BaroneRosso.it - Forum Modellismo

BaroneRosso.it - Forum Modellismo (https://www.baronerosso.it/forum/)
-   Motoscafi con Motore Elettrico (https://www.baronerosso.it/forum/motoscafi-con-motore-elettrico/)
-   -   Upgrade motore brushless catamarano rc (https://www.baronerosso.it/forum/motoscafi-con-motore-elettrico/381326-upgrade-motore-brushless-catamarano-rc.html)

Hyper8815 01 settembre 19 00:27

Upgrade motore brushless catamarano rc
 
Salve, sono da poco approdato nel modellismo navale dinamico. Per iniziare ho acquistato a circa 100 euro un Volantex atomic 792-4 in versione PNP (ho gia radio e ricevente). Il modello in questione monta un motore brushless 3540 1800Kv e un ESC 40 Ampere che supporta batterie fino a 4s. Mi sono informato e ho visto che in questa configurazione lo scafo raggiunge 60 KM/h. Ho da parte un motore 3660 (quindi più grande) 3800Kv e un ESC 120 Ampere che supporta batterie 4s, il tutto già configurato per il raffreddamento a liquido. Volevo sapere se montando un motore del genere è possibile avere un incremento delle prestazioni anche in relazione al maggior consumo, in quanto ho letto che utilizzare motori con elevati Kv non è sempre sinonimo di un aumento prestazionale. Tuttavia, in questo caso anche le dimensioni sono notevolmente maggiori. E' consigliabile come upgrade:)?

giankyfunky 01 settembre 19 07:05

È sicuramente fattibile incrementare le prestazioni, ma occorrono alcune riflessioni:
1) ho qualche dubbio che la velocità di scatola di 60Kmh sia veritiera
2) non conosco il modello, scafo da 70 cm, ma dalle foto mi sembra abbia il supporto elica in plastica
3) spesso l'aumento di prestazioni mette in crisi la meccanica, perché é stata dimensionata per l'attuale configurazione
4) é corretto che non sempre aumentare i giri/volt é sinonimo di aumento di prestazioni
5) il motore da te indicato come dimensioni andrebbe forse anche bene, ma i giri sono troppi per andare a 4S, diventano 60.000 giri al minuto e sono troppi. Anche a 3S sono tanti, arrivi a 45.000 su una trasmissione che attualmente ne fa meno di 30.000.
6) se proprio vuoi provare, cerca un motore non necessariamente più veloce, che abbia semplicemente più coppia e più potenza, un 3660 da circa 1800/2200 giri/volt da usare a 4S che arrivi a circa 70/80A in grado di darti sui 1300W contro i 4/500 del tuo.
7) tieni conto che cosí aumenterai i pesi, modificherai l'assetto dello scafo e dovrai verificare che le attuali batterie reggano la corrente ed abbiano autonomia sufficiente
8) ovviamente, dopo qualunque modifica di motore, occorre trovare l'elica corretta facendo delle prove.....

Hyper8815 01 settembre 19 09:22

Essendo il motore più grande, tenendo i giri originali la coppia dovrebbe comunque aumentare giusto?. Non dispongo di batterie 3s ma di 2 pacchi golbat 2s 50c da collegare in serie che dovrebbero essere sufficiententi anche per una motorizzazione del genere. Per abbassare i giri posso agire direttamente sulla ricevente, dato che l' intero sistema di ricezione e trasmissione é stato fatto da me utilizzando 2 schede Arduino (l ho già provato su altri modelli fino a 600 metri di distanza e funziona perfettamente). Diminuendo la frequenza della corrente alternata al motore ma mantenendo i 5 volts sul pin dell'esc e dovrei riuscire a diminuire i giri senza perdere coppia alimentando tutto a 4s. Per la elica come dovrei comportarmi? Come vanno testate e dove posso trovare poi le eliche adatte?

giankyfunky 01 settembre 19 15:23

A mio avviso, pur avendo più coppia, non riuscirai ad ottenere dal motore la potenza necessaria: ridurre tramite regolatore é come farla andare a 2S. Con i giri ci sei perché li riduci a 30.000, ma andando a 7,4V avrai circa 600W ipotizzando gli 80A, quindi cambierà poco o nulla. Le eliche vanno aumentate di diametro in modo ragionato finché guadagnerai velocità senza superare gli assorbimenti massimi del motore/regolatore.

Hyper8815 01 settembre 19 16:00

Se ho capito bene, aumentando il diametro dell'elica aumentano anche i giri/minuto ma se si aumenta troppo il motore rischia di andare al massimo per tutto il tempo superando la soglia di assorbimento per cui é stato progettato, corretto?

dooling 01 settembre 19 16:10

Citazione:

Originalmente inviato da Hyper8815 (Messaggio 5160380)
Se ho capito bene, aumentando il diametro dell'elica aumentano anche i giri/minuto ma se si aumenta troppo il motore rischia di andare al massimo per tutto il tempo superando la soglia di assorbimento per cui é stato progettato, corretto?

