Visualizza messaggio singolo
Vecchio 17 giugno 10, 17:08   #1847 (permalink)  Top
arnaldo
User
 
L'avatar di arnaldo
 
Data registr.: 05-10-2008
Residenza: Modena-Lecce
Messaggi: 2.209
Citazione:
Originalmente inviato da liftbag Visualizza messaggio
Non è una questione di laschi secondo me, ma di progetto.

Supponi una situazione di hovering stabile e che il bilancere sulla pale, quello che mixa il comportamento della flybar con i comandi del piatto ciclico, non possa ruotare.
Se dai un comando che inclina il piatto questo si trasmetterebbe in egual misura a pale e Flybar.
In realtà il bilancere è libero di muoversi, ma al momento 0 del comando, a causa dell'inerzia giroscopica, il piano di rotazione della flybar resta invariato.
Quindi, con l'attenuazione dovuta al braccio di leva del bilancere, al momento 0 le pale subiscono un'immediata variazione ciclica.
Ovviamente, a causa del movimento dei bilanceri, la flybar è forzata a cambiare il piano di rotazione fino alla posizione finale di equilibrio che avverrà con un ritardo che dipende unicamente dall'inerzia giroscopica della flybar.
Quando la flybar torna in equilibrio, contrasta in parte l'escursione ciclica che le pale avevano inizialmente, diminuendone l'efficacia.

La molla, non eliminerà mai questo comportamento, a meno di indurirla tanto da trasformare la testa in un ventilatore.
Però, poiché introduce attrito ai movimenti della flybar, il cambiamento del piano di rotazione avviene più lentamente, regalando un po' di persistenza ai comandi, così come avviene nei CP.

Sei d'accordo?

ebbene si lift....difatti stavo cercando di studiare qualche metodo alternativo...che non causi uno stress ai servi( che se noti a molla troppo dura vanno in sforzo con un ronzio) che permetta di avere una flybar più sensibile e dura nei movimenti...

intanto ho provato a irrigidirla cosi...ora non tocca più canopy e coda...almeno fin ora!
Icone allegate
nine eagle solo pro I-2-snc00349.jpg  
arnaldo non è collegato   Rispondi citando