Visualizza messaggio singolo
Vecchio 04 dicembre 20, 04:18   #3 (permalink)  Top
milan
User
 
L'avatar di milan
 
Data registr.: 11-01-2009
Residenza: bologna
Messaggi: 6.165
Citazione:
Originalmente inviato da polfo1 Visualizza messaggio
sera
volevo chiedere una curiosita
mi diletto a costriure modificare riparare motori brushless
e mi chiedo perche i motori che avvolgo rendono meno di quelli
in vendita???
comportamento molto dispettoso il fatto che scaldino intensamente e quando portati
al massimo ci sia un progressivo decadimento delle prestazioni
sopratutto con motori piuttosto esasperati
invece con motori tranquilli direi una resa accettabile
mah
Un buon motore deve avere il massimo riempimento possibile delle cave, quindi per usare sezioni grosse occorre farlo con cavi plurifilari stesi con cura e pressati spira dopo spira con attrezzi di legno e cunei di tutte le misure, per compattare le spire a far posto alle ultime.
Durante il lavoro i fili vanno mantenuti tesi senza esagerare con la trazione per non assotigliarli, e debbono essere posizionati sempre paralleli uno sopra l'altro senza accavallamenti che porterebbero a rigonfiamenti delle spire con allungamento del filo da usare.
Per gli aumenti di prestazioni bisogna scegliere i motori da elaborare, le espansioni polari non debbono essere troppo sottili perchè aumentando il flusso si potrebbero saturare e portare a surriscaldamenti, i lamierini debbono esere sottili (almeno 0,2 mm) e siccome costano tanto di piu' spesso sono piu' grossi.

I magneti non debbono essere appoggiati uno all'altro per non influenzarsi, sono di polarità opposta quindi un riempimento dell'80% è preferibile, se non si ha un gaussmetro per controllarne il flusso si va ad occhio e si scelgono quelli piu' cicciotti.

Infine la cassa negli outrunner deve avere uno spessore tale da schermare tutto il flusso dei magneti verso le espansioni polari, sara piu' coppia disponibile a parita di corrente.

Un motore dimensionato correttamente non attira sulla cassa nemmeno uno spillo, ma il ferro dolce costa...

Per ultimo, se avete lavorato correttamente probabilmente il motore avrà aumentato la potenza resa e anche se il rendimento sarà migliorato, numericamente saranno aumentate anche le perdite, esempio banale ; si ha un motore con rendimento massimo 80% a 100 Watt, le perdite da dissipare in calore saranno 20 Watt.
Lo stesso motore elaborato per erogare 200 Watt con lo stesso rendimento, dovrà dissipare 40 Watt che non sono piu' trascurabili.

Lo stesso a vuoto, il rendimento è zero e tutta l'energia (o quasi) va in calore, quindi normale che se un motore ha i fili degli avvolgimenti piu' grossi e corti faccia passare piu' corrente e scaldi anche a vuoto.

C'è ancora altro da rispettare, ma è tardi e buonanotte.


Umberto
__________________
SONO DEI POLLI !
----------------

Ultima modifica di milan : 04 dicembre 20 alle ore 04:21
milan non è collegato   Rispondi citando