Visualizza messaggio singolo
Vecchio 23 settembre 22, 15:27   #7 (permalink)  Top
Naraj
User
 
L'avatar di Naraj
 
Data registr.: 25-07-2004
Residenza: Trieste
Messaggi: 5.596
Citazione:
Originalmente inviato da giocavik Visualizza messaggio
'......................Di fatti, però, la domanda sarebbe se porta reale risparmio, perché effettivamente si riduce la potenza assorbita, ma non l'energia che richiede il sistema, (laddove, ad es. vi sia un termostato), per cui, si dovrebbe riflettere se aumentando il tempo per andare a regime, si consuma realmente di più o di meno.
Il dubbio, non mi sembra ben formulato.
Il termostato non controlla la potenza ma è solo a protezione per non superare una certa temperatura.

Nel caso del trapano, il diodo riduce al 50% la tensione media di alimentazione (i picchi di tensione dell'onda sinusoidale rimane a 220 V).
Con il sistema del diodo, la potenza iniziale disponibile è ridotta al 50%, ma c'è un particolare.
Nel caso del trapano, pur avendo ridotto la tensione e la potenza al 50%, se si mette sotto sforzo il trapano, la corrente sale notevolmente fino a superare la potenza iniziale.
Nel caso di una stufa (resistenza ohmica), la potenza con l'uso del diodo. rimane fissa al 50% riducendo anche il consumo totale.

Naraj.
Naraj non è collegato   Rispondi citando