Torna indietro   BaroneRosso.it - Forum Modellismo > Categoria Aeromodellismo > Aeromodellismo Principianti

Rispondi
 
Strumenti discussione Visualizzazione
Vecchio 07 aprile 16, 10:15   #1 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di gekomike
 
Data registr.: 29-09-2014
Residenza: Milano
Messaggi: 655
Costruiamo il......boh?

[Nota di servizio: non sapevo bene se iniziare questo thread qui o nella sez Costruzione. Son partito da qui perchè vista la mia scarsissima esperienza mi sembrava più adatto. Spostate pure se lo ritenete opportuno.]

Su istigazione del Gran Degatto ho deciso di affrontare un'altra costruzione provando a sostituire il Depron con il balsa. E siccome sono un testone, invece di iniziare da un kit ho voluto farmi anche il progetto.
Che poi progetto è un parolone, son partito con quattro conti ed un modello abbozzato al pc, e dal momento che per lavoro passo sul PC un numero esagerato di ore ho concluso la "fase progettuale" non appena ho avuto le idee un minimo più precise sull'obiettivo e son passato a manovrare balsa, carbonio, colla e taglierino (al momento ho quasi completato la struttura delle ali).

In breve: vorrei fare un aliante intorno ai 3 m con motorizzazione elettrica con un carico alare basso, sotto i 30 gr/dm^2, che vada bene per svolazzare sostanzialmente in pianura. Non mi aspetto chissà quali prestazioni, più che altro vorrei prendere un po' di confidenza con il legno e provare qualche tecnica nuova. Per pure ragioni estetiche (e perchè attererò nell'erba) ho scelto una configurazione ad ala di gabbiano e v-tail, sotto ci sono 2 immagini di come lo immagino (più o meno, su forma e dimensioni della fusoliera ancora non ho deciso del tutto).



Partiamo dalle ali. Pianta a doppio trapezio con freccia nulla (come detto prima, ad ali di gabbiano):



Gli angoli di diedro rispetto all'orizzontale sono di 10° per la prima sezione e di 3° per la seconda.

Qualche dato sul dimensionamento:





e una foto pessima della pianta (la riga appoggiata come riferimento è lunga 1m):




Come profilo avrei scelto il SD 7037, che mi sembra di capire sia piuttosto utilizzato ed abbia buone caratteristiche da termicatore. Ho provato a fare qualche conto sulla velocità minima di sostentamento (sono un po' pi**e mentali, me ne rendo conto :-) ) : se non ho letto male il Cl max è intorno a 0,94 con un'incidenza di 5,5°, il che significa, ipotizzando 1700 grammi di peso, una Vmin di 6,8 m/s (24,5 km/h). Sarà vero? Boh, a me interessa che non sia troppo veloce....così direi che ci siamo! Avrei potuto magari fare un lavoro più fino adottando per le estremità un profilo ancora più adatto a Re bassi (la corda è circa la metà rispetto alla radice) ma non volevo complicarmi la vita... e poi la precisione costruttiva sarà sicuramente scarsa, quindi chissà quale profilo uscirà alla fine....


Ho fatto un po' di conti anche sui piani di coda, decidendo prima le dimensioni di deriva e stabilizzatore e poi 'convertendolo' in V-tail. Allego anche qui qualche numero per gli appassionati dei decimali:



Ovviamente qualunque commento è benvenuto!

Come detto ho iniziato dalle ali, sfruttando profili2 per il disegno delle centine, tagliate poi a mano (con taglierino affilato, niente seghetto): devo fare i conti con una serie di vincoli 'familiari' per cui non posso mantenere stabilmente un laboratorio e nemmeno produrre troppa polvere o segatura...



Le centine sono in balsa da 2,5 mm di spessore, l'ala ha un longherone costituito da due listelli di carbonio 12 x 2 mm (sono quelli che si vedono in foto) uniti da rettangoli antischiacciamento tra le centine, sempre in balsa. La copertura della parte anteriore sarà con foglio di balsa da 1,5 mm che chiuderà il D-Box, la parte posteriore (da circa il 30% della corda) vorrei farla con il termorestringente tipo oracover.

Per ora mi fermo qui....ma non ho finito !
gekomike non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 07 aprile 16, 11:36   #2 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di StarT-rex
 
Data registr.: 23-08-2006
Residenza: Teramo
Messaggi: 1.205
Cavoli, sembra proprio quello che avevo in mente per dopo! (avrei preferito senza motore, ma va bene lo stesso )
Cerca di essere prodigo di dettagli, ti seguo con MOOOLTO interesse!
Buon lavoro!
__________________
Gran deNegato
SONO UN UOMO CHE SI E' FATTO DA SOLO ..... sule ch' aggia liggiut malamend le istruzioni (Nunn'é o ver... le istruzioni nun ce stavn proprij)
StarT-rex non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 07 aprile 16, 12:48   #3 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di gekomike
 
Data registr.: 29-09-2014
Residenza: Milano
Messaggi: 655
Citazione:
Originalmente inviato da StarT-rex Visualizza messaggio
Cavoli, sembra proprio quello che avevo in mente per dopo! (avrei preferito senza motore, ma va bene lo stesso )
Cerca di essere prodigo di dettagli, ti seguo con MOOOLTO interesse!
Buon lavoro!
Mah, forse ti conviene seguire qualcuno con più esperienza!
gekomike non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 07 aprile 16, 15:20   #4 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di gekomike
 
Data registr.: 29-09-2014
Residenza: Milano
Messaggi: 655
Qualche pezzo

Aggiungo un altro pezzettino, fin dove sono arrivato.

