Visualizza messaggio singolo
Vecchio 05 febbraio 07, 10:27   #2 (permalink)  Top
redaniel
UserPlus
 
L'avatar di redaniel
 
Data registr.: 20-02-2004
Residenza: Genova
Messaggi: 1.592
Invia un messaggio via MSN a redaniel
Citazione:
Originalmente inviato da nicthepic
torniamo a bomba.
studiamo queta nuova associazione?
mi pare buona l'idea di Tullio di una associazione "virtuale".
bisogna svilupparla.
comincerei comunque dal studiare lo statuto degli altri , per arrivare ad uno "nostro".
Prima di appassionarmi (o decidermi a buttarmi in questo hobby), ero un fan di elaborazioni di auto. Avendo una Punto, ero iscritto fra i primi soci del Punto Racing Club, associazione nata inizialmente via telematica, tramite un forum di discussione. La mia esperienza e' stata (e lo sarebbe ancora se avessi avuto un po' di soldini per tenermi la mia amata Tina) ottima!!!! Devo dire che, nonostante l'età media fra i 20 ed i 35 anni dei partecipanti, e la natura un po' casinara della categoria, si sono fatte cose egregie. Per esempio il piu' grande raduno di Punto in Europa sul lago di Garda, con partecipanti anche dall'Olanda, Inghilterra, Finlandia ecc ecc., e circa 200 auto piu' o meno elaborate.

Tutta questa pappardella per farvi capire che la cosa puo' funzionare!!!

Vi descrivo a grandi linee la struttura amministrativa di tale associazione (che col tempo e' stata ufficializzata nel registro delle associazioni no profit) :
  • Un Presidente serio e autorevole (l'ideatore del forum e dell'intera associazione attualmente) liberamente eletto da tutti i soci fondatori ogni anno
  • Un responsabile per i contatti con rivenditori e ditte (in quel caso di tuning ed elaborazioni) per ottenere sconti e vantaggi presso officine convenzionate e come sponsor delle varie iniziative
  • Un contabile per raccogliere le quote d'iscrizione (che si aggirava sui 10 euri) ed eventuali sponsorizzazioni
  • Uno staff per la sicurezza e la logistica durante i raduni ufficiali (anche bloccando l'accesso o allontanando chi non garantiva la sicurezza dei visitatori, dei partecipanti ecc ecc)
  • Un rapprentante per ogni singola regione, con il compito di organizzare alcune iniziative d'incontro fra i vari soci della sua regione (come mini raduni settimanali, gite in strade tortuose) e segnalare aziende interessanti al responsabile delle PR esterne.
  • Un responsabile per i rappresentanti, con il compito di coadiuvarli nelle loro attività e aiutarli nello scambio fra le altre regioni.
  • Un responsabile per le PR verso i soci
Tutte queste cariche sono di durata un anno e eleggibili dai soci fondatori.
Anche qua, ovviamente, le riunioni non erano molto comode, visto che la maggior parte dello staff ha come residenza Milano. Allora si e' pensato di creare dei comitati per il Centro ed il Sud itali, in modo da organizzare delle attività anche in tali parti del paese, e rendere cosi' piu' partecipi alla vita dell'associazione tutti gli iscritti.

Qui per visionarne lo statuto:

http://www.puntoracingclub.it/statuto.htm

Vorrei porre un certo accento su quanto si puo' estrapolare dallo statuto:

Il pagamento della quota annua conferisce ai soci il diritto di partecipazione a tutte le iniziative e gli eventi organizzati dall’Associazione; abilita all’utilizzo dei servizi riservati ai soci sul portale Internet; garantisce il diritto al voto assembleare.

Lungi da me da obbligarvi a fare tutto uguale, ma mi e' sembrato un buono spunto per cominciare a ragionare....

Ciaps, Red
__________________
Daniele , ti invita su ASD VOLO A VELA NOVI
http://www.reddaniel.com
BARONEROSSO MUSGER TEAM

redaniel non è collegato   Rispondi citando