Non direi, se aumenti il diametro dell'elica, aumenti il carico sul motore e relativo assorbimento con il rischio di surriscaldare il tutto.

Tieni presente anche il passo dell'elica che è quello che ti fornisce la velocità, mentre il diametro "spinge".

Solo un corretto equilibrio tra i vari parametri ti permetterà buone velocità e divertimento senza fulminare il tutto.

Quindi:

Giri motore, assorbimento, diametro/passo, peso scafo, lunghezza/larghezza al galleggiamento, immersione.

Non sono un "elettrico", preferisco lo scoppio ma, i parametri sono molto simili.

Visto che sei di Latina, non dovresti aver difficoltà a contattare il titolare (Marco) di questo sito.
Home a Roma.

:)

Hyper8815 01 settembre 19 16:14

Riguardo al motore, intendo ridurre non il voltaggio ma la frequenza della corrente alternata che arriva a ciascun avvolgimento. In questo modo, la magnetizzazione/smagnetizzazione di ciascun polo avviene meno frequentemente, quindi la rotazione viene limitata. Tuttavia il voltaggio massimo di alimentazione di ciascuna bobina rimane invariato, e quindi nel punto di massimo della sinusoide la forza é identica al massimo della sinusoide di una corrente più veloce (quella per i massimi rpm dovrebbe essere 1000 hz intendo abbassarla un po') e quindi la coppia é uguale. In pratica, la forza massima con cui lo statore attrae il rotore é sempre quella, ma riducendo la frequenza ogni fase avviene meno frequentemente e così mantieni voltaggio, amperaggio e coppia riducendo gli rpm, é fattibile?(so che é un po' incasinato ma non so come spiegarlo meglio:))

Hyper8815 01 settembre 19 16:17

Citazione:

Originalmente inviato da dooling (Messaggio 5160382)
Non direi, se aumenti il diametro dell'elica, aumenti il carico sul motore e relativo assorbimento con il rischio di surriscaldare il tutto.

Tieni presente anche il passo dell'elica che è quello che ti fornisce la velocità, mentre il diametro "spinge".

Solo un corretto equilibrio tra i vari parametri ti permetterà buone velocità e divertimento senza fulminare il tutto.

Quindi:

Giri motore, assorbimento, diametro/passo, peso scafo, lunghezza/larghezza al galleggiamento, immersione.

Non sono un "elettrico", preferisco lo scoppio ma, i parametri sono molto simili.

Visto che sei di Latina, non dovresti aver difficoltà a contattare il titolare (Marco) di questo sito.
Home a Roma.

:)

Capisco, quindi devo fare alcuni test e trovare l equilibrio giusto per lo scafo.

dooling 01 settembre 19 16:27

Citazione:

Originalmente inviato da Hyper8815 (Messaggio 5160383)
Riguardo al motore, intendo ridurre non il voltaggio ma la frequenza della corrente alternata che arriva a ciascun avvolgimento. In questo modo, la magnetizzazione/smagnetizzazione di ciascun polo avviene meno frequentemente, quindi la rotazione viene limitata. Tuttavia il voltaggio massimo di alimentazione di ciascuna bobina rimane invariato, e quindi nel punto di massimo della sinusoide la forza é identica al massimo della sinusoide di una corrente più veloce (quella per i massimi rpm dovrebbe essere 1000 hz intendo abbassarla un po') e quindi la coppia é uguale. In pratica, la forza massima con cui lo statore attrae il rotore é sempre quella, ma riducendo la frequenza ogni fase avviene meno frequentemente e così mantieni voltaggio, amperaggio e coppia riducendo gli rpm, é fattibile?(so che é un po' incasinato ma non so come spiegarlo meglio:))

Ne capisco poco o nulla, quindi mi collego ad un motore termico.

La potenza è data da coppia X giri, quindi se questo vale anche per un motore elettrico; ti ritrovi con una coppia invariata ma con un n° di giri inferiore,
quindi dovrai aumentare il diametro/passo dell'elica per ottenere le stesse prestazioni,
sempre ché la potenza erogata resti invariata trattandosi di un motore elettrico.

:)

Marco Iannarelli 01 settembre 19 16:41

Aggiungo a tutto quello che ti hanno già detto in maniera corretta ed esaustiva, che un 3800kv a 4S non è MAI consigliabile mandarlo, gli assorbimenti salgono troppo e gli arrosti non mancano... :-)

Trattandosi di un catamarano a 3S col 3800 potresti anche provare, se fosse stato un mono stavi al limite con un calcolo secco n° celle/kv.

Ho guardato lo scafo ed ho letto "Overall lenght" che dorevbbe significare che nella misura ci entra anche trasmissione / timone.
Se cosi' fosse lo scafo sarebbe intorno ai 60cm forse ed un motore 3665 lo trovo esagerato come taglia per le dimensioni della barca.


Tutti gli orari sono GMT +1. Adesso sono le 01:21.

Basato su: vBulletin versione 3.8.11
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica. Copyright 1998/2019 - K-Bits P.I. 09395831002