Ho pensato di realizzare le ali una sezione alla volta in piano e solo dopo di unirle con gli angoli corretti. Anche alettoni e flap saranno aggiunti in seguito, avevo pensato di farli insieme all'ala e poi di tagliarli, ma la parte terminale delle centine lasciava un po' a desiderare come qualità di realizzazione, quindi ho peferito eliminare le 'code' e pensare alle superfici moili, che occuperanno quasi tutto il BU, più tardi.

Per facilità di trasporto il tutto sarà divisibile in tre parti, una centrale e due di estremità, che si innesteranno con due baionette:



Ho preferito evitare di separare i pezzi in corrispondenza del diedro 'esterno' perchè non sarei stato in grado di creare un sistema di giunzione sufficientemente rigido e privo di gioco con un angolo di 7 gradi tra le parti.

Un paio foto della realizzazione delle prime sezioni:



La struttura di una delle due parti centrali assemblata:



Le due centine esterne (mancanti) sono in realtà divise in due parti: in mezzo, tra i due longheroni di carbonio, si inserisce il supporto per la giunzione dei due pezzi. L'ho fatto con 2 sagome in compensato pioppo da 5mm sovrapposte ma con fibre opposte. Lo so, non si è capito, ma forse con una figura mi spiego meglio:



Le due sezioni centrali assemblate temporaneamente con il nastro adesivo :-)....ero troppo ansioso di vedere che forma aveva!



Ho poi messo mano alla prima delle due sezioni esterne.
Queste in realtà sono divise in due: una prima parte sarà incollata 'angolata' alla parte centrale con lo stesso metodo della sagoma di compensato per creare il diedro previsto, una seconda sarà quella invece smontabile. I due pezzi saranno uniti da una baionetta in acciao armonico di 8 x 1 mm x circa 34 cm di lunghezza, fodero di ottone, spero che sia sufficiente. Ci saranno (no le ho ancora aggiunte) due spine di centraggio vicine al BE ed al BU.

Di seguito qualche immagine della la parte smontabile, è visibile il fodero della baionetta tra i due longheroni:



L'ultima cosa che ho fatto (per ora) è unire temporaneamente tutti i pezzi per vedere che aspetto ha:



Ecco, siamo qui. Nelle prossime puntate la continuazione (se ci sarà)!
Critiche, consigli bene accetti. Perculamenti pure, vah.
gekomike non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 07 aprile 16, 15:57   #5 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di fradellaq
 
Data registr.: 31-05-2009
Residenza: Benevento
Messaggi: 3.193
Complimenti, per essere un sedicente principiante te la cavi bene. Non mi permetto appunti tecnici non essendone all'altezza, ma esteticamente, secondo me, con quelle splendide ali vedrei una fusoliera diversa e coda a croce. Quella fuso ricorda molto il vetusto vega dell'Aereomodelli. Divertiti a disegnare qualche altra cosa. Questo è solo un parere personale che conta come il 2 di picche. Se a te piace è sicuramente ok.
__________________
L'unica cosa nera di un uomo della mia età è la coscienza
Sto tentando di fare a scoppio anche il mio rasoio elettrico
Se vuoi volare veramente vola in pendio
fradellaq non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 07 aprile 16, 16:12   #6 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di StarT-rex
 
Data registr.: 23-08-2006
Residenza: Teramo
Messaggi: 1.205
Citazione:
Originalmente inviato da gekomike Visualizza messaggio
Mah, forse ti conviene seguire qualcuno con più esperienza!

Se tu sei l'inesperto, io cosa sono????

