Discussione: emergenza coronavirus
Visualizza messaggio singolo
Vecchio 07 maggio 20, 22:09   #9 (permalink)  Top
ranox
UserPlus
 
L'avatar di ranox
 
Data registr.: 07-05-2004
Residenza: Roma
Messaggi: 12.963
Immagini: 4
Citazione:
Originalmente inviato da Minestrone Visualizza messaggio
Beh allora avevo interpretato male.
Però Ranox qual'è la norma che, nello specifico, impone i modelli a terra? Io non l'ho trovata. Molto umilmente chiedo lumi perchè, in base a quel che ho letto nel tuo scritto e quel che la mia regione ha permesso di fare, mi sono fatto le mie considerazioni in merito. L'unica cosa che non mi è chiara è se enac abbia o meno emanato una regola specifica che metta a terra i modelli da me non trovata nel loro sito. Chiaramente la regione fornisce indicazioi sugli sport in generale e sugli impianti in generale, non menziona il modellismo, ci mancherebbe.

Enac lasciala perdere, fa un altro mestiere. i NOTAM non riguardano i modelli, se non in caso di chiusura totale spazio aereo.

ENAC regola l' utilizzo dello spazio aereo e questo è evidnte dai notam vigenti.
In quanto occupatori di spazio aereo ENAC ho messo mano ai modelli, ma solo per il motivo suddetto.


qui trovi le norme che regolano lo sport individuale in tempo di COVID
Ufficio per lo sport - Linee guida sulle modalità di svolgimento degli allenamenti per gli sport individuali


nel 2 allegato, a pagina 12 trovi scritto Aeromodellismo. quindi ci riguarda.


Nessuno tiene a terra i modelli, ne ENAC ne il Governo, tantomeno AECI.
il Governo (vedi che questo documento qui: http://www.sport.governo.it/media/21...ndividuali.pdf ha in cima la corona d' allora e la carta è intestata PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI, ossia l' organo più alto in grado dopo Presidente delal repubblica e presidenti dei due rami del parlamento, che però non hanno potere in materia) ha un suo Ufficio sport, con tanto di email e pec, ed ha dato delle disposizioni per svolgere gli sport invididuali stante l' epidemia.
Quindi il Governo non tiene a terra niente, ha solo detto chi può fare sport individuali, con quale regole, e quali precauzioni debbano essere messe in atto negli impianti sportivi.
Un campo di volo, anche se non dichiarato tale, è DI FATTO un impianto sportivo (sfido chiunque a dire che non lo è in caso di verifiche).


Stabilito chi si può allenare e fare sport tra quelli riconosciuti dal CONI dice come farlo.


Sanificazione, turnazione, presenza ospiti, obblighi e responsabilità in capo al presidente/responsabile dell' impianto sportivo.


NB: i Governatori hanno la loro autonomia, in caso di ordinanze palesemente in contrasto col bene e salute comuni l' intervento del governo rimette o meno le cose a posto.

Ultimo: fatto il regolamento d' uso, stablite le procedure di utilizzo del campo di volo, si scrive al Sindaco (che è anche ufficiale sanitario territoriale) e, presentato tutto l' incartamento, decide se accordare o meno la riapertura dell' impianto.


Suggerisco una attenta lettura del pdf linkato, 32 pagine chiare e scritte bene.
In caso: rileggerlo. per assimilarne i contenuti va letto almeno due volte.


buona lettura serale


PS: nel documento sono citate le Federazioni competenti (nel nostro caso AECI e nessun' altro) e gli EPS, enti di promozione sportiva, cui tante ASD sono affiliate per esser riconosciute dal CONI e godere dei benefici legali e fiscali.


Gli EPS sono solo questi: https://www.coni.it/it/enti-di-promozione-sportiva.html ed agiscono "in vece" del CONI. Dovevano passare sotto Sport & Salute da due anni, relegando al CONNI la gestione del solo sport professionistico, ma è ancora tutto in alto mare per questioni, manco a dirlo, politiche.


NB2: il documento dell' ufficio sport del governo è del 3 maggio. Il 4 maggio e poi ancora il 6 e stamattina AECI ancora non se ne era accorta. scrivendo anche comunicati se vogliamo imperfetti o fuorvianti. Stamane AECI ha chiesto chiarimenti. A mio parere sbagliando di nuovo, perchè non avendo recepito il documento del 3 maggio , cui pure è in indirizzo, stanno nel caos. il dcumento è stato inviato anche ai presidenti delel federazioni, quindi non potevano ignorarlo..
o forse si, visto che l' AECI non ha un presidente, e neanche un commissario legalmente insediato, non ha un Consiglio Federale (organi decisionale) per cui di fatto, non può decidere nulla. Il direttore Generale può solo presenziare in consiglio federale, ma senza diritto di voto in quanto il suo compito è solo quello di gestione dell' ente e dei suoi uffici interni. .


dallo statuto AECI:
Art. 32. Il Direttore Generale è a capo degli uffi ci dell’Aero Club d’Italia ed è scelto dal Presidente dell’Ente medesi-mo sentito il Consiglio Federale, secondo le modalità di cui alla legge 20 marzo 1975, n. 70 e successive modifi -cazioni ed in osservanza a quanto stabilito in materia dal d.lgs. 165/2001. Il Direttore Generale assiste alle riunioni dell’As-semblea e del Consiglio Federale. Il Direttore Generale cura, altresì, la redazione dei verbali delle deliberazioni dell’Assemblea e del Consi-glio Federale e li controfi rma. Il Direttore Generale coordina il lavoro di tutte le Commissioni e dei Comitati. Il rapporto lavorativo ed il trattamento economico del Direttore Generale sono stabiliti in conformità alla legge 20 marzo 1975, n. 70, al decreto legislativo 30 mar-zo 2001, n. 165 e dai relativi C.C.N.L. Il Direttore Generale, inoltre: a) cura l’attuazione dei piani, programmi e diretti-ve generali quali defi niti dall’Ente; b) adotta gli atti e i provvedimenti relativi all’or-ganizzazione dell’Aero Club d’Italia; c) adotta gli atti e i provvedimenti amministrativi ed esercita i poteri di spesa e quelli di acquisizione delle entrate; d) svolge attività di organizzazione e gestione del personale, nonché di gestione dei rapporti sindacali e di lavoro. Il Direttore Generale riferisce al Consiglio Federale sulle attività svolte.



quindi, IMHO, tutto poteva fare tranne che mettersi a scrivere di cose che non rientrano nei suoi uffici. Pi magari sbaglio, ma mi sembra sia così. In caso.. chiedo già scusa e perdono.



R.
__________________
WWW.AAVIP.IT
ranox non è collegato   Rispondi citando