vola male, ammesso che voli, se hai problemi a centrarlo, a manovrarlo, ecc.

Ultimi capitolo ventola: da profano mi viene da dire che devi semiannegarla nell'ala alla radice, con l'asse di spinta che passa esattamente per il baricentro.
La anneghi in modo che abbia un poco d'inclinazione per spuntare tangente al dorso del profilo con la presa d'aria tutta fuori e con lo scarico che invece va a finire dove va a fine: probabilmente devi fare un "buco" in mezzo all'ala per far passare il condotto della ventola con lo scarico che magari spunta mezzo fuori, o tutto fuori, di sotto.
Così forse non induci nessun momento picchiante.
L'acqua magari non ti entra da sopra ma tender magari a risalire dallo scarico.

Sul calettamento degli scarponi mi dispiace dire che...ti arrangi.
Non ho la ben che più pallida idea di come piazzarli: mai fatto idro in vita mia.
Con Profili 2 è possibile ottenere il file .dat di qualsiasi profilo che si voglia rovesciare. Per tutto il resto non capiso perchè si parli ancora di distribuzione a campana quando sono presenti due belle derive, interne o di estremità poco cambia. Efficienza ? ,va sempre bene, ma stiamo parlando di un modello a motore e non di un aliante. I profili rovesciati nonchè il Clark Y al centro, su cui insistete molto mi pare una scelta clamorosamente sbagliata, un profilo con un elevato momento richiede, necessariamente un notevole svergolamento, per cui quello che si guadagna in portanza al centro viene perso lungo l'apertura. Conviene partire con un profilo a basso Cm negativo, questo a parer mio ovviamente e suscettibile di verifiche con programmi SERI.
Auguri ragazzi.
Ehstìkatzi non è collegato   Rispondi citando