Complimenti, gran bel lavoro e bellissimo progetto
__________________
Gran deNegato
SONO UN UOMO CHE SI E' FATTO DA SOLO ..... sule ch' aggia liggiut malamend le istruzioni (Nunn'é o ver... le istruzioni nun ce stavn proprij)

Ultima modifica di StarT-rex : 07 aprile 16 alle ore 16:16
StarT-rex non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 07 aprile 16, 16:19   #7 (permalink)  Top
Gran Decapo
 
L'avatar di Ehstìkatzi
 
Data registr.: 18-03-2007
Messaggi: 11.384
Gran bell'approccio e , di conseguenza, bel modello.
A quanto pare ne nascono ancora con dentro qualcosa nella testa.
Ehstìkatzi non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 07 aprile 16, 16:37   #8 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di pave 52
 
Data registr.: 07-09-2010
Residenza: Rovereto (Trento)
Messaggi: 539
Sinceri complimenti pure da parte mia!
Ottime sia le dimensioni che il profilo che l'architettura complessiva, se curi dosaggio di colle e materiali secondo me puoi puntare realisticamente a stare intorno ai 1600 gr, forse anche meno, riducendo ulteriormente il carico alare.
Ti suggerirei pure di procurarti un bel trave di coda in tubo di carbonio aiuterà a contenere i pesi senza penalizzare la robustezza.
Hai già qualche idea riguardo alla motorizzazione?
__________________
pave 52
pave 52 non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 07 aprile 16, 17:12   #9 (permalink)  Top
Adv Moderator
 
L'avatar di cecco
 
Data registr.: 11-04-2006
Residenza: Roma
Messaggi: 7.368
Con cosa pensi d'incollare balsa e carbonio?
Sai di dover "ripulire" bene il carbonio da ogni traccia di distaccante ddato in fabbricazione?

Avanti così che vogliamo vedere come va!!!
__________________
.


Non si è mai troppo vecchi per imparare, non si è mai troppo giovani per insegnare.....
cecco non è collegato   Rispondi citando
Vecchio 07 aprile 16, 17:38   #10 (permalink)  Top
User
 
L'avatar di gekomike
 
Data registr.: 29-09-2014
Residenza: Milano
Messaggi: 655
Citazione:
Originalmente inviato da fradellaq Visualizza messaggio
Complimenti, per essere un sedicente principiante te la cavi bene. Non mi permetto appunti tecnici non essendone all'altezza, ma esteticamente, secondo me, con quelle splendide ali vedrei una fusoliera diversa e coda a croce.
Grazie, in effetti la fuso non è proprio definita...sto sperimentando!

Citazione:
Originalmente inviato da StarT-rex Visualizza messaggio

Complimenti, gran bel lavoro e bellissimo progetto
grazie!

Citazione:
Originalmente inviato da Ehstìkatzi Visualizza messaggio
Gran bell'approccio e , di conseguenza, bel modello.
A quanto pare ne nascono ancora con dentro qualcosa nella testa.
Grazie Grande Capo, detto da te è un onore!

Citazione:
Originalmente inviato da pave 52 Visualizza messaggio
Sinceri complimenti pure da parte mia!
Ottime sia le dimensioni che il profilo che l'architettura complessiva, se curi dosaggio di colle e materiali secondo me puoi puntare realisticamente a stare intorno ai 1600 gr, forse anche meno, riducendo ulteriormente il carico alare.
Ti suggerirei pure di procurarti un bel trave di coda in tubo di carbonio aiuterà a contenere i pesi senza penalizzare la robustezza.
Hai già qualche idea riguardo alla motorizzazione?
Il trave di coda in carbonio era già in lista, ho solo qualche dubbio sulla sezione su cui rifletterò a tempo debito, ora son concentrato sulle ali ed ho poco tempo per pensare al resto....son riuscito a postare sul Barone un po' di info grazie a qualche 'buco' lavorativo...
Per il motore idem, ipotizzando 1700/1800 grammi di peso in ODV mi orienterei su qualcosa intorno ai 400 W...ho detto una castroneria?

Citazione:
Originalmente inviato da cecco Visualizza messaggio
Con cosa pensi d'incollare balsa e carbonio?
Sai di dover "ripulire" bene il carbonio da ogni traccia di distaccante ddato in fabbricazione?
Cecco, al momento ho usato colla epossidica 15 min per incollaggi legno/carbonio ed alifatica per quelli legno/legno. Se ho cannato ormai è fatta !
Francamente ignoravo la possibilità del residui di distaccante, ma ho comunque carteggiato i listelli per aumentarne un po' la rugosità superficiale e favorire l'incollaggio, quindi dovrebbe essere andata bene...o no?
gekomike non è collegato   Rispondi citando
Rispondi

Bookmarks



Strumenti discussione
Visualizzazione

Regole di scrittura
Non puoi creare nuove discussioni
Non puoi rispondere alle discussioni
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks è Disattivato
Pingbacks è Disattivato
Refbacks è Disattivato


Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Commenti Ultimo Commento
ALINGHI 5 costruiamo?? allievo Navimodellismo a Vela 167 16 aprile 12 07:19
Costruiamo la firula sbronzolo Aeromodellismo Progettazione e Costruzione 36 08 gennaio 09 06:09
COSTRUIAMO IL FORMOSA maverik81 Aeromodellismo Volo Elettrico 14 02 novembre 05 00:41



Tutti gli orari sono GMT +1. Adesso sono le 11:28.


Basato su: vBulletin versione 3.8.11
Copyright ©2000 - 2017, Jelsoft Enterprises Ltd.
E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica. Copyright 1998/2017 - K-Bits P.I. 09395831002