Visualizza messaggio singolo
Vecchio 08 settembre 23, 17:40   #123 (permalink)  Top
marcofa
User
 
Data registr.: 19-01-2023
Residenza: genova
Messaggi: 174
Rispondo ad ambedue.
Il mio scopo è determinare la minima velocità alla quale si verifica il decollo durante il traino per uno scafo di peso definito.
I flap fissi sono dotati di una regolazione dell'angolo di attacco alfa da 0° a 6°.
I flap mobili hanno una escursione di +- 20° massimo.
Il sistema di regolazione automatico lavora sui flap mobili.
I calcoli (teorici) dicono che con un angolo alfa=2° ed una deflessione dei flap mobili pari a 8°-10° si dovrebbe produrre un decollo alla velocità di 2,9 m/s per uno scafo del peso di 10Kg.
Se il profilo alare fosse fisso non si potrebbe poi aumentare la velocità pena il decollo fuori dall'acqua.
Ecco che intervengono i flap mobili che all'aumentare della velocità riducono la portanza e mantengono lo scafo alla quota voluta (regolazione automatica)
"Ma se lo traini si alza di sicuro anche se metti delle tavolette invece che delle "ali": vero, ma a quale velocità?
Il giochetto è determinare il profilo alare (alfa e flap mobili) con meno resistenza che produca un decollo ad una velocità accettabile ,realizzabile in seguito mediante velatura (target 5-6 Knot) e scafo adeguato.
Marco
marcofa non è collegato   Rispondi citando